annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Certificatore energetico x ecobonus 110

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Certificatore energetico x ecobonus 110

    Un buon giorno e un buon Natale a tutti. Sono ancora qui per l'ennesima domanda sull'ecobonus 110, ho interpellato un certificatore energetico per seguirmi sulla procedura e questo signore vuole un anticipo non compreso nell'ecobonus 110, dicendo che questo compenso lo potrò successivamente scalare al 50% e poi la rimanente spesa si potrà inglobare nel 110, praticamente vuole un anticipo sul suo lavoro, ma è regolare questa cosa, posso fidarmi? Secondo quesito, io ho una caldaia a pellet che ha gia 11 anni e al stare del certificatore non ha saputo dirmi al momento se con questo sistema posso accedere al bonus 110 (compreso cappotto) sostituendo la caldaia con una più innovativa sempre a pellet oppure con una pompa di calore

  • #2
    vuole l'anticipo ma non conosce la materia.
    Proprio un bel biglietto da visita. Io ne cercherei un altro.

    Inviato dal mio SM-G973F utilizzando Tapatalk

    Commenta


    • #3
      Il certificatore ha ragione, e ti spiego perchè:
      In primis lui deve fare un'attenta analisi previo sopralluogo e successivo utilizzo di software ufficiali (vedi anche "costosi") per stabilire la classe energetica attuale del tuo edificio. Non è sempre detto che quest'ultimo possa fare il doppio salto di classe, richiesta dal decreto, per accedere all'incentivo. Finchè non si fa questa analisi non ne puoi avere la certezza e questo lavoro va pagato. Perchè in anticipo? Perchè se per caso non soddisfi i requisiti il lavoro si ferma lì e non puoi detrarre le spese in quanto non fanno parte del superbonus. In caso contrario, invece, e grazie a questa analisi pagata a parte puoi avere la certezza di poter avviare i lavori (ricordo che andrebbe fatto un APE di stato di fatto e uno previsionale, ovvero con l'ipotesi si interventi ammessi che fanno saltare le due classi energetiche.
      Per il secondo quesito suppongo che il professionista, magari per non sbilanciarsi troppo, preferisce attenersi al risultato dell'analisi prima di pronunciarsi. Non è detto che tu debba cambiare per forza generatore di calore per saltare le due classi, magari basta la coibentazione. Va comunque detto che è molto più semplice saltarle con il solo cambio del generatore tradizionale con una pdc, ma spetta comunque al tecnico decidere la soluzione migliore caso per caso.
      Il mio nome è Kostas
      VMC - UTA e impianto di distribuzione interamente autocostruiti
      FV 4,76 kWp 14x340Wp JaSolar, Ottimizzatori SE, Inverter SolarEdgeSE5000H, meterSE3Y400-MB. Venezia -60° Tilt 17°
      Blog diy vmc - https://pvoutput.org/list.jsp?userid=81315

      Commenta


      • #4
        Vi ringrazio delle risposte e vi auguro un buon anno

        Commenta

        Attendi un attimo...
        X
        TOP100-SOLAR