annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Centrale free con le sole forze della terra

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Centrale free con le sole forze della terra

    Ciao , cosa ne pensate se usassimo la forza dell mare per ripompare su l'acqua nelle dighe ?

    Usando questo sistema , e proporzionando le pompe galleggianti in mare in base alla portata che ha un fiume prima di finire in mare , si potrebbe creare un diga (da stabilire ) 2 o 3 km prima dell suo arrivo in mare , magari alta 10 metri di altezza o cmq da stabilirsi , si potrebbe creare un sistema a circuito chiuso free energy , le prime critiche costruttive che abbiamo visto sarebbero la manuntenzione elevata delle pompe è l'impatto da ecomostro che avrebbe una diga dell genere , il punto è che se fosse fattibile sarebbe funzionante sempre e a emissioni zero .

    ps : aspetto commenti .

  • #2
    Non è solo fattibile, ma studiato da tempo ed anche applicato in alcuni casi (in pratica, dove le forze disponibili consentono un tempo di ammortamento accettabile).
    Per la verità, non si tratta di "impianti di ripompaggio", ma sono veri e propri sistemi integrati, studiati proprio per lo sfruttamento dell'energia marina...insomma, non basta aggiungere una pompa ad una diga esistente, il sistema deve invece essere calcolato nel suo complesso.

    le prime critiche costruttive che abbiamo visto sarebbero la manuntenzione elevata delle pompe è l'impatto da ecomostro che avrebbe una diga dell genere
    Infatti, i problemi sono proprio quelli. Il primo è risolvibile facilmente: è una questione di soldi... Se l'impianto rende abbastanza, si può fare tutto.
    Il vero, insormontabile problema è il secondo... si tratta di impianti verso i quali c'è sempre una vigorosa ostilità da parte della popolazione.

    Commenta


    • #3
      Pancia, hai un'idea di quali siano le foci accettabili per l'installazione di simili impianti, tenendo conto di meteorologia, maree, e impatto ambientale?

      Commenta


      • #4
        qualcuno mi vorrebbe spiegare, per favore, il concetto di free energy?

        ciao

        Commenta


        • #5
          E' variabile, primus.
          La logica vuole che si tratti di energia al costo più basso possibile ottenibile con una tecnologia il meno complessa possibile.
          Diversi qua dentro pensino si tratti del miracolo della violazione delle leggi fisiche più elementari, e che con l'equivalente di potenza di una Superpila da torcia elettrica si possa ottenere la potenza di un kg di uranio.

          Commenta


          • #6
            quindi, se tu mi paghi la bolletta
            per me è free energy?

            ciao

            Commenta


            • #7
              Già, dimenticavo: quella è la terza opzione

              Commenta


              • #8
                Per free energy ,io intendo l'aplicazione di una macchina che utilizza le forze naturali per darmi tolti le spese di manuntenzione energia gratuita in eterno , però puo darsi benissimo che sono nell torto , cmq quello che volevo sapere era se secondo voi e fattibile , e prima di parlare di costi effettivi vi invito a guardare il film proposto da eroyca Home , anche perchè aparte il modo esplicativo dell ponte di archimede che non cito altrimenti è spam , penso si possa mettere l'eolico sottomarino per pompare l'acqua , e mi piacerebbe sapere se conviene di piu produrre energia elettrica per fare funzionare le pompe o pure conviene di piu solo in modo meccanico ?

                Riguardo l'impatto che puo avere e questione di conti , perchè se la bolletta cala di molto i cittadini chiudono un ochio davanti a un ecomostro , si fa per dire , anche perche cmq rimane una cosa asestante al fiume , poi dovete anche considerare che si trattiene piu acqua sulla terra e ne va di meno in mare , certo , aumentera l'umidità , però avremo piu acqua dolce per noi oltre che una bolletta piu leggera , senza contare le emissioni .

                Commenta


                • #9
                  [QUOTE=livingreen;118957797]Infatti, i problemi sono proprio quelli. Il primo è risolvibile facilmente: è una questione di soldi... Se l'impianto rende abbastanza, si può fare tutto.

                  se prendiamo una zona ampia di mare , e pompiamo la stessa quantità di acqua che scende con la sola forza degli idroeolici , (li chiamo cosi per dire ) penso che la resa è tanta , no ?

                  quanto puo costare una cosa dell genere , il cemento armato costa 200 euro al metro cubo , gli operai 50 euro l'ora , non penso si superi mai la quota 6 miliardi di una centrale nucleare , e i rischi sono quasi inesistenti , se la parete si rompe , finisce tutto in mare nella peggiore delle ipotesi .

                  ps : non ho piu il problema di disperdere energia , è come una macchina che non si ferma mai , moltiplicata per tutti i fiumi dell mondo , dove cmq rimangono le dighe a monte , sono due cose diverse , anche se sfrutti il fiume due volte .

                  Commenta


                  • #10
                    la fattibilità, e parlo senza ancora avere dati sufficienti in merito, mi sembra ancora non realizzabile. Un fiume, a meno di costruire una diga tradizionale, non apporta un flusso costante nel corso dell'anno a causa dell'imprevedibilità degli eventi meteorologici.
                    Prima di parlare di 'considerevole' calo della bolletta, Pancia, hai i dati di produzione di un impianto ideale e dove questi sarebbe piazzato? Voglio dire, a titolo di studio gli ingegneri avranno pianficato uno scenario idrogeologico a cui fai riferimento, o stiamo ancora nel reame del 'mi piacerebbe tanto una cosa così'?
                    Oltre al fattore ecomostro (e hai ragione: uno può chiudere gli occhi di fronte ad un buon guadagno in termini di bolletta, cinico ma vero), c'è però da considerare il fattore biodiversità. Quali danni apporterebbe alle specie ittiche fluviali? E quelle marine che vivono del ricambio di acqua apportato dai fiumi? E le specie ittiche migratorie che i fiumi li risalgono?
                    E se l'impianto si rompe e finisce in mare, comunque sono detriti e agenti inquinanti. Non sono radioattivi, ma non è affatto giusto considerarli un danno ecologico accettabile!
                    Poi ne vengono in mente altri: col tempo, un fiume ovviamente non porta solo acqua, ma sedimenti? Come si accumulano, e come dovrebbero essere rimossi? Si verrebbe a creare un invaso alluvionale in prossimità di questo piccolo bacino artificiale? come tutto ciò lavora in merito all'erosione del terreno?
                    Ultima modifica di Valmax; 07-06-2009, 18:32.

                    Commenta


                    • #11
                      cmq quello che volevo sapere era se secondo voi e fattibile
                      Come ho detto, si. Ed è anche già stato attuato
                      ponte di archimede che non cito altrimenti è spam
                      econdo me se ne potrebbe parlare, ed anche delle altre decine di sitemi utilizzati o utilizzabili
                      penso si possa mettere l'eolico sottomarino per pompare l'acqua
                      E' appunto uno dei sistemi utilizzati, ma ce ne sono altri che usano sistemi diretti di pompaggio
                      mi piacerebbe sapere se conviene di piu produrre energia elettrica per fare funzionare le pompe o pure conviene di piu solo in modo meccanico ?
                      Il sistema da utilizzare dipende, secondo me, dalla distanza fra generatore ed utilizzatore. E quindi dalla conformazione orografica del territorio... la diga, ad esempio è molto più facile da fare se ci sono vallate naturali....
                      Riguardo l'impatto che puo avere e questione di conti , perchè se la bolletta cala di molto i cittadini chiudono un ochio davanti a un ecomostro
                      Vedo due problemi...
                      -non necessariamente la bolletta si abbasserebbe. Il prezzo di vendita dell'energia dipende solo in parte dai costi di generazione, ma piuttosto dalla volontà politica... già oggi il prezzo a cui i produttori vendono l'energia è MOLTO inferiore a quello al pubblico.
                      -è vero che i cittadini potrebbero chiudere gli occhi... ma non l'hanno mai fatto. E purtroppo, hanno il vizio di bloccare i lavori PRIMA che comincino, e quindi PRIMA di eventuali riduzioni dei costi energetici

                      Commenta


                      • #12
                        Ciao , la mia è una idea derivata da un'altra discussione , e priva di calcoli e di dati tecnici valmax , a quanto pare sembra esista già , solo che non trovo niente su internet che faccia l'esempio nostro aparte ponte di archimede che però non parla dell ripompaggio dell'acqua in una diga a fine fiume ,
                        hai modo di postare linvingren qualcosa di già fatto , tipo un circuito chiuso come questo ?

                        poi volevo dire avete visto a quanto amontano i danni che stiamo procurando alla terra nell video postato da eroyca ?

                        eccolo :
                        http://www.energeticambiente.it/link...8659-home.html

                        io vedo come vero problema quello che avete apena detto , cioè politico , e i detriti che porta giu il fiume , dell resto mi sembra il migliore modo di usare la potenza che il mare ci regala , cosi come facciamo con il sole e panelli fotovoltaici , la diferenza è ce il moto ondoso non si spegne mai , e abbiamo la diga sempre piena oltre che acqua dolce il che non è poco , per quanto riguarda l'abitat penso se ne creino degli altri andando ad'aggiungersi a quelli esistenti .

                        Commenta


                        • #13
                          Usine marémotrice de la Rance - Wikipédia

                          Ponte di Archimede International S.p.A

                          valmax , l'acqua è come se non si consumasse , tieni presente che a monte abbiamo già una diga e ricaviamo energia , poi prima di arrivare in mare l'acqua viene quasi o tutta ripompata sulla diga vicino al mare ,per cui possiamo ricavare due volte energia , anche se cè un po di secca nell fiume l'acqua non viene buttata via , se mai un po si evapora con il sole .

                          Commenta


                          • #14
                            scusate ma io mica ho capito come funziona sta cosa...

                            ciao

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da primus71 Visualizza il messaggio
                              scusate ma io mica ho capito come funziona sta cosa...

                              ciao
                              Ciao primus , e molto semplice , intanto non ci sono calcoli è tutto da verificare .

                              La cosa e semplice , hai presente il fiume po 2 o 3 km prima di arrivare al mare ?

                              bene ci facciamo una diga alta 10 o piu metri ( da stabilirsi ) ,quando l'acqua cade producendo energia tramite delle turbine , la ripompiamo sopra , con delle pompe piazzate in mare (esempio idroeolico , non so se si chiama cosi ) che tramite delle tubature ripompano la stessa acqua dolce dell fiume a 10 metri d'altezza ,con la sola forza dell moto ondoso , a quell punto si crea una centrale free energy a impatto quasi zero ,a ciclo continuo , piu acqua cade e piu pompe in mare si attivano .

                              Ps : il discorso di sfruttarle due volte i fiumi , è perchè si possono costruire delle dighe anche in montagna dove nascono i fiumi , cmq io non riesco a trovare nessun esempio nell mondo , di una diga vicino al mare con il ripompaggio , per cui sarebbe una nuova cosa .

                              Commenta


                              • #16
                                hai modo di postare linvingren qualcosa di già fatto , tipo un circuito chiuso come questo ?
                                te li mando in privato
                                La cosa e semplice , hai presente il fiume po 2 o 3 km prima di arrivare al mare ?
                                bene ci facciamo una diga alta 10 o piu metri
                                Di solito, trattandosi di un fiume come il Po, non si fanno dighe (e non solo perchè ha un delta e non un estuario), ma si fa un sistema indipendente a fianco, prendendo l'acqua in derivazione
                                pompe piazzate in mare (esempio idroeolico , non so se si chiama cosi
                                L'idroeolico è come l'eolico normale, ci sono dei generatori ad elica che vengono piazzati dove ci sono forti correnti sottomarine costanti. Perciò, sono di solito lontani dalla costa, su fondali piuttosto profondi. Oppure, proprio in mezzo al mare.
                                Forse intendi invece dei sistemi che sfruttano il moto ondoso oppure le maree..

                                Commenta


                                • #17
                                  Sfruttare le maree significa sfruttare la forza di gravità della Luna, infatti siccome la Luna è sfruttata da sempre dalla natura (attrito dell'acqua salata contro le rocce) essa si sta allontanando sempre più dalla Terra.

                                  Fra qualche miliardo di anni la luna abbandonerà per sempre l'orbita terrestre, e allora io mi domando...
                                  Ultima modifica di remtechnology; 12-06-2009, 22:27. Motivo: Moderazione: Post completamente OT rispetto al titolo del post
                                  i peggiori nemici del fotovoltaico sono gli speculatori edilizi perché costruiscono alveari di 15 piani anziché case di zero piani.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da livingreen Visualizza il messaggio
                                    Forse intendi invece dei sistemi che sfruttano il moto ondoso oppure le maree..
                                    Si intendo proprio le maree e il moto ondoso , mandameli pure in privato , perchè non trovo niente di simile in rete , o almeno non trovo diga piu moto ondoso insieme , trovo le due cose ben distinte .

                                    Ps : ufo fra milioni di anni , spero ci sia qualcosa di diverso dall dipendere dalle forze della terra .

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da pancia 37 Visualizza il messaggio
                                      ,
                                      a quell punto si crea una centrale free energy a impatto quasi zero ,a ciclo continuo , piu acqua cade e piu pompe in mare si attivano .
                                      è questo che non capisco, è l'acqua stessa del fiume che aziona le pompe?

                                      ciao

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originariamente inviato da primus71 Visualizza il messaggio
                                        è questo che non capisco, è l'acqua stessa del fiume che aziona le pompe?
                                        No , le pompe girano grazie al moto ondoso e alle maree , e quando l'acqua della diga ha fatto il suo lavoro sulla turbina producendo energia elettrica , cadendo viene ripompata dalle pompe .

                                        Piu pompe metti e piu acqua gestisci da ributtare su , bisogna avere il controllo solo delle pompe , per gestire la portata , la stessa cosa si potrebbe fare se mai i fiumi si seccassero , con la stessa acqua dell mare .

                                        Commenta


                                        • #21
                                          No , le pompe girano grazie al moto ondoso e alle maree , e quando l'acqua della diga ha fatto il suo lavoro sulla turbina producendo energia elettrica , cadendo viene ripompata dalle pompe .
                                          Questa cosa si fa di notte quando noi dormiamo e le fabbriche sono chiuse
                                          allora il consumo cala molto allora siccome non conviene fermare o far girare
                                          a vuoto le centrali termoelettriche allora si impiega l'energia in più per pompare
                                          l'acqua da valle a monte che sarà disponibile in mattinata quando la richiesta
                                          aumenta in quando una centrale idroelettrica la si può mettere in moto in meno
                                          di un quarto d'ora.
                                          leo48
                                          -Ogni problema ha sempre almeno due soluzioni basta trovarle
                                          -La forza dei forti è saper traversar le traversìe con occhio sereno

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da leo48 Visualizza il messaggio
                                            Questa cosa si fa di notte quando noi dormiamo e le fabbriche sono chiuse
                                            allora il consumo cala molto allora siccome non conviene fermare o far girare
                                            a vuoto le centrali termoelettriche allora si impiega l'energia in più per pompare
                                            di un quarto d'ora.
                                            leo48
                                            No leo, qua l'energia elettrica non centra con l'acqua in caduta , nell senso che la forza per pompare l'acqua la ricaviamo dall moto ondoso e maree non dalla energia prodotta dalla diga stessa , e la diga si trova in prossimità dell mare , capisci perchè e free energy, va da sola sempre a ciclo continuo .

                                            Livingreen , non mi è arrivato nessun messaggio privato .

                                            ps: la stessa cosa si puo fare piazzando delle piattaforme come il degassificatore di rovigo ( intendo per la sua grandezza ) , si potrebbero fare delle enormi vasche appunto come quello , da ancorare nelle acque profonde e pomparci con il sistema che dicevi tu livingreen delle correnti in profondità (idroeolico ) pomparci l'acqua salata dell mare dentro a questa enorme città galleggiante e produrre energia per caduta tramite una turbina , una diga di acqua salata in mezzo al mare , anche questa sarebbe un idea free energy ad acqua salata però .....

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da pancia 37 Visualizza il messaggio
                                              Livingreen , non mi è arrivato nessun messaggio privato .
                                              Non ci sono le opzioni, per inviare gli allegati... sia negli MP che nella mail del forum.
                                              Devi inviarmi una mail, così posso risponderti.
                                              Ciao.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originariamente inviato da pancia 37 Visualizza il messaggio

                                                Piu pompe metti e piu acqua gestisci da ributtare su , bisogna avere il controllo solo delle pompe , per gestire la portata , la stessa cosa si potrebbe fare se mai i fiumi si seccassero , con la stessa acqua dell mare .
                                                scusa tanto,
                                                ma a sto punto, non ti conviene usare l'energia delle onde e delle maree per produrre energia?

                                                ciao

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Se ho capito bene , la resa di una diga è di gran lunga superiore di quella dell moto ondoso , e se come l'energia dell mare è inesauribile conviene piu pompare l'acqua almeno cosi o capito da diversi siti che parlano dei diversi sistemi , cè anche chi dice che il mare da solo è in grado di alimentare l'intera terra , però non penso sia cosi , se intervenisse qualcuno che conosce esattamente le rese .......

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    ma tu per "resa" cosa intendi?
                                                    se usi l'energia delle onde per pompare acqua da cui poi dovrai ricavare energia, non ti conviene usare direttamente la prima?

                                                    ciao

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da primus71 Visualizza il messaggio
                                                      ma tu per "resa" cosa intendi?
                                                      se usi l'energia delle onde per pompare acqua da cui poi dovrai ricavare energia, non ti conviene usare direttamente la prima?

                                                      ciao
                                                      Si hai raggione , però se in piu hai la diga hai anche un acumulo oltre al fatto di avere acqua dolce sulla terra enon dispersa o almeno una parte di questa , io ho capito che l'energia prodotta da una turbina in diga si aggira intorno al 98 % , invece le turbine marine (moto ondoso ) vanno al 50 % , per questo dicevo di pompare su l'acqua , ho anche visto dei documenti che dicono che il mare a 5 volte la forza ,potenza dell fabisogno umano , solo che è difficile fare rendere il 98 % , questo è quello che ho capito , però puo darsi benissimo che sbaglio .

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Quindi, pancia , tu dici di "utilizzare" direttamente l'energia meccanica del moto ondoso per pompare l'acqua, e usare il rendimento del 98% di quelle della centrale "a diga".
                                                        C'è un piccolo problema (premetto che non mi sono letto TUTTA la discussione):
                                                        è vero che di solito il rendimento della conversione da un tipo di energia a un'altro tipo è nettamente inferiore, che utilizzare quell'energia nella stessa forma, "solo" trasportandola.
                                                        (es. riduttori meccanici mecc-mecc rend=98-99% - motore ICE chim-calore-mecc (2 passaggi :P ) rend=20% se andiamo bene).
                                                        Però: la conversione mecc-elettrica, ormai ha raggiunto livelli molto elevati, soprattutto se usati in campo stazionario (cioè condizioni non variabili, e quindi "ottimizzabili/ottimali"), si parla del 95-98 % anche quà!

                                                        quindi, appunto la conversione sarebbe sempre quella, il problema è che il 50% delle tubine submarine è quello di non poter sfruttare condizioni stazionarie e controllate, come le turbine installate nella diga (condotte forzate). Le turbine marine devono regolarsi (ed essere progettate, nella forma) per tutta una serie di fattori in primis direzione del moto ondoso/di mare, e velocità di tale flusso d'acqua.

                                                        spero di essermi spiegato.
                                                        buona serata a tutti.
                                                        -D-

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Beh? Pancia, sei sparito?

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            [MODERAZIONE: La citazione di un intero messaggio, sia pur breve, non è consentita. Oltre tutto hai pure alterato il tag "Quote" causando errori di formattazione del testo. nll]

                                                            Ho guardato il materiale che mi hai inviato , ho potuto vedere che la tecnologia per fare questa idea ci sono tutte , anzi sono molto mature , trovo incredibile che ancora si dipenda dall petrolio con tutto il bene di dio che ha il mare , particolarmente bella la parte dei kw a metro di acqua , sono impresionanti ,però la mia idea delle due cose insieme non cè, ho si parla di diga o pure di moto ondoso , bisognerebbe fare i calcoli per vedere se conviene unire le due cose ,cmq è incredibile che lo stato continui a pensare al nucleare è semplicemente assurdo , la documentazione che mi hai dato dovresti publicarla , perchè certe cose la gente comune non le sa , trovo vergognoso si parli ancora di scorie o di bruciare carburanti con tutto questo mare di forze .
                                                            Ultima modifica di nll; 12-06-2009, 09:22. Motivo: Eliminata la citazione di un intero messaggio

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR