annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Prototipo Stirling alfa: dimensione ideale volume morto

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Prototipo Stirling alfa: dimensione ideale volume morto

    Buongiorno a tutti,

    io sto realizzando un motore Stirling con configurazione alfa per la mia tesi di laurea e quindi col problema fondamentale del dimensionamento del volume morto.

    Da un lato, maggiore è il volume, e quindi anche l'area di scambio, maggiore calore è possibile acquisire e quindi si ha un rendimento più alto. Ma dall'altro un volume morto maggiore premette meno movimento dell'aria, un rapporto di compressione minore e quindi un minor rendimento.

    Inoltre andare a ridurre il più possibile il volume mantenendo comunque l'area il più alta possibile, vuol dire andare a lavorare sul diametro del tubo i collegamento, che se troppo piccolo crea turbolenze nel flusso e attriti maggiori che quindi vanno a diminuire il rendimento.

    Sarebbe quindi utile disegnare le due curve trovare il punto di intersezione che quindi rappresenterebbe il volume ottimale.

    Qualcuno può aiutarmi con qualche formula?

  • #2
    Ciao e benvenuto.
    Al link qui sotto trovi numerose discussioni sui motori Stirling

    MOTORI A COMBUSTIONE ESTERNA - EnergeticAmbiente.it

    Commenta


    • #3
      ciao,io non ho le curve con diagramma che tu vorresti, ma avendo letto un articolo (non ricordo quale ma mi pareva attendibile)dicevano che meno spazi morti abbia il motore e migliore sarebbe la resa.. ;personalmente riguardo il motore configurato in alfa credo che abbia anche troppo spazio morto a causa del tubo di scambio ed il rigeneratore,percui ho preferito far arrivare i pistoni con punto più alto a 2 o 3 millimetri dal coperchio del cilindro ,ma devo ancora completarlo per saperti dire come funzioni... EnergeticAmbiente.it - Album di pino81: alcuni dei miei lavori-esperimenti - Immagine
      saluti

      Commenta


      • #4
        Caro Fiz_87,

        ti stai affacciando al mondo degli stirling adesso.

        La problematica che proponi è complessa.... non ha la soluzione che cerchi con due curve...solo i problemi che hai posto sono più di tre..quindi siamo già in uno spazio a diverse dimensioni.
        Poi il dimensionamento degli stirling dipende dal meccanismo di collegamento, dai materiali...davvero da tante cose....al momento tutti i modelli matematici (tranne proprio qualcuno in casi definiti) falliscono l'unica strada è la sperimentazione.

        Commenta


        • #5
          Salve, volevo portarvi a conoscenza di un articolo (con foto e video) sulla centrale solare Stirling in Arizona: Centrale Solare Stirling a concentrazione da 1,5 MW visitata a Dicembre 2010.

          Commenta

          Attendi un attimo...
          X
          TOP100-SOLAR