adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Impianto casa in ristrutturazione

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Impianto casa in ristrutturazione

    Buongiorno forum, sono un neofita della materia ma ultimamente, dal momento che sto ristrutturando in maniera pesante la mia nuova abitazione, sono stato costretto ad informarmi un minimo riguardo l'eventuale utilizzo di energia pulita per soddisfare le mie esigenze energetiche. Cercherò di non essere troppo prolisso:L'ipotesi di partenza era (è) una pompa di calore aria/acqua coadiuvata con 2 pannelli solari (circa 5 mq) che avrebbero dovuto soddisfare la richiesta di acs e riscaldamento (pannelli radianti). Ultimamente tramite un tecnico sono venuto a conoscenza della geotermia. In particolare modo di un impianto combinato: la proposta consiste nel provvedere all'installazione di una pompa di calore acqua/acqua con delle sonde orizzontali (2 metri profonde) ed un impianto di pannelli solari, esclusivamente posizionati a 70 gradi quindi quasi verticali, che avrebbero mandato l'acqua calda prodotta in esubero durante l'estate ad aumentare la temperatura del terreno in modo tale da avere un COP oltremodo vantaggioso durante i mesi invernali o almeno i primi mesi freddi. Ho cercato di capirci un po' di più e un altro tecnico mi ha espresso che il vero impianto geotermico, in termini di resa e risparmio, lo si ha con le trivellazioni verticali (circa 2 da 100m) dove si potrebbe anche escludere l'installazione dei pannelli solari ma con una spesa che si aggira attorno ai 20000€. Mi trovo in una situazione che ogni cosa sembra essere meglio dell'altra ma non ne trovo il dritto. L'abitazione di 120 mq netti su due piani sita in zona climatica D con 2005 gradi giorno avrà una buona coibentazione (potrei avere i dati precisi) che la collocherebbero in una buona classe energetica B (cattiva A). Quale strada è la migliore da perseguire? Cosa pensate di questo impianto geotermico con pannelli solari?Perforazioni verticali o bastano le orizzontali?Aiutatemi! Il dilemma sta acquistando caratteri da incubo visto anche l'oneroso impegno economico. Grazie a tutti che spenderanno il loro tempo per una risposta

  • #2
    Caro Front,
    mi spiace dirlo ma come spesso accade alcuni tecnici propongono soluzioni "stravaganti".
    Ti premetto che sono stato uno dei primi ad appoggiare la tecnologia geotermica (a bassa entalpia), ma in tempi relativamente lontani, cioè quando la tecnologia non era in grado di dare soluzioni in casi critici.
    Allora (fino a circa 7-8 anni fa) le PdC avevano una criticità pesante alle basse temperature, generalmente con temperature poco sopra lo zero andavano già in crisi.
    Ecco perchè si andava a cercare la "fonte", da cui prelevare il calore e "pomparlo" in casa, nel terreno che mediamente ha una temperatura stagionale costante e molto più elevata (direi che la profondità minima è comunque 5-6 metri !!!)
    Sono stati fatti passi da gigante.
    Oggi una discreta PdC funziona egregiamente fino a temperature sotto lo zero termico e se si utilizzano macchine prestanti, sono in grado di produrre acqua alla temperature necessaria anche con 20 gradi sottozero senza fermarsi o diciamo "perdere colpi".
    Ovviamente le prestazioni cambiano con la temperatura, ma in zone come la tua dove la temperatura media dell'aria ambiente è piuttosto alta, non vedo per quale motivo bisogni spendere cifre importanti per i sondaggi geotermici non necessari. Importante è valutare l'andamento stagionale delle temperature e utilizzare macchine che prevedano un adattamento costante alla situazione, in modo da seguire il carico termico ed adattare sempre la potenza.
    Oggi sul mercato, a produzione tutta italiana, vi sono macchine ad inverter che permettono di avere valori di SCOP eccezionali ad un costo congruo. E parlo di macchine aria-acqua che possono SENZA ALCUN DUBBIO sostituire qualsiasi generatore a combustibile.
    Riguardo ai collettori solari termici io ho una opinione tutta personale pertanto non li consiglierei mai a meno che non si disponga di una grande massa (ad esempio una piscina !!!) su cui veicolare tutta l'energia prodotta in eccesso durante la stagione estiva.
    Eventualmente si potrebbe pensare a moduli soalri ibridi in cui la sovraproduzione estiva serva per l'ACS in aiuto alla PdC (che non sono fatte per produrre acqua ad alta temperatura !!!!!)

    Commenta


    • #3
      Front..dai GG che dichiari, non ritengo ci sia convenienza ad usare una geotermica...salvo che per latri motivi la posa delle sonde sia davvero economica..ad esempio perche comunque sbanchi ampie superfici e in profondità adeguate..o perchè devo comunque realizzare delle perforazioni profonde per avere un pozzo e quinid hai già la ditta che può perforare piazzata.
      altrimenti l'extra costo che devi spendere subito si ripaga troppo lentamente, e solo grazie al minor conusmo che una geotermica puo assicurare.

      Ma questo minoro consumo, in zona tua, non è poi esorbitante.

      Mettiamo che la casa ti assorba 12.000 kwh termici..cin una aria acqua consumeresti 3750 kwh (cop 3,2) e con una ad acqua mettiamo cop 5, 2400 kwh.

      Sarebero 1350 kwh anno...ma quanto valgono? con la tariffa D1 in teoria valgono 320 euro..dico in teoria perchè, se vuoi davvero spendere poco con una pdc, DEVI avere i FV..e allora i costo di 1350 kwh è di circa 100 euro/anno.

      Capisci bene che se devi fare 2 pozzi verticali...o interrare tracce orizzontali sotto lameno 2-3 metri...fai presto a spendere 10.000 euro...se anche li detrai in 10 anni, a 100 euro anno, quando rientri? E questo è vero anche se devi aggiungere 1 kwp di Fotovoltaico per "compensare" 1350 kwh anno di maggio consumo..ma è una spesa di 1000 euro in piu di pannelli, che detrai pure loro al 50%.

      Morale..metti una BUONA aria acqua e FV quanto basta ..e vedrai che spettacolo!
      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

      Commenta


      • #4
        Perfetto !

        Commenta

        Attendi un attimo...
        X
        TOP100-SOLAR