annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Celani, le LERN, il premio Nobel per la Pace e il loro boicottaggio

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Celani, le LERN, il premio Nobel per la Pace e il loro boicottaggio

    Ciao a tutti,
    ho ricevuto da una fonte che ritengo attendibile una notizia alquanto scioccante che riguarda il dott. Francesco Celani dell’INFN di Frascati.
    Se è vero ciò che ho ricevuto, sembra che siamo tornati al periodo Staliniano (gli Scienziati considerati non-abbastanza allineati al potere politico, venivano “spostati” a lavorare dai Laboratori ai vari Gulak), con distruzione di documenti scientifici perpetrata addirittura all’interno dell’INFN stesso!
    Come ben sapete il lavoro del Dott. Celani, specialmente negli ultimi anni, si è rivolto alla comprensione, tramite test di laboratorio, del fenomeno LENR (Low Energy Nuclear Reaction), ovvero la cosi detta Fusione Fredda.
    Ma, a parte la cronica mancanza di soldi e il mancato supporto che in verità avrebbe meritato la materia, la ricerca era proseguita nei laboratori INFN anche con buoni risultati condivisi e replicati da altri Laboratori in diverse parti del mondo.

    Ma sembra proprio che da quando, l’anno scorso, Il Dott. Celani è stato candidato per il Nobel per la Pace insieme al progetto di “Live Open Scienze” (LOS) portato avanti dal gruppo di lavoro del Martin Fleischmann Memorial Project Home l’accanimento terapeutico (paura?) verso questo tipo di ricerca e metodologia di divulgazione scientifica, cioè “aperta” ha innescato dei sistemi di boicottaggio veramente impressionanti.
    Sembra proprio (ma la do come realtà assodata) che siano addirittura stati distrutti i documenti del Dott. Celani che riguardano anche una parte consistente di 25 anni di lavori sulle LERN, inclusi gli aspetti sia di produzione energetica, che dei primi lavori (dal 2002) sulla eliminazione di alcune scorie radioattive utilizzando appunto metodologie LENR opportunamente modificate, inclusi vari sviluppi del cosiddetto “Progetto Italia-Giappone” risalente al 2005.

    Inoltre vogliono assolutamente chiudere il Laboratorio 25 dove questi esperimenti sono stati portati avanti bloccando di fatto qualsiasi altro sviluppo “ufficiale” in questa materia in ambito INFN.
    Questi fatti sono di una gravità inaudita e da denunciare con forza.

    Sembra logico infatti che anche quest’anno sia possibile la ricandidatura al Nobel anche a fronte di sviluppi in campo medico (patologie della tiroide) delle metodologie LOS e un ulteriore boicottaggio in tal senso sarebbe davvero un po troppo!

    Vi prego di divulgare questa notizia su tutti i media digitali e cartacei e far arrivare la cosa alla gente comune e ai nostri Politici che dovrebbero invece aver cura di portare avanti delle tecnologie tanto promettenti e che possono migliorare la nostra qualità della vita sotto molteplici aspetti.
    Allego 2 documenti che "dimostrano" il fatto e degli scambi mail a supporto della comprensione della storia dietro questi fatti.

    Roy Virgilio

    -------
    >Ogg: Integrazione con documenti pregressi, per discussione del 8 Giugno
    2015. [ Domani invio di altra documentazione a supporto della mia richiesta
    motivata. [Distruzione di documentazione scientifica di F. Celani dal 1974:
    richiesta presenza anche di RSU ed Avv. P. Boccanera. [Consiglio di
    Laboratorio dell'8 giugno ore 14.30 in Aula di Direzione
    >
    >Egregio Direttore, Cari Colleghi,
    >
    >innanzitutto intendo ringraziarVi per l'attenzione posta alle
    >(importanti) problematiche Scientifiche note come LENR.
    >
    >* Vi anticipo che l'esperimento di verifica, iniziato ieri, ha dato
    >ESITO POSITIVO.
    > Si trattava della riconferma di variazioni di comportamento utilizzando
    >il Deuterio gas al posto dell'Idrogeno: effetti isotopici correlati
    >(alcuni realmente nuovi).
    >Ho già informato i miei Colleghi in Giappone; nel pomeriggio informerò
    >gli Svedesi.
    >
    >
    >* Riguardo l'invio di altri documenti (in lingua Italiana), alcuni
    >"vecchi" di oltre 2 anni, per capire la dinamica degli eventi e la loro
    >tragica conclusione (cioè distruzione anche di documentazione
    >scientifica pertinente alle problematiche LENR), ritengo estremamente
    >utile inviare un documento (allegato 1) da me stilato a Settembre 2013 e
    >volto a scongiurare la chiusura del Laboratorio 25 e tutta la attività
    >di Ricerca e Sviluppo di tipo LENR.
    >Tale documento, a suo tempo, era stato inviato in forma integrale
    >soltanto al Direttore Dott. Umberto Dosselli.
    >Alcune parti erano stati visionate da alcuni dei miei più diretti
    >Collaboratori.
    >Adesso, vista e considerata la nuova situazione che si è creata, è
    >sottoposto alla Vostra attenzione e valutazione.
    >
    >* Altro documento sono le mie brevi "controdeduzioni" (già inviate nel
    >Dicembre 2014 al Direttore Dosselli e, in cc, al mio legale) del
    >cosiddetto "Report" del Dott. M. Ripani (INFN Genova).
    >Il report di Ripani è, secondo il Direttore Dosselli, l'argomento
    >principe della discussione del 8 Giugno.
    >Lascio a Voi giudicare se un documento OMISSIVO di almeno uno dei più
    >importanti risultati ottenuti nell'ambito degli studi LENR, cioè la
    >TRASMUTAZIONE di alcuni elementi, sia valido/degno di considerazione.
    >Desidero mettere in risalto che perfino i Ricercatori dei "Naval
    >Research Laboratories" di Washington-DC che, per oltre dieci anni, si
    >erano affannati nel cercare di sminuire i risultati sulle trasmutazioni
    >ottenuti da Colleghi Giapponesi (Yasuhiro Iwamura) della Mitsbishi, con
    >il parziale contributo anche di Italiani (Francesco Celani con il suo
    >gruppo di lavoro), si SONO ARRESI di fronte all'evidenza dei fatti:
    >aumento di oltre un fattore CINQUEMILA del rate di trasmutazione.
    > Tale rate è aumentato da 1ng/cm^2/settimana ad oltre
    >5000ng/cm^2/settimana utilizzando metodologie ibride (cioè permeazione
    >di Deuterio con metodi elettrochimici), come "esplorato" (e pubblicato)
    >dal 2002 anche dal Nostro gruppo di lavoro.
    >I lavori di Iwamura sono stati presentati anche al MIT Colloquium 2014
    >sugli studi LENR.
    >Il MIT è, ovviamente, il ben noto Massachusetts Institute of Technology
    >di Cambridge-Boston-USA.
    >
    >* Come ulteriore riconoscimento della validità del fenomeno sperimentale
    >(NON previsto teoricamente) della trasmutazioni, è iniziato, con il
    >sostanziale appoggio del Governo-Industria-Università del Giappone, uno
    >studio sistematico (presso l'Università di Tohoku) volto alla sua
    >applicazione pratica.
    >Il progetto, presentato anche in occasione della recente ICCF19
    >(International Conference on Cold Fusion, tenutasi a Padova dal 13 al 18
    >Aprile 2015) è noto, a livello internazionale, con la sigla ImPACT.
    >Giova ricordare che uno dei Patrocinanti della ICCF19 è stato perfino
    >l'attuale Presidente del Consiglio dei Ministri del Governo Italiano:
    >Matteo Renzi.
    >
    >* Come conclusione al messaggio, poiché ritengo che la distruzione della
    >mia Documentazione scientifica sia stato anche l'esito di una lunga
    >azione di ostilità, in senso lato, effettuata dal Direttore Dott.
    >Umberto Dosselli, ritengo che la richiesta della presenza attiva e
    >fattiva del mio legale di fiducia e delle rappresentanze Sindacali, alla
    >prevista riunione del 8 Giugno, sia NON derogabile.
    >Purtroppo, ed è molto triste che ciò sia avvenuto, sono diventato parte
    >lesa.
    >
    >* Di nuovo desidero ringraziarVi per aver prestato attenzione ad una
    >linea di ricerca che, pur essendo ancora in fase di sviluppo e NON è
    >suffragata da un adeguato modello teorico, ha grosse potenzialità sia
    >per il vantaggio (economico/politico/strategico) dell'Italia che
    >dell'ambiente in generale.
    >Come accennato, i primi frutti "applicativi" si stanno, finalmente,
    >raccogliendo.
    >Sarebbe criminale buttare tutto al macero, come già avvenuto per la mia
    >documentazione.
    >
    >**NB. Tutta la documentazione a-latere, in lingua inglese, è disponibile
    >su richiesta.
    >
    >Cordiali saluti
    >
    >Francesco CELANI
    File allegati
    Essere realisti e fare l'impossibile

  • #2
    Originariamente inviato da eroyka Visualizza il messaggio
    fenomeno LENR (Low Energy Nuclear Reaction), ovvero la cosi detta Fusione Fredda.
    Sono ventisei anni che aspettiamo un qualche progresso sulla fusione fredda. Dove sono?

    Commenta


    • #3
      Probabilmente dietro i risultati dell'ITER.
      Con la differenza che qui i milioni e milioni di euro li abbiamo solo sognati. In cambio ci tagliano le gambe in continuazione. Vuoi pure dei risultati? Sarebbe bello. Ma questa è scienza e non fantascienza...
      Roy

      P.S. comunque prima leggi e poi ne parliamo rimanendo in argomento. Altrimenti cancello. Grazie
      Essere realisti e fare l'impossibile

      Commenta


      • #4
        Ho scritto “progresso” perché a me basterebbero anche dei risultati parziali. Infatti, guardando all'evoluzione storica dei progetti sulla fusione calda, i miglioramenti - sebbene lenti e difficoltosi - si notano. Quantomeno i reattori a fusione calda fondono per davvero! Compreso il fusor che chiunque può costruirsi (a suo rischio e pericolo) nella cantina di casa.
        Mentre i reattori a presunta fusione fredda, dopo ben ventisei anni, manco si sa se fondono per davvero. A me pare una presa in giro. In tal senso, io penso che sia doveroso tagliare i finanziamenti pubblici alle ricerche che hanno a lungo dimostrato di essere inconcludenti.

        Questa è la mia opinione. Cancellala pure.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da eroyka Visualizza il messaggio
          ... poi ne parliamo rimanendo in argomento.
          L'aumento del tasso di decadimento di sostanze radioattive è abbastanza in argomento?
          Fornisci un documento e vediamo quanto regge all'esame.




          Per me un argomento valido potrebbe anche essere come valuti tu l'attendibilità delle fonti: per esempio, sei prono al complottismo, e sul resto di solito non ci pigli, se vuoi ho pronti diversi esempi.

          O sennò dillo te, di cosa si deve discutere.

          Commenta


          • #6
            Mi incuriosisce, seguo.
            Ich bin ein CimPy - Accidenti, mi sa che ho perso il treno (e mi si è pure rotta la sveglia)! Qualcuno sa dirmi a che ora passa il prossimo?

            Commenta


            • #7
              BesselKn,
              i progressi ci sono stati eccome. Repliche positive con eccessi significativi di energia ve ne sono a decine e non parlo degli scantinaristi ma di enti ufficiali quali università e centri di ricerca. Ora non ho tempo ma anche già solo dal mio libro ne tiri fuori parecchi!
              Questi sono progressi. Non ancora definitivi ma passi avanti nella comprensione del fenomeno si. Ora nemmeno il Naval Research Laboratory (NRL) nega il fenomeno LENR... perchè voi si??

              @Al:
              L'aumento del tasso di decadimento di sostanze radioattive è abbastanza in argomento?
              si è assolutamente in argomento. Te lo posto quanto prima. Se lo estrapoli tu dal web va bene uguale.... un po di pazienza e arrivo... sono parecchio preso in questo periodo.
              Roy
              Essere realisti e fare l'impossibile

              Commenta


              • #8
                Davvero vuoi sostenere che il fenomeno è accettato ufficialmente? È un po' come cercare di sostenere che la candidatura al Nobel di Celani l'aveva "proposta" Franchini e non Claudio Pace....
                Ich bin ein CimPy - Accidenti, mi sa che ho perso il treno (e mi si è pure rotta la sveglia)! Qualcuno sa dirmi a che ora passa il prossimo?

                Commenta


                • #9
                  @Al: Ti/Vi allego la presentazione di Iwamura fatta all'ICCF19 quest'anno. Se non ti basta ci sono altri documenti più approfonditi ma mi serve tempo per cercarli e ora non ce l'ho.

                  @Cimpy: per "ufficialmente" intendi da tutta la comunità scientifica? Allora no. Ma oramai qualsiasi laboratorio (anche ufficiale) che ci abbia lavorato in modo serio, ha delle pubblicazioni con risultati di esperimenti positivamente riusciti (eccessi energetici non spiegabili con reazioni chimiche, e trasmutazioni nucleari). Per cui pur se non ancora accettata ufficialmente (principalmente perchè nessuno ne riescie a cavare fuori una teoria solida), le evidenze sperimentali sono ovunque e replicate in decine di laboratori in tutto il mondo.

                  Comunque, al di la della realtà del fenomeno o meno voglio mettere l'attenzione, cosa che nessuno qui ha fatto ancora, sulla ingiustificabilità e sulla pericolosità della distruzione di documenti scientifici ufficiali prodotti all'interno di un istituto qualificato (e pubblico!!! lo paghiamo noi!!) quale l'INFN. Questo NON deve accadere anche se siano stati mandati al macero un sacco di "assurdità".

                  Una cosa del genere semmai deve venir fatta a ragion veduta e mantenendo ciò che può servire ad altre realtà.
                  In questo caso documenti e alcuni materiali sino stati fatti sparire sottraendoli da un archivio ufficialmente creato e riconosciuto.
                  Questo NON VA BENE!

                  Siete d'accordo? Perchè questo è un punto fondamentale. Sul resto possiamo continuare a discutere per giorni.
                  Roy
                  File allegati
                  Essere realisti e fare l'impossibile

                  Commenta


                  • #10
                    Eroyka, persino io potrei scrivere un docunento di livello adeguato, per la media dei presentati, in cui attesto eccessi di calore. Quello che manca è proprio l'eccessso di calore: ogni volta che qualcuno non del giro FF si è interessato, gli eccessi sono scomparsi - ad esempio Mizuno, ma anche Celani - per non parlare di quelli che si sbugiardano da soli (Parkhomov), di quelli che si tengono ben lontani da qualsisasi messa alla prova (Cravens, Piantelli), di quelli che si autocertificano alla Rossi e di quelli che hanno gli angeli dalla loro.
                    Quanto alla distruzione di documenti, aspetterei di sentire anche l'altra campana - hai visto mai che, posto che così sia stato, non fosse un modo per cercare di alleggerire la posizione di chi sta a cuore più a te che a me
                    Ich bin ein CimPy - Accidenti, mi sa che ho perso il treno (e mi si è pure rotta la sveglia)! Qualcuno sa dirmi a che ora passa il prossimo?

                    Commenta


                    • #11
                      x Eroyka .

                      Nessuno di noi è contro la fusione fredda a prescindere da tutto , soprattutto io .
                      I discorso è molto semplice , se in laboratorio si è registrato un eccesso di calore inspiegabile , o con FF o con altro fenomeno , ne sarei ben lieto .
                      Ma questo fenomeno dell'eccesso di calore inspiegabile deve essere riproducibile e replicabile da chiunque ripete l'esperimento .
                      Se poi il fenomeno sia FF o qualcosa altro poco importa, ma l'importante che ci sia un fenomeno reale da cui attingere energia .
                      Le spiegazioni scientifiche verranno dopo .
                      Qui invece mi pare che vi sia un fenomeno non replicabile o nella mente solo di qualcuno .
                      Sono 20 anni che aspettiamo . lo scetticismo ò legittimo .

                      Ciao.
                      Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                      Commenta


                      • #12
                        Carissimo Roy
                        Il fatto è che c'è un attacco in grande stile da parte del capitalismo contro la fusione fredda e la free energy,
                        perchè queste due tecnologie minano alle fondamenta questa tigre di cartone...

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Franco52 Visualizza il messaggio
                          c'è un attacco in grande stile da parte del capitalismo contro la fusione fredda e la free energy
                          Dunque, non è vero che Us Navy, Dod, Doe, Mit, Nasa, Enea, Infn, Upsala, Unibo, Ansaldo, mezzo Giapppone tifa FF...O erano tutti non capitalisti? E i (quasi) militari che si son comprati l'apparato Rossi-Focardi che erano, del KGB? IH è di sinistra?
                          Ich bin ein CimPy - Accidenti, mi sa che ho perso il treno (e mi si è pure rotta la sveglia)! Qualcuno sa dirmi a che ora passa il prossimo?

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da zagami Visualizza il messaggio
                            ... se in laboratorio si è registrato un eccesso di calore inspiegabile , o con FF o con altro fenomeno , ne sarei ben lieto .
                            Ma questo fenomeno dell'eccesso di calore inspiegabile deve essere riproducibile e replicabile da chiunque ripete l'esperimento ...
                            Non correre troppo, col replicabile e riproducibile; accertiamo quel se, prima di strizzarci il cervello come fosse un foruncolo per estruderne un costrutto.
                            Possibile che in ogni esperimento FF ci debba essere qualcosa che scontenta i precisini? Perché -restando al caso più clamoroso/recente di esperimenti FF fallati, l'E-cat, i Ricercatori hanno fatto il possibile per rendere confusi i risultati?
                            E così maldestramente, poi, che me ne sono accorto pure io.
                            Una cosa terribilmente efficiente a rendere incredibile il tutto non è tecnica, ma è mitica: hanno acceso il Novo Foco, un torpore invincibile li assale, disattivano il Reattore e chiudono la saracinesca!

                            Io faccio il possibile per stare serio e rimanere in tema, ma allora se davvero si deve ragionare seriamente, bisogna indagare come mai c'è chi ritiene affidabili quelle fonti.
                            Metto in questione il fatto che da uno stesso insieme di informazioni le varie persone si formano opinioni non solo diverse o contrastanti, ma antitetiche proprio; come mai succede questo?
                            Io penso che dipenda tanto dalle differenti capacità individuali di seguire ed elaborare passaggi logici, quanto dai criteri che un segue nel valutare la attendibilità di una fonte.

                            Naturalmente, chi padroneggia la materia non ha bisogno di crearsi un'opinione su un dato fatto, perché sa come stanno le cose; noialtri comuni vogliamo farci una opinione informata ma, non sapendo leggere le complicate formule che descrivono abbastanza precisamente -con grana molto fine direi- certi aspetti della realtà, dobbiamo estrapolare, collegare, e fare delle ipotesi, delle supposizioni -anche delle illazioni, con la dovuta prudenza, si possono fare.
                            Uno strumento molto utile è il Rasoio di Occam, un altro è il Baloney Detection Kit, che individua dei punti significativi; né da soli, né insieme sono assolutamente determinanti per discernere il vero dal falso, ma l'indicazione che dànno è molto predittiva: per esempio, indicano che un lavoro scritto male ha grandi probabilità di essere una patacca.

                            Leggiamo dunque, cari coutenti, i due documenti all'origine del Thread

                            "Brevi commenti ...":
                            cinque pagine di IO qui -IO là, vicepresidente ISCMNS, candidato al Nobel ... nemmeno un lavoro recensito a sostegno delle mille mirabilia riportate, ma numerose fallacie logiche ed argomenti incongrui.

                            Cito:
                            "... ritengo INDISPENSABILE che la parte dellacomunità scientifica che si ostina ad affermare che le fenomenologie LENR non possano esisterepoiché in contrasto con i modelli teorici attualmente noti, si adegui ..."

                            E' vero ma confuso: certamente la comunità scientifica sa che le LENR -se provate- sarebbero in contrasto con la Generally Accepted Science -GAS; ma questo abbaglio della GAS potrebbe essere sanato da un esperimento che verificasse le LENR.
                            Insisto, perché è un punto importante: la GAS a mio avviso non dice: "la tua reazione è impossibile perché contrasta con i modelli noti"; dice invece "i nostri modelli li abbiamo verificati e li verifichiamo in tutto ciò che ci circonda -tu falsificali con un esperimento ineccepibile e li butteremo alle ortiche, e anche con gusto, perché è già un pezzo che ci stanno stretti.

                            E siamo tornati all'inizio, al mio rimbrotto per la troppa fretta di zagami nel chiedere ripetibilità e riproducibilità.
                            Cosa si deve riprodurre e ripetere, che Celani stesso ogni volta cambia qualcosa? A proposito, il Baloney Detection Kit indica questo comportamento come rivelatore di confusione nella comprensione dei parametri di base.

                            Ultima frase:
                            "... una collaborazione Scientifica ... con la Società Inglese “Kresenn Ltd”"

                            La collaborazione scientifica con Kresenn consiste nella pubblicazione di un articolo su una rivista, Chemistry and Materials Research, il cui Editore è definito "questionable" nella lista di Beall’s; in sostanza, l'articolo è stato pubblicato presso un editore predone, il che non dà garanzia di revisione accurata e corretta.

                            Ora, io non sono all'altezza di rivedere l'articolo; ma che l'editore si trovi sulla Lista di Beall depone male, malissimo.

                            E' una serie di indicazioni che puntano tutte nella stessa direzione.

                            La risposta, su 22 PASSI! del Direttore di Kresenn alla lettera aperta di Alessio Guglielmi, nella quale questi chiedeva di sapere le ragioni per le quali quell'articolo fosse stato pubblicato presso quella rivista, non risponde alla domanda domanda "perché avete scelto CMR?".
                            Forse lo hanno fatto per sfuggire alle ''barriere'' di un ''mondo autoreferenziale'' ostile alle LENR. Ma l’unica barriera tra un articolo e la sua pubblicazione -dice Guglielmi- sono i revisori, e quindi?

                            Ma aspettiamo se qualcun in grado di capire cosa c'è scritto, e soprattutto in grado di spiegarcelo, ci guida passo passo all'erto colle.


                            Mi risparmio per il momento le quindici pagine della lettera a U. Dosselli.

                            Saluti.


                            AM
                            Ultima modifica di Al Mizar; 09-06-2015, 01:06.

                            Commenta


                            • #15
                              Ciao a tutti,
                              Vedo che siete partiti per la tangente (come in altre decine di discussioni) SENZA passare dalla domanda fulcro di questa discussione. Ci riprovo:
                              Comunque, al di la della realtà del fenomeno o meno voglio mettere l'attenzione, cosa che nessuno qui ha fatto ancora, sulla ingiustificabilità e sulla pericolosità della distruzione di documenti scientifici ufficiali prodotti all'interno di un istituto qualificato (e pubblico!!! lo paghiamo noi!!) quale l'INFN. Questo NON deve accadere anche se siano stati mandati al macero un sacco di "assurdità".

                              Una cosa del genere semmai deve venir fatta a ragion veduta e mantenendo ciò che può servire ad altre realtà.
                              In questo caso documenti e alcuni materiali sino stati fatti sparire sottraendoli da un archivio ufficialmente creato e riconosciuto.
                              Questo NON VA BENE!

                              Siete d'accordo? Perchè questo è un punto fondamentale.
                              Non bypassate il problema. Altrimenti io bypasso le altre risposte.
                              Roy
                              Essere realisti e fare l'impossibile

                              Commenta


                              • #16
                                In effetti, se le cose stessero così, non sarebbe bello che si facessero sparire i corpi dei reati. Che poi va a finire che nessuno è responsabile di niente. È anche vero che il probema è a monte: una legislazione troppo permissiva con imbonitori e furbacchioni vari.
                                Ich bin ein CimPy - Accidenti, mi sa che ho perso il treno (e mi si è pure rotta la sveglia)! Qualcuno sa dirmi a che ora passa il prossimo?

                                Commenta


                                • #17
                                  Al... a volte mi lasci senza parole. Proprio questa fonte da cui parti si è già rivelata esatta... pensi che non mi sia poi informato direttamente da Celani? Hai notato che ne parlano anche altri siti? Aspettiamo i giornalisti "veri" ma quelli ci mettono un po... in Italia vige un certo uso particolare di molti giornalisti...

                                  Detto questo, il tuo messaggio è pienamente OT ma ti voglio venire incontro nonostante l'attacco aperto che mi fai.
                                  Facciamo così. Apro un'altra discuissione ove potrai riportare i miei presunti errori di fonti o di informazione e io ti rispondo punto per punto.
                                  Mi raccomando, devi essere preciso e circostanziato. Non voglio questioni di lana caprina ma fatti. Io risponderò nello stesso modo.

                                  Poi cancello tutto da qui e rimaniamo in tema.
                                  A presto.


                                  P.S. la nuova discussione è qui: http://www.energeticambiente.it/ai-c...ati-reali.html
                                  vediamo un po...
                                  Ultima modifica di eroyka; 09-06-2015, 12:40.
                                  Essere realisti e fare l'impossibile

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Ma Celani fornisce una lista (anche parziale) dei documenti che sarebbero stati distrutti?
                                    Ich bin ein CimPy - Accidenti, mi sa che ho perso il treno (e mi si è pure rotta la sveglia)! Qualcuno sa dirmi a che ora passa il prossimo?

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da Cimpy Visualizza il messaggio
                                      ... una lista ... dei documenti che sarebbero stati distrutti?
                                      E non ne aveva nemmeno una copia? Neanche fatta con la carta carbone? Dai! Mi sembra la barzelletta del cane che ha mangiato il compito o l'incendio nel NH che ha distrutto per sempre i progetti originali del TEG.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Mannò, vedrai che una copia ce l'ha. In qualche caso forse persino l'originale....
                                        Ich bin ein CimPy - Accidenti, mi sa che ho perso il treno (e mi si è pure rotta la sveglia)! Qualcuno sa dirmi a che ora passa il prossimo?

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Ciao,
                                          I documenti che hanno distrutto sono sia documenti in senso stretto (lavori ufficiali, rapporti, quaderni di laboratorio pieni di dati) che anche appunti e vario materiale che era utilizzato per gli svariati esperimenti a cui partecipava Celani.
                                          Quindi non vi meravigliate se di molti (non di tutto, per fortuna), documenti non vi sono copie o digitalizzazioni. Quaderni pieni di dati e appunti difficilmente si fotopiano o digitalizzano!
                                          Si formalizzano solo i risultati e i vari step principali. Poi aggiungiamoci che Celani è un po...caotico... e il danno è bello e servito.

                                          Mi dice inoltre Celani che vi erano dei ricordi personali, lavori firmati da Zichichi e tanto altro materiale "unico" che aveva un valore storico pur al di la di quello scientifico.
                                          Caspita... parliamo di un archivio di circa 25 anni di lavori all'INFN... non si butta tutto al macero senza fare almeno una cernita ragionata!!!

                                          Comunque la notizia è oramai giunta sia al parlamento europeo che addirittura in quello americano.
                                          Voglio proprio vedere se succederà qualcosa...
                                          Roy
                                          Essere realisti e fare l'impossibile

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Ma come, i suoi quaderni? La cosa suona strana - non è che hanno sgombrato il laboratorio a mesi dalla chiusura senza andare per il sottile? Tipo che gli avevano detto di sgombrarlo e Celani se ne era dimenticato?
                                            Ich bin ein CimPy - Accidenti, mi sa che ho perso il treno (e mi si è pure rotta la sveglia)! Qualcuno sa dirmi a che ora passa il prossimo?

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da eroyka Visualizza il messaggio
                                              Ciao,
                                              Comunque la notizia è oramai giunta sia al parlamento europeo che addirittura in quello americano.
                                              Voglio proprio vedere se succederà qualcosa...
                                              Invece scrivere un bel lavoro e pubblicarlo su una bella rivista come fanno tutti i ricercatori di questo mondo senza ricorrere a pianti o interrogazioni parlamentari ed interventi politici diretti la ritieni una cosa impossibile per Celani?

                                              Come mai Celani non è su scholar? Complotto?

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originariamente inviato da eroyka Visualizza il messaggio
                                                ... I documenti che hanno distrutto sono sia documenti in senso stretto (lavori ufficiali, rapporti, quaderni di laboratorio pieni di dati) che anche appunti e vario materiale che era utilizzato per gli svariati esperimenti a cui partecipava Celani
                                                ...
                                                Comunque la notizia è oramai giunta sia al parlamento europeo che addirittura in quello americano...
                                                Un link?
                                                ........................................

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Celani

                                                  Originariamente inviato da Gdmster Visualizza il messaggio
                                                  Invece scrivere un bel lavoro e pubblicarlo su una bella rivista come fanno tutti i ricercatori di questo mondo senza ricorrere a pianti o interrogazioni parlamentari ed interventi politici diretti la ritieni una cosa impossibile per Celani?

                                                  Come mai Celani non è su scholar? Complotto?
                                                  Purtuttavia Celani e' su Research Gate
                                                  Francesco Celani (INFN - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Frascati) on ResearchGate - Expertise: Experimental Physics, Nuclear Physics, Accelerator Physics
                                                  75 pubblicazioni ed impact factor 52.23

                                                  E ovviamente su Google Scholar
                                                  http://scholar.google.fr/scholar?hl=...=1%2C5&as_sdtp=

                                                  A questo punto bisognerebbe entrare nel merito delle singole pubblicazioni.

                                                  Riguardo alla distruzione dei documenti, nessuno ha pensato che possa essersi trattato di un semplice errore?

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originariamente inviato da gildas Visualizza il messaggio
                                                    (...)A questo punto bisognerebbe entrare nel merito delle singole pubblicazioni.

                                                    Riguardo alla distruzione dei documenti, nessuno ha pensato che possa essersi trattato di un semplice errore?
                                                    Dici che sarebbe meglio entrare nel merito? Chissà. Però "un semplice errore" significherebbe che chi ha effettuato lo sgombero non si è accorto che quaderni e appunti potevano contenere qualcosa di utile. Personale più avvezzo ad Ace e spazzoloni o quaderni indegni di un ricercatore? Sulla fiducia punto (eccezionalmente) sulla prima fino a prova contraria.
                                                    Ich bin ein CimPy - Accidenti, mi sa che ho perso il treno (e mi si è pure rotta la sveglia)! Qualcuno sa dirmi a che ora passa il prossimo?

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Impact Factor su Research Gate: credo abbia frainteso il significato; Research Gate è auto-promozionale, non vale.

                                                      Per scholar l'unico lavoro che abbia citazioni fuori dal circo FF è il primo del 1988, che ha 42 citazioni e non c'entra nulla con la FF.

                                                      Quelli dopo sono citati solo da amici all'interno di lavori un po' così...

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        "A questo punto bisognerebbe entrare nel merito delle singole pubblicazioni"


                                                        Potrebbe essere una idea, avendo il tempo e la flemma necessari ad una discussione proficua (per proficua intendendo che i partecipanti imparino mediamente ognuno qualcosa dall'altro, stando tendenzialmente in tema); come li chiamiamo, questi fenomeni sotto indagine, Fusione Fredda, LENR, Nuova Fisica? Userei la sigla FF, convenendo che vada intesa in senso lato; magari già il cercare un nome dal significato condiviso contribuirebbe a chiarire quanto ne sappiamo di ciò di cui stiamo parlando.

                                                        Sia il quadro di riferimento Generally Accepted Science -GAS, o sia FF, quello che succede in una reazione nucleare si sviluppa secondo leggi complicate oltre la mia immaginazione; dunque la verifica della correttezza di ipotesi, calcoli, procedure non la posso fare.
                                                        Però, qualcosa posso verificare: la logica, la coerenza interna; e conosco il Baloney Detection Kit.

                                                        Per esempio
                                                        ANS / Publications / Journals / Fusion Science and Technology / Volume 22 / Number 1 / Pages 181-186
                                                        "... the capacity of these materials [HTSCs] to absorb deuterium and the role played by nonequilibrium conditions in neutron burst emissions in the framework of cold fusion have been determined.".

                                                        Ma in discussione c'è appunto la cold fusion e il suo framework; a me sembra di vedere il paradigma del ragionamento circolare. Se come credo abbiamo già intoppato nella logica alla seconda riga, sono decine e decine di lavori, che si fa, si va avanti fino in fondo a questo qui? Non finiremmo MAI. Ci vuole un filtro: ciai una falla logica? Vai a fondo, avanti il prossimo.


                                                        Un altro approccio potrebbe essere che gildas illustra/propone un lavoro specifico, che ritenga significativo e robusto.
                                                        Anche perché ho provato ad aprire quattro pubblicazioni dal link a Google Scholar, e sono tutte a pagamento, si accede solo all'abstract; Eroyka diceva che avrebbe fornito un documento sull'aumento del tasso di decadimento di non ricordo quale elemento, ma forse se ne è dimenticato, chissà, magari mi legge se ne ricorda e passa il link e ragioniamo su quello, intanto.




                                                        "Riguardo alla distruzione dei documenti, nessuno ha pensato che possa essersi trattato di un semplice errore?"


                                                        Ecco, riguardo alla distruzione dei documenti, se uno volesse saperne di più, per esempio sulle norme che regolano -o dovrebbero regolare- queste procedure, leggere atti formali, conoscere più da vicino pregresso e circostanze, dovrebbe impegnarsi un po'; ma prima ancora c'è lo stadio del verificare la fonte.

                                                        Eroyka,
                                                        hai informato che sono diversi i siti nei quali si parla di questo affaire, pare fino in USA e oltre, potresti passare i link?

                                                        Saluti.


                                                        AM

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Cioe' se ho capito bene l'impact factor di 52.23 sarebbe dovuto a citazioni avvenute tutte all'interno del circolo della FF e la stragrande maggioranza degli articoli pubblicati da Celani hanno a che fare con la FF? Mi sembra strano, ma francamente non avrei ne' tempo ne' le conoscenze per vagliare tutti gli articoli, pur avendo la possibilita' di scaricarli dalla bliblioteca online della mia universita'.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da gildas Visualizza il messaggio
                                                            Cioe' se ho capito bene l'impact factor di 52.23 sarebbe dovuto a ...
                                                            No, sto dicendo che RG riporta un valore denominato IMPACT POINTS, che non ha alcun valore reale.
                                                            The Impact Points in Research Gate and the impact factor of journals are different from each other. The impact factor of journal is a product of ISI, as I stated earlier. But, the impact points in Research Gate are auto-generated by the system itself as someone hits any publication. It may not necessarily need to be cited somewhere else by any author. So important point to be noted here is that the impact point increases as the publication gets hitted again and again.

                                                            Se io passo tutto il giorno a ricaricare la pagina dell'articolo di Celani i suoi punti aumentano. Tu ci vedi un meccanismo che premi gli articoli migliori, come quello delle citazioni? Se invece vai su scholar.google.it -utilizzato da moltissimi- e digiti il nome dell'autore vedrai che al primo posto trovi un lavoro non FF con 42 citazioni: praticamente nulla. Subito dopo cominciano i lavori FF: il secondo ha 22 citazioni; un click sopra Citato da 22 e ti compariranno tutti i lavori che citano quel lavoro. Un rapido sguardo ti convincerà che provengono tutti dal circo FF con moltissime autocitazioni. Così non vale.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR