annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Conto energia a livello comunale

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Conto energia a livello comunale

    ciao a tutti,
    sto ipotizzando un nuovo piano energetico per il comune di Cagliari.
    È un documento politico che preparo gratuitamente per uno dei candidati sindaco, con l'obiettivo di fare Cagliari 100% rinnovabili al 2025. Chissà che si estenda dopo alla Sardegna e poi all'Italia.
    Vorrei riattivare il conto energia per il fotovoltaico, a livello comunale. In fin dei conti in Germania cominciarono così, con l' "Energiwende" nel 1993.

    L'idea è quella di corrispondere circa 0,20 €/kWh per 10 anni a chi immette energia in rete prodotta da rinnovabili. Con i costi attuali del FV significa un tempo di rientro dell'investimento di 4 anni.
    Si potrebbe pagare di più l'energia immessa di notte, in modo da premiare chi investe in un sistema di accumulo.
    Il problema per il quale sono a corto di idee è: come finanziare questi incentivi?
    Pensavo di gravare questo costo sui combustibili fossili e sulla parte di energia elettrica prodotta da fonti fossili (quindi una quota di ogni bolletta). In sostanza una tassa sulla CO2.

    Cagliari non ha una società municipalizzata dell'energia come potrebbe essere la ACEA a Roma o la A2A a Milano.
    La mia idea è di fare una azienda municipalizzata dell'energia che nel comune di Cagliari soppianti l'attuale gestore di rete (Enel).
    In questo modo potrei essere libero di gestire i prezzi di vendita dell'energia al consumatore in modo più flessibile.
    Si può fare? Come si fa? Quanto sarebbe limitata riguardo i costi di rete?
    ciao
    Giorgio
    Il mio: Fotovoltaico a inseguimento - Caldaia a biomassa - Pannello solare
Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR