annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

La Banca Mondiale finanzia con 5,5 miliardi di dollari il solare termodinamico a concentrazione

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • La Banca Mondiale finanzia con 5,5 miliardi di dollari il solare termodinamico a concentrazione

    In Italia si votano, alle Camere, ordini del giorno della maggioranza per togliere i finanziamenti per lo sviluppo del solare termo dinamico a concentrazione: un brevetto mondiale solo italiano che consente di migliorare enormemente le temperature raggiungibili con l’irraggiamento solare e portarle agli stessi valori che si raggiungono con i combustibili fossibili per alimentare le turbine a vapore delle centrali elettriche.
    Invece la Banca Mondiale , un organismo internazionale di cui viene sempre criticata la scarsa propensione al rischio ed investe solo in progetti di sicuro e celere ritorno economico, al solare a concentrazione, nella cui realizzazione brillano le industrie Angelantoni di Massa Martana, ci destinano la bazzecola di 5,5 miliardi di dollari.
    E la Banca ha individuato le zone ove realizzare gli impianti proprio dove lo prevede il progetto Desertec di cui abbiamo più volte parlato.
    Algeria, Egitto, Giordania, Marocco e Tunisia: sono questi i territori scelti dalla Banca Mondiale per realizzare entro il 2020 nuovi progetti di solare termodinamico, per una potenza di quasi un GW.
    L'iter di finanziamento e gia' stato avviato con l'erogazione della prima tranche di 750 milioni di dollari a carico del Fondo e presto saranno avviate le procedure per la mobilitazione degli ulteriori 4,85 miliardi.
    Il programma finanziario permettera' ai cinque paesi selezionati di contribuire alle misure di lotta al cambiamento climatico mediante lo sviluppo di una potenza di termodinamico di circa 1 GW entro il 2020 e attraverso la creazione di infrastrutture energetiche di supporto sia per l'approvvigionamento interno che per le esportazioni, nel quadro di potenziamento della rete mediterranea.
    Le azioni gia' programmate faranno risparmiare al settore energetico dei cinque stati circa 1,7 milioni di tonnellate di emissioni di anidride carbonica all'anno, tanto che se il programma produrra' buoni risultati sara' trasferito e replicato in altri paesi.

    Fonte:La Banca Mondiale finanzia con 5,5 miliardi di dollari il solare termodinamico a concentrazione

  • #2
    Originariamente inviato da janvaljan Visualizza il messaggio
    In Italia si votano, alle Camere, ordini del giorno della maggioranza per togliere i finanziamenti per lo sviluppo del solare termo dinamico a concentrazione.
    E la Banca ha individuato le zone ove realizzare gli impianti proprio dove lo prevede il progetto Desertec di cui abbiamo più volte parlato.
    Algeria, Egitto, Giordania, Marocco e Tunisia: sono questi i territori scelti dalla Banca Mondiale per realizzare entro il 2020 nuovi progetti di solare termodinamico, per una potenza di quasi un GW.
    Le decisioni prese alla Camera non potranno oscurare le iniziative a carattere mondiale a favore del termodinamico, esse verranno a loro volta messe in ombra dalla grande ambizione del progetto DESERTEC.

    La struttura sembra che fornirà, attraverso elettrodotti sottomarini, energia pulita a basso costo a tutta l'Europa esattamente come avviene per la fornitura di gas dall'Algeria.

    Fonte: SuperQuark del 13-08-2009 YouTube - SuperQuark - Energia - Centrale termodinamica - 13-08-2009 HQ

    Allo scopo di incoraggiare l’iniziativa sul sito della Fondazione DESERTEC DESERTEC Foundation: Start c’è la possibilità di contribuire con qualche donazione.

    Basta anche un solo euro.
    dal sole... la vita.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Pademar Visualizza il messaggio
      Allo scopo di incoraggiare l’iniziativa sul sito della Fondazione DESERTEC DESERTEC Foundation: Start c’è la possibilità di contribuire con qualche donazione.

      Basta anche un solo euro.
      Più che donare spero un giorno di poter dare il mio contributo lo vorrei dare lavorandoci dentro

      Commenta


      • #4
        Progetto Desertech

        e l'ITALIA dov'è ?????

        come al solito
        abbiamo inventato la tecnologia ed ottimizzata, e i benefici li avranno la Siemens (D) Alstom (F) etc etc.

        Per colpa dei politici nostrani, che pensano solo alle future mega tangenti sul nucleare.

        Abbattiamoli, abbattiamoli, abbattiamoli,
        con l'informazione corretta sulla rete!!!

        Saluti
        Progettista

        Commenta


        • #5
          Non disperarti Progettista, é solo una battaglia come le altre, il governo usa le navi nucleari, e noi, da buoni creativi nonché discepoli del grande Archimede... le incendieremo con gli SPECCHI... ecco dov'é la vera l'ITALIA...
          dal sole... la vita.

          Commenta


          • #6
            5.5 miliardi presi dove?
            e dati a chi?
            su quali progetti?
            e su quali risultati prevedibili?
            e 1 GW cosa si intende?
            potenza massima?
            e la produzione continua?
            e l'ottimizzazione della rete chi la fa?
            e se il progetto non funziona chi ci rimette i soldi?

            pantalone?

            piano ai facili entusiasmi

            ciao

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Progettista Visualizza il messaggio

              Per colpa dei politici nostrani, che pensano solo alle future mega tangenti sul nucleare.
              certo, perchè su 5.5 miliardi di dollari non ci saranno maiiiiiiiiii tangenti;
              e a costruire ci saranno gli angeli serafini, perchè quando si parla di solare sono tutti buoni e onesti, mentre sul nucleare sono tutti sporchi e cattiviiiiii

              credeteci pure

              ciauuuuuuu

              Commenta


              • #8
                La differenza sta solo nel fatto che le centrali nucleari si faranno in Italia, con il coordinamento di Bertolaso che è così bravo a evitare le corruzioni, mentre il Desertech sarà coordinato da un comitato in cui ognuno starà ben attento che i soci non facciano la cresta.

                Comunque si parla di una centrale di 1 GW, cioè 1000 MW, la potenza di una centrale convenzionale, e per il 2020, e a un costo di 4000 euro per kW. Non è cosa che mi emozioni più di tanto.
                Magari prima del 2020 si scopre che un fotovoltaico più avanzato potrebbe costare meno con minori spese di gestione e manutenzione, mentre il termodinamico è arrivato al suo limite.

                Commenta

                Attendi un attimo...
                X
                TOP100-SOLAR