Generatore a Fusione fredda da 1 Kw - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Generatore a Fusione fredda da 1 Kw

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Generatore a Fusione fredda da 1 Kw

    http://www.xmx.it/fusionefredda01.htm

    Qui potete vedere un generatore a fusione fredda da 1 kw che aumenta di molto il rendimento aumentando la superfice degli elementi, mettendovi piu elementi piu piccoli

    che ne pensate?

  • #2
    Ciao!

    ho letto l'articolo, e lo ho trovato molto interessante. Sembrerebbe quindi che quello del rendimento sia un problema superabile, se e' possibile ottenerne nell'ordine del 2000/4000 %! Inolte ho letto un altro articlo in cui veniva intervistato FLEISHMANN e GIULIANO PREPARATA : ecco una dichiarazione che mi ha lasciato stordito:
    Prendiamo un'attrezzatura di questo genere che potrà arrivare a 10 kilowatt. Per questa mi servirà: un grammo di palladio, che sul mercato costa 15-20 mila lire e ho bisogno di un litro di acqua pesante, che oggi costa circa 450.000 lire al litro. Questo oggetto potrà darmi 10 kilowatt che è l'energia necessaria a far funzionare un appartamento grande, per 500 anni.
    La cosa formidabile è che questa è un'energia praticamente inesauribile perché una parte su 6000 dell'acqua è acqua pesante....

    Che ne dite?

    Per chi volesse andare a leggersi l'intervista: http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=54

    Commenta


    • #3
      Effettivamente è straordinario... la strada per la fusione fredda con Palladio e Acqua pesante è ormai consolidata, compresa, riproducibile.
      Tutto sta nel dare a questi eccezionali ricercatori la possibilità di portare questa scoperta ENORMEMENTE importante a contatto con la società, con le utenze, mediante uno sviluppo tecnologico che impieghi tale energia per scopi pacifici. Altrimenti, tutti questi meravigliosi esperimenti non rimarranno altro che meravigliosi esperimenti.

      Ciao ciao
      ‎"Se pensi che una cosa sia impossibile, la renderai impossibile" (Bruce Lee)

      Commenta


      • #4
        Una cosa pero mi ha lasciato perplesso: l'esperimento e' datato 1995, praticamente 10 anni fa'. Gli autori vi dichiarano che "entro 1 o 2 anni" sarebbero stati in grado di usire con prodotti gia ingegnerizzati, pronti da produrre in serie per il mercato.
        Purtroppo non si e' visto niente. Sono vari i problemi che potrebbero aver impedito la commercializzazione di simili mini reattori.
        Ma vorrei aprire un argomento di discussione decisamente Off Topic ispirato da questa constatazione.

        Personalmente io sono di quelli che non crede alla tesi del famoso "complotto pluto-giudaico-*****nico", arrichito negli anni dalla presenza delle famose multinazionali cattive, gli oscuri "poteri forti", ecc...
        Se una tecnologia cosi funziona, CHIUNQUE farebbe il possibile per averla, a qualsiasi livello si stia parlando, individuo, multinazionale, paese e cosi via. E' plausibile che veramente TUTTI i potentati della terra si siano messi daccordo per insabbiare la fusione fredda perche preferiscono (per qualche oscura ragione) continuare a dipendere dal petrolio e dai paesi arabi? Ma se anche fosse, se ci fosse una misteriosa alleanza fra governi, ecc, sarebbero cosi pirla da continuare a far fare esperimenti indisturbati in laboratori (anche casalinghi) sparsi per mezzo mondo? E a far circolare liberamente le notizie al suo riguardo?
        L'unica tesi che puo avere una qualche logica a sostegno del famoso complotto, ma ormai e' una tesi stanca e logora, e' quella che bisogna difendere lo status quo attuale da una rivoluzione energetica "anarchica" che potrebbe essere non gestita facilmente da parte di vari settori dell'economia e della societa. Centinaia di migliaia di persone disoccupate, centinaia (migliaia?) di miliardi di euro di capitalizzazione di borsa bruciati...cambiamenti ciclpici nei flussi finanziari internazionali...
        Bhe, se cosi fosse, allora le loro intenzioni sarebbero idealmente "positive", proteggere il mondo da una tecnologia che non e' ancora in grado di gestire...Questo e' un bel paradosso: le stesse persone che ODIANO multinazionali, poteri forti ecc, e credono nel complotto, si trovano ora a spiegare che ci sono dei motivi logici e razionalissimi a loro favore, piuttosto che doversi ricredere! Comunque, prima che con una poderosa dimostrazione matematica, la storia ci insegna che l'industria e' sfacciatamente opportunista, e che piccole start up possono spazzare via giganti dai piedi d'argilla in pochi anni. Da quando lo hanno capito, le multinazionali hanno cambiato paradigma: per riassumere in una famosa frase, non si occupano piu di far andare i treni: si occupano di trasporti. Questo vuol dire, ad esempio, che le stesse societa petrolifere sono all'avanguardia nella ricerca scientifica sulle celle a combustibile.
        Per qunato riguarda i governi, penso che i benefici (anche elettorali) di una tecnologia del genere, nel complesso della societa, siano di gran lunga maggiori degli svantaggi, fra l'altro transitori. Inoltre il consociativisno e' una caratteristica della societa Italiana, e' presuntuoso pensare che altre nazioni attuino allo stesso modo.
        Rimangono solo i fantomatici "poteri forti", che fuori dall'Italia (penso anche dentro) forti non lo sono affatto, e ci riduciamo ad un elite di plutarchi e sionisti. Loro da soli dovrebbero essere in grado di fermare il progresso del mondo? Ma lasciamoli stare sti vecchietti, e ricacciamo certe idee che puzzano di stantio nel posto dove meritano.
        Preferibilmente non nelle nostri menti.

        Commenta


        • #5
          Ciao sono un nuovo utente ...lo so lo so ho un nick name um po strano ma e' ricolto a tutte quelle societa' e multinazionali che si stanno inpossessando di brevetti per poi tenerle in un cassetto e li tireranno fuori quando sara' a loro vantaggio.
          Volevo sapere se c'e' un progetto di questa fusione a freddo con dati e disegni e foto .
          Grazie

          Commenta


          • #6
            CITAZIONE (brunposta @ 23/9/2004, 19:58)
            Una cosa pero mi ha lasciato perplesso: l'esperimento e' datato 1995, praticamente 10 anni fa'. Gli autori vi dichiarano che "entro 1 o 2 anni"  sarebbero stati in grado di usire con prodotti gia ingegnerizzati, pronti da produrre in serie per il mercato.
            Purtroppo non si e' visto niente. Sono vari i problemi che potrebbero aver impedito la commercializzazione di simili mini reattori.
            Ma vorrei aprire un argomento di discussione decisamente Off Topic ispirato da questa constatazione.

            Personalmente io sono di quelli che non crede alla tesi del famoso "complotto pluto-giudaico-*****nico", arrichito negli anni dalla presenza delle famose multinazionali cattive, gli oscuri "poteri forti", ecc...
            Se una tecnologia cosi funziona, CHIUNQUE farebbe il possibile per averla, a qualsiasi livello si stia parlando, individuo, multinazionale, paese e cosi via. E' plausibile che veramente TUTTI i potentati della terra si siano messi daccordo per insabbiare la fusione fredda perche preferiscono (per qualche oscura ragione) continuare a dipendere dal petrolio e dai paesi arabi? Ma se anche fosse, se ci fosse una misteriosa alleanza fra governi, ecc, sarebbero cosi pirla da continuare a far fare esperimenti indisturbati in laboratori (anche casalinghi) sparsi per mezzo mondo? E a far circolare liberamente le notizie al suo riguardo?
            L'unica tesi che puo avere una qualche logica a sostegno del famoso complotto, ma ormai e' una tesi stanca e logora, e' quella che bisogna difendere lo status quo attuale da una rivoluzione energetica "anarchica" che potrebbe essere non gestita facilmente da parte di vari settori dell'economia e della societa. Centinaia di migliaia di persone disoccupate, centinaia (migliaia?) di miliardi di euro di capitalizzazione di borsa bruciati...cambiamenti ciclpici nei flussi finanziari internazionali...
            Bhe, se cosi fosse, allora le loro intenzioni sarebbero idealmente "positive", proteggere il mondo da una tecnologia che non e' ancora in grado di gestire...Questo e' un bel paradosso: le stesse persone che ODIANO multinazionali, poteri forti ecc, e credono nel complotto, si trovano ora a spiegare che ci sono dei motivi logici e razionalissimi a loro favore, piuttosto che doversi ricredere! Comunque, prima che con una poderosa dimostrazione matematica, la storia ci insegna che l'industria e' sfacciatamente opportunista, e che piccole start up possono spazzare via giganti dai piedi d'argilla in pochi anni. Da quando lo hanno capito, le multinazionali hanno cambiato paradigma: per riassumere in una famosa frase, non si occupano piu di far andare i treni: si occupano di trasporti. Questo vuol dire, ad esempio, che le stesse societa petrolifere sono all'avanguardia nella ricerca scientifica sulle celle a combustibile.
            Per qunato riguarda i governi, penso che i benefici (anche elettorali) di una tecnologia del genere, nel complesso della societa, siano di gran lunga maggiori degli svantaggi, fra l'altro transitori. Inoltre il consociativisno e' una caratteristica della societa Italiana, e' presuntuoso pensare che altre nazioni attuino allo stesso modo.
            Rimangono solo i fantomatici "poteri forti", che fuori dall'Italia (penso anche dentro) forti non lo sono affatto, e ci riduciamo ad un elite di plutarchi e sionisti. Loro da soli dovrebbero essere in grado di fermare il progresso del mondo? Ma lasciamoli stare sti vecchietti, e ricacciamo certe idee che puzzano di stantio nel posto dove meritano.
            Preferibilmente non nelle nostri menti.

            basta che cerchi bene e che vai a vedere fhareneit9/11 ti si apriranno gli occhi
            PS: se sei debole di stomaco te lo sconsiglio!

            il problema è che i brevetti ormai se li pappano i "grandi", solo le compagnie petrolifere hanno tanti di quei brevetti da far spavento, mentre l'unico media poco influenzabile è internet


            ............fai tu un po di conti.............

            vorrei domandare a chi fa questi esperimenti se nota una relazione tra grandezza dell'elettrodo, la potenza d'attivazione ed il rendimento, bisognerebbe provare

            Edited by einstein and tesla - 24/9/2004, 17:35

            Commenta


            • #7
              fhareneit9/11 non ho capito cosa dovrei cercare con questa sigla mi date più chiarimanti ciao grazie

              Commenta


              • #8
                ma alla fine questa fusione fredda nei vostri esperimento quanto rende?

                Edited by einstein and tesla - 28/9/2004, 20:55

                Commenta


                • #9
                  CITAZIONE (brunposta @ 23/9/2004, 18:58)
                  Una cosa pero mi ha lasciato perplesso: l'esperimento e' datato 1995, praticamente 10 anni fa'. Gli autori vi dichiarano che "entro 1 o 2 anni" sarebbero stati in grado di usire con prodotti gia ingegnerizzati, pronti da produrre in serie per il mercato.
                  Purtroppo non si e' visto niente. Sono vari i problemi che potrebbero aver impedito la commercializzazione di simili mini reattori.
                  Ma vorrei aprire un argomento di discussione decisamente Off Topic ispirato da questa constatazione.

                  Personalmente io sono di quelli che non crede alla tesi del famoso "complotto pluto-giudaico-*****nico", arrichito negli anni dalla presenza delle famose multinazionali cattive, gli oscuri "poteri forti", ecc...
                  Se una tecnologia cosi funziona, CHIUNQUE farebbe il possibile per averla, a qualsiasi livello si stia parlando, individuo, multinazionale, paese e cosi via. E' plausibile che veramente TUTTI i potentati della terra si siano messi daccordo per insabbiare la fusione fredda perche preferiscono (per qualche oscura ragione) continuare a dipendere dal petrolio e dai paesi arabi? Ma se anche fosse, se ci fosse una misteriosa alleanza fra governi, ecc, sarebbero cosi pirla da continuare a far fare esperimenti indisturbati in laboratori (anche casalinghi) sparsi per mezzo mondo? E a far circolare liberamente le notizie al suo riguardo?
                  L'unica tesi che puo avere una qualche logica a sostegno del famoso complotto, ma ormai e' una tesi stanca e logora, e' quella che bisogna difendere lo status quo attuale da una rivoluzione energetica "anarchica" che potrebbe essere non gestita facilmente da parte di vari settori dell'economia e della societa. Centinaia di migliaia di persone disoccupate, centinaia (migliaia?) di miliardi di euro di capitalizzazione di borsa bruciati...cambiamenti ciclpici nei flussi finanziari internazionali...
                  Bhe, se cosi fosse, allora le loro intenzioni sarebbero idealmente "positive", proteggere il mondo da una tecnologia che non e' ancora in grado di gestire...Questo e' un bel paradosso: le stesse persone che ODIANO multinazionali, poteri forti ecc, e credono nel complotto, si trovano ora a spiegare che ci sono dei motivi logici e razionalissimi a loro favore, piuttosto che doversi ricredere! Comunque, prima che con una poderosa dimostrazione matematica, la storia ci insegna che l'industria e' sfacciatamente opportunista, e che piccole start up possono spazzare via giganti dai piedi d'argilla in pochi anni. Da quando lo hanno capito, le multinazionali hanno cambiato paradigma: per riassumere in una famosa frase, non si occupano piu di far andare i treni: si occupano di trasporti. Questo vuol dire, ad esempio, che le stesse societa petrolifere sono all'avanguardia nella ricerca scientifica sulle celle a combustibile.
                  Per qunato riguarda i governi, penso che i benefici (anche elettorali) di una tecnologia del genere, nel complesso della societa, siano di gran lunga maggiori degli svantaggi, fra l'altro transitori. Inoltre il consociativisno e' una caratteristica della societa Italiana, e' presuntuoso pensare che altre nazioni attuino allo stesso modo.
                  Rimangono solo i fantomatici "poteri forti", che fuori dall'Italia (penso anche dentro) forti non lo sono affatto, e ci riduciamo ad un elite di plutarchi e sionisti. Loro da soli dovrebbero essere in grado di fermare il progresso del mondo? Ma lasciamoli stare sti vecchietti, e ricacciamo certe idee che puzzano di stantio nel posto dove meritano.
                  Preferibilmente non nelle nostri menti.

                  verosimilmente oltre alla tesi del complotto che secondo me come credo molti altri non può essere accantonata semplicemente.....

                  c'è invece da considerare un fatto pratico probabilmente la ff funziona e se ne sono già accorti da parecchi anni

                  però invece di produrre subito qualcosa di utile

                  si preferisce sperimentare per capire il fenomeno e trovare soluzioni industriali

                  lontane da quelle artigianali che rischierebbero proprio di generare quel fenomeno della free-energy che tutti i potenti temono.



                  quindi bisogna tenere l'attenzione viva sul fenomeno
                  sia tecnologico sia sociale che sarà realmente l'effetto più interessante e rivoluzionario.

                  se tutto va ricondotto solo a effetti economici del tipo chi ci guadagna-chi ci perde

                  allora sarà tutto inutile
                  meglio andare a prendere il sole e bersi una bibità con la pancia all'aria
                  e aspettare che un meteorite di passaggio distrugga definitamente questa civiltà maledettamente ignorante.


                  Commenta


                  • #10
                    Io credo tantissimo alla tesi del complotto e devo dire che è inoppugnabile perchè la storia dimostra come grandi invenzioni siano taciute da chi potrebbe metterle in commercio facilmente, e ricordatevi che avere in mano l'energia significa avere in mano il potere assoluto ecco perchè la fusione fredda e tante altre tecnologie sono accantonate per essere utilizzate solo quando faranno comodo ai potenti. Non mi meraviglierebbe se hanno anche la cura per il tumore in qualche laboratorio segreto!
                    Odio questo mondo e questa società di *****, sinceramente siamo proprio un virus che distrugge il pianeta...aveva ragione l'agente smith!
                    Io per quel che mi riguarda ho dei progetti chiari per il mio futuro infatti appena le mie finanze me lo permetteranno (più o meno frà nove anni) partirò con il progetto "isolamento totale".
                    Comprerò una casa in campagna e mi renderò completamente autonomo da qualsiasi compagnia, produrrò autonomamente l'energia elettrica e l'acqua calda e forse anche il gas (acuafuel potrebbe essere una via) così da essere completamente autonomo.

                    Commenta


                    • #11
                      CITAZIONE (einstein and tesla @ 22/9/2004, 10:13)
                      http://www.xmx.it/fusionefredda01.htm

                      Qui potete vedere un generatore a fusione fredda da 1 kw che aumenta di molto il rendimento aumentando la superfice degli elementi, mettendovi piu elementi piu piccoli

                      che ne pensate?

                      user posted image
                      Molte persone pensano che per fare la fusione nucleare occorre una temperatura di 100 milioni di gradi.
                      Nella realtà dei fatti quelle persone sono poco pratiche perchè quello che ci deve interessare è la pressione e non la temperatura.
                      Infatti è la gravità che permette alle stelle di iniziare la loro esistenza.
                      Ma gravità significa pressione e NON temperatura, caso mai la temperatura viene DOPO, come conseguenza della pressione, e poi in ultimo come conseguenza della fusione nucleare.


                      --------------------------------------------------------------------------------

                      Per ciò che riguarda l'inizio dell'esistenza di una stella, la successione degli eventi ha questa sequenza cronologica.
                      1) La gravità
                      2) Aumento di pressione
                      3) aumento della temperatura causata dall'innalzamento della pressione
                      4) aumento della temperatura causato dalla fusione nucleare

                      Perciò per fare la fusione nucleare fredda basta semplicemente comprimere enormemente il gas idrogeno, e preoccuparsi di abbassare la temperatura.

                      Commenta


                      • #12
                        Sembra che ora qualcuno, sulla strada delle teorie più tradizionali, riesca a ragionare "con le temperature" usando "il coltellino svizzero" chiamato LASER ormai inflazionato ed utilizzato ovunque, dall'arma totale al frullatore double-layer.... rolleyes.gif

                        leggete quì se volete:

                        http://www.lescienze.it/index.php3?id=11122

                        wink.gif

                        Commenta


                        • #13
                          CITAZIONE (Spacefinder @ 2/9/2005, 21:39)
                          Sembra che ora qualcuno, sulla strada delle teorie più tradizionali, riesca a ragionare "con le temperature" usando "il coltellino svizzero" chiamato LASER ormai inflazionato ed utilizzato ovunque, dall'arma totale al frullatore double-layer.... rolleyes.gif

                          leggete quì se volete:

                          http://www.lescienze.it/index.php3?id=11122

                          wink.gif

                          A me non mi sembra che stiano ragionando con le temperature.
                          Lì si parla di un miliardo di gradi centigradi, io invece parlo di poche centinaia di gradi centigradi.

                          Commenta


                          • #14
                            CITAZIONE (gencodicephp @ 22/8/2005, 23:09)
                            Ma gravità significa pressione e NON temperatura, caso mai la temperatura viene DOPO, come conseguenza della pressione, e poi in ultimo come conseguenza della fusione nucleare.

                            Ciao,
                            come tu stesso dici che sia indotta direttamente o la causa di un'altro elemento come la forte pressione, la temperatura è comunque un fattore che determina una delle condizioni necessarie per le attuali conoscenze chiamate da me "tradizionali" sui fenomeni di fusione nucleare.
                            Altro è l'argomento principale di queste discussioni che invece propone l'analisi sulle varie teorie e sperimentazioni per indurre la fusione così detta "fredda" ciò dove i fenomeni nucleari non vengono indotti da le forti energie applicate agli elementi ma piuttosto da altri fenomeni chimici/nucleari più simili a certe forme di catalisi se così si possono volgarmente chiamare.
                            La fusione che avviene nelle stelle, per quanto se ne sappia ad oggi, è del tipo "caldo" lo stesso che si cerca di riprodurre nei dispositivi in fase di progettazione come quello da me postato nel link in oggetto!

                            Lungi dal fare degli OT, io comunque volevo solo segnalare una novità scientifica al pubblico ed ai partecipanti di questo forum!

                            happy.gif

                            Commenta


                            • #15
                              Io credo che non si stia andando avanti nella ricerca, ma semplicemente si stan cercando nuove vie per far quel che già si sa fare. Insomma...scaldare con il laser e ottenere plasma...ma nei Tokamak cosa succede? Stessa cosa identica.

                              No...il punto è realizzare una cella magari grande quanto un cellulare che mi produca i suoi Watt di potenza per un lungo periodo senza effetti collaterali come radiazioni. scarichi nocivi eccetera....

                              Le condizioni per avere una buona fonte di energia sono infatti Basso costo, alto rendimento, costanza e portabilità. L'ultimo fattore sebbene non indispensabile per applicazioni comuni diventa necessario quando si parla di applicazioni aerospaziali o industriali di massa (insomma per la gente comune).

                              Commenta


                              • #16
                                Infatti è proprio di un sistema da utilizzare in un nuovo progetto di Tokamak che si parla nell'articolo da me postato!
                                Non so se stiamo andando avanti, indietro o piuttosto siamo magari fermi....noi uomini siamo in grado di imparare principalmente attraverso l'osservazione e la sperimentazione ed è forse per questo che nel caso della fisica nucleare siamo legati ai modelli su cui più direttamente possiamo fare speculazioni ed osservazioni come le stelle e il nostro vicino sole.
                                Per questa ragione credo, da molto tempo si tenta e ritenta strade difficili da percorrere e ricche di insidie come la fusione "calda", perchè è quella da noi già conosciuta.
                                Ottenere energia "alla spicciola" come siamo abituati noi uomini moderni?!...In una società comunque estrema dove l'acqua scende dai rubinetti, il calore dai termosifoni, l'aria tra un pò solo dalle bombole ed il cibo dai distributori automatici...beh...aimè mi sembra comunque altrettanto pericoloso come pensiero e convinzione perlomeno quanto lo sono stati gli eccessi a cui l'umanità ormai deve in buona parte certi sui grandi problemi!
                                La natura ci insegna che dove c'è accumulo c'è distruzione, vedi gli uragani tsunami maremoti e le altre forme con cui si liberano grandi quantità di potenza incontrollabile, eppure nella sua a volte impietosa violenza si mostra da sempre generosa perchè quello che succede non è mai fine solo a se stesso!
                                Beh, credo che questa sia la prima cosa che NOI uomini dovremmo imparare; che ciò che facciamo non può funzionare a lungo se è fatto solo per un fine limitato ed egoistico, se non impariamo prima ad armonizzarci con il resto della materia vivente e non, faremo sempre dei grandi casini colossali.
                                Poi, che sia "fredda" "calda" "tiepida"...che importa, è il fine la cosa più difficile da decifrare non le leggi che governano le forze dell'universo; sono millenni che noi uomini abbiamo solo un cosa in mente: mangiare, divorare, distruggere, cambiare. In tutto questo c'è forse qulacuno che in tutta onestà possa dire con assoluta certezza. PERCHE'?
                                Non credo! Siamo solo in balia nel nostro ego spropositato e privo di perspicacia!
                                L'energia....beh sai cosa ti dico: meno male che non abbiamo ancora capito come ottenerne in grande quantità, perchè se così fosse probabilmente, come farebbe un giovane ragazzo inesperto ed immaturo, la useremmo sprecandola per fare qualcuna delle nostre cazz...
                                Siamo come un goloso che davanti ad un negozio pensa: "chissà quante cose buone ci sono la da mangiare se riesco a scoprire come prenderle me le mangerò tutte fino all'ultima"...e poi chi se ne frega se crepo di indigestione tanto il negozio non è mio! Ah AH Ah...e noi saremmo la razza evoluta.
                                Ohh....davvero spero che quì questi ragazzi, così appassionati ed entusiasti, prima di scoprire come imbrigliare il cuore di un'atomo scoprano come liberarsi da certi retaggi.

                                Ciao happy.gif

                                Edited by Spacefinder - 5/9/2005, 22:05

                                Commenta


                                • #17
                                  Il punto caro Space è che riguardo la fusione...siamo in grado di crear bombe ma non di crear pile! La natura stessa ci insegna proprio che è più facile distruggere che creare......uno tzunami o una eruzione distruggono in pochi attimi ciò che la natura crea in centinaia di anni....

                                  Paradossale....

                                  Commenta


                                  • #18
                                    CITAZIONE (Hellblow @ 6/9/2005, 00:36)
                                    uno tzunami o una eruzione distruggono in pochi attimi ciò che la natura crea in centinaia di anni....

                                    In realtà la natura, o meglio i fenomeni naturali, non distruggono ma creano proprio per il fatto che ciò che succede non è mai fine a se stesso ma ha uno scopo più complesso; siamo noi che siamo nel posto sbagliato al momento sbagliato, il fatto è che noi limitati anche se presuntuosi esseri umani pensiamo di sapere molte cose ed in effetti è così, ma non siamo abbastanza lungimiranti e non vediamo abbastanza lontano nella nostra breve vita terrena per renderci conto che attraverso tante catastrofi il nostro pianeta è diventato nei tempi immemorabili una perfetta casa dove vivere, adatta a noi ed a migliaia di altre creature!
                                    Questo è il mio parere, un pò OT rispetto forse a questa discussione di origine tecnica, ma sempre utile a far riflettere anche lo scienziato più razionale!
                                    Hai ragione, noi sappiano costruire meglio bombe che pile, eppure da una all'altra cosa il passo è lungo solo quanto la nostra consapevolezza!

                                    Ciao Hellblow happy.gif

                                    Commenta

                                    Attendi un attimo...
                                    X