grosso problema con PDC acqua-acqua - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

grosso problema con PDC acqua-acqua

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • grosso problema con PDC acqua-acqua

    Buongiorno a tutti , nel 2012 ho installato una PDC produzione climaventeta WWR 0031 M MTD/S , tutto bene o quasi fino ad oggi , il display mi segnala ER 05 e non mi consente il tacitamento ed il riarmo manuale , il problema sembrerebbe derivare dal circuito bassa pressione ed io spero tanto sia il pressostato difettoso .
    L'assistenza viene , carica di gas , alla ripartenza del compressore salta il magnetotermico dedicato , dopo una verifica salta fuori che la perdita ha fatto entrare acqua nello scambiatore e nel compressore , risposta , le costa meno prendere una PDC nuova !!!!!
    A parte questo sembrerebbe che il problema è sorto xchè l'h2o di falda entra direttamente nella PDC , come è possibile ovviare a questo problema ??
    Non oso rivolgermi al mio termotecnico , dato che non ci ha pensato preventivamente , probabilmente non è molto qualificato .
    Grazie a tutti

  • #2
    di per se , non sarebbe un problema far entrare acqua diretta nello scambiatore..mi pare che i loro schemi di montaggio non prevedono un ulteriore scambiatore frapposto.
    Però ci sono, mi pare, indicazioni sulla qualita del'acqua che la alimenta...specie la coducibilità, ph, alkalinita..rispettate? hai fatto fare analisi prima di installarla?
    Altra cosa..scambiatori si possono anche forare causa eccessiva velocità del flusso che vi scorre dentro..specie in presenza di impurezze che possono essere abbrasive

    Nel 2017..salvo specifiche esigenze, io non adrei piu verso una WW..avevi cop discreti? nonostante la pompa sul primario?

    Comque se non devi andare diretto , devi frapporre ulteriore scambiatore in modo che se si fora, mescoli acqua con acqua e no arriva piu acqua al compressore,,ma devi alimentare una ulteriore pompa...per cui torno a consigliare aria acqua
    Ultima modifica di marcober; 06-03-2017, 15:26.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

    Commenta


    • #3
      Ci ho pensato , è che sinceramente mi scoccia che dopo 5 anni mi si dica che è meglio sostituirla piuttosto che ripararla
      non stiamo mica parlando di un paio di scarpe , se tornassi indietro probabilmente non abbandonerei la buona vecchia caldaia a metano

      Commenta


      • #4
        capisco...e io infatti consiglio a tutti quelli che me lo chiedono di non usare le WW, specie se a falda (posso tollerare sulle Alpi le Brina-Acqua, sia perche il circolatore consumo poco, sia perche con glicole non hai problemi di corrosione che hai avuto tu)..ma le WW non mi piacciono..emungere acqua per ripomparla nel sottosuolo....non so..mi sa di processo inquinante...sarò prevenuto.

        Non so che potenza sia la tua pdc..ma il tuo clima è simile la mio..e oggi ci sono Aria acqua fantastiche... io l'ho messa nel 2013, quindi 1 anno dopo la tua..ma oggi mi sembra gia sorpassata (anche se ovvio, spero duri ancora 10 anni!! sgrat sgrat)
        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

        Commenta


        • #5
          Finalmente è arrivato il preventivo , il costo è di 1/4 rispetto alla sostituzione , quindi la riparo e me la tengo .
          Volevo chiedere un consiglio , per evitare che l'acqua presa dal pozzo passi all'interno della PDC , è possibile secondo voi creare due circuiti con interposto uno scambiatore ??

          Commenta


          • #6
            Si ma ci vuole una pompa in più .... e quindi abbassi ulteriormente il COP.
            Oppure puoi usare un accumulo con serpentina, previo calcoli per corretto dimensionamento accumulo/serpentina
            Casa gas-free provincia di Pavia 180 m2 involucro classe B (vicino alla C) - Impianto FTV 5,39 kwp - PDC Aquarea 7 kw serie F alta connettività con modulo HPM- Piano cottura ad induzione Ikea
            EV - ZOE 41 kwh - Rasaerba e Tagliabordi a batteria litio 40 V Greenworks

            Commenta


            • #7
              Fabio..scambiatore o serpentina..sempre una pompa in piu ci vuole , giusto?
              a quel punto uno scambiatore ingombra meno ed è piu efficiente..
              CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da montgomery Visualizza il messaggio
                Ci ho pensato , è che sinceramente mi scoccia che dopo 5 anni mi si dica che è meglio sostituirla piuttosto che ripararla
                non stiamo mica parlando di un paio di scarpe , se tornassi indietro probabilmente non abbandonerei la buona vecchia caldaia a metano

                Io gia molto prima di 5 anni fa sconsigliavo caldamente le PDC acqua/acqua... ma il forum era pieno di "geni" che dicevano che erano superiori alle aria/acqua... ora sono spariti tutti...
                Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                  Fabio..scambiatore o serpentina..sempre una pompa in piu ci vuole , giusto?
                  a quel punto uno scambiatore ingombra meno ed è piu efficiente..
                  Certo, era sottinteso anche con opzione accumulo, con scambiatore c' è comunque rischio di rottura dello stesso x impurità nell' H2o di falda ... certo meglio cambiare quello piuttosto che compressore e scambiatore PDC ....
                  Con serpentina in accumulo non corre rischio nemmeno il circuito primario da falda.
                  Casa gas-free provincia di Pavia 180 m2 involucro classe B (vicino alla C) - Impianto FTV 5,39 kwp - PDC Aquarea 7 kw serie F alta connettività con modulo HPM- Piano cottura ad induzione Ikea
                  EV - ZOE 41 kwh - Rasaerba e Tagliabordi a batteria litio 40 V Greenworks

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da fcattaneo Visualizza il messaggio
                    Io gia molto prima di 5 anni fa sconsigliavo caldamente le PDC acqua/acqua... ma il forum era pieno di "geni" che dicevano che erano superiori alle aria/acqua... ora sono spariti tutti...
                    Le pompe di calore acqua-acqua sono e continuano a essere superiori alle aria-acqua.
                    Il COP è, salvo rari casi (le mezze stagioni), nettamente superiori; è costante, mentre con la aria-acqua è più basso proprio mentre i carichi sono più alti perchè fa più caldo/freddo; sono più silenziose; se la temperatura va sotto zero i cicli di sbrinamento possono pesare discretamente sul rendimento...

                    Dopodichè bisogna valutare caso per caso e, diciamo, ti dò ragione se mi dici che su piccole taglie questa valutazione può essere troppo onerosa. Se l'acqua di falda in zona è troppo dura, mineralizzata, aggressiva...meglio sonde geotermiche o aria-acqua.

                    Commenta


                    • #11
                      Sono 30 anni che uso una pdc a/a e non ho mai avuto problemi. Forse è il filtraggio e la demineralizzazione fatta prima.
                      Je suis Charlie e amo mamma e papà.

                      Commenta


                      • #12
                        Alla fine la ho riparata , 3000 euro tra ricambi e manodopera
                        Rimessa in funzione il 20 giugno 2017 , ha funzionato sino al 04 agosto 2017
                        stesso identico problema , si è autodistrutta in 40 gg , peccato che climaveneta si rifiuti di fornire la benché minima garanzia e non sa nemmeno fornirmi spiegazioni
                        dopo aver interpellato un responsabile di climaveneta lo stesso mi riferisce che le loro macchine sono perfette , compresa la mia , è che la stessa messa in funzione in qualsiasi altro sito non avrebbe problemi !!!! Alla mia richiesta di spiegazioni non ha saputo darmi risposta
                        mi dice che sicuramente lo scambiatore lato sorgente facente parte della pdc si è ghiacciato X colpa del mio impianto , peccato che l'acqua del pozzo entra a 12 gradi ed è il circuito frigorifero della pdc che eventualmente lo ghiaccia = risposta di climaveneta : le ripeto che e' colpa del suo impianto
                        un muro di gomma !!!
                        gli ho offerto di riacquistare la loro PDC di m***a , ma mi ha detto che non rientra nella loro politica , ti credo sono stato solo io e pochi altri ignoranti a farmi fregare da questa ditta del piffero W il Made in italy . Il pannello frontale è fissato con viti autofilettanti direttamente nella lamiera , dopo che lo smonti due volte non si avvita più'
                        Con il bollitore mi sono trovato bene , infatti e' della MARANI con il rivestimento marchiato climaveneta , lo comperano da MARANI e te lo vendono al doppio , PIDOCCHIOSI
                        Consiglio : STATE ALLA LARGA DAI PRODOTTI CLIMAVENETA

                        PS giusto per togliervi qualsiasi dubbio sull'affidabilità di CLIMAVENETA , le analisi dell'acqua del pozzo sono perfette come da specifiche richieste dal produttore e l'impianto è stato realizzato con tutti i dettami forniti da climaveneta tant'è che quando è stato stilato il rapporto di messa in funzione i tecnici hanno rilevato che soddisfaceva le richieste della casa madre

                        Commenta


                        • #13
                          Qualche volta gli avvocati servono. Temo però che ti servirebbe una perizia di terza parte per avere qualche garanzia di successo. A volte anche le associazioni di consumatori aiutano.
                          Je suis Charlie e amo mamma e papà.

                          Commenta


                          • #14
                            Scusi, ma si è formato del ghiaccio nei tubi lato sorgente?
                            O è un'ipotesi sulla loro rottura?

                            Altra cosa: se non ho capito male, la sua PDC acqua-acqua scambia(va) calore con l'acqua di falda direttamente, senza passare per uno scambiatore di calore intermedio.
                            Non sono un progettista ma finora io ho sempre visto impianti ad acqua di falda che usano lo scambiatore intermedio: fa perdere un po' di COP/EER ma evita questi casini.
                            E ovunque ho letto che conviene installarlo, salvo casi particolarmente fortunati (es. durezza inferiore a 20°F).

                            Quindi non per fare l'avvocato di Climaveneta, ma temo che davvero sia un problema dell'impianto e giustamente loro rivendicano di non doversi sostituire a una buona progettazione/realizzazione d'impianto.

                            Commenta


                            • #15
                              Piccola domanda: quali sono i limiti della loro fornitura e cosa hai fatto tu?
                              Je suis Charlie e amo mamma e papà.

                              Commenta


                              • #16
                                Buonasera, non ho capito se usi direttamente acqua di falda con pozzo di presa e pozzo di resa o se hai dei pozzi con tubo andata e ritorno a circuito chiuso ?
                                Sono due cose differenti e nel primo caso necessiti di scambiatore e nel secondo invece l acqua va bene anche se va direttamente alla PDC a patto che però ci siano filtro e flussostato e acqua addolcita .
                                Senza queste accortezze che devono esserci in ambe due i casi se il flusso non e abbastanza e non hai un flussostato che blocca il compressore della PDC e continua a girare il rischio e che si forma ghiaccio che rompe lo scambiatore acqua/gas facendo entrare acqua nel circuito frigorifero. Manda delle foto del tuo impianto se ti va

                                Commenta


                                • #17
                                  E comunque 12° sono un po' tanto pochi , ma sicuramente hanno avviato loro l impianto. Hai ancora il foglio del 1 avviamento? Hanno avviato con riserva? Puoi postarlo?insieme alle foto dell impianto?

                                  Commenta

                                  Attendi un attimo...
                                  X