annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

dilemme sul sistema di condizionamento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • fcattaneo
    ha risposto
    Originariamente inviato da berny79 Visualizza il messaggio

    ora ho capito e mi è venuta una idea: il mio impianto è tutto da fare(casa nuova in costruzione).
    Se la casa è nuova sar'a sicuramente a basso consumo , cosi non ha davvero senso avere sia i fancoil che il pavimento radiante....

    Io userei il pavimento radiante sia per riscaldare che per raffrescare.

    X raffrescare l'acqua a 13 gradi della falda va benissimo ( è addirittura troppo... ) quindi userei quella senza nessun ciller in mezzo.

    Userei solo un paio di fancoil in serie al radiante per eliminare l'umidita nella fase di raffrescamento.

    Ad ogni modo l'acqua di falda sarebbe sufficiente anche ad alimentare direttamente i fancoil ( conosco persone che lo fanno con soddisfazione in case non a basso consumo quindi piu' penalizzate ).


    Ciao,
    F.

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    si, è quello che intendevo io...immergi nel pozzo un fascio tubiero..e poi la mandata la mandi al radiante...diretta o controllata da una miscelatrice, come desideri.
    Penso che se scambi nel pozzo a 13 gradi andrai abbastanza vicino ad avere una mandata a 19..dipende da che flusso di acqua hai nle circuito e da che flusso di falda hai nel pozzo (questo nessuno puo prevederlo bene..dipende anche da come piove nella stagione..).
    In alternativa, metti una pompa che aspira dal pozzo, uno scambiatore e poi alimenti il radiante...siccome emungi dal pozzo, acqua si rinnova sempre e resta fredda...e sei sicuro che funziona..altrimenti rischi di fare scambiatore "da pozzo" per nulla..dipende da cosa ti costa lo scambiatore...un prova potresti farla anche con del tubo di polietilene a spirale nel pozzo..

    Lascia un commento:


  • berny79
    ha risposto
    ora ho capito e mi è venuta una idea: il mio impianto è tutto da fare(casa nuova in costruzione).
    se io usassi il discorso dello scambiatore a tubi nel pozzo e sistema radiante così composto che ne pensi?
    collego i 2 lati del tubo di scambio a mandata e ritorno dell'impianto radiante comandato gia da miscelatrice elettronica.
    Se non erro la T di mandata in raffrescamento si aggira sui 19/20° se quella del pozzo è a 13 potrebbe essere sufficiente a farmi da scambiatore?
    spero di essermi spiegato abbastanza

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    si...se il pozzo ha un certo sui ricambio di acqua (da verificare però) potresti immergere un fascio tubiero in rame nel pozzo e usarlo come scambiatore.

    Non disprezzerei la capacita di condensare su fancoil di acqua a 13 gradi...di certo condensi! magari non tanto come se condensassi con acqua a 8-10 gradi, ma condensi alla grande.

    Se hai deumidificatore, potresti (mediante scambiatore) mandare acqua H24 al radiante a 19 gradi ...io se non avessi fancoil già installati farei proprio cosi..se invece hai fancoil cercherei di andare diretto ai fancoil con acqua del pozzo filtrata...se poi vedo che funziona, per anno dopo mi informo su costo di uno scambiatore immerso nel pozzo (per diminuire consumo elettrico della pompa)

    Lascia un commento:


  • berny79
    ha risposto
    grazie della risposta:
    -SI TRATTA DI FARE SOLO FREDDO(al caldo ci pensa la caldaia a legna con pavimento radiante)
    - ci avevo pensato al discorso di pompare H2O direttamente nei fancoil ma il termotecnico mi è parso scettico soprattutto nel potere deumidificante; anche se pensando meglio io il deumidificatore portatile gia ce l'ho e lo potrei utilizzare in abbinamento.
    - mi rispiegheresti la tua proposta con scambiatore nel pozzo!?
    se ho capito bene si tratterebbe di far circolare l'acqua in un circuito chiuso tra fan coil e tubi annegati nel pozzo che fanno da scambiatore, GIUSTO?
    GRAZIE

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    Ciao

    in effetti per non stare a spendere troppi soldi in scambiatori, se acqua del pozzo è abbastanza priva di sabbia, previo magari un buon filtro, potresti pompare direttamente nel fancoil...se hai 1300 lt ora a 13 gradi e riesci ad avere ritorno a 21 gradi, sarebbero circa 10 kw di potenza frigorifera, non male.
    Se recuperi quella, il consumo di una pompa da 1300 lt ora a 1,5 metri di prevalenza dovrebbe comunque essere un vantaggio.

    Certo, se annegassi nel posso uno scambiatore a tubi , potresti usare una pompetta da ricircolo da poche decine di W...ma bisogna vedere che "ricambio" di acqua hai nel pozzo..cioè se la falda ha un certo scorrimento o è piuttosto statica. Se usi il pozzo per altre finalità, emungendo, ovviamentericambi acqua e quindi resterebbe freddo comunque.

    Se la finalita è solo raffrescare...fare un impianto di fancoil idronici + pdc acqua acqua + pompa pozzo..mi pare uno spreco..meglio dei tradizionali split con unita interne ad espansione diretta...molto piu prestazionali rispetto ad un sistema ad acqua con pompa pozzo.

    Se invece usi i fancoil anche per scaldarti, sempre con pdc, allora i conti li devi impostare su inverno..e se è conveniente, chiaro che poi il raffrescamento lo fai con impianto che metti per il caldo, poco importa se non è il piu efficiente, basta che lo sia in inverno..

    L'alternativa piu "classica" sarebbe pompa pozzo+scambiatore + ricircolo nei FC di acqua tecnica...bisogna un po vedere i preventivi cosa dicono..

    In teroia facendo un uso geotermico della falda...in alcune provincie devi chiedre permesso..e a volte chiedono n pozzo di reimmissione...vedi tu.

    Se devi fare lavori esterni, e hai davvero falda cosi superficiale (anche in estate?), di converrebbe annegare in falda del tubo di politene e farti uno scambiatore geotermico.

    Lascia un commento:


  • berny79
    ha iniziato la discussione dilemme sul sistema di condizionamento

    dilemme sul sistema di condizionamento

    salve a tutti,ho cercato tra le discussioni ma non ho trovato nulla che mi desse delucidazioni;vi spiego il mio problema:
    mi trovo a fare casa e volevo predisporre l'impianto di condizionamento ma pensando a che tipologia per risparmiare nell'utilizzo non ne vengo a capo.
    Mi trovo ad aver una quantità di acqua abbastanza rilevante(circa 1.3mc/h per 3/4 della giornata) ad una profondità di circa 1.50m dal livello del pavimento dell'interrato con temperatura di 12/13° in pieno estate con 35° e mi domandavo se potesse essere utile a farmi risparmiare.
    Il mio termotecnico mi avrebbe proposto un sistema di condizionamento ad acqua refrigerata con refrigeratore acqua-acqua e ventilconvettori.
    M il mio dubbio viene dal fatto che si il refrigeratore acqua-acqua rende di più del sistema normale ma in più devo considerare la potenza della pompa che andrebbe nel pozzo.
    Ma c'è un però, infatti alla mia perplessità ho avuto come risposta che il refrigeratore dovrebbe consumare quasi nulla per via della bassa temperature di raffreddamento dell'acqua di cui dispongo.(ci dovrebbe essere un free cooling)
    Tra chi legge c'è qualcuno che mi può aiutare a capire meglio tutto il discorso?
    si parlerebbe di un impianto con resa frigorifera di 6/7 KW e 3o4 punti interni di distribuzione.
    GRAZIE A TUTTI COLORO CHE MI POTRANNO AIUTARE
Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR