annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Francesco Celani - comunicazioni al pubblico

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Francesco Celani - comunicazioni al pubblico

    Buon giorno,
    apro questa nuova discussione in cui inserirò varie news e comunicati che ricevo da lui.
    Ricordo che Celani è Primo Ricercatore dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Frascati (INFN), e vicepresidente. della Società Internazionale di Scienze Nucleari e della Materia Condensata (ISCMNS) e ha sviluppato diversi esperimenti anche innovativi nell'ambito delle LENR (low energy nuclear reaction - reazioni nucleari a bassa energia), la così detta fusione fredda.

    Qui potete trovare il suo sito: Francesco Celani - francescocelanienergy

    Eroyka
    Essere realisti e fare l'impossibile

  • #2
    Riporto il seguente comunicato odierno di Celani:

    è veramente curioso, se non dire INQUIETANTE, constatare come già nel 1993 vi erano informazioni così rilevanti che NON hanno avuto un adeguato sviluppo.
    Cosa è successo poco dopo??
    Chi ha azionato i freni?

    * Perché soltanto i Colleghi Giapponesi hanno avuto il coraggio di "andare avanti", per molti anni, incuranti delle critiche diffamatorie create ad arte proprio da molti "esperti" USA?
    Perché tuttora esiste un accanimento, molte volte al limite della diffamazione, contro i Colleghi Giapponesi, nonostante gli eccellenti risultati scientifici ottenuti??

    * Quale "potere forte" è riuscito a "super-rallentare" le Ricerche? Esiste una qualche "regia"????

    * Scusate le mie riflessioni "complottiste" (alla Giulio Andreotti: pensar male si farà peccato ma, purtroppo, ci si "prende"), ma leggendo il documento ritengo che siano spontanee, anzi doverose.

    * Ringrazio il Prof. Giorgio Vassallo, Dip. Chimica Univ. Palermo, che ha reperito ed inviato il documento.

    Buona lettura,

    Francesco CELANI
    File allegati
    Essere realisti e fare l'impossibile

    Commenta


    • #3
      Inserisco un altra importantissima comunicazione da parte del Prof. Celani:

      Vi informo che l'abstract di imminente presentazione a ICCF19, su gentile permesso di Yasuhiro Iwamura, è di libera distribuzione tramite i vari "blog" di cui siete coordinatori.


      Il punto qualificante del lavoro è il progetto ImPACT, progetto STRATEGICO del Governo Giapponese per la trasmutazione ed inertizzazione di alcune scorie nucleari.


      * Riprendono, con GROSSISSIMI miglioramenti, un fattore di oltre CINQUEMILA, il vecchio progetto Italia-Giappone (2005) sulla "Bonifica permanente di alcune scorie radioattive".
      Il progetto I-J prendeva spunto, ovviamente, dai RIVOLUZIONARI risultati ottenuti da Yasuhiro Iwamura riguardo la trasmutazione dello Stronzio e Cesio naturali realizzati nel 2000.
      Nel 2002 avevo apportato alcuni miglioramenti "qualitativi" alla procedura (metodo elettrochimico e non più gassoso), per cui l'originale rate di trasmutazione di 1-2ng/cm^2/settimana, era stato migliorato di oltre un fattore 100. Ovviamente i risultati da me ottenuti, con la (primitiva) strumentazione a disposizione, erano di qualità inferiori rispetto alle impurezze, praticamente assenti con il pulitissimo metodo gassoso.


      NB. Il progetto I-J è stato, di fatto, BOICOTTATO, nel 2005-2007, incredibilmente, proprio all'interno del INFN, da "Colleghi" , forse "imbeccati" da persone che NON avevano particolarmente a cuore l'Interesse Nazionale.


      * Sono realmente felice che, nonostante il prolungato nel tempo (circa 8 anni) tentativo di alcuni settori del NRL di Washington-DC di diffamare, anche a livello personale, il Dott. Iwamura, il tutto abbia avuto un felice esito,
      per il bene economico/politico/strategico immediato del Giappone e supremo dell'Umanità che avrebbe trovato una metodologia "intelligente" per BONIFICARE, per sempre, alcuni dei più insidiosi radio-isotopi prodotti dagli usuali reattori nucleari nel corso degli ultimi 50-60 anni.


      * Onore e rispetto per i coraggiosi e caparbi Colleghi Giapponesi.
      Estremo disprezzo per quei squallidi "personaggi" che hanno cercato di BOICOTTARE una iniziativa così utile per l'Uman
      Commento: i Ricercatori del NRL si sono "volatilizzati", avendo compreso di avere perduto; quelli italiani, accecati da odio/invidia/arroganza, sono ancora attivi nel fare del male, a più persone possibili.......


      Cordialmente,


      Francesco CELANI
      ICCF19_abstract_iwamura_rev.pdf
      Ultima modifica di eroyka; 26-03-2015, 15:40.
      Essere realisti e fare l'impossibile

      Commenta


      • #4
        Riporto un nuovo messaggio in continuazione del precedente:
        Vi invio il comunicato stampa proveniente dal Giappone in cui si parla, adeguatamente, anche del Progetto Nazionale ImPACT


        http://cleanplanet.co.jp/news/en/15.03.30%20Clean%20Planet%20-%20Press%20release.pdf


        * Il progetto ImPACT, è l'ulteriore sviluppo/potenziamento/
        perfezionamento del vecchio (2005) Progetto Italia-Giappone (detto I-J) il cui obiettivo era lo sviluppo di una metodologia per la Bonifica permanente di alcune scorie radioattive provenienti dai Reattori Nucleari di Potenza, in particolare Stronzio_90 e Cesio_135, Cesio_137.

        Proponenti principali erano:
        Akito TAKAHASHI (Full Professor all'Università di Osaka);
        Yasuhiro IWAMURA, Ricercatore presso il Centro Ricerche Avanzate della Mitsubishi Heavy Industries (Yokohama-Giappone);
        Francesco CELANI, 1° Ricercatore INFN.

        Purtroppo il progetto, per motivi mai sufficiente chiariti, è stato, di fatto, BOICOTTATO proprio da alcuni Dirigenti del INFN.

        * Un breve sunto (4 pagine) del progetto è stato pubblicato anche dalla (famosa) Casa Editrice World Scientific nel 2005.

        * L'Italia ha perduto, ancora una volta, una occasione d'oro per tornare in prima fila, unitamente al Giappone, nella ricerca scientifica utile alle reali esigenze del Popolo che paga le tasse.

        * I Giapponesi, nonostante il pesantissimo tentativo da parte di alcuni membri dei NRL (Washington-DC) di BOICOTTARE sfacciatamente la ricerca, sono andati avanti ed hanno, meritatamente, vinto.

        Un documento pubblico riguardo lo stato dell'arte di tale ricerca a Marzo 2014, presentato in un Convegno Internazionale al
        "Colloquium on Cold Fusion, MIT, Cambridge-USA, 21-23 March 2014"

        è liberamente scaricabile dalla rete digitando:

        MIT 2014 Iwamura Presentation

        * Punto saliente è che, in circa 15 anni di lavoro (a partire dal 2000) , o meglio dire degli ultimi 4 anni, sono riusciti ad aumentare il rate di trasmutazione di oltre un fattore CINQUEMILA.

        Tale gigante miglioramento è avvenuto grazie alla sostituzione del metodo della diffusione gassosa diretta del Deuterio (massimo 2 Bar) con quella indiretta mediata dalla elettrolisi (pressione equivalente >>100bar). Tale procedura, sviluppata per primo da me nel 2002, era parte integrante del progetto I-J. I Giapponesi hanno sempre riconosciuto la paternità scientifica di tale metodologia, purtroppo NON apprezzata dalla Dirigenza del INFN.

        Sinceri auguri ai tenaci Giapponesi.
        Ovviamente sono a loro completa disposizione, se lo riterranno ancora utile al progetto.

        A presto,

        Francesco CELANI
        Essere realisti e fare l'impossibile

        Commenta


        • #5
          Buona sera a tutti,

          segnalo con piacere il documento di Francesco Celani e il suo gruppo, del lavoro presentato all'ICCF19 che ha ottenuto l'Ok alla pubblicazione dopo la verifica di Peer review.

          L'articolo (in inglese) dimostra gli eccessi di calore ottenuti col sistema a filo di constantana testato presso l'INFN di Frascati.

          Vi lascio con le parole dirette di Celani:

          " Anticipo che la lettura dell'articolo implica un certo "ripasso" di alcune nozioni di Chimica e Fisica che potrebbero essere andate perdute nel tempo."


          " Di nuovo ricordo che, nella parte finale, alcuni dei concetti "futuristici" espressi sono stati condivisi da soltanto una parte degli Autori."




          Buona lettura,
          Roy
          File allegati
          Ultima modifica di eroyka; 04-11-2015, 08:41.
          Essere realisti e fare l'impossibile

          Commenta


          • #6
            Supponiamo che sia possibile ottenere reazioni nucleari con elementi comuni (idrogeno, nikel, ...) in condizioni quasi ambientali, (ovvero pressioni e temperature facilmente raggiungibili)
            Se do una martellata ad un pezzo di acciaio caldo diventa radioattivo?
            Nelle moderne automobili si nasconde quasi tutta la tavola periodica, se facciamo un tamponamento vediamo bagliori nucleari e materiali fluorescenti?

            Mi dispiace ma una reazione deve necessariamente soddifare almeno uno dei 3 seguenti requisiti:
            1. Facilmente incontrabile in nautra (pensa al fuoco)
            2. Richiedere ingredienti estremamente rari (Fissione nucleare di Uranio o Plutonio)
            3. Condizioni estremamente difficili (Fusione dell'idrogeno)

            Spero di essermi spiegato.

            Commenta


            • #7
              Riporto questo invito arrivatomi Da Celani. Io dovrei partecipare. Sono particolarmente interessato al progetto IMPACT

              Cari Colleghi,

              per opportuna informazione e (possibile) ri-diffusione, Vi inoltro informazioni relative ad un convegno al Senato (Sala Istituto S. Maria in Aquiro, Piazza Capranica 72, Roma) su "Ricerche di Frontiera".

              Verranno trattati argomenti inerenti a:


              A) Possibile previsione di alcune tipologie di terremoti, con illustrazione di alcune specifiche tecnologie/metodologie sviluppate.


              B) Motivazione e metodologia operativa del progetto ImPACT (Univ. Tohoku Giappone) il cui obiettivo finale è la trasmutazione e soprattutto "inertizzazione" di alcune delle scorie radioattive più pericolose prodotte dagli usuali Reattori Nucleari.


              B1) Cenni sulla metodologia LOS (Live Open Science), già oggetto di candidatura al Nobel per la Pace. Sua "estensione" dalle ricerche di tipo energetico (LENR) a quelle mediche.


              C) Aggiornamento sulla metodologia Ni-H sviluppata da Andrea Rossi (attualmente operativo in USA).




              NB. Gli uomini DEVONO indossare giacca e cravatta, in accordo al regolamento del Senato d'Italia.

              * Si suggerisce di inviare il PRIMA POSSIBILE richiesta di accreditamento (via e-mail), considerando il numero non eccessivo di posti disponibili.


              Grazie per la collaborazione,


              Francesco CELANI
              *************************
              File allegati
              Essere realisti e fare l'impossibile

              Commenta


              • #8
                interessante!
                Ecco le mie aventure!
                Auto a idrogeno HHO fatto in casa
                Seat ad olio di semi
                Biodiesel fatto in casa
                Allevamento alghe per fare biodiesel

                Commenta


                • #9
                  record storico di solleciti per l'interrogazione parlamentare su fusione fredda

                  Il primo agosto 2016 è stata presentato l'ennesimo (35esimo!!!) sollecito per ottenere una risposta ufficiale all'interrogazione parlamentare di Ermete Realacci sulle trasmutazioni nucleari a debole energia (fusione fredda) effettuato il 02/10/2013. Un record assoluto per numero di solleciti!!
                  Trovate l'interrogazione sul sito della camera qui: 4/02041 : CAMERA - ITER ATTO

                  Abbastanza vergognoso che ancora non si ottenga risposta!!!

                  Inserisco qui di seguito dei commenti ricevuti da Celani (che viene citato nell'interrogazione) a tal proposito:
                  Volendo ironizzare, è un vero record, un ORO Olimpico....

                  * Volendo fare il Qualunquista, tale episodio marginale è comunque sintomatico di quanto poco funzionino troppi "Uffici/Dicasteri" che (tuttora) si trovano al vertice dello Stato.

                  * Ovviamente devono essere esclusi i (pochi) Parlamentari, Autori delle numerose Interrogazioni (da te diligentemente raccolte), che hanno avuto il coraggio civico di occuparsi di problematiche ambientali e possibili metodi, tuttora in itinere/innovativi, per iniziare a risolverli, almeno nel campo energetico.

                  * A latere, sono molto curioso di avere più dettagli, nelle prossime settimane in Giappone (a causa di ICCF20, come sai), sullo stato dell'arte della "trasmutazioni" di alcuni elementi radioattivi particolarmente insidiosi.
                  Ti anticipo che, con un bel pò di fortuna, visiterò proprio i Laboratori della Mitsubishi (co-gestito con il Governo) dove è operativo il loro, piccolissimo, reattore di trasmutazione.
                  Ho avuto da alcuni giorni (da Iwamura e Dirigenti vari Governo-Industria giapponesi) il "semaforo verde" per la visita, ovviamente sotto stringenti vincoli di riservatezza/segretezza.
                  * E pensare che il Progetto Italia-Giappone di bonifica di dette scorie era stato proprio da Noi proposto nel 2005 e mai, di fatto approvato dagli italici esperti..... Anzi, dileggiato.

                  * Poi ci si lamenta/sorprende per la "fuga dei cervelli".


                  A presto,

                  Francesco
                  Essere realisti e fare l'impossibile

                  Commenta


                  • #10
                    Curioso che si dica che in Giappone si fonderebbe a freddo, e intanto vanno a nucleare classico - sarà tutta colpa della yakuza...

                    Però, sì, sarebbe anche ora che rispondessero a Realacci e glielo dicessero chiaro che lo Stato a certe frodi non partecipa.
                    Ich bin ein CimPy - Accidenti, mi sa che ho perso il treno (e mi si è pure rotta la sveglia)! Qualcuno sa dirmi a che ora passa il prossimo?

                    Commenta


                    • #11
                      Grande Cimpy. Risposta pieno di contenuto come al solito. Pensa che invece qui in Europa andiamo a fusione calda grazie alle decine di miliardi investiti...

                      Forse che passi qualche annetto fra un esperimento di laboratorio e un sistema energetico nazionale non ti ha sfiorato?

                      Cerchiamo di essere più onesti e concreti...
                      Grazie
                      Roy
                      Essere realisti e fare l'impossibile

                      Commenta


                      • #12
                        Auspico vivamente che alle Interrogazioni Parlamentari in genere, e a quella di E. Realacci in particolare, venga data la dovuta risposta; credo che su questo potremmo essere tutt d'accordo.

                        Se il Forum promuove una raccolta di firme su una richiesta per una -tempestiva ormai no, sia almeno chiara- risposta alla Int. Parlam. Realacci, mi faccio parte diligente per diffonderla.
                        Il testo della Richiesta, if any, prego sia semplice; sono a disposizione per contribuire ad elaborarlo.
                        Ma vedo una questione basale: di quale Autorità -if any- accetteremmo il verdetto?
                        Un Comitato Paritetico, una Commissione di Saggi, un Consiglio Tecnico, un Consesso di Scienziati, un Collettivo Interdisciplinare ...?

                        Saluti attendisti.


                        T

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da eroyka Visualizza il messaggio

                          Forse che passi qualche annetto fra un esperimento di laboratorio e un sistema energetico nazionale non ti ha sfiorato?
                          Scusa Roy, ma quando ci vuole ci vuole.
                          Primo reattore sperimentale a fissione con energia sviluppata in eccesso data alla fine del 1942: meno di tre anni dopo (agosto 1945) ad Hiroshima si dimostra che l’energia in eccesso era parecchia (purtroppo).
                          Nonostante fosse un segreto di massima importanza pochi anni dopo (1949) anche Stalin ebbe la sua bomba. A seguire stati e staterelli ebbero la loro bomba in breve tempo.
                          La prima lampadina accesa grazie all’energia nucleare risale a 2 anni dopo (1951)
                          Per contro abbiamo: marzo 1989 annuncio di Fleischmann e Pons di essere riusciti a realizzare la fusione nucleare a temperatura ambiente.
                          2016, 27 anni dopo zero Joule prodotti e una interrogazione di Realacci.
                          Qualche problema ci sarà pure!
                          Dubbi nessuno?



                          Originariamente inviato da eroyka Visualizza il messaggio
                          Cerchiamo di essere più onesti e concreti...
                          Appunto!
                          Ogni problema complesso ha una soluzione semplice. Ma è sbagliata
                          Quando gli dei sono adirati contro un popolo mandano un filosofo a governarlo

                          Commenta


                          • #14
                            Dubbi nessuno?
                            No. Nessuno. Le mie conoscenze e ciò che ho visto e verificato non mi permette più di avere dubbi sull'esistenza del fenomeno.
                            Purtroppo non è un accadimento semplice come la fissione atomica che in un breve (relativo) tempo è stata compresa e applicata (per uso militare quindi incontrollato).

                            Qui la questione è veramente molto complessa e multidisciplinare cosa per cui non basta un ing. nucleare o un ing. elettronico o un termodinamico per capire il fenomeno.
                            Ci vogliono tutti, insieme e affiatati. Ovvero pagati. Un pool di menti, un gruppo di ricerca serio che svisceri in profondità la cosa.
                            Così ancora non accade. Non gliene frega essenzialmente a nessuno (di quelli che decidono).

                            E noi attendiamo che con 4 soldi alla volta si faccia passin passetto avanti in un ambiente che, tra l'altro, si è riempito di ciarlatani e trolls che sviano e infangano.

                            Non certo la situazione dove un intera nazione (anzi più d'una) ha unito le forze e le menti con budget circa illimitato per creare la bomba atomica da una ricerca appena completata.

                            Questo è quanto.
                            Roy
                            Essere realisti e fare l'impossibile

                            Commenta


                            • #15
                              E dire che nel 2014 (come nel 2013 e nel 2012 e nel 2011 e nel 2010 e nel....) bastava solo pazientare ancora un pochino...
                              Ich bin ein CimPy - Accidenti, mi sa che ho perso il treno (e mi si è pure rotta la sveglia)! Qualcuno sa dirmi a che ora passa il prossimo?

                              Commenta


                              • #16
                                Hai ragione Cimpy... ma dipende con che mezzo percorri quel po di strada... col treno, la bici, a piedi o... con le stampelle.
                                Ecco, noi siamo nell'ultimo caso e includiamo anche un bel vento contrario.
                                Prima o poi ci arriviamo, ma a questo punto più poi.

                                La colpa non è certo mia.
                                Roy
                                Essere realisti e fare l'impossibile

                                Commenta


                                • #17
                                  Beh Roy un po' vostra lo è.... Dal punto di vista comunicazione non siete/sono stati dei geni, fin dal principio.
                                  PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Le mie conoscenze
                                    Nessun dubbio sulle tue conoscenze, però i numerosissimi fisici che sono scettici sulle soluzioni proposte qualche dubbio me lo fanno venire
                                    ciò che ho visto e verificato
                                    La storia della scienza è piena di testimonianze di gente, anche qualificata, che ha “visto e verificato”, ma tutto finiva lì.
                                    non mi permette più di avere dubbi sull'esistenza del fenomeno.
                                    Sull’esistenza del fenomeno sono parzialmente possibilista, in fondo è solo una questione di temperatura. A 10 milioni di K il fenomeno è banale, a 300K è sicuramente molto improbabile, a meno che ci si inventi qualcosa a cui la natura non ha pensato.
                                    Affinchè un fenomeno possa essere utile deve essere controllato, condiviso con la comunità scientifica e riproducibile da chiunque abbia i mezzi necessari.
                                    Purtroppo non è un accadimento semplice come la fissione atomica
                                    Direi che è anche più semplice, nelle stelle funziona da miliardi di anni senza la necessità equipe di scienziati. Il problema sono le condizioni di contorno, non facilmente raggiungibili e le soluzioni proposte non del tutto convincenti

                                    Ci vogliono tutti, insieme e affiatati. Ovvero pagati.
                                    Per pagare questi signori occorre convincere altri signori a scucire la grana.
                                    L’alternarsi di comunicazioni entusiastiche e ripetuti rinvii assomiglia molto alla tecnica usata da certi pseudo ingegneri emigrati negli states.
                                    Non gliene frega essenzialmente a nessuno (di quelli che decidono)
                                    Su questo devo dissentire. Quando Fleishmann e Pons annunciarono la loro scoperta il prezzo in borsa del palladio si impennò alla grande in pochi giorni. Segno che agli squali la cosa interessava molto e cercavano di accaparrarsi le materie prime necessarie.

                                    in un ambiente che, tra l'altro, si è riempito di ciarlatani e trolls che sviano e infangano
                                    Concordo pienamente.
                                    Ogni problema complesso ha una soluzione semplice. Ma è sbagliata
                                    Quando gli dei sono adirati contro un popolo mandano un filosofo a governarlo

                                    Commenta


                                    • #19
                                      "la questione è veramente molto complessa e multidisciplinare cosa per cui non basta un ing. nucleare o un ing. elettronico o un termodinamico per capire il fenomeno"

                                      Certo: servono Piantelli e un ricercatore indipendente. Oppure Rossi e un biscaziere. O Celani da solo. O Iwamura et al. ...
                                      Com'è che era? "Un po' di onestà"...
                                      Ich bin ein CimPy - Accidenti, mi sa che ho perso il treno (e mi si è pure rotta la sveglia)! Qualcuno sa dirmi a che ora passa il prossimo?

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Buon giorno a tutti,
                                        divulgo con piacere il report presentato da Francesco Celani a Ginevra presso il WCEC delle Nazioni Unite tenutosi dal 1 al 4 novembre 2016

                                        Riporto qui i suoi ringraziamenti (in inglese) e allego il documento in pdf che raccoglie le slide presentate.

                                        Eroyka

                                        --
                                        * I would like to thank specially Yasuhiro, Chino and David that provided me with their "review" documents (their talk given given at ICCF20, 2-8 October 2016).


                                        Thanks for your time,


                                        Francesco CELANI
                                        File allegati
                                        Essere realisti e fare l'impossibile

                                        Commenta


                                        • #21
                                          dopo una lettura MOLTO veloce mi restano in mente purtroppo solo due cose:

                                          - l'inizio degli studi in Italia (1994), 20 anni passati e ancora niente di tangibile

                                          - la citazione a fine documento dell' Ossidrogeno HHO, un gas "strano" che ha punti in comune con Celani e LENR.

                                          Considerato il silenzio e i ritardi dell'HHO in automotive capisco la vicinanza tra le due rivoluzioni tecnologiche. Attendiamo fiduciosi che almeno una delle due mantenga le tante promesse.
                                          Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
                                          I miei articoli qui:
                                          https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Ciao Riccardo,
                                            se leggi meglio, le evidenze ci sono eccome... anche se uno non ha già seguito Celani, in effetti dalle slide non si capisce proprio benissimo.
                                            Per l'HHO... sorvoliamo, non c'entra niente con le LENR ed è una reazione chimica e non certo nucleare. Diciamo che in alcune condizioni "semplici" si possono riprodurre involontariamente e incontrollabilmente, dei mini "cluster" dove è probabile avvengano fenomeni nucleari... se vedi 2 pagine prima (la slide 23) leggi che viene richiamato il sistema Fischer-Tropsch.
                                            Durante la guerra quel sistema oltre a produrre carburante "alternativo" è stato causa di vari "incidenti" inspiegati dove si sono avute grosse esplosioni e altri strani effetti collaterali.

                                            Purtroppo, come ho più volte spiegato, il fenomeno LENR è molto complesso e fuggente... ma lo stiamo per braccare e controllare...
                                            Roy
                                            Essere realisti e fare l'impossibile

                                            Commenta


                                            • #23
                                              HHO e LENR hanno parecchio in comune: gli annunci, i ritardi, la ricerca di soldi.
                                              Ich bin ein CimPy - Accidenti, mi sa che ho perso il treno (e mi si è pure rotta la sveglia)! Qualcuno sa dirmi a che ora passa il prossimo?

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Ciao Cimpy, era un po che non ti leggevo... ero quasi in ansia!
                                                La ricerca di soldi è comune a qualsiasi ricerca. I ritardi anche...
                                                Gli annunci ammetto che sono stati un po troppi... all'inizio si pensava nella collaborazione attiva allo sviluppo della tecnologia. Poi ci siamo accorti (parlo almeno per me) che ad ogni annuncio serio ne seguivano 50 "falsi" e controproducenti...
                                                E così ora il tutto è molto più silenzioso...

                                                A presto!
                                                Roy
                                                Essere realisti e fare l'impossibile

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  "era un po che non ti leggevo... ero quasi in ansia!"
                                                  Ci sono (quasi) sempre quando si sparano bubbole - ad esempio, ai confini della scienza o sull'HHO o quando si narrano le gesta di (per dirne uno) Piantelli....

                                                  "Poi ci siamo accorti (parlo almeno per me) che ad ogni annuncio serio ne seguivano 50 falsi"

                                                  Attendo fiducioso l'elenco degli annunci seri. Per i 50 falsi (tra virgolette? Per dire solo un po' falsi? Perché di certo non erano imbrogli veri e propri, no?!), complimenti per essertene accorto immediatamente - tipo anche solo nel giro di 3/6/12 anni, e senza nemmeno aver sostenuto le bufale di passaggio più di tanto.
                                                  Tipo con la FF, per esempio - ah già, non è una bufala ma non arriva a causa dei poteri forti - era quello che scrivevi dalle parti del 2011, giusto?
                                                  Ultima modifica di Cimpy; 17-11-2016, 23:33.
                                                  Ich bin ein CimPy - Accidenti, mi sa che ho perso il treno (e mi si è pure rotta la sveglia)! Qualcuno sa dirmi a che ora passa il prossimo?

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Riporto la comunicazione odierna di Celani:

                                                    Cari [],



                                                    Vi trasmetto, come ricevuto, il link al post "facebook" della cortese visita che 3 (lungimiranti) rappresentanti della Lega hanno effettuato (28 Ottobre 2017) al Nostro Laboratorio di Frascati in quanto fortemente interessati alle problematiche LENR, ed il loro ulteriore (anche se complesso/ostacolato) sviluppo, per il bene dell'ITALIA.


                                                    https://www.facebook.com/leganordmodena/posts/1544749722275893




                                                    * Io purtroppo NON ho facebook e quindi NON riesco a vederlo.
                                                    Ovviamente mi dovrò "attrezzare" quanto prima.......


                                                    * Come breve commento personale desidero rimarcare il fatto che, FORTUNATAMENTE, la salvaguardia dell'ambiente è una tematica che è a cuore ad un numero non trascurabile di "politici", indipendentemente dalla loro appartenenza di "parte".


                                                    Ciò mi lascia ben sperare per il Futuro dell'Italia, nonostante gli attuali immensi problemi sociali (spesso importati) e di bassissimo sviluppo.


                                                    Purtroppo non altrettanto si può dire di alcuni "dirigenti" che dovrebbero promuovere proprio lo sviluppo scientifico cosiddetto di "frontiera", anche se esso è ovviamente ad alto rischio intrinseco di insuccesso.


                                                    * Sarebbe molto bello, anzi auspicabile, che i "decisori" della politica scientifica italica, nel campo delle LENR, seguissero il luminoso e costante esempio del Sol Levante, a tutti i livelli (Governo-Università-Industria).
                                                    I risultati positivi, spesso inaspettati, stanno ripagando il loro CORAGGIO.
                                                    Il Nostro gruppo di lavoro si ritiene onorato di collaborare con gli scienziati del Giappone, ovviamente facendo salve le conoscenze di immediata utilizzazione, diretta od indiretta, in ambito applicativo/industriale.
                                                    Essere realisti e fare l'impossibile

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      "Io purtroppo NON ho facebook e quindi NON riesco a vederlo"

                                                      E quindi che riporti? Ti sei messo a fare volantinaggio per la Lega?

                                                      Purtroppo non hai Facebook, altrimenti avresti visto da te che si tratta solo di aria fritta - e nemmeno della migliore.

                                                      L'uomo dagli albori della storia a oggi ha cercato di affrancarsi da una natura ostile e selvaggia. Ha imbrigliato la natura per conseguire il progresso umano e tecnologico. Alle soglie della robotizzazione industriale la nostra civiltà rimane legata a risorse energetiche limitate che oscurano lo sviluppo tecnologico. A uomini lungimiranti è affidato il compito di agevolare lo studio di nuove forme di energia rispettose dell'ambiente ed economicamente vantaggiose. L'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) a Frascati intraprende ricerche sullo studio della materia. In questa sede abbiamo incontrato la dirigenza per fare il punto della situazione sulla ricerca riguardante lo studio e le applicazioni civili ed industriali della fusione nucleare fredda. Abbiamo incontrato il professor Francesco Celani che da anni svolge ricerche in questo settore con esigue risorse statali e si prodiga con passione per il conseguimento di importanti risultati. Anche all'estero importanti laboratori svolgono ricerche in questo campo, offrendo a chi ha capacità e talenti l'opportunità di trasferirsi per avvantaggiarsi nella competizione internazionale. Crediamo che sia nostro compito trattenere gli studi e le competenze nel nostro paese affinché non accada che importanti brevetti e pubblicazioni scientifiche vengano sottratte ai cittadini italiani.
                                                      Sembra il tema di un ragazzino delle medie che non ha studiato e si arrabatta come può con frasi fatte sperando nella sufficienza.
                                                      Ich bin ein CimPy - Accidenti, mi sa che ho perso il treno (e mi si è pure rotta la sveglia)! Qualcuno sa dirmi a che ora passa il prossimo?

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Si Cimpy ma Celani ci sta mettendo la faccia e la reputazione . Vuol dire che proprio ci crede .
                                                        Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Cimpy,
                                                          mi sa che hai toppato.
                                                          Leggi meglio: è Celani che non ha Facebook.

                                                          Per giudizio letterario sul temino sono d'accordo. Nello specifico, "Professore" va con la iniziale maiuscola;
                                                          e forse anche Dirigenza.

                                                          Saluti.


                                                          T

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
                                                            Celani ci sta mettendo la faccia e la reputazione
                                                            Le ha già consumate entrambe anni fa.

                                                            Solo per citare due casi fra tanti, ancora nel 2011 era l'unico a rivelare (a maggior distanza dal manufatto) neutroni dove nessuno, nemmeno gli apparecchi dei tecnici specializzati che stavano a pochi centimetri di distanza, ne rivelava (bel colegamènt!).

                                                            E poi (ma forse era anche prima: la scoperta di Celani, ancora in attesa di conferme, sarebbe del 2002) aveva annunciato al mondo la scoperta di una nuova specie di Ralstonia specializzata nel mangiarli gli introvabili prodotti attesi dalle sue ventilate fusioni fredde. Un vero peccato che, nonostante l'intercessione di noti seguaci, non ci sia stato verso di ottenere uno straccio di prova che tale bestia mangia FF esistesse davvero - anzi, pare che pure qualche seguace avesse capito che non era il caso di insistere emigrando per un po' altrove...


                                                            D'altronde, quando di fronte alle evidenze clamorose delle prese in giro costanti (fondeva? No, perdeva gas...), si sostiene che "ci mette la faccia (!?) e la reputazione (!!) ", si capisce che ad alcuni piacerebbe che la fisica fosse solo una questione di fede, e che la fede potesse mondare da ogni imbroglio e frode, restituendo persino faccia e reputazione a chi non ne ha più.
                                                            Ich bin ein CimPy - Accidenti, mi sa che ho perso il treno (e mi si è pure rotta la sveglia)! Qualcuno sa dirmi a che ora passa il prossimo?

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR