Consiglio PDC da sostituire a caldaia a Pellet - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consiglio PDC da sostituire a caldaia a Pellet

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consiglio PDC da sostituire a caldaia a Pellet

    Buonasera a tutti, vivo in pianura in provincia di Perugia, casa in classe A, 120 mq tutta su un piano, riscaldamento a pavimento, boiler ACS e caldaia a pellet ungaro CTU24 in diretta senza puffer.
    Io ho la problematica delle accensioni, visto che quando la caldaia scalda, la T nel bypass sale e la caldaia va in standby per sicurezza, si spegne e si riaccende.
    Spendo circa 700€ di pellet.
    Vorrei sapere come funzionano più precisamente le PDC, di quanta potenza mi occorrono, il costo e cosa comporterebbe mdificare nel mio impianto.
    Mi scuso per tutte queste domade, ma in materia sono davvero ignorante.
    Io la caldaia la tengo accesa circa 8 ore, dalle 12 alle 20.
    Con questo lasso di tempo di accensione, con la PDC spenderei più, meno o uguale?
    Grazie.

  • #2
    Una prima considerazione..700 E di pellet sono circa penso (a 4 euro al sacco da 15 kg) 175 sacchetti cioe 2600 kg.
    Se ha 5 kwh di PCI, significa che usi 13.000 kwh di carburante per 120 mq..cioe 110 kwh/mq anno.
    Una classe A dovrebe fermarsi a 30..correto? quindi apparentemente consumi 4 volte piu del previsto.

    Prima di dimensionare una pdc, bisognerebbe capire questo "problemino".
    Dipende dal fatto che è esuberante e funziona male?
    Oppure è la vera resa del pellet?
    oppure la casa è A solo sulla carta?

    Come fai acs in estate?

    Una classe A da 120 mq consumerebeb 3600 kwh anno..che una pdc a Perugia puo fare consumando 1000 kwh elettrici, che in D1 ti costano circa 200 euro.
    Questo anche senza contare eventuali aiuti che un piccolo impinato FV puo darti.

    Certo, recuperare il costo di una pde con un riaprmio annuo di 500 euro anno (700-500) non è impossibile...ma prima bisogna davvero capire bene come mai consumi 4 volte piu del teorico.


    Una pdc per 120 di A costa meno di quel che ti ho detto in privato...penso attorno a 5000 euro o anche meno...deraibili.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

    Commenta


    • #3
      Io attualmente consumo un sacco di pellet al giorno nei momenti più freddi.. non credo che una 24kw sia possibile consumare di meno!

      Commenta


      • #4
        P.s. dal tuo conto dovrei utilizzare 45 sacchi per 180 giorni di accensione, ovvero 4 kg di pellet al giorno??? Magari esistesse una caldaia che con un sacco di pellet facesse 4 giorni!!! Trovami una persona che consuma 180 euro di pellet all'anno per avere sempre 21 gradi! Forse in tunisia!

        Commenta


        • #5
          Ma hai una casa in classe A, il che vuol dire che 24 kW non ti servono mai mai mai.... se non per fare l'acs.

          I conti te li ha fatti marcober, consumi pellet per 13000 kWh quando invece dovresti consumarne per 3600, cioè spendi 4 volte di più di quanto dovresti.

          Va prima capito perché. O la casa non è affatto classe A, o tieni una T tropicale in casa, o la caldaia lavora male, o consumi una marea di acs.... bisogna indagare un po.

          Prova a spiegare come hai regolato la caldaia e la T in casa.
          PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

          Commenta


          • #6
            Ho scritto sopra.. ribadisco.. consumare 180 euro di pellet in un anno, 4 kg al giorno, è IMPOSSIBILE

            Commenta


            • #7
              Considera che nel forum biomassa, mi hanno detto che con un impianto a regola d'arte, con puffer, la caldaia farebbe un'accensione ogni 4 ore, 6 in un giorno..Per un accensione consuma circa 500 grammi di pellet, ovvero 3 kg solo per le accensuoni, e con 1 kg di pellet dovrei portare l'acqua 6 volte da 40 gradi a 60 gradi in un puffer da 1000 litri? 180 grammi a volta? Non scherziamo!

              Commenta


              • #8
                Ibra..non ti scaldare..ma purtroppo la realta è quella...se hai davvero un classe A, dovresti consumare da classe A, non credi?
                Sarebbe come dire che compri una utilitaria piccola e leggera apposta per consumare poco e poi scopri che consuma 4 volte...no penso reagiresti dicendo che è normale..che va bene cosi..che è "impensabile" fare 100 km con 4 lt e quindi è giusto consumarne 12...andresti dritto dal cncessionario e gli diresti di ridarti i soldi , che con 12 o 16 lt/100 km usi un fuorgone.


                Dai dati che ci dai, esce quello...una A dovrebe consumare 120*30=3600 kwh termici..in realta di pelelt ne usi 13.000

                Poi che tutto sommato non spendi tanto...non è nemeno tanto vero..ci sono discusisoni di chi ha case in classe B (non A) che di metano spendono meno di te di pellet..e questo dovrebbe farti fare qualche riflessione.

                Poi, che una 24 kw su una A sia probabilmnete inefficiente (sarebbe come montare un 3000 a benzina su una 500 d'epoca e pensare di andare in citta consumando poco...), è probable..come è probabile che una caldaia a pellet non faccia sempre quel che promette sul catalogo.

                Oppure us fiumi di acs...

                Oppure un insieme di tutti questi fattori...sta di fatto che tu sui 13.000 kwh/120=108 kwh/mq anno...che mi pare una C alta quasi D.

                per cui accetta i ns consigli come stimolo a capire cosa c'è che non va..un atteggiamento di rifiuto non penso che ti aiuterà..d'altra parte che sia esuberante lo hai capito da solo..tu ensi che rtale esubero non impatti su efficienza? se si..c'è solo da capire quanto..e una prima stima te l'ho fatta.

                Di certo non dipende solo da quel fattore..tuttavia se pensi di cambiare caldaia o passare a pdc, dovresti prima capire che involucro hai davvero..se è A o e C/D
                CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                Commenta


                • #9
                  Scusa Marco ma non riesco a capire come possano bastare 4 kg al giorno se 3 ce ne vogliono per le accensioni!

                  Commenta


                  • #10
                    penso tu ti riferisca al fatto che usa 3 kg di pellet prima di inziare a mandare acqua calda oltre la valvola anticondena, è cosi?

                    questo è gia un primo elemento.

                    tale energia è quella assorbita dalla'acqua e dal mantello della caldaia prima che il tutto arrivi a circ a65 gradi e anticondensa apra verso il circuito radinate.
                    Se poi la caldaia si spegne, tutta questa energia (compresa quella nei tubi del circuito primario, a monte della miscelatrice) resta tutta inutilizzata..il tutto si raffredda in 3-5 ore, ma non fnisce in casa.
                    Energia dell'acqua di caldaia va su pe ril camino..quella dei tubi primari va nele fondamenta.
                    Mettiamoc he questo capiti 2 volte al giorno..per 150 gg di inverno..sarebbero gia 900 kg di pellet buttati nel camino e non in casa.

                    Se invece un tuo collega ha una caldaia a pellet da 10 kw che mosula sino a 3 (mi pare ci sian una Nordflame da 10 kw), e la usa sul radiante H24 (magari di una casa classe B e non A), allora lui magari la accende al 1 novembre e la spegne al 30 marzo...e quindi invece di avere 300 trasnitori d 3 kg ne ha UNO in tutta la stagione. (ho fatto 2 estremi per farti capire meglio)

                    ecco come si puo fare efficienza negli impinati.

                    Sempre per fare un paragone automobilistico..sarebbe come andare da Milano a Roma con una fiat 500 a 90 all'ora costanti in autostrada...oppure andarci con un SUV da 200 CV a 160 di media MA fermandosi a tutti gli autogrill a fare pipi, mangiare, telefonare, rifornimento, etc...ci metti lo stesso tempo ma consumi 4 volte di più.
                    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                    Commenta


                    • #11
                      Non tutte le case sono uguali. Se tu avessi una casa passiva potresti tenere la tua caldaia sempre spenta, ad esempio. Tu dici di avere una casa in classe A, che vuol dire molto molto molto isolata. Che vuol dire che le basta molto molto molto poco per rimanere calda.

                      Questo in teoria.

                      Se ora anziché continuare a dire che è impossibile quello che ti si dice rispetto a come dovrebbe essere inizi a rispondere alle domande che ti stiamo facendo magari si può capire come mai la pratica sembra diversa.

                      Altrimenti perché vuoi cambiare la pellet in una PDC? Spenderai solo di più di corrente.
                      PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                      Commenta


                      • #12
                        Per lo sbattimento di pulirla e mettere pellet! Comunque a quali domande non ho risposto? Ho tutto coibentato con 7 cm di polistirolo dentro e 7 fuori, infissi in pvx a 5 camere, vetri 8/9-15-8/9 basso emissivo piu argon.. più di così, per quanrlto riguarda marco, stai dicendo quello che dico io, ovvero se avessi una caldaia da 8 kw magari farebbe una sola accensione

                        Commenta


                        • #13
                          Consiglio PDC da sostituire a caldaia a Pellet

                          7+7 cm di polistirolo a Perugia mi sembrano pochi per una classe A.

                          Riguardo alle domande, mi quoto.
                          Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                          Prova a spiegare come hai regolato la caldaia e la T in casa.
                          PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                          Commenta


                          • #14
                            Con inverni con massime a 6 o 7 gradi è poco? Temp caldaia 65 e in casa 20,5

                            Commenta


                            • #15
                              Ibra..ma hai una certificazione in classse A...oppure "presumi" di aver fatto una A?
                              Io leggevo dei conti fatti da un Certificatore..che dimostrava che se in una A non metti la VMC...e quindi apri le finestre come da Normativa (mi pare 5 minuti ogni 2 ore se abitato), di fatto perdevi calore in quantita tale che non eri piu in A..cioè per essere in A serve una VMC.
                              Se non erro , per essere Casaclima, lo devi avere per forza.
                              Insomma..un conto è essere pe rcerto in A ed usare la casa in modo adeguato ala A 8usare una VMC ad esempio)..altro è dire "ho isolato bene e dovrei essere in A..."
                              SOno certo che hai fatto il massimo...ma una classe A vera è comuqnue un obitetivo non facile patendo dal nuovo..e spesso fuori portata ristrutturando anche con cappotto..perche magari il ponte termico muro/tetto/solaio non riesci s risolverlo..idem pavimento/muri...
                              Insomma..se invece di A sei C..allora il delta fra quanto consumi e quanto dovresti..diventa spiegabile facilmente con inefficienza caldaia esuberante..altrimenti è una cosa da indagare, ma non normale come pensi tu.

                              vetri 8/9-15-8/9
                              Ma cosa sono..antintrusione?
                              Ma ne vale la pena? mi dicevano che poi s eli prendi a mazzate, loor non cedono ma cede il premivetro che tiene il vetro in posizione...e quindi alla fine...
                              CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                              Commenta


                              • #16
                                Ho la certificazione dell'ingegnere chiaramente! E le finestre non le apro assolutamente 5 minuti ogni due ore ma la mattina 30 minuti e poi torno alle 19 dal lavoro, quindi il calore, vai tranquillo che non si disperde, pensa che aprendo 30 minuti, appena le richiudo, dopo 1 ora la temperatura è come se non le avessi aperte!
                                Detto questo, il nocciolo della questione, quello del topic è secondo voi, da quanti kw ci vorrebbe una PDC aria+acqua ed a quale costo comprensivo di lavoro?
                                Euro più, euro meno, visto che se mi fai il conto di 200 euro all'anno, considerate le detrazioni ed il fatto che vendo la mia caldaia, rientro in un paio di anni nella spesa, qualora fosse intorno ai 5000 euro

                                Commenta


                                • #17
                                  Sono i vetri che vedi nelle vetrine dei negozi, stesso principio.. li prendi a mazzate ma non li rompi, e non cede assolutamente il fermavetro.. resistono ad un proiettile sparato da 1 metro

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da ibracadabra84 Visualizza il messaggio
                                    Detto questo, il nocciolo della questione, quello del topic è secondo voi, da quanti kw ci vorrebbe una PDC aria+acqua ed a quale costo comprensivo di lavoro?
                                    le risposte sono 2:

                                    se la tua casa è davvero A come pensi il conto è 200 euro anno in D1.
                                    se invece devi sostituire 700 euro di pellet, cioè 2600 kg di pellet, cioè 13.000 kwh termici, avresti bisogno di 3700 kwh elettriic che in d1 costano 750 euro. tale costo potrebbe diventare di nuoov 200 euro se hai 3 kw di FV da dedicare completamente alla pdc.

                                    Ora sta a te decidere che risposta preferisci...se preferisci dire che a casa è di certo A e i 3/4 dell'energia che sviluppi scappa dal camino...oppure che tale cosa non può essitere e quindi la A è solo sulla carta

                                    Comuqnue cambiare aria 5 minuti ogni 2 ore (ovvio notte escluso) oppure 30 minuti ogni 12 ore..è la stessa cosa!! curioso come a volte la realta sia percepita in modo diverso a secndo di come la si guardi...
                                    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Hai ragione però la temperatura non si disperde perché come ti dicevo, dopo un'ora torna a regime.
                                      Se nella peggiore delle ipotesi dovessi cosnumare 13000 kw spenderei praticamente come il pellet senza tutte le menate del caso.
                                      Sai dirmi da quanti kw mi ci vorrebbe una pdc aria/acqua e da quanti kw?
                                      Hai un link magari per indicarmi il prezzo?
                                      P.S. con un contatore da 3 kw va bene? quanto assorbe?

                                      Commenta


                                      • #20
                                        prendi la giornata piu ferdda dell'anno..quanti kg di pellet usi? diciamo 30?
                                        diciamo che ha 5 kw al kg?
                                        diciamo che la tua caldaia ha resa 70%?
                                        sono 100 kwh al giorno...se la usi 24 ore al giorno..sono 4,37 kw di potenza necessaria..per stare dalla ragione direi ti serve una macchina da 5-6 kw di potenza...potresti spendere 5-6 mila euro.
                                        Per non rischiare il contatore dovrebbe essere 4,5 o meglio 6..se non hai FV.
                                        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Altro aspetto da considerare, avevo un 4,5 kw e spendevo 130€ in due mesi, ora con il 3 kw spendo 70€ in due mesi.. mi costa di media il 40% in meno anche in estate visto che le tariffe al kw e le spese fisse sono diverse per i 2 tipi di contratto.
                                          Detto questo, 5/6000 compreso il lavoro? potresti darmi un link per farmi vedere che tipo di macchina ci vorrebbe?

                                          Commenta


                                          • #22
                                            comunque, io accendo solo dalle 12:30 alle 20:30 e nei giorni più freddi uso circa 20 kg, quindi teoricamente mi basterebbero 2kw, sbaglio?

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Mitsubishi Electric Pompa di Calore Ecodan: Split Hydrobox EHSC-VM6C + PUHZ-SW40VHA - ShopClima.it

                                              con 6 mla dovresti farcela..poi ci sono anche machine cinesi che costano molto meno...
                                              CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Come ti ho scritto sopra però dovrebbe bastare da 2 kw, sbaglio?

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Consiglio PDC da sostituire a caldaia a Pellet

                                                  Originariamente inviato da ibracadabra84 Visualizza il messaggio
                                                  Temp caldaia 65 e in casa 20,5
                                                  Ma tu mandi in diretta 65 gradi nel pavimento??

                                                  Magari anche con un bel termostato che chiude i circuiti sopra 20.5....?
                                                  PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Ovviamente ho valvola miscelatrice, entra a 35

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      E allora è quella caldaia che davvero lavora solo per buttare energia nel camino, come intuito da marcober. Hai un'efficienza bassissima.... che certamente puoi correggere con PDC oppure mettendo un accumulo sul riscaldamento per far "sfogare" la caldaia troppo esagerata.
                                                      PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        E qui si torna daccapo, senza spendere un euro, non potrei vendere la mia da 24 e comprarne con il ricavato una più piccola?

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Anche utilizzando una caldaia a pellet con potenza minore il tuo impianto con miscelatrice e senza accumulo sarà soggetto a continui on/off.
                                                          Un conto è utilizzare una caldaia a gas a condensazione ed impostarla in bassa temperatura, altra cosa è mandare 65° in ingresso alla valvola mix .... questa si chiude al 99% e quindi si innalza repentinamente il ritorno in caldaia e la fa spegnere praticamente subito !
                                                          Con combustibili a biomassa e impianto radiante a BT ci vuole sempre accumulo volano termico !
                                                          Il progettista e/o installatore di un tale impianto non mi sembrano molto ferrati in materia .....
                                                          Con PDC dimensionata secondo i conti che ti ha fatto marcober a mio parere avrai sicuramente un aumento di efficienza globale dell' impianto ed un funzionamento più regolare.

                                                          Vendi Caldaia pellet e vai di PDC ...
                                                          Non mi pare di aver letto come produci ora ACS ....
                                                          Ultima modifica di fabioe; 14-11-2015, 21:32.
                                                          Casa gas-free provincia di Pavia 180 m2 involucro classe B (vicino alla C) - Impianto FTV 5,39 kwp - PDC Aquarea 7 kw serie F alta connettività con modulo HPM- Piano cottura ad induzione Ikea
                                                          EV - ZOE 41 kwh - Rasaerba e Tagliabordi a batteria litio 40 V Greenworks

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Boiler con valvola a 3 vie che da la precedenza ad acs

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X