1 anno di termosolare 200litri - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

1 anno di termosolare 200litri

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • ricmy
    ha risposto
    Originariamente inviato da renatomeloni Visualizza il messaggio
    Ciao a Tutti...

    Ciao Ricmy,

    Dai un'occhiata a questo.....

    Funziona sia a 12V che a 230V,
    Range di t -50C / 110C, con rel.

    Saluti
    Ciao Renato, eh ti questi termostati ne ho comprati tre, per vari usi, funzionano ottimamente. Ma in casa vorrei qualcosa di esteticamente fantastico.

    qualcosa del genere, Termostato da parete Perry 1TPTE526A Perry-1TPTE526A

    Lascia un commento:


  • renatomeloni
    ha risposto
    Ciao a Tutti...

    Ciao Ricmy,

    Dai un'occhiata a questo.....

    Funziona sia a 12V che a 230V,
    Range di t -50C / 110C, con rel.

    Saluti

    Lascia un commento:


  • ricmy
    ha risposto
    Approfitto di questo topic...
    Vorrei cambiare la centralinetta che comanda la valvola a tre vie di cui parlavamo con Renato.

    Cercando online non ho trovato nulla che mi aggrada...
    Vorrei un semplice termostato (non cronotermostato)
    che abbia un display in cui si vede la temperatura del pannello sempre
    e ovviamente che abbia un rel per il comando della valvola a una temperatura programmabile
    digitale, da installare a parete.

    Lascia un commento:


  • renatomeloni
    ha risposto
    Originariamente inviato da ricmy Visualizza il messaggio
    siccome ho la tubazione che dal quando esce dal muro all'accumulo si fa 5 metri all'aperto e al freddo
    Ogni dispersione non aiuta di certo, anzi contribuisce al calo di resa.
    Io ho utilizzato questo sistema.....

    Saluti

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    sicuramente le tubazioni sono la prima causa di dispersione

    Lascia un commento:


  • ricmy
    ha risposto
    Si potrei prendermi 4 pannelli di poliuretano espanso.
    rivesto l'accumulo e li blocco con delle cinghie per chiudere il tutto posso usare della moquet adesiva che tra l'altro ho a casa.


    Mi sto chiedendo siccome ho la tubazione che dal quando esce dal muro all'accumulo si fa 5 metri all'aperto e al freddo, anche se coibentata e ricoibentata da me, potrebbe essere un ponte termico che mi stia causando questo??

    Lascia un commento:


  • renatomeloni
    ha risposto
    Originariamente inviato da ricmy Visualizza il messaggio
    non sapevo che l'isolamento del accumulatore fosse cos scadente..
    C' di peggio !!!!
    Non hai specificato il modello esatto, comunque immagino che hai il Kairos, giusto???

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Ariston Kairos.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 47.9 KB 
ID: 1950489



    Se cosi il sistema monta un pannello piano di superficie captante di 2 m2 e dispersioni termiche bollitore 2,2 kWh/24h.
    Riguardo l'isolamento si pu anche fare; occorre procurarsi dei pannelli di ESP (o simile) da almeno 80mm di spessore ed avvolgere completamente il serbatoio. Sotto questi spessori penso che miglioreresti di poco la situazione, infine rimane da valutare anche il discorso estetico/copertura EPS. Nel senso che non puoi lasciare l'isolante scoperto, bens dovrai inventarti qualcosa per coprirlo adeguatamente in modo da proteggerlo dagli elementi, non so fino a che punto la "spesa valga l'impresa". Valuta bene i costi e anche il problema VENTO, mi raccomando...
    Assicurati che l'installatore abbia utilizzato degli ancoraggi in acciaio inox (telaio, barre filettate, ecc), perch quelli zincati si arrugginiscono e col tempo ti saluto ancoraggio al tetto.
    Quando fummo colpiti da "Cleopatra", ho visto una tromba d'aria sradicare dal solaio di un super market i compressori delle PDC ancorati su un tetto piano come niente fosse.
    Fu un VERO miracolo che non fece vittime...

    il mio solare orientato a sud\ sudest con inclinazione a 15 della falda, che poi mi dissero che i TS a circolazione naturale, non possono avere inclinazioni notevoli una fesseria?
    Anche il mio impianto ha stesso orientamento e inclinazione del tuo, ma io ho un'accumulo Rotex che su 500 l disperde 1,4 kWh/24h praticamente quasi nulla. Poi parliamoci chiaro, in inverno fa freddo anche da noi, e se nuvoloso, non c' solare termico che funzioni in modo soddisfacente.

    avrei potuto spostare il TS sulla falda nord con un telaio che me lo inclinasse a Sud\OVEST...
    Al tuo posto lo lascerei li dov', i telai sono orribili da vedere ed espongono notevolmente il sistema alla forza del vento.

    Ah dimenticavo X Renato, si il giochino che dici gi fatto, ho una valvola a tre vie motorizzata che viene comandata dalla centralina solare sopra i 45 la caldaia viene bypassata.
    Ottimo....

    Saluti

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    se trovi del neoprene nero spesso 5-10 cm lo rivesti incollandolo con silicone, coprendo le giunte. Se poi ti piace piu "chiaro", lo avvolgi con un tappetino di ovata rivestito di AL..oppure con un telo catramato con esterno granigliato (colore dei coppi)

    Lascia un commento:


  • ricmy
    ha risposto
    Ciao Renato, Sardo, si mi dici cose che ahim ho imparato, non sapevo che l'isolamento del accumulatore fosse cos scadente, tanto che ho voluto aprire questa discussione perch mi sembrava un continuo inseguire... anche in inverno arrivo a 35 gradi mi faccio una doccia, cade a 30?, e durante la notte cade a 25 il giorno successivo con grande fatica si cerca di ritirar su a 30\35

    Non mi piace per niente questa cosa......
    Se la mattina invernale si partisse gi a 30 si potrebbe arrivare anche a 40 e l'indomani ancora partendo da 35 a 45 e cos via...

    Tempo fa lessi di un collega del forum che aveva ampliato l'isolamento termico del boiler, mentre scrivo sto gi pensando alla cosa.
    Con 100 penso esca un lavoro certosino.


    Pox il mio solare orientato a sud\ sudest con inclinazione a 15 della falda, che poi mi dissero che i TS a circolazione naturale, non possono avere inclinazioni notevoli una fesseria?
    In ogni caso nel mio tetto non credo ci sia posizione migliore di dove piazzato il termosolare parlo di ombre e orientamento, l'ho installato prima del FTV e in quella posizione mi ci stavano 4 pannelli, e avrei potuto spostare il TS sulla falda nord con un telaio che me lo inclinasse a Sud\OVEST...

    Non toccher nulla...
    per la coibentazione extra consigli?


    Ah dimenticavo X Renato, si il giochino che dici gi fatto, ho una valvola a tre vie motorizzata che viene comandata dalla centralina solare sopra i 45 la caldaia viene bypassata.

    Lascia un commento:


  • renatomeloni
    ha risposto
    Ciao a Tutti...

    Ciao Paes....
    Originariamente inviato da ricmy Visualizza il messaggio
    Volevo sapere se tutto nella norma, o se c' qualche anomalia soprattutto per i mesi invernali in cui molto freddo... e anche per quanto riguarda gli abbattimenti della notte...??
    Direi di si!!! Il problema di questi sistemi a CN che, a fronte di un basso costo, non hanno un buon isolamento dell'accumulo, che alla fine la VERA riserva di energia termica.
    In inverno ovviamente il problema molto pi accentuato a causa della basse t esterne.
    Anche io ho un'accumulo da 500 lt esterno con integrazione da TC (fino a max 52 C); in inverno il solare (nelle belle giornate) riesce a portare la t anche a 56/58 C, con perdite notturne di max 2 C/notte.
    Diciamo che tutti i sistemi solari termici funzionano un po col principio della formichina risparmiatrice, cio un continuo spostare di energia termica dal collettore all'accumulo, ma se quest'ultimo disperde quanto accumulato (con tanta fatica) si va ad inficiare tutto il lavoro fatto.
    Con un sistema simile, in inverno potresti ottenere dei vantaggi, collegando l'uscita del solare termico all'ingresso di una caldaietta a gas in modo da sfruttare il pre-riscaldo del solare. Si potrebbe anche automatizzare il tutto con una sonda boiler e una tre vie, oppure una pi economica tre vie manuale (estate/inverno).
    Questo accorgimento consente di tenere la t della caldaia ad un livello di potenza inferiore, (poich l'acqua gli arriva ad una t sicuramente superiore a quella di rete) consentendoti quindi un risparmio di gas.

    Saluti

    Lascia un commento:


  • pox1964
    ha risposto
    per l'inverno molto dipende dall'inclinazione dei pannelli il sole basso le giornate sono corte ci vuole dai
    45 gradi in su,senza contare che le ombre diventano lunghe

    Lascia un commento:


  • ricmy
    ha iniziato la discussione 1 anno di termosolare 200litri

    1 anno di termosolare 200litri

    Salve, il mio impianto ariston a circolazione naturale 200litri sta per compiere un anno.

    io sto a Cagliari e devo dire che da met aprile a fine novembre sono autosufficiente con l'acs.

    In inverno invece mi ha un p deluso il rendimento, pensavo che almeno l'acqua calda per farmi una doccia al giorno (una sola), veniva fuori.

    La delusione maggiore, che, prima di avere ftv e solare non badavo alle nuvole come adesso, mi sono reso conto che in inverno sono costantemente presenti in ogni giornata, anche qui a Cagliari.


    Ho aperto il topic per avere un riscontro su alcune misurazioni che ho fatto nel corso di quest anno.

    temperatura invernale minima 15 gradi (10 giorni stagione)
    temperatura invernale media 25\30 gradi
    temperatura invernale massima 38 gradi (10 giorni stagione)

    temperatura estiva minima 50 gradi (3 giorni stagione)
    temperatura estiva media 70 gradi
    temperatura estiva massima 78 (sicuramente si alzer ancora, mi mancano le rilevazioni di agosto)



    Abbattimento durante la notte:
    inverno circa 10 gradi
    estate circa 3 gradi
    mezze stagioni circa 7 gradi


    Volevo sapere se tutto nella norma, o se c' qualche anomalia soprattutto per i mesi invernali in cui molto freddo... e anche per quanto riguarda gli abbattimenti della notte...??
Attendi un attimo...
X