adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Panello solare "secco"

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Panello solare "secco"

    Leggendo il progetto su come fare un pannello solare con il cristallo di una panda, pensavo ai problemi che potrebbe darmi un sole eccessivo (sono alla stessa latitudine di salerno), ol il freddo (d'inverno si pu andare diversi gradi sotto zero).<br><br>Ho cercato quindi una soluzione alternativa, e ho immaginato un pannello solare formato dal solito vetro e pannello nero, ma al posto di un tubo di rame pieno di liquido, utilizzare un tondino di rame pieno (o vari cavi di rame spellati e intrecciati) saldato a stagno alla lamiera e poi verniciato di nero. <br>Il tondino di rame verrebbe poi ricoperto di materiale isolante nel percorso per andare nel sottotetto a scaldare un bolier d'acqua o uno scambiatore di calore.<br><br>il punto : si perderebbe efficenza? <br><br><br>ciao,<br>MaX

  • #2
    >il punto : si perderebbe efficenza? <br><br>Il punto e' :non funge.<br>

    Commenta


    • #3
      Ciao MAx,<br>prova a fare un esperimento, prendi 1 metro di cavo di rame, non importa di quale sezione, accendi il fornello, quello della cucina, e metti un'estremit&agrave; del cavo sulla fiamma e prova a verificare come si propaga il calore e con quale velocit&agrave;.<br><br>Ciao.
      *** Firma irregolare rimossa d'ufficio. ***

      Commenta


      • #4
        <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>il punto : si perderebbe efficenza? </div></div><br>Certamente&#33; <br>Se fai passare il calore da molecola a molecola, trovi una consistente resistenza termica che si oppone alla conduzione. <br>Se trasporti le molecole (in un liquido) queste cedono l'energia termica direttamente alle parti fredde, dimostrando una resistenza termica infinitamente minore. <br>Ciao <br>Mario<br>
        Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
        -------------------------------------------------------------------
        Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
        -------------------------------------------------------------------
        L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
        Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
        ------------------------------------------------

        Commenta


        • #5
          <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>QUOTE</b> (mariomaggi @ 21/2/2006, 18:23)</div><div id='QUOTE' align='left'><div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>QUOTE</b> </div><div id='QUOTE' align='left'>il punto : si perderebbe efficenza? </div></div><br>Certamente&#33; <br>Se fai passare il calore da molecola a molecola, trovi una consistente resistenza termica che si oppone alla conduzione. <br>Se trasporti le molecole (in un liquido) queste cedono l'energia termica direttamente alle parti fredde, dimostrando una resistenza termica infinitamente minore. <br>Ciao <br>Mario</div></div><br>Ecco fatto&#33;&#33;&#33;&#33;&#33;<br>

          Commenta


          • #6
            <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (claudiomenegatti @ 21/2/2006, 18:16)</div><div id='QUOTE' align='left'>Ciao MAx,<br>prova a fare un esperimento, prendi 1 metro di cavo di rame, non importa di quale sezione, accendi il fornello, quello della cucina, e metti un'estremit&agrave; del cavo sulla fiamma e prova a verificare come si propaga il calore e con quale velocit&agrave;.<br><br>Ciao.</div></div><br>lo immaginavo <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/sad.gif' alt='sad.gif'><br><br>OK, quindi bisogna usare un liquido... <br><br>Avrei quindi altre domande <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'><br><br>1. il liquido antigelo usato per il radiatore dell'auto va bene? o andrebbe in ebollizione?<br>2. Scambiatore di calore: si comprano gi fatti o posso costruirlo? ci sono disegni in giro?<br>3. Il liquido del pannello solare, una volta surriscaldato, si dilata? Devo prevedere un vaso di espansione? Come lo posso costruire?<br>4. Il liquido dentro al pannello circola autonomamente o ha bisogno di una pompa elettrica?<br>5. una pompa elettrica quanti watt consuma?<br><br>ciao,<br>MaX<br><br><span class="edit">Edited by maximum2 - 22/2/2006, 09:56</span>

            Commenta


            • #7
              Provo a risponderti io, ma non prendere per oro colato quello che ti dico:<br>1. per me va bene, pu andare in ebollizione se si ferma la circolazione del fluido quando nel boiler hai 90, ma se succede poche volte l'anno non accade nulla, se succede spesso il fluido si altera e va sostituito ogni uno-due anni (meglio dimensionare correttamente il boiler o coprire parzialmente il collettore con un telo in estate)<br>2. sostanzialmente una serpentina di rame, forse meglio che prendi un accumulo gi&agrave; fatto e ben isolato<br>3. si, ci vuole il vaso di espansione (in modo particolare se si ferma la circolazione e il fluido gassifica, basta che manchi la corrente)<br>4. meglio se metti una pompetta, meglio se con velocit&agrave; regolabile, perch cos puoi mettere il boiler dove vuoi (es. nel sottotetto); altrimenti devi mettere il boiler sopra il collettore, dunque all'esterno...<br>5. per dimensionare la pompetta, bisognerebbe sapere quanti litri di fluido circolano, le dimensioni del collettore, le perdite di carico<br><br><span class="edit">Edited by Lolio - 22/2/2006, 14:45</span>

              Commenta


              • #8
                <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Lolio @ 22/2/2006, 14:39)</div><div id='QUOTE' align='left'>Provo a risponderti io, ma non prendere per oro colato quello che ti dico:<br>1. per me va bene, pu andare in ebollizione se si ferma la circolazione del fluido quando nel boiler hai 90, ma se succede poche volte l'anno non accade nulla, se succede spesso il fluido si altera e va sostituito ogni uno-due anni (meglio dimensionare correttamente il boiler o coprire parzialmente il collettore con un telo in estate)<br>2. sostanzialmente una serpentina di rame, forse meglio che prendi un accumulo gi&agrave; fatto e ben isolato<br>3. si, ci vuole il vaso di espansione (in modo particolare se si ferma la circolazione e il fluido gassifica, basta che manchi la corrente)<br>4. meglio se metti una pompetta, meglio se con velocit&agrave; regolabile, perch cos puoi mettere il boiler dove vuoi (es. nel sottotetto); altrimenti devi mettere il boiler sopra il collettore, dunque all'esterno...<br>5. per dimensionare la pompetta, bisognerebbe sapere quanti litri di fluido circolano, le dimensioni del collettore, le perdite di carico</div></div><br>grazie per le risposte.<br><br>Ora ci rimugino un po' su e vado a comprarmi qualche libro sull'argomento in spagnolo e vediamo quello che salta fuori.<br><br>poco per volta cercher di approfondire fino ad arrivare a fare un prototipo ben documentato pubblicato nel web per tutti.<br>un po' come l'articolo <a href='http://www.progettomeg.it/pannello.htm' target='_blank'>http://www.progettomeg.it/pannello.htm</a> ma pi completo e pronto all'uso.<br><br>ciao<br>MaX

                Commenta


                • #9
                  <div align='center'><div class='QUOTE_top' align='left'><b>CITAZIONE</b> (Lolio @ 22/2/2006, 14:39)</div><div id='QUOTE' align='left'>Provo a risponderti io, ma non prendere per oro colato quello che ti dico:<br>1. per me va bene, pu andare in ebollizione se si ferma la circolazione del fluido quando nel boiler hai 90, ma se succede poche volte l'anno non accade nulla, se succede spesso il fluido si altera e va sostituito ogni uno-due anni (meglio dimensionare correttamente il boiler o coprire parzialmente il collettore con un telo in estate)<br>2. sostanzialmente una serpentina di rame, forse meglio che prendi un accumulo gi&agrave; fatto e ben isolato<br>3. si, ci vuole il vaso di espansione (in modo particolare se si ferma la circolazione e il fluido gassifica, basta che manchi la corrente)<br>4. meglio se metti una pompetta, meglio se con velocit&agrave; regolabile, perch cos puoi mettere il boiler dove vuoi (es. nel sottotetto); altrimenti devi mettere il boiler sopra il collettore, dunque all'esterno...<br>5. per dimensionare la pompetta, bisognerebbe sapere quanti litri di fluido circolano, le dimensioni del collettore, le perdite di carico</div></div><br>...pensavo, e se mettessi lo scambiatore di calore + il vaso di espansione all'interno del pannello solare nella parte alta?<br><br>se fosse possibile, potrei usare una sola pompa per fare circolare l'acqua al posto di due (una per il liquido e l'altra per l'acqua)<br><br>???<br><br>MaX

                  Commenta


                  • #10
                    Carissimo max,<br>qualche anno fa mi sono divertito a realizzare un pannello solare con dei termosifoni di casa il tutto funziona perfettamente...da fine marzo ad inizio novembre utilizzo solo l'acqua di questo sistemino. <a href='http://www.forumcommunity.net/?t=1427546&view=getlastpost#lastpost' target='_blank'>http://www.forumcommunity.net/?t=1427546&a...stpost#lastpost</a><br>Posso assicurarti che l'acqua non bolle...anche se il sole picchia duro.<br>Il sistema che vedrai descritto costa poco e fa divertire e non necessita di pompe me di serpentine e tantomeno di elettricita'...poi lo raffinerai con il tempo...come ho fatto io.<br>Buon lavoro<br><br><br>

                    Commenta


                    • #11
                      grazie&#33; mi sono stampato in pdf il disegnino. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'><br><br>quindi tu consigli di mandare l'acqua direttamente nel tetto senza usare liquidi e relativi scambiatori di calore... in effetti viene molto semplificato.<br><br>le mie esigenze sono per maggiori, in quanto vorrei usarlo anche per il riscaldamento nei mesi invernali, premetto che:<br>vivo in spagna +/- all'altezza di napoli, d'estate si arriva tranquillamente a 45 gradi all'ombra, mentre d'inverno tocchiamo raramente i zero gradi, anche se quest'anno dopo 34 anni ha nevicato&#33;&#33;&#33; <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'><br><br>il tuo sisema potrebbe andare bene, ma viso che voglio mettere sotto la casa una cisterna di acqua calda da 3-5 Mtq da usare per il riscaldamento dovro' usare una pompa per farla scendere e tirare su quella fredda... pensavo... se l'acqua fosse salata, molto difficilemte potrebbe gelare giusto? Ovviamente il cirquito dovr essere chiuso, e per avere l'acqua calda per i sanitari potrei fare passare una serpentina in rame dentro la cisterna a mo di scambiatore di calore.<br><br>l'idea di usare dei comuni radiatori dentro ai pannelli solari, mi stuzzica molto&#33; Sono robustissimi alle dilatazione e si trovano anche in alluminio gratis nelle discariche. <img src='http://img.forumfree.net/html/emoticons/smile.gif' alt='smile.gif'><br><br>La casa avr una superficie di 140 M2, quindi nel tetto posso mettere molti m2 di pannelli solari sia termici che elettrici.<br><br>che vetro hai usato per coprire i radiatori?<br><br>vale la pena metterlo doppio con una intercapedine d'aria?<br><br>MaX<br>

                      Commenta


                      • #12
                        >le mie esigenze sono per maggiori, in quanto vorrei usarlo anche per il riscaldamento nei mesi invernali, premetto che:<br>>vivo in spagna +/- all'altezza di napoli, d'estate si arriva tranquillamente a 45 gradi all'ombra, mentre d'inverno >tocchiamo raramente i zero gradi, anche se quest'anno dopo 34 anni ha nevicato&#33;&#33;&#33; <br>...riscaldare nei mesi invernali e' arduo...<br><br>>il tuo sisema potrebbe andare bene, ma viso che voglio mettere sotto la casa una cisterna di acqua calda da 3-5 Mtq da >usare per il riscaldamento dovro' usare una pompa per farla scendere e tirare su quella fredda... pensavo... se l'acqua >fosse salata, molto difficilemte potrebbe gelare giusto? Ovviamente il cirquito dovr essere chiuso, e per avere l'acqua >calda per i sanitari potrei fare passare una serpentina in rame dentro la cisterna a mo di scambiatore di calore.<br>Guarda il problema del gelo esiste, ma considera che se metti i tubi in plastica,quelli da giardino per internderci che sono anche economici, risolvi brillantemente il problema. <br><br>>l'idea di usare dei comuni radiatori dentro ai pannelli solari, mi stuzzica molto&#33; Sono robustissimi alle dilatazione e si >trovano anche in alluminio gratis nelle discariche. <br>Bravissimo...riciclare...non comprare...dovresti comprare solo la vernice nera.<br><br>>La casa avr una superficie di 140 M2, quindi nel tetto posso mettere molti m2 di pannelli solari sia termici che elettrici.<br>Alla grande.<br><br>>che vetro hai usato per coprire i radiatori?<br>4 millimetri ...sono piu' che sufficienti.<br><br>>vale la pena metterlo doppio con una intercapedine d'aria?<br>La risposta, a mio avviso e' molto complessa...i fattori sono molti...differenza di temperatura, utilizzo prettamente estivo o invernale...costo del doppio vetro...vuoto all'interno...due vetri diminuiscono il rendimento...spessore dei vetri...etc.<br>Il mio consiglio parti con uno...poi vedrai tu.<br><br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/1f0cd5e54bd6a0e526a24074886dc5f8.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

                        Commenta

                        Attendi un attimo...
                        X
                        TOP100-SOLAR