adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Esperti e professionisti in Piemonte

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Esperti e professionisti in Piemonte

    Ciao,

    volevo sapere se sapete indicarmi a chi potrei rivolgermi per un preventivo per effettuare un impianto di riscaldamento/raffreddamento per la mia casa che devo ristrutturare completamente. Inserir il riscaldamento a pavimento (che pare essere il + indicato). Gli impianti di ristrutturazione includono anche la creazione di un vespaio tutto sotto la casa e sono indeciso se utlizzare una pomap aria/acqua sfruttando il vespaio oppure una pompa acqua/acqua: la falda solitamente arriva al max ad una profondità di 3 metri in estate. In invernosi trova anche solo a 1,5 metri di profondità.

    Ovviamente rifar (o meglio far: trattasi di una casa mooolto vecchia con muri spessi ma senza particolari strati di isolamento) l'isolamento su tutta la casa, quindi preferirei qualcuno che sappia anche consigliarmi sul miglior modo per isolare la casa.



    Grazie a tutti

  • #2
    Nessun amico del nord-ovest che sappia consigliarmi?

    Sono andato questa mattina per misurare la temperatura dell'acqua di falda (fino alla profondità 3,5-4 metri niente acqua poi, il pozzo che da 10 anni che non viene utilizzato si riempito di terra) lascio ugualmente un termometro per alcuni minuti sul fonodo. Quando lo tiro su noto che la temperatra segnata salita a +12 C. Ne sono rimasto stupito la minima della notte stata di -5 C ed al momento della misurazione c'erano ancora -2 C. Credevo che la temperatura sarebbe stata + bassa, ma forse, se avessi potuto misurare la temperatura dell'acqua lo sarebbe stata, o sbaglio?


    Saluti e buon anno a tutti !!!

    Commenta


    • #3
      Non che sei stato molto chiaro.
      Il pozzo profondo circa 3-4 metri, non c' acqua, tu hai mandato un termometro sul fondo e dopo un p l'hai ritirato e presentava una temperatura di 12C, ma in quel momento quale era la temperatura dell'aria in superficie?
      Per fare una misura pi completa dovresti mandare gi, uno di quei termometri che memorizzano la temperatura minima, magari se ne prendi due, misuri anche quella superficiale e puoi fare dei confronti completi.
      Comunque normale che anche a pochi metri di profondità l'aria abbia una certa differenza di temperatura, già verificato in tanti anni di uso di vespai aerati.
      Quando autoconsumiamo 1 kWh di energia del nostro impianto FV stiamo "evitando" di far produrre in Italia 2,43 kWh di energia primaria.

      Commenta


      • #4
        CITAZIONE (dotting @ 29/12/2007, 13:41)
        Non che sei stato molto chiaro.
        Il pozzo profondo circa 3-4 metri, non c' acqua, tu hai mandato un termometro sul fondo e dopo un p l'hai ritirato e presentava una temperatura di 12C, ma in quel momento quale era la temperatura dell'aria in superficie?
        Per fare una misura pi completa dovresti mandare gi, uno di quei termometri che memorizzano la temperatura minima, magari se ne prendi due, misuri anche quella superficiale e puoi fare dei confronti completi.
        Comunque normale che anche a pochi metri di profondità l'aria abbia una certa differenza di temperatura, già verificato in tanti anni di uso di vespai aerati.

        Probabilmente non hai letto bene, perch avevo specificato che la temperatura esterna dopo essere arrivata ad un minimo di -5 era ancora a -2.
        Sono rimasto stupito, perch mi stato detto che prelevare l'acqua a soli 3 4 metri di profondità per realizzare un impianto acqua-acqua probabilmente non sarebbe andato bene, in quanto la temperatura dell'acqua a quela profondità avrebbe risentito troppo dell'influenza del clima esterno. Per poi ho letto che questi sistemi funzionano bene con una temperatura dell'acqua che va da 8 a 12 C.
        Ma allora non necessario prelevare l'acqua di falda profonda oltre i 10 mt.

        O mi sfugge qualche cosa?

        Commenta


        • #5
          Ti sfugge il fatto che un conto misurare la temperatura di un fluido a cui non si sottrae calore, altro la capacità che questo fluido mantenga quella temperatura quando gli si riversi fluido a temperatura pi bassa, in presenza di una PDC.
          Quando autoconsumiamo 1 kWh di energia del nostro impianto FV stiamo "evitando" di far produrre in Italia 2,43 kWh di energia primaria.

          Commenta


          • #6
            Salve,

            ho letto le vostre discussioni e posso contribuire con quanto segue:

            . il sistema meno costoso dal punto di vista dell'investimenti iniziale, nel tuo caso, la pompa di calore aria-acqua

            . il sistema acqua-acqua senz'altro sfruttabile nel tuo caso, applicherei comunque uno scambiatore a piastre intermedio con antigelo, ma devi fare domanda (se vuoi eseguire l'impianto legalmente) sia per il prelievo che per la riimmisisone in falda.
            Se ti danno il permesso devi pagare comunque un canone annuale.

            . Ecco perch il sistema geotermico verticale-acqua il pi interessante dal punto di vista di autorizazzioni e costi d'esercizio annuali.

            . A quel punto non ti resta che mitigare la dispersione termica della tua struttura edificata esistente (con defiscalizzazione finanziaria 2007 che include anche la pompa di calore).
            Se mi fai avere qualche dato in pi cerco di aiutarti, anche via posta personale.

            Grazie saluti.

            Luca Giordano, ing e bio-arch.
            www.tecnoclima.ch

            Commenta


            • #7
              In che zona del piemonte ti trovi ?

              Commenta

              Attendi un attimo...
              X
              TOP100-SOLAR