adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Sistemi solari a Svuotamento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Sistemi solari a Svuotamento

    Ragazzi ciao a tutti ho trovato questo forum e lo sto leggendo tutto d&#39;un fiato... complimenti a tutti.<br><br>Ho letto che si parla di circolazione naturale e forzata... come mai non parliamo di impianti a svuotamento?<br>Tipo il Rotex Sanicube<br><br>Puo&#39; essere che non abbia trovato il thread giusto, in tal caso scusatemi ma questo forum e&#39; strapieno di informazioni interessanti e non ce la faccio a leggermele tutte.<br>Ho provato con una ricerca ma non ho trovato riferimenti.<br>Peccato averlo scoperto solo adesso <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/521438e4e86220b10a68a6014bad0d99.gif" alt=""><br><br>Dato che vi vedo molto preparati cosa ne pensate voi...<br><br>Ho visto 3 o 4 prodotti al SolarExpo di Vicenza (ci son stato anche io) ho chiesto informazioni, ovviamente chi fa la circolazione forzata normale dice che e&#39; una cavolata lo svuotamento perche&#39; si rinuncia ad una certa quantita&#39; di calore, chi fa lo svuotamento dice che l&#39;energia dell&#39;acqua calda nel pannello viene interamente recuperata nel bollitore perche&#39; non resta acqua tiepida nel circuito il cui calore va a disperdersi di notte... ho anche visto cose strane tipo sistemi a circolazione forzata senza antigelo, con un sistema che manda l&#39;acqua calda dal bollitore al pannello se la temperatura scende sotto quella critica (si ma se manca la corrente quando fa freddo freddo cosa succede?)<br><br>Insomma cosa ne pensate voi...<br><br>A me tutto sommato sembra una buona idea, niente glicole, niente espansioni e problemi di ebollizione (se fa troppo caldo e il bollitore e&#39; in temperatura il pannello si svuota)<br>niente gelo, vasi di espansione etc... insomma sistema + semplice efficienza paragonabile<br><br>O no?<br><br>Ciao a tutti.<br><br>Alex

  • #2
    I collettori a svuotamento a me sembrano molto validi (niente pericolo di gelo ne di surriscaldamento). Oltre a Rotax (che per mi sembra non abbiano serbatoi a stratificazione per chi volesse fare anche interazione al riscaldamento) mi pare che Wagner proponga un sistema similare.

    Commenta


    • #3
      Ho parlato con un tecnico alla rotex a vicenza...<br>ho chiesto espressamente questo discorso della stratificazione nel serbatoio... secondo loro la stratificazione e&#39; naturale, non c&#39;e&#39; bisogno dei vari artifici (collettore di distribuzione con varie uscite e compagnia bella) per ottenere la stratificazione...<br><br>nel modello con la caldaia a condensazione integrata c&#39;e&#39; la possibilitia&#39; dell&#39;integrazione per il riscaldamento e ci sono diverse serpentine a diverse altezze per sfruttare la stratificazione...<br><br>inoltre la produzione di acs e&#39; pseudo istantanea, c&#39;e&#39; un lungo tubo corrugato che fa mini accumulatore/scambiatore per l&#39;acs senza problemi di incrostazioni e legionella (altro vantaggio)<br><br>anche a me sono sembrate idee valide guardero&#39; la wagner su internet...<br>

      Commenta


      • #4
        Visto che il sottotitolo &quot;pro e contro&quot; e le info sono tutte &quot;pro&quot;,<br>un paio di &quot;contro&quot; li scrivo io.<br><br>A) bisogna essere fortunati:<br>il continuo riempimento e svuotamento porta ad avere il fluido termovettore ricco di ossigeno, che con il tempo pu dare fenomeni di corrosione.<br><br>B) alto dispendio elettrico:<br>in un impianto solare forzato, la pompa di circolazione dimensionata per vincere le perdite di carico dell&#39;intero impianto. Invece in questo caso viene installata una pompa ULTERIORE (quella che riempie e riempie ed ancora riempie) che deve vincere le perdite ben maggiori della colonna statica dell&#39;impianto.<br><br>Saluti,<br>Addison.

        Commenta


        • #5
          Grazie Addison, e&#39; proprio quello che cercavo un confronto pro e contro... dato che i costruttori e i venditori parlano solo dei pro...<br><br>questa cosa della corrosione mi preoccupa... il circuito in genere e&#39; aperto, c&#39;e&#39; nel serbatoio accumulatore un certo margine di aria e quindi giustamente l&#39;acqua circolante puo&#39; essere + ricca di ossigeno e altri gas (rispetto al circuito chiuso della circolazione forzata)<br><br>la pompa addizzionale (o la pompa a portata variabile che c&#39;e&#39; in alcuni modelli) viene fatta funzionare solo quando c&#39;e&#39; da caricare l&#39;impianto, quindi una volta al giorno (se c&#39;e&#39; sole) il consumo puo&#39; incidere tanto secondo voi?<br><br>e sul discorso del rendimento termico... i venditori dei sistemi a circ. forzata dicono che si perde parte dell&#39;energia...<br><br>ciao<br><br>alex

          Commenta


          • #6
            Sono anch&#39;io interessato ad approfondire. Mi sembra un sistema molto pi naturale.<br>I contro, non mi spaventano tanto, possibile che non ci siano tubi che resistono alla corrosione ipotizzata ?<br>L&#39;energia in pi mi sembra marginale. I test riportati inoltre riportano un rendimento energetico del 10&#37; superiore (cfr. consolar).<br><br>Mi ha spaventato sia il problema batteriologico dell&#39;acqua in accumulo, che il problema dell&#39;antigelo per effetto delle alte temperature.<br><br>Forse un difetto la possibilit&agrave; di accensioni e spegnimenti non controllabili. In caso di tempo variabile quando il sole va e viene, le azioni potrebbero usurare il sistema.<br><br>Avete un&#39;idea del costo, i.e. 500 L. e 6mq di pannelli ?<br><br>Andrea

            Commenta


            • #7
              Sui sistemi solari a svuotamento dovremmo avere nel forum un esperto.<br>Il sito che ha realizzato carino e funge in tempo reale.<br>L&#39;estate passata ho guardato il funzionamneto di questo impianto divertendomi e vedendo l&#39;azionamento delle pompe etc... (confrontandoli con il mio casareccissimo)...ma non so se per il costo ne valga la pena.<br>Comunque il link questo <a href="http://www.portalsole.it/liveplant.php" target="_blank">http://www.portalsole.it/liveplant.php</a><br><br>PS1:X Andrea il tizio lo conosci anche tu...chiedi a lui.<br>PS2:Non mi sembrato che il sistema in esame utilizza acqua calda...cio mi sembrato un sistema dimostrativo...un&#39;altra cosa l&#39;utilizzo reale...ma non sono sicuro...chiedete.<br><br>Ciao<br>Bolle

              Commenta


              • #8
                <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (mansoldo @ 4/1/2007, 19:53)</div><div id="quote" align="left">I test riportati inoltre riportano un rendimento energetico del 10&#37; superiore (cfr. consolar).</div></div><br>Ma invece di prendere per buoni i dati che vi danno i costruttori (potevano pure scrivere +30&#37, perch non andate a vedere i test seri?<br><br><a href="http://www.solarenergy.ch/spf.php?lang=it&amp;fam=1&amp;tab=1&amp;PHPSESSID= 5137e592cd2899757c3da7947afb4970" target="_blank">http://www.solarenergy.ch/spf.php?lang=it&...c3da7947afb4970</a><br><br>E controllate chi, cosa e come fa....SPF.<br><br>Saluti,<br>Addison.

                Commenta


                • #9
                  ti quoto al 100&#37; Addison, io l&#39;ho fatto prima di installare il mio impianto.<br>Se le parole sono sassi, i fatti sono macigni&#33;<br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/13e6e44ab88e2e786b642577fe48a539.jpg" alt="Attached Image"></table><p>
                  se vuoi vivere e star bene, prendi la vita come viene

                  Commenta


                  • #10
                    <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tekneri @ 21/1/2007, 11:48)</div><div id="quote" align="left">ti quoto al 100&#37; Addison, io l&#39;ho fatto prima di installare il mio impianto.<br>Se le parole sono sassi, i fatti sono macigni&#33;</div></div><br>Ci hai pensato?<br><br>Dalla foto non noto un&#39;inclinazione del pannello (che senz&#39;altro a scambio diretto), quindi il momento di minor rendimento di questo impianto, in Agosto a mezzogiorno.<br><br>Il montaggio orizzontale da praticarsi solo se non si ha altre possibilit&agrave; di soluzione.<br>Vedendo un giardino, non avevi altre possibilit&agrave;?<br><br>Saluti,<br>Addison.

                    Commenta


                    • #11
                      per ho ruotato ogni singolo tubo di 30, avendo cos l&#39;inclinazione di tutti e 20 i tubi a 60: inclinazione ottimizzata per l&#39;inverno.<br>Dalla foto non percepibile l&#39;inclinazione degli specchi.<br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ecac36cc15cb37933efa8a3c67774651.jpg" alt="Attached Image"></table><p>
                      se vuoi vivere e star bene, prendi la vita come viene

                      Commenta


                      • #12
                        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tekneri @ 23/1/2007, 08:51)</div><div id="quote" align="left">per ho ruotato ogni singolo tubo di 30, avendo cos l&#39;inclinazione di tutti e 20 i tubi a 60: inclinazione ottimizzata per l&#39;inverno.<br>Dalla foto non percepibile l&#39;inclinazione degli specchi.</div></div><br>il pannello istallato e della viessmann?funziona bene sei contento?

                        Commenta


                        • #13
                          <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Addison @ 22/1/2007, 20:50)</div><div id="quote" align="left">Dalla foto non noto un&#39;inclinazione del pannello (che senz&#39;altro a scambio diretto), quindi il momento di minor rendimento di questo impianto, in Agosto a mezzogiorno.</div></div><br>Forse volevi dire in giugno a mezzogiorno...

                          Commenta


                          • #14
                            &quot;il pannello istallato e della viessmann?funziona bene sei contento?&quot;<br><br>no, della Thermomax.<br>Il pannello della Viessmann sempre il thermomax, ma rimarchiato.<br>Per rendertene conto (io ho conosciuto di persona entrambi i rivenditori) vai su <a href="http://www.solarenergy.ch" target="_blank">www.solarenergy.ch</a>.<br>Cos come le caldaie a legna della Viessmann sono delle caldaie a legna Windhager rimarchiate.<br>Del pannello in questione mi ritengo soddisfatto, visto e considerato la posizione s****tissima dove l&#39;ho messo (E-SE a parete a quota piano di calpestio), nord Italia BO 100 m slm.<br>Certo che se l&#39;avessi montato sul tetto, a SUD, ad inclinazione 45, avrebbe tutta un&#39;altra resa.<br>Non ho realizzato altri impianti in precedenza, per cui riconosco che la mia soddisfazione ha un&#39;attendibilit&agrave; limitata.<br>Un dato, poco scentifico, ma molto realistico:<br>dal 01 dicembre per 18 giorni ho avuto 200 litri d&#39;acqua nel bollitore ad oltre 41, ovvero non ho utilizzato la caldaia per la produzione di acs (commutazione manuale senza integrazioni di sorta ed allaccio ad un bagno di servizio, a titolo sperimentale).<br><br>Ciao Rino-s<br>Ciao Lolio<br><br><span class="edit">Edited by tekneri - 29/4/2007, 10:48</span>
                            se vuoi vivere e star bene, prendi la vita come viene

                            Commenta


                            • #15
                              <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tekneri @ 24/2/2007, 09:16)</div><div id="quote" align="left">Cos come le caldaie a legna della Viessmann sono delle caldaie a legna Windhager rimarchiate.</div></div><br>E allora magari le Windhager condensazione a metano sono in realt&agrave; Viessmann? Io ho una Windhager.

                              Commenta


                              • #16
                                questo non lo so Lolio....<br>Io qui in ufficio ho cmq i cataloghi della Windhager Italia, che mi hanno spedito velocemente e cortesemente.<br>Una curiosit&agrave;: se vai su ebay.de e ricerchi holzkessel oppure viessmann (perdonatemi se l&#39;ho scritto con qualche errore), vedrai che trovi la stessa caldaia con due marchi diversi (ma allo stesso prezzo).<br>Dopo gli d un&#39;occhiata al catalogo Windhager.<br>PS: non ho nessuna ostilit&agrave; verso la ditta Viessmann, anzi: ne ho sentito da parlare, da addetti ai lavori, solo bene.<br><br>ciao Lolio<br>
                                se vuoi vivere e star bene, prendi la vita come viene

                                Commenta


                                • #17
                                  <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (NonSoloBolleDiAcqua2 @ 9/1/2007, 15:05)</div><div id="quote" align="left">Sui sistemi solari a svuotamento dovremmo avere nel forum un esperto.<br>Il sito che ha realizzato carino e funge in tempo reale.<br>L&#39;estate passata ho guardato il funzionamneto di questo impianto divertendomi e vedendo l&#39;azionamento delle pompe etc... (confrontandoli con il mio casareccissimo)...ma non so se per il costo ne valga la pena.<br>Comunque il link questo <a href="http://www.portalsole.it/liveplant.php" target="_blank">http://www.portalsole.it/liveplant.php</a><br><br>PS1:X Andrea il tizio lo conosci anche tu...chiedi a lui.<br>PS2:Non mi sembrato che il sistema in esame utilizza acqua calda...cio mi sembrato un sistema dimostrativo...un&#39;altra cosa l&#39;utilizzo reale...ma non sono sicuro...chiedete.<br><br>Ciao<br>Bolle</div></div><br>Ho visto solo ora questo tread che mi riguarda..<br><br>Se avete domande .. sono qua ...<br><br>Il sito mostra un impianto reale a svuotamento che e&#39; collegato sia al sistema di riscaldamento che all&#39;acqua sanitaria della mia abitazione.<br><br>Unica nota dolente e&#39; l&#39;orientamento ( OVEST PIENO ) che risulta fortemente penalizzante in inverno.<br>Gia&#39; nelle mezze stagioni l&#39;impianto riesce anche ad integrare il riscaldamento ( ieri ha prodotto 21 kwh termici... equivalenti a + di 2 MQ3 di gas ).<br><br>Sul sito stiamo sperimentando un&#39;altra installazione che e&#39; leggermente meglio orientata della mia.<br><br>Saluti,<br>Fabrizio
                                  Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                                  Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90, Tilt 17, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Si ok,<br>ma sono anche 7,5 mq di pannelli,<br>secondo il mio punto di vista questo tipo di impianto ha il solo vantaggio di sfavorire il crearsi di batteri dannosi per la salute.<br><br>Per il resto io sono per la circolazione naturale, con accumulo vicino ai pannelli e utilizzo dell&#39;acqua idrico sanitaria a volont&agrave;, niente manutenzione e minima dispersione di calore sulle condotte.<br><br>Il mio impianto composto da 4mq di pannelli e accumulo da 300 lt, nonostante ho l&#39;inclinazione esposta a Sud-Est, in questo periodo ho l&#39;acqua che mi arrivata anche a 71 C con una media di assestamento intorno ai 53C quando viene utilizzata frequentemente.<br><br>Sicuramente l&#39;unico spreco di energia proviene dalla dispersione del calore durante la notte da parte del boiler se questo non ha una adeguata coibentazione.<br>Il lato oscuro urbanistico l&#39;estetica sul tetto.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Akira Zone @ 11/4/2007, 11:02)</div><div id="quote" align="left">secondo il mio punto di vista questo tipo di impianto ha il solo vantaggio di sfavorire il crearsi di batteri dannosi per la salute.<br><br>Per il resto io sono per la circolazione naturale, con accumulo vicino ai pannelli e utilizzo dell&#39;acqua idrico sanitaria a volont&agrave;, niente manutenzione e minima dispersione di calore sulle condotte.</div></div><br>Anche io vedo di buon occhio la circolazione naturale ma solo se costa veramente poco e limitatamente all&#39; ACS.<br><br>Ad ogni modo lo svuotamento lo puo&#39; installare anche un incompetente perche&#39; funziona sempre al massimo rendimento... e&#39; impossibile sbagliarne l&#39;installazione.<br><br>Inoltre te lo dimentichi sia in fatto di funzionalita&#39; idrauliche ( non &#39;e in pressione.. ) che per problemi di corrosione..<br>Credo sia eterno...<br><br>Io lo possiedo dalla primavera del 2003.... non ho mai dovuto fare nulla.<br><br>Tutti i miei conoscenti che hanno sistemi a circolazione forzata hanno almeno un piccolo problema all&#39;anno riempimenti e aggiunte di glicole, perdite dovute a fuoriuscite di vapore ( stagnazione ) e altre cosucce che richiedono sempre un minimo di maestria ... o la chiamata dell&#39;idraulico... <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d916e815bc0b73627bead04d20cb7943.gif" alt=":lol:"> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/d916e815bc0b73627bead04d20cb7943.gif" alt=":lol:"><br><br><br>Ciao,<br>F.<br><br><br><br ><br>
                                      Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                                      Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90, Tilt 17, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Addison @ 13/5/2006, 13:07)</div><div id="quote" align="left">Visto che il sottotitolo &quot;pro e contro&quot; e le info sono tutte &quot;pro&quot;,<br>un paio di &quot;contro&quot; li scrivo io.<br><br>A) bisogna essere fortunati:<br>il continuo riempimento e svuotamento porta ad avere il fluido termovettore ricco di ossigeno, che con il tempo pu dare fenomeni di corrosione.<br><br>B) alto dispendio elettrico:<br>in un impianto solare forzato, la pompa di circolazione dimensionata per vincere le perdite di carico dell&#39;intero impianto. Invece in questo caso viene installata una pompa ULTERIORE (quella che riempie e riempie ed ancora riempie) che deve vincere le perdite ben maggiori della colonna statica dell&#39;impianto.<br><br>Saluti,<br>Addison.</div></div><br>Ciao vorrei tranquilizzarti circa i due punti:<br>1 lo svuotamento non crea problemi,l&#39;accumulo rotex e realizzato in materiale sinteticocos come le tubazioni e i pannelli sono in rame per cui nessun problema di corrosione.<br><br>2 La seconda pompa funziona per il tempo strettamente necessario al riempimento del sistema poi funziona un solo circolatore che modula per cui...<br><br>c&#39; una serie di pro non evidenziati:<br>in fase di installazione non servono n vasi di espansione,n valvole di sicurezza e sopratutto niente antigelo, quindi costi ridotti.<br><br>Appena finita l&#39;installazione basta alimentare la centralina e se ci sono le condizioni l&#39;impianto si avvier&agrave; automaticamente senza dover fare alcuna operazione di spurgo e controllo del glicole.<br><br>in caso di forte insolazione,mesi estivi,il sistema raggiunta la temperatura massima dell&#39;accumulo si spegne e si svuota per cui si pu andare in ferie senza patemi, il sistema si riattivr&agrave; automaticamente quando la temperatura dell&#39;accumulo cala.<br><br>Il sistema rotex dotato di un termoaccumulo esente da fenomeni di Legionella perch non accumula acqua calda sanitaria ma energia e l&#39;acqua calda prodotta istantaneamente.<br><br>TUTTI i kit solari Rotex sono concepiti per utilizzare il surplus di energia prodotto nelle mezzestagioni non per mandare a 90C l&#39; accumulo ma per integrare il sistema di riscaldamento a prescindere dai terminali adottati.<br><br>Buon sole a tutti e se volete ci vediamo a solarexpo<br><br>Egisto Canducci

                                        Commenta


                                        • #21
                                          nei sistemi a svuotamento ci sono due ccircolatori.<br>Domanda: se ne potrebe mettere uno a portata e prevalenza variabile, modulante?<br><br><span style="font-size:8pt;line-height:100%">preciso che la mia una curiosit&agrave; e non una provocazione</span><br><br>cordialit&agrave;<br><br>massimo<br>< br> possiblie fare il &quot;drain back&quot; con i tubi sottovuoto?<br>
                                          se vuoi vivere e star bene, prendi la vita come viene

                                          Commenta


                                          • #22
                                            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (candu uchiha @ 17/4/2007, 00:00)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Addison @ 13/5/2006, 13:07)</div><div id="quote" align="left">Visto che il sottotitolo &quot;pro e contro&quot; e le info sono tutte &quot;pro&quot;,<br>un paio di &quot;contro&quot; li scrivo io.<br><br>A) bisogna essere fortunati:<br>il continuo riempimento e svuotamento porta ad avere il fluido termovettore ricco di ossigeno, che con il tempo pu dare fenomeni di corrosione.<br><br>B) alto dispendio elettrico:<br>in un impianto solare forzato, la pompa di circolazione dimensionata per vincere le perdite di carico dell&#39;intero impianto. Invece in questo caso viene installata una pompa ULTERIORE (quella che riempie e riempie ed ancora riempie) che deve vincere le perdite ben maggiori della colonna statica dell&#39;impianto.<br><br>Saluti,<br>Addison.</div></div><br>Ciao vorrei tranquilizzarti circa i due punti:<br>1 lo svuotamento non crea problemi,l&#39;accumulo rotex e realizzato in materiale sinteticocos come le tubazioni e i pannelli sono in rame per cui nessun problema di corrosione.<br><br>2 La seconda pompa funziona per il tempo strettamente necessario al riempimento del sistema poi funziona un solo circolatore che modula per cui...<br><br>c&#39; una serie di pro non evidenziati:<br>in fase di installazione non servono n vasi di espansione,n valvole di sicurezza e sopratutto niente antigelo, quindi costi ridotti.<br><br>Appena finita l&#39;installazione basta alimentare la centralina e se ci sono le condizioni l&#39;impianto si avvier&agrave; automaticamente senza dover fare alcuna operazione di spurgo e controllo del glicole.<br><br>in caso di forte insolazione,mesi estivi,il sistema raggiunta la temperatura massima dell&#39;accumulo si spegne e si svuota per cui si pu andare in ferie senza patemi, il sistema si riattivr&agrave; automaticamente quando la temperatura dell&#39;accumulo cala.<br><br>Il sistema rotex dotato di un termoaccumulo esente da fenomeni di Legionella perch non accumula acqua calda sanitaria ma energia e l&#39;acqua calda prodotta istantaneamente.<br><br>TUTTI i kit solari Rotex sono concepiti per utilizzare il surplus di energia prodotto nelle mezzestagioni non per mandare a 90C l&#39; accumulo ma per integrare il sistema di riscaldamento a prescindere dai terminali adottati.<br><br>Buon sole a tutti e se volete ci vediamo a solarexpo<br><br>Egisto Canducci</div></div><br>Ciao,<br><br>Sono curioso di sapere un p di cose, e dato che sei un esperto venditore di Rotex lo chiedo a te:<br><br>- come si realizza il fatto che un collettore solare senza isolamento abbia le stesse prestazioni di un collettore sottovuoto? la dispersione dove va a finire?<br><br>- esistono serbatoi con pescaggio della serpentina in basso (cosiddette serpentine antilegionella). Perch dovremmo preferire la soluzione pi costosa Rotex?<br><br>- se si alternano sole e nuvole cosa succede? I circolatori svuotano e riempiono in continuazione?<br><br>- posso montare i collettori pi in basso rispetto al serbatoio?<br><br>- tutti i sistemi ben concepiti possono integrare il riscaldamento nelle mezze stagioni, cos&#39;ha di particolare il Rotex?<br><br><br>grazie per le risposte<br><br>un salutone<br><br>
                                            SunHeat

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Visto che si parla di legionella , provo a fare qui una domanda leggermente O.T. :<br>Quali sono le condizioni per cui si sviluppi la legionella in un serbatoio chiuso a pressione acquedotto?<br>Pensavo che con serbatoio isolato dall&#39;aria esterna , l&#39;acqua che entra e&#39; potabile (quindi clorata) non fosse possibile .<br><br>grazie
                                              AUTO BANNATO

                                              Commenta


                                              • #24
                                                <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tekneri @ 17/4/2007, 00:31)</div><div id="quote" align="left">nei sistemi a svuotamento ci sono due ccircolatori.<br>Domanda: se ne potrebe mettere uno a portata e prevalenza variabile, modulante?<br><br><span style="font-size:8pt;line-height:100%">preciso che la mia una curiosit&agrave; e non una provocazione</span><br><br>cordialit&agrave;<br><br>massimo<br>< br> possiblie fare il &quot;drain back&quot; con i tubi sottovuoto?</div></div><br>Dalla prduzione 2005, se non erro, Rotex fa solo il sitema con le pompe modulanti... proprio quello che suggerisci tu ;-)).<br><br>In pratica la centralina opera per mentenere un Dt fra mandata e ritorno regolando la portata; questo per evitare di dover riempire troppo frequentemente il circuito a scapito del consumodi energia elettrica.<br><br>> possiblie fare il &quot;drain back&quot; con i tubi sottovuoto?<br><br>Potrei banalmente dire NO, per il motivo che la temperatura di equilibrio a secco sarebbe troppo elevata.. con i pannelli piani si raggiungono al massimo i 150 gradi.<br>Tuttavia non so&#39; rispondere a questa domanda adeguatamente, quindi non prenderla troppo seriamente.<br>Certo se fosse possibile tutti i problemi dei pannelli sotto vuoto sarebbero eliminabili..<br><br><br>Ciao,<br>F.<br><br><br><b r><br><br><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (spider61 @ 17/4/2007, 17:40)</div><div id="quote" align="left">Quali sono le condizioni per cui si sviluppi la legionella in un serbatoio chiuso a pressione acquedotto?<br>Pensavo che con serbatoio isolato dall&#39;aria esterna , l&#39;acqua che entra e&#39; potabile (quindi clorata) non fosse possibile .<br><br>grazie</div></div><br>Grandi accumuli di acqua , quindi con ricambi che non garantiscono la concentrazione di cloro adeguata e temperatura tra i 30 e i 50 gradi.<br><br>Sono le condizioni ideali dei grandi accumuli di acqua sanitaria.<br><br>Usare l&#39;acqua che viene usata per l&#39;ACS per accumulare il calore e&#39; una pessima abitudine.... meglio operare con sistemi come il Rotex o i tank in tank che comunque mitigano di molto il problema.<br><br>Ciao,<br>F.<br><br><br>
                                                Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                                                Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90, Tilt 17, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (sunheat @ 17/4/2007, 10:36)</div><div id="quote" align="left">- come si realizza il fatto che un collettore solare senza isolamento abbia le stesse prestazioni di un collettore sottovuoto? la dispersione dove va a finire?<br><br>- esistono serbatoi con pescaggio della serpentina in basso (cosiddette serpentine antilegionella). Perch dovremmo preferire la soluzione pi costosa Rotex?<br><br>- se si alternano sole e nuvole cosa succede? I circolatori svuotano e riempiono in continuazione?<br><br>- posso montare i collettori pi in basso rispetto al serbatoio?<br><br>- tutti i sistemi ben concepiti possono integrare il riscaldamento nelle mezze stagioni, cos&#39;ha di particolare il Rotex?</div></div><br><u>>- come si realizza il fatto che un collettore solare senza isolamento abbia le stesse prestazioni di un collettore sottovuoto? la >- dispersione dove va a finire?<br></u><br>Io sempre detto che il vataggio esiguo dovuto al vuoto non compensa gli svantaggi che ha questo sistema nella stagione estiva.<br><br>Supponendo che un tubo a vuoto avesse la straordinaria maggiore efficienza, rispetto ad un piano, misurabile nel 10 per cento, avremmo che in inverno produce il 10 per cento in piu&#39; di <b>&#39;poco&#39;</b> ( che non mi cambia la vita ) mentre in estate mi produrrebbe il 20 per cento in piu&#39; di <b>&#39;molto&#39;</b> ( che invece mi darebbe al quanto fastidio ) ..<br><br>Nel mio articolo su Portalsole ho spiegato anche chiaramente come poi questo esiguo vantaggio sia mitigabile.....<br><br><u>>- esistono serbatoi con pescaggio della serpentina in basso (cosiddette serpentine antilegionella). Perch dovremmo preferire >la soluzione pi costosa Rotex?</u><br><br>Non conoco queste soluzioni... me le spieghi come funzionano ?<br>Ad ogni modo il Cordivari costa come un Rotex..... non vedo grosse differenze di prezzo.<br><br><u>>- se si alternano sole e nuvole cosa succede? I circolatori svuotano e riempiono in continuazione?</u><br>No, il sistema e&#39; a pompe modulanti.. quindi viene evitato il piu&#39; possibile che il sistema si spenga per una situazione sfavorevole di irraggiamento temporanea.<br>Nella mia animazione in flash questa nuova features non c&#39;e&#39; perche quando l&#39;ho comprato io non funzionava cosi..<br><br><u>>- posso montare i collettori pi in basso rispetto al serbatoio?<br></u><br>Purtroppo NO.... e questo e&#39; l&#39;unico grande limite dei sistemi a svuotamento<br><br><u>>- tutti i sistemi ben concepiti possono integrare il riscaldamento nelle mezze stagioni, cos&#39;ha di particolare il Rotex?<br></u><br>Il Boiler della Rotex ha una zona interna coibentata che non fa&#39; consumare l&#39;acqua calda ACS quando integra il riscaldamento, che viceversa viene offerto solo se ci sono le condizioni di irraggiamento sufficienti.<br>E&#39; un sistema molto diverso dalla classica doppia serpentina che hanno quasi tutti i boiler comuni.<br>Forse Egisto te la spiega meglio questa &#39;cosa&#39; di come te l&#39;ho spiegata io.<br><br>Ciao,<br>Fabrizio.<br><br><br><br><br>< br><br>
                                                  Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                                                  Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90, Tilt 17, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    tra la domanda che avevo postato ieri sera, e mentre si discuteva animatamente, ho provato a fare questa googlata:<br><br>&quot;drain back&quot; solar heating water<br><br>sorpresa: sul sito thermomax.com in lingua madre, ne f&agrave; un&#39;esempio di &quot;drain back&quot; con i sottovuoto.<br><br>Rinnovando il quesito in giornata al mio attuale fornitore (gentilissimo, ed armato di pazienza per cercar di soddisfare il mio milionesimo quesito) mi rispondeva che la tecnica &quot; a svuotamento&quot; sarebbe possibile solo con i tubi autolimitati, per ovvi motivi.<br>Non sarebbe possibile con i tubi sottovuoto a circolazione diretta.<br><br>La cosa mi interessa, perch nell&#39;installazione di caldaie a combustibili solidi quando possibile monto il vaso aperto (solai e strutture esistenti permettendo), per motivi scritti su altri post nella sezione BIOMASSE.<br><br>Mi chiedo:<br>_ma quando avviene lo svuotamento, all&#39;interno dei collettori non rimane proprio neanche una goccia d&#39;acqua? Perch, per esempio, nelle pompe per malte/calcestruzzi in edilizia, se d&#39;inverno rimane anche solo un p d&#39;acqua all&#39;interno, e questa ghiaccia, sono dolori...<br>Oppure c&#39; qualche sistema particolare per togliere totalmente il liquido?<br>_a collettori svuotati, come fa la sonda pozzetto ad immersione a trasmettere al temperatura reale?<br>per la partenza, non deve misurare la differenza tra il punto pi alto e la temperatura interna del bollitore?<br>_il glicole corrode i tubi?<br>_cosa ne pensate di questo schema?<br><a href="http://www.thermomax.com/drainb1.htm" target="_blank">http://www.thermomax.com/drainb1.htm</a><br>_in caso di black out, con una giornata alla Dan Peterson con il sole che spacca in quattro, ed il collettore svuotato (anche piano), cosa succede?<br>Io quando monto i collettori sul tetto, non ancora allacciati, li copro con un telo bianco di tessuto-non-tessuto per timore di deformazioni. Sbaglio?<br><br><span style="font-size:8pt;line-height:100%">ri-scrivo, per cautelarmi da eventuali lapidazioni mediatiche, che la mia curiosit&agrave; allo stato puro, esente da ogni velleit&agrave; di provocazione</span><br><br>ciao<br><br>massimo<br><br>
                                                    se vuoi vivere e star bene, prendi la vita come viene

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (tekneri @ 17/4/2007, 23:35)</div><div id="quote" align="left">Mi chiedo:<br>_ma quando avviene lo svuotamento, all&#39;interno dei collettori non rimane proprio neanche una goccia d&#39;acqua? Perch, per esempio, nelle pompe per malte/calcestruzzi in edilizia, se d&#39;inverno rimane anche solo un p d&#39;acqua all&#39;interno, e questa ghiaccia, sono dolori...<br>Oppure c&#39; qualche sistema particolare per togliere totalmente il liquido?<br>_a collettori svuotati, come fa la sonda pozzetto ad immersione a trasmettere al temperatura reale?<br>per la partenza, non deve misurare la differenza tra il punto pi alto e la temperatura interna del bollitore?<br>_il glicole corrode i tubi?<br>_cosa ne pensate di questo schema?<br><a href="http://www.thermomax.com/drainb1.htm" target="_blank">http://www.thermomax.com/drainb1.htm</a><br>_in caso di black out, con una giornata alla Dan Peterson con il sole che spacca in quattro, ed il collettore svuotato (anche piano), cosa succede?<br>Io quando monto i collettori sul tetto, non ancora allacciati, li copro con un telo bianco di tessuto-non-tessuto per timore di deformazioni. Sbaglio?<br><br><span style="font-size:8pt;line-height:100%">ri-scrivo, per cautelarmi da eventuali lapidazioni mediatiche, che la mia curiosit&agrave; allo stato puro, esente da ogni velleit&agrave; di provocazione</span><br><br>ciao<br><br>massimo</div></div><br><u>Mi chiedo:<br>_ma quando avviene lo svuotamento, all&#39;interno dei collettori non rimane proprio neanche una goccia d&#39;acqua? Perch, per esempio, nelle pompe per malte/calcestruzzi in edilizia, se d&#39;inverno rimane anche solo un p d&#39;acqua all&#39;interno, e questa ghiaccia, sono dolori...</u><br><br>Le eventuali gocce che rimangono se aumentano di volume non possono fare danni perche si troverebbero in un ambiente piu&#39; grade in volume..<br><br>I collettori si svuotano semplicemente per caduta.<br><br><u>_a collettori svuotati, come fa la sonda pozzetto ad immersione a trasmettere al temperatura reale?</u><br><br>La sonda non&#39;e&#39; a pozzetto ma e&#39; inserita a contatto con la piastra captante.<br>Non viene rivelata la T del liquido ma quella del pannello direttamente.<br><br><u>_il glicole corrode i tubi?</u><br>Nei sistema a svuotamento, almeno quelli che conosco, non c&#39;e&#39; il glicole...<br><br><br><u>_cosa ne pensate di questo schema?<br><a href="http://www.thermomax.com/drainb1.htm" target="_blank">http://www.thermomax.com/drainb1.htm</a></u><br><br>Vorrei capirlo anch&#39;io...<br>Provo a studiarlo.<br><br>_<u>in caso di black out, con una giornata alla Dan Peterson con il sole che spacca in quattro, ed il collettore svuotato (anche piano), cosa succede?</u><br><br>Nulla... il pannello raggiunge la T di equlibrio che per i pannelli piani e&#39; intorno ai 150 gradi... molto al di sotto della soglia dove possono insorgere danni.<br><br><u>Io quando monto i collettori sul tetto, non ancora allacciati, li copro con un telo bianco di tessuto-non-tessuto per timore di deformazioni. Sbaglio?</u><br><br>Se sono sottovuoto probabilmente eviti che si rovinino... per i piani eviti di scottarti dato che per loro non sussite questo problema.<br><br>Ciao,<br>F.<br><br><br><br>
                                                      Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                                                      Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90, Tilt 17, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Ciao a tutti sono a rispondere con un nuovo nik, il precedente di mio figlio, per fare il punto sul tema e cio tentare di spiegare perch ilsistema drain-back Rotex estremamente efficace:<br>1) il sistema esente da glicole o altri anticongelanti per cui offre indiscutibili vantaggi in termini ambientali.<br><br>2) lo scambio sole-acqua avviene direttamente nel pannello solare e l&#39;energia prodotta viene depositata nell&#39;accumulo senza ulteriori scambi questo,unito al fatto che il liquido di scambio acqua pura aumenta l&#39;efficenza del sistema.<br><br>3) in un accumulo di acqua calda sanitaria la stessa non viene mai completamente ricambiata, le impurit&agrave; eventualmente presenti nell&#39;acqua si depositano sul fondo,i residui dell&#39;anodo sacrificale depositano resti di metalli quali magnesio,alluminio e zinco,la concomitanza di questi fattori e temperature inferiori ai 65-70C sono potenziali fattori di innesto di proliferazione batterica e alla base della legionella.<br><br>4) riguardo all&#39;integrazione del riscaldamento se andate al sito:www.rotexitalia.it nella sezione Sanicube Solaris potrete trovare una sezione etremamente chiara che illustra come la particolare concezione del sistema renda estremamente semplice utilizzare la quota di energia in eccesso per il riscaldamento.<br><br>5) tengo a precisare che i miei appunti non sono affatto dovuti a pregiudizi n tantomeno a razzismo, sentimento al quale sono totalmente estraneo e che aborro con tutta la mia forza, ma pi semplicemente alla preoccupante ondata di disinformazione che accompagna questa seconda fase di richiesta del solare e che rischia di trasformare un settore vitale per la sostenibilit&agrave; ambientale e la stessa sopravvivenza del genere umano in una competizione in cui si fanno solo affermazioni capziose con il solo risultato di screditare tutto il sistema.<br><br>Per quanto riguarda i prezzi sul sito Rotex possibile scaricare il listino prezzi in pdf e avere tutte le informazioni possibili.<br>Il listino pubblico e scaricabile da chiunque proprio per tutelare il cittadino consumatore europeo(i prezzi sono gli stessi in Germania e in Italia) e comunque 2 collettori solari(5Mq) un termoaccumulo da 500 lt Sanicube,il gruppo di regolazione e pompe completo di contatore di calore,le tubazioni per 15 ml di distanza,le tegole,tutti i fissaggi sopratetto,il flussostato e tutti gli accessori di montaggio costa al pubblico meno di 5.000 euro e che la stesso Kit completo di caldaia a condensazione modulante e completa di regolazione climatica (vedi GasSolarUnit) costa ,sempre al pubblico, meno di 7.500 euro sempre iva e installazione esclusi.<br>Questo sistema in grado di fornire ad una casa mediamente isolata di circa 120 Mq nelle varie zone climatiche econ un consumo di acqua calda di circa 200-250 litri al giorno (cercare di caricare la lavastoviglie con acqua calda) una quota variabile dal 20 al 35&#37; dell&#39;energia termica necessaria e se unitamente utilizzate le due tecnologie,solare e condensazione,in sostituzione di una caldaia atmosferica aperta o a tiraggio forzato possono,INSIEME, ridurre il consumo di energia anche di oltre il 50-55&#37; promettere risparmi del 60 o pi&#37; non realistico e non aiuta la diffusione del solare, cos come sostenere che in assenza di sole i pannelli solari,sottovuoto e non,possano produrre quote di energia di qualche valore un atto scorretto che mina la scarsa credibilit&agrave; del settore.<br><br>Ultimo appunto,un pannello solare piano NON privo di isolamento termico,normalmente ci sono > di 5 cm di lana di roccia sul fondo e pi di 3 cm sui lati che nel clima Italico sono piuttosto efficaci e,sopratutto,stabili nel tempo, un pannello sottovuoto che abia perso il vuoto inutile,per verificare se i pannelli sono ancora efficenti basta passare la mano sui singoli tubi, se scottano sono da buttare.<br><br>Cari saluti Egisto Canducci

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (fcattaneo @ 17/4/2007, 23:18)</div><div id="quote" align="left"><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (spider61 @ 17/4/2007, 17:40)</div><div id="quote" align="left">Quali sono le condizioni per cui si sviluppi la legionella in un serbatoio chiuso a pressione acquedotto?<br>Pensavo che con serbatoio isolato dall&#39;aria esterna , l&#39;acqua che entra e&#39; potabile (quindi clorata) non fosse possibile .<br><br>grazie</div></div><br>Grandi accumuli di acqua , quindi con ricambi che non garantiscono la concentrazione di cloro adeguata e temperatura tra i 30 e i 50 gradi.<br><br>Sono le condizioni ideali dei grandi accumuli di acqua sanitaria.</div></div><br>Per &quot;grandi accumuli&quot; cosa intendi ?<br>70 - 80 litri di serbatoio usati 1 volta alla settimana , (come nel mio autocostruito ) possono dare problemi ? Io penso di no .<br><br>Per autocostruire il mio impianto ho seguito le tue indicazioni e schemi , e adesso ho un impianto che puo&#39; funzionare sia a circuito chiuso sia a svuotamento , in pratica il circuito chiuso e&#39; in comunicazione con un cassoncino (da sciacquone ) , sul circuito ho messo un rubinetto che se aperto scarica una parte nel cassone , e quando ferma la pompa si svuota (funzionamento a svuotamento) , se chiudo il rubinetto dopo aver avviato la pompa e riempito il circuito e svuotato l&#39;aria , mi trovo un circuito chiuso , che e&#39; piu&#39; efficiente (nel mio caso ).<br><br>Riguardando lo schema che e&#39; stato postato <a href="http://www.thermomax.com/drainb1.htm" target="_blank">http://www.thermomax.com/drainb1.htm</a> mi sembra di capire che funziona come quello che ho realizzato io se il cassoncino &quot;Drain back Reservoir&quot; serve a recuperare l&#39;acqua , quando la pompa si ferma e il pannello si svuota , anche se nello schema e disegnato male (troppo in basso) il cassone dovrebbe essere piu&#39; in alto della pompa , in modo che questa sia sempre piena d&#39;acqua.<br><br>ciao
                                                          AUTO BANNATO

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (fcattaneo @ 17/4/2007, 23:18)</div><div id="quote" align="left">> possiblie fare il &quot;drain back&quot; con i tubi sottovuoto?<br><br>Potrei banalmente dire NO, per il motivo che la temperatura di equilibrio a secco sarebbe troppo elevata.. con i pannelli piani si raggiungono al massimo i 150 gradi.<br>Tuttavia non so&#39; rispondere a questa domanda adeguatamente, quindi non prenderla troppo seriamente.<br>Certo se fosse possibile tutti i problemi dei pannelli sotto vuoto sarebbero eliminabili..</div></div><br>Se intendi il possibile danneggiamenteo degli impianti &quot;a vuoto&quot; posso confermarti che per alcune marche e alcuni modelli non sussistono problemi di sorta.<br>Noi abbiamo in esposizione (all&#39;aperto, sotto il sole), fra l&#39;altro, un pannello con heat pipe senza nulla di collegato: nudo e crudo. Ogni tanto (di solito lo facciamo prima freddare sparando acqua dentro il condotto con un tubo) lo smontiamo per mostrare le operazioni di sostituzione dei tubi.<br><br>Il pannello in questione, sottoposto quindi alle alte temperature estive senza acqua nel circuito, non presenta nessun segno di danneggiamento.<br><br>Quindi, la risposta, per quanto riguarda i prodotti che ho esaminato SI.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b></div><div id="quote" align="left">Usare l&#39;acqua che viene usata per l&#39;ACS per accumulare il calore e&#39; una pessima abitudine.... meglio operare con sistemi come il Rotex o i tank in tank che comunque mitigano di molto il problema.</div></div><br>Cito wikipedia a riguardo:<br><a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Legionella#Trasmissione" target="_blank">http://it.wikipedia.org/wiki/Legionella#Trasmissione</a><br><br>La legionellosi si contrae per via aerea, quindi un serbatoio stagnante a vaso aperto, dove l&#39;acqua non cambia mai un ottimo mezzo di contagio. Ovviamente facile che l&#39;acqua superi la temperatura limite della legionella e venga &quot;sterilizzata&quot;.<br><br>Comunque, oltre alle soluzioni proposte da fcattaneo aggiungo:<br><br>- utilizzare un serbatoio Cordivari con l&#39;apposita serpentina antilegionella (pescaggio in basso, quindi riscaldamento e movimentazione dell&#39;intera acqua presente nel serbatoio, al fine di eliminare il ristagno)<br><br>- Utilizzare un serbatoio con uno scambiatore &quot;in ricezione&quot; e non usare direttamente l&#39;acqua dell&#39;accumulo.
                                                            SunHeat

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR