annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

INCIDENTE FUKUSHIMA aggiornamenti

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • INCIDENTE FUKUSHIMA aggiornamenti

    Apro questa discussione per raccogliere informazioni sull'ìincidente (o incidenti) alla centrale in Giappone.

    Per cortesia, solo notizie, i commenti negli altri thread.

    inizio io: Fukushima, esplosi altri due reattori Radiazioni in salita, timori anche a Tokyo - Corriere della Sera

    Ciao

  • #2
    viste le confuse dichiarazioni delle autorità, e le inesatte notizie riportate dai giornalisti, credo sia utile stilare qualche ipotesi che consenta di fare un punto della situazione

    ad ora, per quanto ho capito, la struttura esterna in cemento armato dei reattori 1, 2, e 3 non è più integra, ma secondo le autorità i vessel contenenti il combustibile, così come il circuito primario di tutti e tre i reattori è ancora integro..

    non si sà se però all'interno si sia verificata la fusione delle barre di combustibile, inoltre sembra che non si riesca più a garantire il circolo del liquido di raffreddamento in tutti e tre i reattori...

    chi sa dire un reattore BWR, quanto tempo di raffreddamento necessita, dopo aver interrotto l criticità?

    Commenta


    • #3
      Aggiornamenti dal giappone

      SEGUITE GLI AGGIORNAMENTI ANCHE QUI:

      http://www.energeticambiente.it/ai-c...#post119187676
      'This shit's got to go!' (J.Fresco)

      Zeitgeist: Moving Forward

      Commenta


      • #4
        viste le confuse dichiarazioni delle autorità, e le inesatte notizie riportate dai giornalisti,
        Le notizie vere ci sono, ma non interessano... sono meglio i gossip catastrofistici. Vedo sul Corriere della Sera:

        " il livello delle radiazioni è attualmente di 30 millisievert tra i reattori numero due e tre, di 400 millisievert nei pressi dello stesso reattore tre e di 100 vicino al reattore quattro."
        Le misurazioni per Fukushima Dai-ichi riportano invece:
        "07:30, March 14.
        MP3 (Monitoring at North West of Site Boundary for Unit 2) :231.1 micro Sv/h (14:30 March 14)
        MP4 (Monitoring at north- west of Site Boundary for Unit 2 : 56.4 micro Sv/h(04:08 March 14)?29.8 micro Sv/h(14:14 March 14)
        MP5 (Monitoring at north-west Site Boundary for Unit 2)[FONT=verdana,geneva,lucida,'lucida grande',arial,helvetica,sans-serif] [/FONT]6.1 micro Sv/h(14:02 March 14)
        MP6 (Monitoring at the west –southwest Site Boundary for Unit 2) 3.70 micro Sv/h(16:10 March 14) ?4.2 micro Sv/h(12:34 March 14)
        MP7 (Monitoring at the west –southwest Site Boundary for Unit 2) 6.1 micro Sv/h (12:16, March 14)

        Per Fukushima Dai-ni, invece:
        MP1 (Monitoring at the North End of Site Boundary) 0.038microSv/h (5:00 March 14) ?0.034 microSv/h(15:40 March 14)
        MP3 (Monitoring at the North/West End of Site boundary) 0.037microSv/h(5:00 March 14)?0.035 microSv/h(15:40 March 14)
        MP4 (Monitoring at the North/West End of Site Boundary) 0.038microSv/h(5:00 March 14) ?0.037microSv/h(15:40 March 14)
        MP5 (Monitoring at the West End of Site Boundary) 0.042 microSv/h(5:00 March 14) ?0.042 microSv/h(15:40 March 14)
        Fonte NISA http://www.nisa.meti.go.jp/english/f...20110315-1.pdf

        Solo due o tremila volte meno di quanto dichiarato dal corriere della sera..


        "... in mattinata sono stati rilevati 0,809 microsievert in città...Per comprenderne l'entità, basti pensare che una normale radiografia al torace di solito comporta una dose di 20 microsievert (cioè 0,02 mSv, Ndr)"
        Invece, vediamo i valori reali:
        -Radiografia del torace 0,20 mSv
        -Radiografia dell'addome 1,1 mSv
        -Radiografia del tubo digerente 4,1 ÷ 7,2 mSv
        -Colecistografia 1,5 mSv
        -Urografia 3,1 mSv
        -Mammografia 1,0 mSv
        -TAC al cranio 20 MILLIsievert, mille volte superiore.
        Il paragone doveva far sembrare che un cittadino riceva 20 volte la dose di una radiografia, mentre invece semmai è il contrario.
        http://keynes.scuole.bo.it/ipertesti...etti_radio.pdf
        http://www.aimn.it/ecm/varie/Radioprotezione_paz.pdf pag. 60
        http://www.electromedical.it/file/Dosi%20Raggi%202.pdf

        "In precedenza il governo giapponese, le cui dichiarazioni erano state riprese dall'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica"
        Per favore, semmai è l'ente Nazionale di sorveglianza nucleare giapponese quello che misura e diffonde i dati scientifici e li comunica all'AIEA.

        Ricordo le dosi consigliate dall' ICRP:
        "Limiti di dose raccomandati dall'I.C.R.P. 60: (relativi a popolazione non sottoposta a trattamenti radioterapeutici)

        Esposizione professionale:
        -limiti di dose efficace (cumulativi): 20 mSv per anno, come media su periodi definiti di 5 anni, con un limite massimo annuale di 50 mSv;
        -limiti di dose efficace ammissibile (annuale): 50 mSv per anno;
        -limiti annuali di dose specifici per cristallino e cute:
        --per cristallino: 150 mSv per anno;
        --per cute: 500 mSv per anno per le mani ed i piedi , comunque 500 mSv per anno, inteso come valore medio su 1 cmq, indipendentemente dalla superficie esposta.
        -Limite di dose per esposizione del frutto del concepimento: un totale di 2 mSv sulla superficie addominale

        Esposizione del pubblico (annuale):
        -limiti di dose efficace : 1 mSv per anno (in casi particolari può essere consentito un valore annuo più elevato a patto che la dose media su 5 anni non superi 1 mSv per anno).
        -limiti specifici raccomandati per cute e cristallino:
        --50 mSv per anno per la cute, per le mani ed i piedi, comunque 50 mSv per anno, inteso come valore medio su 1 cmq, indipendentemente dalla superficie esposta;
        --15 mSv per anno per il cristallino.
        Ultima modifica di livingreen; 15-03-2011, 19:39.

        Commenta


        • #5
          sembra che il vessel dei reattori 1 e 3 è integro, ma all'interno il combustibile è parzialmente fuso.

          pare che invece il vessel del reattore 2 sia danneggiato.

          Commenta


          • #6
            Giappone, è alto l'allarme nucleare - ManagerOnline

            Il livello di allarme è molto alto, anche se al momento il Giappone non ha alzato la classificazione dell'allarme dal livello 5 al 6, il penultimo su una scala da 1 a 7 (quello di Chernobyl). Lo ha fatto, invece, l'agenzia nucleare francese.

            Numeri che danno la misura dell'estrema gravità della situazione e anche della difficoltà a districarsi fra le notizie che arrivano dal paese nipponico.


            X Livingreen:

            sembra che le misurazioni indipendenti non vadano daccordo con quelli dell'autorità giapponese:

            http://groupes.sortirdunucleaire.org/alerte-japon/


            PER SEGUIRE GLI AGGIORNAMENTI INDIPENDENTI:

            http://groupes.sortirdunucleaire.org...ronologie.html
            Ultima modifica di taote79; 16-03-2011, 03:01.
            'This shit's got to go!' (J.Fresco)

            Zeitgeist: Moving Forward

            Commenta


            • #7
              X Livingreen:
              sembra che le misurazioni indipendenti non vadano daccordo con quelli dell'autorità giapponese:
              Catastrophe nucléaire majeure au Japon - Réseau "Sortir du nucléaire"
              Come vedi, non si tratta di misurazioni, ma della stessa notizia del Corsera. A meno che si ammetta che un misuratore indipendente sia entrato in un area in cui non si può entrare e si sia appoggiato al vessel del reattore dove dicono che la dose sia mortale...

              Commenta


              • #8
                Notizie... va bene! ecco il pensiero del Ministro poche ore fa
                Frattini: dibattito sbagliato
                L'allarme sulle centrali nucleari giapponesi danneggiate dal terremoto ha "riaperto il dibattito in Italia e nel modo, come sempre sbagliato, che nasce dal momento emozionale dell'incidente, senza riflettere su cose assolutamente evidenti". E' quanto ha sottolineato il ministro degli Esteri, Franco Frattini, alla Farnesina. "Noi stiamo parlando - ha continuato - di un Paese con un rischio sismico elevatissimo, di centrali nucleari che hanno un'età di alcuni decenni e quindi non sono dell'ultima generazione, e che malgrado un disastro di magnitudo 9 della scala Richter, non sono esplose". Secondo il titolare della Farnesina "l'Italia non è un Paese paragonabile al Giappone per intensità sismica. Ed è chiaro che nessuno ha mai immaginato di fare una centrale nucleare in Italia in zona sismica".

                "Non credo" che il disastro in Giappone "giustifichi una rimessa in discussione del piano italiano verso l'energia nucleare", ha detto ancora Frattini. "Abbiamo fortunatamente zone che sismiche non sono" ha continuato, ricordando che ha aggiunto il ministro degli Esteri, ricordando che "alle frontiere tra Italia e Francia ci sono decine di centrali nucleari, a pochi chilometri da Torino". Il titolare della Farnesina ha precisato che le giovani generazioni non dovrebbero pagare ancora di più "il prezzo della dipendenza dai Paesi produttori", perché "stiamo vedendo cosa accade con la Libia. Tutti si strappano i capelli quando succede un incidente. Però poi dobbiamo pensare a che cosa succederà se non ci attrezziamo con un'energia di ultima generazione nucleare e quindi di energia pulita".

                I commenti ognuno li faccia da sè

                Commenta


                • #9
                  Google Traduttore

                  ho usato il traduttore di google puntando alla pagina giapponese di Tepco. i dati pubblicati da poco sono i seguenti e mi sembrano alti in modo preoccupante....

                  Tempo di misura Posizione di misura ?-ray Radiazione di neutroni
                  Alle 11:50 Portal 2578.0?Sv / h 0.01?Sv / h sotto
                  Alle 12:00 Portal 4418.0?Sv / h 0.01?Sv / h sotto
                  Alle 10pm Portal 3138.0?Sv / h 0.01?Sv / h sotto
                  Alle 20pm Portal 3261.0?Sv / h 0.01?Sv / h sotto
                  ore 12:30 Portal 10850.0?Sv / h 0.01?Sv / h sotto
                  13:40 Portal 8234.0?Sv / h 0.01?Sv / h sotto
                  50 min Portal 2851.0?Sv / h 0.01?Sv / h sotto
                  13:00 Portal 2672.0?Sv / h 0.01?Sv / h sotto
                  1:10 pm Portal 2538.0?Sv / h 0.01?Sv / h sotto
                  Impianto Parz.Integrato da 4,05 KWp; 18 moduli SolarWorld 225w inverter AROS Sirio 4000 Orientamento: SSW (37°) Tilt 10° Ubicazione: Pomezia(RM) Rendimento

                  Commenta


                  • #10
                    x Taote: le misurazioni indipendenti in casi come questi non esistono, sono fregnacce. Il perche' te lo ha mirabilmente riassunto in una battuta livingreen.
                    Pensiamo, tutti, prima di postare.

                    Commenta


                    • #11
                      Ma si sa quanti becquerel sono stati emessi??
                      Per calcolare il livello della scala ines si sommano gli effetti dei 4 reattori o ognuno conta singolarmente?

                      Commenta


                      • #12
                        Penso che stime precise delle emissioni (non solo in atmosfera, ma anche i rilasci in mare) le avremo molto tempo dopo che "l'onda emozionale" sia passata.

                        Comunque probabilmente con precisione non lo saprà nessuno.

                        Mi domando quali siano i livelli misurati nella "zona di esclusione", tornano termini sentiti a chernobyl, però.

                        Commenta


                        • #13
                          X EGO e Livingreen:

                          Ho sbagliato a linkare, queste sono le misurazioni del 13 marzo a cui facevo riferimento:

                          Catastrophe de Fukushima : les premières mesures indépendantes de radioactivité sont alarmantes

                          La notizia è stata diffusa qui: http://informarexresistere.fr/il-liv...chernobyl.html
                          'This shit's got to go!' (J.Fresco)

                          Zeitgeist: Moving Forward

                          Commenta


                          • #14
                            Qualcuno se la sente di ipotizzare cosa è stato scaraventato in aria a centinaia di metri d'altezza durante l'esplosione del reattore 3?

                            Ho un piccolo tarlo che mi rode, perché ho sentito dire che per alcuni periodi il materiale esausto era conservato al livello superiore del reattore, ed il reattore 3 era alimentato a MOX.
                            primo: non vi fidate di nessuno. :-)

                            Commenta


                            • #15
                              Ma i siti di stoccaggio delle scorie non hanno subito danni dal terremoto/tsunami? Non se ne sente parlare...

                              Commenta


                              • #16
                                Per quel che si legge in giro la situazione è questa:

                                1 reattore ha l'anello di raffreddamento aperto e perde vapore contaminato;
                                1 reattore ha le barre "forse" in fase iniziale di fusione, ma ancora è integro;
                                1 reattore ha problemi (surriscaldamento) alle barre stoccate.

                                Gli altri reattori sembrano sotto controllo.

                                Non è possibile però operare nei pressi dei reattori in modo sicuro a causa delle radiazioni.
                                Non è possibile gettare acqua sui reattori usando gli aerei a causa delle radiazioni.
                                Ci sono grossi problemi nelle operazioni di raffreddamento e quindi la situazione potrebbe peggiorare.
                                Per i francesi siamo di fronte ad un incidente di classe 6 su 7. Per i giapponesi siamo a 5 su 7.
                                I venti fortunatamente per il momento sono favorevoli.
                                I livelli di radiazione a Tokio potrebbero diventare preoccupanti.
                                Non finanziare la ricerca significa uccidere il progresso.

                                Commenta


                                • #17
                                  Certo che è difficile cercare di capirci qualcosa senza notizie precise.

                                  Alcune cose le sappiamo:
                                  1. almeno nei reattori 2 e 3 ci sono state delle esplosioni, si ipotizza per via della presenza di idrogeno
                                  2. l'idrogeno si forma esclusivamente con temperature nell'ordine del migliaio di gradi, probabilmente anche più alte
                                  3. L'idrogeno non può che provenire dall'interno del reattore, perché non vedo dove si possano avere temperature simili
                                  4. l'idrogeno ed i vapori sono sicuramente radioattivi e contengono elementi molto pericolosi (il cesio in primis, ma non oso pensare cosa esce dal reattore 3 che è alimentato a MOX)
                                  5. Si sta pompando nei reattori acqua di mare, acqua che una volta immessa deve per forza riuscire, sotto forma di vapore, idrogeno o acqua riscaldata... e questa acqua poi ritornerà presumibilmente nell'ambiente
                                  6. L'uso dell'acqua di mare avrà il risultato di incrostare e rovinare tutto il sistema di raffreddamento... cosa faranno quando il circuito non funzionerà più per le incrostazioni?
                                  7. il reattore 4 si è incendiato più volte, tutto lascia pensare che si siano incendiate le barre di combustibile e quindi molto materiale radioattivo sarà stato riversato in atmosfera.

                                  Se tutto quello che ho scritto è vero, la cosa è piuttosto grave. Non saprei proprio come la cosa si possa risolvere a lungo termine, visto che anche se riusciranno a far scendere le temperature dei reattori, queste dovranno essere mantenute... ed i reattori sembrano ormai ridotti molto male.

                                  Ho anche paura che già adesso le cose siano molto più gravi di quanto ci viene detto, e che fino adesso siamo stati fortunati per via dei venti e delle condizioni atmosferiche, ma anche così non so cosa ne potrà essere dei territori che inevitabilmente sono stati contaminati.
                                  primo: non vi fidate di nessuno. :-)

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Il problema è molto semplice. Nei reattori BWR se le barre hanno il liquido di raffreddamento sottolivello, iniziano a scaldarsi. Il calore fa evaporare il liquido aumentando la pressione interna. Alla fine, se la pressione sale troppo, il cedimento nel circuito di raffreddamento è inevitabile. Dopo il cedimento segue la contaminazione (quel che è successo in uno dei due reattori). Quindi non è l'esplosione che preoccupa ma la perdita ovvero la fuoriuscita di materiale radioattivo.Per questo reattore il pericolo di meltdown è alto.
                                    Un altro reattore invece è nella fase che precede la rottura del sistema di ricircolo. In questo caso lo si dovrebbe raffreddare per evitare danni MA l'alto tasso di radiazioni rende impossibile l'operazione (è quello che si sarebbe voluto e dovuto fare con gli aerei antincendio).
                                    Un altro ancora ha le barre nella zona di stoccaggio. Le vasche di stoccaggio raffreddano le barre (che sono più distanziate rispetto a quelle nel reattore) in modo da mantenerne stabile la temperatura. Purtroppo anche qui il liquido è sottolivello e si rischia un aumento di pressione con conseguenti perdite.
                                    Non finanziare la ricerca significa uccidere il progresso.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da Hellblow Visualizza il messaggio
                                      I venti fortunatamente per il momento sono favorevoli.


                                      Il viaggio della nube radioattiva - Video - Repubblica Tv - la Repubblica.it

                                      Commenta


                                      • #20
                                        "Le radiazioni intorno ai reattori dell'impianto di Fukushima sono "letali". L'allarme è stato lanciato dal responsabile della Commissione nucleare Usa Gregory Jaczko. Durante un'audizioni alla Commissione Energia. "Sarebbe molto difficile per i lavoratori in loco avvicinarsi ai reattori" ha detto. "Le dosi di radioattività potrebbero dimostrarsi letali in un breve periodo di tempo'"

                                        Inizio ad essere stanco e triste.

                                        EDIT:
                                        "Il team della Protezione civile francese inviato per contribuire alle operazioni di soccorso in Giappone ha lasciato oggi la città di Sendai per ritirarsi 350 chilometri a Nord per il rischio radiazioni."

                                        Ci si prepara all'inevitabile?
                                        Ultima modifica di archinauta; 16-03-2011, 20:45.
                                        primo: non vi fidate di nessuno. :-)

                                        Commenta


                                        • #21
                                          La catastrofe e' imminente, gli Stati Uniti affermano che dal reattore 4 fuoriescono radiazioni letali fonte repubblica
                                          I reattori quindi andranno uno ad uno tutti fuori controllo?
                                          Peggio di Cernobyl?
                                          Non sono un esperto, se qualcuno puo' spiegare meglio a cosa si puo' andare incontro sarebbe utile a tutti, in questo momento cosi' drammatico.

                                          Grazie
                                          1° 20 Kwp trinasolar, 3 sma 7000tl, tilt 25°, azimut 9° (in TOP 20 su 12mila impianti europei)
                                          2° 10 Kwp qixin solar, sma 12000tl, tilt 20°, azimut -105° e -15°
                                          3° 2 Kwp isola, mppsolar PIP3024GK, 2 batterie Haze 230Ah
                                          -----> noi amiamo il sole 365 giorni all'anno <-----

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Il link alle informazioni rilasciate dal Nuclear and Industrial Safety Agency (NISA): NISA - Nuclear and Industrial Safety Agency

                                            Chi ne capisce abbastanza è gentilmente pregato di informarci in modo semplice, grazie.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Nuke engineer: Fuel rod fire at Fukushima reactor "would be like Chernobyl on steroids" | MyFDL

                                              Brutte notizie, molto brutte. Non sono il solo a sospettarlo quindi.
                                              primo: non vi fidate di nessuno. :-)

                                              Commenta


                                              • #24
                                                La catastrofe e' imminente, gli Stati Uniti affermano che dal reattore 4 fuoriescono radiazioni letali fonte repubblica
                                                E che basta metterci dell'acqua e non fuoriescono più non lo dicono?
                                                I reattori quindi andranno uno ad uno tutti fuori controllo?
                                                E perchè dovrebbero? Il problema è solo lo smaltimento del calore residuo, basta far andare le pompe (e le stanno allacciando proprio ora).
                                                Peggio di Cernobyl?
                                                No, perchè Chernobyl NON aveva barre di moderazione, che si erano fuse perchè avevano tolto l'acqua; perchè Chernobyl aveva la grafite che ha cominciato a bruciare, e qui non c'è; perchè non può quindi arrivare alle altissime temperature di quell'incidente; perchè Chernobyl non aveva il contenimento, e nessun altra misura di sicurezza, perchè veniva adibita anche ad uso militare...

                                                Il bollettino di oggi della NISA delle 7:30 di oggi, ora giapponese:
                                                http://www.nisa.meti.go.jp/english/f...20110317-2.pdf

                                                L'iniezione d'acqua è in corso, stanno allacciando la nuova linea che sostituisce quella spazzata via dallo tsunami e quindi le pompe dovrebbero ripartire, ci sono preoccupazioni solo per le unità 3 e 4 a causa del poco tempo rimanente per intervenire, ma nel complesso il bollettino è tranquillizzante. Per quanto riguarda i danni già presenti, si vedrà... ma la situazione non dovrebbe peggiorare.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da livingreen Visualizza il messaggio
                                                  E che basta metterci dell'acqua e non fuoriescono più non lo dicono?
                                                  E perchè dovrebbero? Il problema è solo lo smaltimento del calore residuo, basta far andare le pompe (e le stanno allacciando proprio ora)....
                                                  Non per fare il menagramo, ma se era così semplice non si capisce cosa diavolo hanno fatto in questi giorni addietro.
                                                  primo: non vi fidate di nessuno. :-)

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Si infatti, da quello che ho capito in alcune zone non si riesce neanche piu' ad avvicinarsi per fare delle operazioni a causa di radiazioni alte, temperature alte e alta pressione.
                                                    Stiamo parlando del Giappone, una nazione efficente, credo che la situazione sia sfuggita di mano, dovrebbero prendere provvedimenti piu' drastici: tipo colate di cemento rapido o campane di acciaio, credo, no?

                                                    Mi ritorna nella mente Cernobyl e quel pugno di uomini che sacrificandosi hanno salvato probabilmente milioni di persone!
                                                    Mi vengono i brividi al solo pensarci.

                                                    Ciao
                                                    1° 20 Kwp trinasolar, 3 sma 7000tl, tilt 25°, azimut 9° (in TOP 20 su 12mila impianti europei)
                                                    2° 10 Kwp qixin solar, sma 12000tl, tilt 20°, azimut -105° e -15°
                                                    3° 2 Kwp isola, mppsolar PIP3024GK, 2 batterie Haze 230Ah
                                                    -----> noi amiamo il sole 365 giorni all'anno <-----

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Come si fa a continuare a negare che l' energia elettronucleare è pericolosa?
                                                      Ci sono nel mondo circa 450 centrali nucleari in funzione, per una vita media di diciamo 50 anni? Ne sono già scoppiate almeno due. Vuol dire che in media dobbiamo aspettarci un incidente grave ogni 25 anni, sia tecnologia russa o americana, gestione statale o privata, per errore umano o combinato disposto di catastrofi improbabili, nonostante ridondanze di sicurezze varie, è dimostrato oltre ogni dubbio che ogni 25 anni circa ne scoppia una.
                                                      Aumentando il numero di centrali, il rischio può solo aumentare, hai voglia a dire che "questa è meglio di quelle di prima", anche "quelle di prima" avevano sicurezze ridondanti eccetera. Eppure ne sono scoppiate due, a distanza di circa venticinque (venti, trenta, è uguale) anni.

                                                      E' dimostrato anche che in ogni incidente le autorità "competenti" non la raccontano mai sùbito, non la raccontano mai tutta, non la raccontano mai del tutto giusta.
                                                      E' una tecnologia che non siamo in grado di gestire, come per il petrolio e il carbone, che per cancri e malattie varie forse hanno ammazzato più gente di tutte le centrali nucleari e le dighe crollate messe insieme.

                                                      Ma non potremo liberarci da questa spada di Dàmocle finché continueremo a privilegiare una vita comoda rispetto a una vita giusta, al punto che non riusciamo a vivere senza manodopera schiava.

                                                      amir

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Ma come mai non ci hanno ancora pensato?

                                                        Originariamente inviato da livingreen Visualizza il messaggio
                                                        E che basta metterci dell'acqua e non fuoriescono più non lo dicono?
                                                        Come mai sei ancora qua e non ti hanno ancora chiamato a risolvere il problema?
                                                        Sono proprio degli sprovveduti questi Giapponesi, Americani, Tedeschi, Francesi, Cinesi. Basta leggere questo forum e ci sono fior di tecnici. Basta un poco di zucchero e la pillola va giù...
                                                        Chiamate l'esperto Livingreen e si risolve in due minuti il problema. Basta un po' d'acqua, H2O. Come hanno fatto a essere assunti questi "imbecilli" che lavora nelle centrali nucleari, hanno ottenuto i posti grazie a favori sessuali?
                                                        Fammi il piacere, scienziato... Siamo di fronte a una tragedia sulla quale non hanno la più pallida idea di come fare perché nulla di quanto previsto dai vari sistemi di sicurezza è più corrispondente alla realtà. I reattori sono totalmente fuori controllo e la ISES dovrà aggiungere il grado 8 alla scala
                                                        .
                                                        :rain:L'uomo ha scoperto la bomba atomica, però nessun topo costruirebbe una trappola per topi.
                                                        (Albert Einstein):preoccupato:

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da amir Visualizza il messaggio
                                                          Come si fa a continuare a negare che l' energia elettronucleare è pericolosa?
                                                          Grazie Amir.

                                                          Spesso sono stato in contrasto con le tue opinioni (anche se partecipavo con la semplice modalità di lettore...).
                                                          Oggi, al contrario (e sono ben contento sia successo), mi trovi totalmente d'accordo con quanto da te espresso.

                                                          Siamo davvero pronti, tutti e nel profondo dell'animo, a vivere un'esistenza giusta?
                                                          Il nucleare sarà soltanto una delle molte cose che dovranno cambiare per realizzare questo ideale che, assolutamente, condivido e apprezzo.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Eh forse non ci si rende conto di un dettaglio: non si riesce a raffreddarlo il reattore.
                                                            A parte questo è tutto "sotto controllo".
                                                            Comunque, le radiazioni stanno aumentando pare. Secondo USA nei pressi del reattore l'entità delle radiazioni ha raggiunto livelli letali.
                                                            Ripropongo la proposta: inviare i pronucleari a gettar acqua sul reattore.
                                                            Non finanziare la ricerca significa uccidere il progresso.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR