annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Vortex Group

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Vortex Group

    Sezione riservata



    Edited by Armando de Para - 10/11/2005, 23:34

  • #2
    grazie per aver accettato la mia richiesta,un saluto a tuti i partecipanti.
    celerone

    Commenta


    • #3
      CITAZIONE (celerone @ 10/11/2005, 19:33)
      grazie per aver accettato la mia richiesta,un saluto a tuti i partecipanti.
      celerone

      Scusami Celerone,
      a chi hai inviato la tua richiesta e di che richiesta si tratta? blink.gif

      Commenta


      • #4
        Probabilmente la precedente iscrizione non andata a buon fine,mi sono iscritto nuovamente.la richiesta era per la sezione sulla pompa idrosonica sezione r.
        non so se posso essere al momento d'aiuto ma ho iniziato da poco studi sull'argomento.ciao
        celerone

        Commenta


        • #5
          QUOTE (Armando de Para @ 11/11/2005, 03:28)
          Sezione riservata

          Eccolo alla fine.

          Adesso si comincia (per quanto mi riguarda) a far sul serio.
          Aspetto fiducioso pronto a condividere le esperienze e dare se possibile il mio modesto contributo.

          MetS laugh.gif

          Commenta


          • #6
            Bene, iniziamo.



            Edited by Hellblow - 11/11/2005, 01:36

            Commenta


            • #7
              QUOTE (Hellblow @ 11/11/2005, 09:27)
              Bene, iniziamo.

              Ho visto il progetto della pompa di Hike. Allora, e qui Mets ne sa di sicuro qualcosa, so che un disco in rotazione su un fluido da luogo ad uno spostamento dello stesso con un vettore perpendicolare alla superficie del disco. Se cosi' la superficie non forata (quella che sta di fronte ai coperchi) della pompa genera una pressione che da sola spinge il liquido verso le pareti. Inoltre il foro di ingresso in questo modo piu' vicino al centro di rotazione del disco pi efficace questo effetto.


              Domanda. La sonoluminescenza nella pompa si nota solo su un lato ben preciso per caso?

              Altra cosa...i fori. Guardando quei fori mi venuto in mente il flauto...(la mia ragazza suona in orchestra quindi vedo strumenti a fiato di continuo.) Ovvero, ruotando il rotore urta il liquido tagliandolo con il bordo dei fori e generando onde sonore. Queste rimbalzerebbero poi sulla carcassa della pompa andandosi a scontrare con quelle del foro successivo e quindi dando luogo magari ad una situazione analoga ai reattori per sonoluminescenza.

              Se la cosa di sopra vera, allora si avrebbe anche effetto Doppler dovuto proprio al movimento dei fori.

              Tenendo conto di queste tre cose già la pompa pu essere migliorata. Attendo il software per creare i mesh e poi inizio le simulazioni.

              Attendo il linciaggio tongue.gif

              Ho visto altri progetti di pompe, non ancora avuto il piacere di vedere quella di Hike.
              Hai ragione per quanto concerne lo spostamento e anche per lo spostamento del fluido dal centro verso la periferia se l'ingresso e' piu possibile vicino al centro, questo e' spiegato dall'azione centrifuga.
              Il discorso dei fori: mi sembra, in tutti i progetti che ho visto, i fori siano disposti simmetricamente (ovvio su un disco di limitato spessore) ma anche su uno piu' ampio tipo la pompa di Griggs.
              Mi chiedevo se il layout di questi fori possa essere ottimizzato al fine di ottenere una maggiore continuita' o performance, inoltre sarebbe da verificare se delle opportune scanalature tangenziali o perpendicolari, credo bisognerebbe fare delle prove, sui lati del disco o del cilindro possano favorire o accelerare il processo di formazione delle microbolle e magari quello della SL.

              Per quanto riguarda il flauto... io ho iniziato a suonare il clarinetto con somma gioa dei miei vicini. La cosa che ho notato e' che il flusso d'aria viene ovviamente influenzato dalla posizione dei fori sul corpo dello strumento e da quella delle mie (imbranate) dita.

              Sorge spontanea una domanda: l'acqua deve essere sottoposta ad una pressione e questo e' un fatto e sappiamo che deve passare all'esterno del disco o cilindro affinche' si produca l'effetto vortex e quindi SL (eventuale) e sicuramente le microbolle. Cosa succederebbe se il liquido venisse pompato ad alta pressione attraverso un albero modificato e poi incanalato e spinto dalla forza centrifuga del cilindro verso l'esterno? Magari ho detto una castroneria... In questo modo pero' non avremmo l'effetto centrifuga del fluido sulle pareti laterali del cilindro/disco.

              Altra domandina, nel caso di un disco abbiamo una determinata performance che e' determinata dalla velocita di rotazione del disco, dalla frequenza dei fori e ovviamente dal diametro del disco. Piu o meno lo stesso discorso nel caso si tratti di un cilindro o di un ono tronco. Ma se noi dovessimo avere la necessita' di fornire vapore o comunque acqua surriscaldata ad una turbina potremmo aver bisogno di modulare la produzione senza rischiare di uscire da un determinato range.
              A questo punto potrebbe essere interessante sviluppare una ES/PI (ditemi come la chiamiamo) multistadio con gli stadi successivi controllati attraverso elettrovalvole che aprono o chiudono l'accesso e quindi giunti cinetici che permettono il collegamento a comando elettronico (insomma fantascienza?....)

              Hell ti ho mandato una email per la quale mi urge una risposta, lo stesso all'Armando. alien.gif

              Commenta


              • #8
                CITAZIONE (MetS-Energie @ 11/11/2005, 01:56)
                CITAZIONE (Hellblow @ 11/11/2005, 09:27)
                Bene, iniziamo.

                Ho visto il progetto della pompa di Hike. Allora, e qui Mets ne sa di sicuro qualcosa, so che un disco in rotazione su un fluido da luogo ad uno spostamento dello stesso con un vettore perpendicolare alla superficie del disco. Se cosi' la superficie non forata (quella che sta di fronte ai coperchi) della pompa genera una pressione che da sola spinge il liquido verso le pareti. Inoltre il foro di ingresso in questo modo piu' vicino al centro di rotazione del disco pi efficace questo effetto.


                Domanda. La sonoluminescenza nella pompa si nota solo su un lato ben preciso per caso?

                Altra cosa...i fori. Guardando quei fori mi venuto in mente il flauto...(la mia ragazza suona in orchestra quindi vedo strumenti a fiato di continuo.) Ovvero, ruotando il rotore urta il liquido tagliandolo con il bordo dei fori e generando onde sonore. Queste rimbalzerebbero poi sulla carcassa della pompa andandosi a scontrare con quelle del foro successivo e quindi dando luogo magari ad una situazione analoga ai reattori per sonoluminescenza.

                Se la cosa di sopra vera, allora si avrebbe anche effetto Doppler dovuto proprio al movimento dei fori.

                Tenendo conto di queste tre cose già la pompa pu essere migliorata. Attendo il software per creare i mesh e poi inizio le simulazioni.

                Attendo il linciaggio tongue.gif

                Ho visto altri progetti di pompe, non ancora avuto il piacere di vedere quella di Hike.
                Hai ragione per quanto concerne lo spostamento e anche per lo spostamento del fluido dal centro verso la periferia se l'ingresso e' piu possibile vicino al centro, questo e' spiegato dall'azione centrifuga.
                Il discorso dei fori: mi sembra, in tutti i progetti che ho visto, i fori siano disposti simmetricamente (ovvio su un disco di limitato spessore) ma anche su uno piu' ampio tipo la pompa di Griggs.
                Mi chiedevo se il layout di questi fori possa essere ottimizzato al fine di ottenere una maggiore continuita' o performance, inoltre sarebbe da verificare se delle opportune scanalature tangenziali o perpendicolari, credo bisognerebbe fare delle prove, sui lati del disco o del cilindro possano favorire o accelerare il processo di formazione delle microbolle e magari quello della SL.

                Per quanto riguarda il flauto... io ho iniziato a suonare il clarinetto con somma gioa dei miei vicini. La cosa che ho notato e' che il flusso d'aria viene ovviamente influenzato dalla posizione dei fori sul corpo dello strumento e da quella delle mie (imbranate) dita.

                Sorge spontanea una domanda: l'acqua deve essere sottoposta ad una pressione e questo e' un fatto e sappiamo che deve passare all'esterno del disco o cilindro affinche' si produca l'effetto vortex e quindi SL (eventuale) e sicuramente le microbolle. Cosa succederebbe se il liquido venisse pompato ad alta pressione attraverso un albero modificato e poi incanalato e spinto dalla forza centrifuga del cilindro verso l'esterno? Magari ho detto una castroneria... In questo modo pero' non avremmo l'effetto centrifuga del fluido sulle pareti laterali del cilindro/disco.

                Altra domandina, nel caso di un disco abbiamo una determinata performance che e' determinata dalla velocita di rotazione del disco, dalla frequenza dei fori e ovviamente dal diametro del disco. Piu o meno lo stesso discorso nel caso si tratti di un cilindro o di un ono tronco. Ma se noi dovessimo avere la necessita' di fornire vapore o comunque acqua surriscaldata ad una turbina potremmo aver bisogno di modulare la produzione senza rischiare di uscire da un determinato range.
                A questo punto potrebbe essere interessante sviluppare una ES/PI (ditemi come la chiamiamo) multistadio con gli stadi successivi controllati attraverso elettrovalvole che aprono o chiudono l'accesso e quindi giunti cinetici che permettono il collegamento a comando elettronico (insomma fantascienza?....)

                Hell ti ho mandato una email per la quale mi urge una risposta, lo stesso all'Armando. alien.gif

                Beh chiamiamola Energosonic, mi piace un sacco!!!

                Poi che ti devo dire, giunti cinetici, elettrovalvole... magari perch no le frequenze dei giri del motore, non mi sembra fantascienza!

                C' molto da lavorare sulle geometrie, molto stato fatto sopratutto a livello teorico, ma poco ancora in pratica, si possono raggiungere limiti molto pi estremi in questo modo e forse anche pi controllati e precisi.

                Ci sono alcuni disegni dei cerchi di grano che mi lasciano alquanto sbigottito, avevi notato le somiglianze?

                Lo stesso lavoro lo possiamo trasferire nella realizzazione di una nuova turbina se ci pensi!!! wink.gif

                Mi venuta in mente adesso.... rolleyes.gif

                Beh dai, di ricadute ce ne saranno parecchie no?

                Commenta


                • #9
                  La proposta che facevo riguardo l'iniezione dell'acqua gia' ad alta pressione direttamente nella girante (sia essa a disco, a cono tronco o a cilindro) e' stata formulata perche' pensavo che l'acqua una volta a contatto del disco e della parete per effetto della forza centrifuga viene accelerata verso l'esterno. Un osservatore notera' come questa si allontanera' dal punto di ingresso attraverso un moto spiroideo (a spirale, quindi a vortice) mentre, teorizzo, nel caso di canalizzazioni all'interno della girante accelerebbero il moto del fluido che nonsarebbe cosi rallentato nella sua corsa verso l'esterno dal contatto delle due superfici perche' una e' ferma, il guscio esterno, e l'altra e' in movimento, la girante....
                  e' una teoria, certo all'interno delle canalizzazioni che non sarebbero disposte a raggera ma inclinate in modo opposto al senso di rotazione in modo da favorire l'uscita e l'accelerazione del fluido senza altre dispersioni di velocita'... vedere l'allegato.
                  Ovvio che e' una teoria, per verificarla bisognerebbe poterla applicare.
                  Poi vorrei aggiungere che forse anche la forma dei fori potrebbe influenza la frequenza di formazione delle microbolle e... le varianti sono cosi tante che mi si fondono i neurini a pensarci.
                  Ciao
                  MetS
                  user posted image

                  Commenta


                  • #10
                    Sul tema turbina vale la pena di spenderci due parole, se una turbina eolica pu andar bene per il vapore penso che alcune applicazioni siano di semplice realizzazione anche se penso che il sistema debba essere ingegnerizzato per sopportare flussi ad oltre 100 mt/sec.

                    Questa turbina sfrutta i principi del vortice

                    user posted image
                    user posted image

                    Il sistema semplicissimo, la stabilizzazione del numero di giri del rotore viene effettuata dal cambiamento della larghezza della sezione a due uscite della bocca dell'impianto.



                    Commenta


                    • #11
                      ..ma dove sei andata a prenderla q.ta turbina?..sembra un misto tra la repusine di Schauberger e la turbina di Tesla..nn comparo ma mi sembra ad occhio che la sezione della trombetta segua alla perfezione la prima meta' della spirale aurea, quindi penso che il principio di base sia lo stesso...

                      ..x la somiglianza con i crop--beh sai da cosa derivano no?...alla fine la natura sceglie poche, buone, forme...


                      PS..efficienza nominale???..almeno a livello delle turbine Tesla??...anche se questa si spinge + in profondita' nella geometria...

                      Edited by Ed.Gray - 11/11/2005, 10:33

                      Commenta


                      • #12
                        QUOTE (Armando de Para @ 11/11/2005, 10:50)
                        Sul tema turbina vale la pena di spenderci due parole, se una turbina eolica pu andar bene per il vapore penso che alcune applicazioni siano di semplice realizzazione anche se penso che il sistema debba essere ingegnerizzato per sopportare flussi ad oltre 100 mt/sec.

                        Questa turbina sfrutta i principi del vortice

                        user posted image
                        user posted image

                        Il sistema semplicissimo, la stabilizzazione del numero di giri del rotore viene effettuata dal cambiamento della larghezza della sezione a due uscite della bocca dell'impianto.

                        Per fare qualche prova potrebbe anche andare, ma io non mi preoccuperei tanto per la portata, piuttosto per la temperatura, potra' sopportare 300 e passa C?

                        Piuttosto quella della fotografia mi sembra possa servire per aspirare, puo' darsi che mi sbagli pero'......

                        MetS



                        E poi mi sembra ci sia troppa dispersione, troppe aperture per farne un prodotto valido, l'ambiente deve essere pressurizzato altrimenti va in breakdown, a parte il fatto non credo resista alle temperature.
                        Ciao
                        MetS

                        Commenta


                        • #13
                          sad.gif sleep.gif armandoo ciao accetti la mia iscrizione sulla fiducia??
                          sabato sar a treiso e mi iscrivero all'energoclub come socio attivo...
                          ciaooooooo

                          Commenta


                          • #14
                            CIAO SMANETTONI !

                            NON VORREI FARE LA FIGURACCIA DEL P...A MA MI SEMBRA CHE QUESTA SEZIONE NON E' CRIPTATA
                            FORSE E' L'ALTRA, QUELLA CHE COMPARE SULLA PAGINA PRINCIPALE

                            CON TUTTO QUELLO CHE BOLLE IN PENTOLA NON VEDO ORA DI COMINCIARE A COSTRUIRE QUALCOSA

                            FATTI NON PUGNETTE! (DICEVA QUALCUNO)

                            A PRESTO

                            SCOOTS

                            NB MI SA CHE SPARISCONO UN PO' TROPPE MAIL ...... alien.gif ph34r.gif alien.gif

                            Commenta


                            • #15
                              QUOTE (Scoots @ 11/11/2005, 21:55)
                              CIAO SMANETTONI !

                              NON VORREI FARE LA FIGURACCIA DEL P...A MA MI SEMBRA CHE QUESTA SEZIONE NON E' CRIPTATA
                              FORSE E' L'ALTRA, QUELLA CHE COMPARE SULLA PAGINA PRINCIPALE

                              CON TUTTO QUELLO CHE BOLLE IN PENTOLA NON VEDO ORA DI COMINCIARE A COSTRUIRE QUALCOSA

                              FATTI NON PUGNETTE! (DICEVA QUALCUNO)

                              A PRESTO

                              SCOOTS

                              NB MI SA CHE SPARISCONO UN PO' TROPPE MAIL ...... alien.gif ph34r.gif alien.gif

                              ah ah ah ci sei caduto anche tu nel tranello? avevo cominciato a scrivere impegnato...aspetta che arriva, ancora un po'...

                              pero' ho notato anch'io che spariscono le email e non solo su questo 3D anche sul precedente....

                              Parlando di cose serie ti sei letto i post? che ne dici?

                              Mi sa che oggi son tutti al mare, non scrive nessuno...


                              Ciao

                              MetS



                              QUOTE (MetS-Energie @ 11/11/2005, 09:56)
                              [QUOTE=Hellblow,11/11/2005, 09:27]Bene, iniziamo.

                              Se la cosa di sopra vera, allora si avrebbe anche effetto Doppler dovuto proprio al movimento dei fori.

                              Ma l'effetto Doppler non si ha quando la propagazione del suono avviene in un campo con minore resistenza relativa, e quindi nell'aria?
                              Ricordo che nei liquidi la propagazione del suono risponde a leggi diverse e comunque avviene in tempi diversi....
                              Oppure ricordo male?

                              Ciao huh.gif

                              MetS

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X
                              TOP100-SOLAR