"Ripasso" svedese contro "trinum" italiano - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

"Ripasso" svedese contro "trinum" italiano

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Cimpy
    ha risposto
    Originariamente inviato da sparrow Visualizza il messaggio
    Vale la pena pensare a energie alternative o pago il servizio di fornitura e mi rassegno?
    Rassegnati
    (e sappi che di alcune alternative normali sarei anche un fan)

    Lascia un commento:


  • riccardo63
    ha risposto
    [QUOTE=sparrow;119715984]
    Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
    se vai sul loro sito vedi che propongono un assorbitore a bromuro litio per fare cooling.]

    Ciao a tutti, non riesco a collegarmi al sito, sapete se operano ancora?

    Vorrei anche un aiuto per alcune valutazioni ma non so bene come orientarmi nel sito:
    in pratica si tratta di questo, ho una grossa abitazione nella piana del Garigliano, in Campania. E' ben esposta, ci vado solo nei WE e per l'estate. Mi servono 6Kwh di picco (pompa sommersa e illuminazione+elettrodomestici). Vale la pena pensare a energie alternative o pago il servizio di fornitura e mi rassegno?
    Grazie per l'aiuto
    penso che sia fallita...

    Viale Magna Grecia e il “sistema solare”: l’ennesima truffa di Occhiuto | Iacchite.com

    Lascia un commento:


  • sparrow
    ha risposto
    [QUOTE=marcober;119628039]se vai sul loro sito vedi che propongono un assorbitore a bromuro litio per fare cooling.]

    Ciao a tutti, non riesco a collegarmi al sito, sapete se operano ancora?

    Vorrei anche un aiuto per alcune valutazioni ma non so bene come orientarmi nel sito:
    in pratica si tratta di questo, ho una grossa abitazione nella piana del Garigliano, in Campania. E' ben esposta, ci vado solo nei WE e per l'estate. Mi servono 6Kwh di picco (pompa sommersa e illuminazione+elettrodomestici). Vale la pena pensare a energie alternative o pago il servizio di fornitura e mi rassegno?
    Grazie per l'aiuto

    Lascia un commento:


  • riccardo63
    ha risposto
    un trigeneratore da 1 kW elettrico ?!?!?!?
    ma di che stiamo parlando ??
    è come fare un confronto tra un'auto, ed una macchinina a giocattolo per bimbi.....

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    se vai sul loro sito vedi che propongono un assorbitore a bromuro litio per fare cooling.

    Non penso si riesca a fare T molto basse, che servono per alimentare dei fan coil..ma al massimo un radiante..però poi ti serve deumidificare..

    Inoltre se fa caldo ma non brilla sole..non produci nulla...insomma, sula carta trigenera..in pratica se lo metti al posto di una pdc, poi ti penti..

    A parte quello che costerà...già mi immagino-.....

    Lascia un commento:


  • Giamps
    ha risposto
    Dice che è trigenerativo e utilizza il solar cooling per produrre aria fredda,però non ho i dettagli.

    Lascia un commento:


  • amdFX
    ha risposto
    Originariamente inviato da Giamps Visualizza il messaggio
    Dal video che ho potuto vedere su un progetto Trinum in Trentino, oltre a produrre calore ed energia elettrica funge anche da impianto di raffreddamento, cioè in pratica sostituirebbe i condizionatori di estate ed il loro costo energetico.

    Se il trinum fosse associato ad un VCM ---> ventilazione meccanica controllata , non servirebbe neanche piu aprire le finestre, e si potrebbe recuperare l'energia del calore all'interno della casa d'inverno scambiandola con quella dell'esterno per poi usare il trinum per i rimanenti gradi.
    raffreddamento in che senso?
    sfrutta il principio di una pdc?

    Lascia un commento:


  • Giamps
    ha risposto
    Dal video che ho potuto vedere su un progetto Trinum in Trentino, oltre a produrre calore ed energia elettrica funge anche da impianto di raffreddamento, cioè in pratica sostituirebbe i condizionatori di estate ed il loro costo energetico.

    Se il trinum fosse associato ad un VCM ---> ventilazione meccanica controllata , non servirebbe neanche piu aprire le finestre, e si potrebbe recuperare l'energia del calore all'interno della casa d'inverno scambiandola con quella dell'esterno per poi usare il trinum per i rimanenti gradi.

    Lascia un commento:


  • amdFX
    ha risposto
    Senza SSP contando solo la parte elettrica allora ho stimato fra 1000*0.20 + 1000*0.05 + 2000*0.036 x 25 anni fa circa 24000 eurox cui con gli incentivi rimangono 14000 euro circa un impianto fotovoltaico da 3Kwp considerando di autoconsumare il 50% della corrente prodotta, quanto potrebbe far ricavare?io ho stimato un 14000 euro in 25 anni, a cui sottrarre il costo dell'impianto (3000 e dispari euro, con detrazione al 50%)
    Ultima modifica di amdFX; 13-06-2015, 18:14.

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    Sarebbe così se accedi allo scambio sul posto....ma da quel che capisco con tale sistema incentivato non ci puoi accedere. Gli altri conti mi paiono ok....il che significa che se conti la pura generazione elettrica non vale la pena. In 10 anni vai a pari è solo nei successivi 15 guadagni...ma cosa? 15 MILA euro guadagnati fra 10/25 anni oggi cosa valgono? Mentre il rischio guasto é dietro l'angolo. Può andar bene per un albergo che usa 100% elettrico e termico tutto l'anno , estate compresa.Sono tecnologie nate quando il fv aveva costi elevati....secondo me oggi non hanno più senso....e incentivarle é uno spreco di denaro pubblico....visto che il fv si ripaga bene senza incentivi....e il termico lo si fa con tecnologie poco costose ed efficienti....e comunque i. Termico ti esce sempre quando non ti serve....

    Lascia un commento:


  • amdFX
    ha risposto
    Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
    Più o meno....l'immenso non lo puoi scambiare e vale 5 cts e non 14, ed essendo una vendita e non scambio é sempre tassata, quindi vale quasi zero. Rientrare in 10 anni con una cosa che deve fare inseguimento e poi generare con un motore vuol dire avere certo ma nutenzione di ben altro tipo rispetto al fv, che in SSP rientra in 6 anni. Per cui è ok se usi anche il termico, ma quando ne puoi usare in realtà? Dipende da quando lo fai...e in che modo. Se lo fai molto in estate, né userai poca. E dipende da che strategia segue la macchina per fare calore, perché avrà come obiettivo primario fare elettricità....Certo....impatta più che dei pannelli sul tetto....e devi avere un giardino , e che non sia molto alberato è libero su orizzonte...
    quei 1000 * 0.14 = 140 euro li considero scalati dal conto, cioè se io in un anno cosnumo 3000Kw, 1000 li prendo adl trinum, gli altri 2000 dalla rete, ma 1000 li produco e quindi sapevo che quella corrente nn veniva tassata xke er ala differenza fra i 2000 consumati meno i 1000 prodotti

    il calcolo sugli incentivi invece e corretto?

    Lascia un commento:


  • Cimpy
    ha risposto
    I problemi sono sempre gli stessi: le giornate limpide non sono garantite, il massimo ce l'hai quando meno ti serve, non sono previsti accumulatori eccezionali -anzi, nel caso in questione, viene detto chiaramente che si ptoduce per consumare subito.
    Le batterie del portatile di Parkhomov sono molto più rivoluzionarie: 20 minuti di carica garantiscono in media 1 ora e mezza di funzionamento. Io le voglio.

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    Più o meno....l'immenso non lo puoi scambiare e vale 5 cts e non 14, ed essendo una vendita e non scambio é sempre tassata, quindi vale quasi zero. Rientrare in 10 anni con una cosa che deve fare inseguimento e poi generare con un motore vuol dire avere certo ma nutenzione di ben altro tipo rispetto al fv, che in SSP rientra in 6 anni. Per cui è ok se usi anche il termico, ma quando ne puoi usare in realtà? Dipende da quando lo fai...e in che modo. Se lo fai molto in estate, né userai poca. E dipende da che strategia segue la macchina per fare calore, perché avrà come obiettivo primario fare elettricità....Certo....impatta più che dei pannelli sul tetto....e devi avere un giardino , e che non sia molto alberato è libero su orizzonte...
    Ultima modifica di marcober; 13-06-2015, 14:15.

    Lascia un commento:


  • amdFX
    ha risposto
    Ragazzi stavo facendo due conti sul trinum, con la detrazione si passa da 20000 euro a 10000 circa, con 0.36 euro * 2000Kw = 720 euro l'anno di guadagno dall'energia elettrica prodotta in più se si autoconsumano il 50% dei Kw prodotti ce un risparmio in bolletta di 1000 * 0.20 % 200 euro + quelli rivenduti in rete 1000 * 0.14 = 140 euroChe dite sono conti più o meno corretti?

    Lascia un commento:


  • Cimpy
    ha risposto
    ****EDIT**** **

    Cercando con una certa insistenza ho trovato questo documento:

    è questa la relazione tecnica di cui si parla nelle brochure? A quanto pare il sistema funziona meglio di quelli classici, senza pretendere di fare miracoli, mi pare.

    Così la faccenda si fa interessante. L'importante è che si capisca che tutto dipende da quante giornate di sole ci sono all'anno e da quanto diretti siano i raggi - quindi si parla di un efficienza media globale del 45% per il Trinum nelle simluazioni fatte all'ENEA:

    Relativamente ai sistemi solari ibridi del tipo Dish/Stirling è stato sperimentato un concentratore composto da un paraboloide che concentra la radiazione sulla testa calda di un motore Stirling del tipo “free piston”. I risultati delle prove sperimentali mostrano rendimenti elettrici compresi intorno al 12-13% per temperature dell’acqua non superiori ai 60-70 °C ed efficienze globali dell’ordine del 45%.
    Non male, direi: anche se ovviamente non salverà il mondo, potrebbe contribuire a renderlo meno triste, per quanto alla fine non potrà essere sufficiente da solo. L'importante è che la manutenzione non risulti troppo onerosa a lungo andare (ma nel doc dell'Enea dicono che l'insieme dovrebbe durare a lungo)

    **************

    Originariamente inviato da SunInnova Visualizza il messaggio
    . I prodotti sono regolarmente certificati e incentivati.
    Bene. Ho visto che si parla di una certificazione ENEA ma, pur avendo cercato non sono riuscito a trovarla: non avrebbe un link alla medesima o un suggerimento da dare per trovarla? Anche una riproduzione va bene - cercare Relazione Tecnica n. RT. 2012.COL.172.1 (come da sito e da brochure) non porta a nulla se non alle brochure di Innova o ad una delibera propositiva del Comune di Pescara in cui si dice che tale certificazione c'è ma non si allega.

    Originariamente inviato da SunInnova Visualizza il messaggio
    Abbiamo diversi Clienti attivi come enti.
    Può fornire una lista? Niente convince di più di un colloquio diretto, anche informale, con clienti soddisfatti. Non ci sarà solo il comune di pescara con una proposta del 2013 per il miglioramento energetico di un impianto sportivo a costo zero per il Comune, no?

    ****Edit 2 *****
    Ho trovato che anche 4 scuole nei pressi di Pescara avrebbero aderito nel gennaio del 2015
    Ci sono altri clienti?
    **************

    Grazie
    Ultima modifica di Cimpy; 13-06-2015, 00:49.

    Lascia un commento:


  • Al Mizar
    Replica dell'ospite
    SunInnova scrive:
    Ci hanno segnalato questa discussione per cui ... vogliamo ... chiarire ... quanto ci spetta
    SunInnova,
    devo fare ammenda: sono stato troppo precipitoso nel valutare il vostro lavoro.

    Prendo atto che nessuno degli aspetti negativi che ipotizzavo si è verificato; col senno di poi, realizzo che avrei dovuto usare toni meno assertivi.
    Sola mia scusa è che, siccome di energia ne capisco poco o niente, per le mie expertise mi affido alla semantica ed uso il Baloney Detection Kit, che è soggetto a dare falsi positivi e forse troppo grezzo per tale tecnologia; se non altro, questa traversìa mi sarà di norma per calibrarne meglio la sensibilità ed il campo di impiego.

    Spero che eventuali disagi causati dalla mia intempestiva esternazione non siano stati di grave entità.

    Data la situazione, non mi sento di insistere sui dati di produzione.

    Saluti.


    AM

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    Approfitto..avevo visitato il vs sito tempo fa e mi era piaciuto, bravi.

    carino anche l'assorbitore che proponete..cinese? peccato che la T di uscita sia un pò bassina..ma lavora con una pompa del vuoto o senza?

    Sul Trinum..l'incentivo è sempre 0,36?
    e poi,,,dite 6000 kwh termici anno a Roma...ma è la potenza "producibile"? se si...temo che il grosso sia in estate, e quindi fra producibile e utilizzabile ci sta un mondo...perche dopo che hai fatto un tot di acs, che fai? dissipi in aria per far funzionare lo stirling? se si, non solo non usi termico, ma sprechi elettrica per dissipare?

    e poi..producibile, ma a che T di ritorno? perche un conto è avere un ritorno a 25 da un pav radiante..un conto un ritorno a 50 da un accumulo di sanitaria...

    E poi..quanto inicde la T esterna? avete dati cinfronto fra Roma e Milano? perche i pannelli (specie sottovuoto) teono poco inverno..qui il ricevitore è "isolato"?

    Lascia un commento:


  • SunInnova
    ha risposto
    Gentili Utenti,

    come si evince dal mio nome utente, faccio parte di Innova.

    Ci hanno segnalato questa discussione per cui, essendo tirati in causa, ci sembra giusto chiarire qualche argomento.
    Non vogliamo entrare nel merito di quale sia il prodotto “migliore” in quanto, essendo una discussione libera, è giusto che ognuno dica la sua.
    Ma riferendoci al post dell’utente “Al Mizar”, in cui fa espressamente riferimento a risposte “..con grande vaghezza..” e “..fanfaluche..” del nostro staff, vogliamo prendere fortemente le distanze da queste dichiarazioni e chiarire invece quanto ci spetta:

    Utente: Al Mizar
    Post registrato: 24-05-2015 08:40
    Posso anche anticipare che fra le altre fanfaluche ti diranno che
    - stanno studiando un modello perfezionato;

    Falso. Trinum, come il suo predecessore Turbocaldo, è regolarmente in commercio e come ogni innovazione tecnologica, è in continuo miglioramento.
    - hanno avuto problemi con i fornitori;
    Falso. I prodotti vengono consegnati in 20 gg.
    - ritardi dovuti a cambiamenti di leggi e/o di burocrazia;
    Falso. I prodotti sono regolarmente certificati e incentivati.
    - Enti in primo tempo interessati si sono inspiegabilmente defilati.
    Falso. Abbiamo diversi Clienti attivi come enti.

    Grazie.
    Staff Innova

    Lascia un commento:


  • Giamps
    ha risposto
    Ma non bisogna essere un colosso dell’energia rinnovabile come EGP, per provare Trinum. Questo modello, come il suo gemello Turbocaldo, per la sola produzione di acqua calda, è già in libera vendita ed è già stato acquistato in decine di esemplari. Il loro costo non è basso, circa 12.000 euro per Turbocaldo, e circa 20.000 per il Trinum cogenerativo, prezzi certamente molto più alti di quelli di pannelli solari termici e fotovoltaici di pari potenza. Ai costi salati si aggiunga poi che si tratta di sistemi meccanicamente più complessi, che probabilmente, rispetto ai pannelli, richiederanno più manutenzione e saranno più a rischio di guasti.
    un chilowatt di potenza elettrica e tre di potenza termica, con un rendimento globale del 55 %, di cui un 13% elettrico, prodotto direttamente in corrente alternata a 220 volt. L’impianto è dotato di inseguitore solare su due assi, e ha un sistema che chiude automaticamente la parabola in caso di precipitazioni o vento eccessivo.
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Immagine.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 36.5 KB 
ID: 1950689

    20 mila euro non sono noccioline,ma ad esempio il costo è competitivo l'addove ci sono abitazioni isolate.

    Lascia un commento:


  • Al Mizar
    Replica dell'ospite
    Originariamente inviato da Giamps Visualizza il messaggio
    ho chiesto info anche a quelli che hanno contribuito a costruire trinum ...
    Bella mossa, mi compiaccio.

    Già che sei in contatto con costoro, perché non provi a chiedere quanti ne hanno costruiti, quanti venduti, e anche *quanta energia* ha prodotto il Trinum, e in quali condizioni?

    Visto che risulta
    - "Presentato a Roma a Zeroemission 2010";
    - "Si tratta del risultato di una ricerca durata cinque anni";
    - "Siamo pronti per il mercato",
    il tempo di redigere qualche statistica di produzione dovrebbero averlo avuto; spero di dovermi ricredere, ma chissà perché ho l'impressione che, se chiedi, ti risponderanno con grande vaghezza.

    Posso anche anticipare che fra le altre fanfaluche ti diranno che
    - stanno studiando un modello perfezionato;
    - hanno avuto problemi con i fornitori;
    - ritardi dovuti a cambiamenti di leggi e/o di burocrazia;
    - Enti in primo tempo interessati si sono inspiegabilmente defilati.

    Lascia un commento:


  • Giamps
    ha risposto
    ho chiesto info anche a quelli che hanno contribuito a costruire trinum , questa è stata la mail di risposta :
    Grazie per l'interessante informazione.
    Sembra qualcosa di molto semplice e, spesso, la semplicità è simbolo di "buone idee".
    Tuttavia, rendimento a parte, è necessario valutare un molteplicità di fattori che si inseriscono a valle dell'idea. Tali fattori vanno dalla taglia di potenza che il sistema può raggiungere, la numerosità dei siti di possibile installazione, il rendimento in funzione della pulizia degli specchi etc..
    In ultimo, rimane comunque un sistema di produzione senza storage (sola produzione diurna).

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    diciamo che la differenza di taglia non può essere ininfluente...

    Lascia un commento:


  • Giamps
    ha risposto
    Ok grazie macrober per la risposta.

    quindi sostanzialmente mi stai dicendo il trinum ha un rendimento peggiore ma che se fosse grande come il ripasso i due rendimenti sarebbero piu o meno pari...

    Lascia un commento:


  • marcober
    ha risposto
    la risposta si trova nella tua domanda.


    riconversione (elettrica..ndr) energetica pari al 35%
    efficienza media annua di almeno il 55,2% (elettrica al 13,8%

    Visto che la prima ha una converisone ELETTRICA del 35 contro 14..supponendo che quella termica sia simile..non c'è partita.
    D'altra parte visto che uno è scala 10 dell'altro..il dleta efficienza è presto spiegato

    Lascia un commento:


  • Giamps
    ha iniziato la discussione "Ripasso" svedese contro "trinum" italiano

    "Ripasso" svedese contro "trinum" italiano

    Salve,
    chiedo aiuto nella comprensione.

    Titoloni di giornali affermano :
    Ecco l'impianto solare più efficiente al mondo[/h]Il fotovoltaico moderno è un Ripasso che arriva dall'800

    Tornata alla combustione, risalente al XIX secolo, ha deciso di modificarla "ingegneristicamente" per tirarne fuori un impianto solare tra i più efficienti al mondo. E il progetto è stato realizzato in Sud Africa nel deserto del Kalahari.

    Non è uno scherzo del passato, ma vecchio non sempre è obsoleto.


    E il sistema fotovoltaico ideato da Ripasso è un mix di motori di una volta e moderni pannelli a specchio capaci di una riconversione dell'energia prodotta dal sole del tutto innovativa.


    Sostanzialmente il motore Stirling insieme agli specchi genera energia termica.


    COME FUNZIONA: L'impianto incanala la luce solare attraverso i due giganteschi specchi circolari dalla superficie di 104 mq e dal diametro di 12 metri.


    A questo punto si inserisce l'azione del motore Stirling che riconverte l'energia solare in energia elettrica grazie al surriscaldamento prodotto dal vecchio motore.


    A COSA SERVE: Per ora l'utilizzo è a scopi militari e i dati tracciano una riconversione energetica pari al 35%, una percentuale che segna un record mai raggiunto dagli impianti analoghi disseminanti alle più disparate altitudini terrestri.


    Se funzionerà, come sta facendo, si tratta di un'efficienza energetica che sfiderà e combatterà il riscaldamento globale e l'effetto serra. E sarebbe davvero una bomba.


    Insomma l'antichissimo motore Stirling è il nuovissimo rimedio contro la sovrapproduzione di Co2. Chi l'avrebbe mai detto?
    Ecco, questa è la fonte : Il fotovoltaico moderno è un Ripasso che arriva dall'800 - IntelligoNews - quotidiano indipendente di informazione

    Ma in Italia Enel Green power ha costruito Trinum :
    La migliore tecnologia a cogenerazione con stirling solare applicata a una parabola a concentrazione.

    Trinum è un sistema solare termodinamico cogenerativo a concentrazione con motore Stirling. È composto da un disco parabolico specchiato (10 m²), che insegue il sole e ne riflette i raggi concentrandoli sulla testa di un motore Stirling.
    È il primo sistema solare termodinamico a concentrazione ad inseguimento ideato per produrre energia elettrica e acqua calda.
    Parabola solare dotata di un motore Stirling free piston di piccola taglia, Trinum è un sistema di cogenerazione che consente il raggiungimento di un'efficienza media annua di almeno il 55,2% (elettrica al 13,8% e termica al 41,4%).
    Mi piacerebbe sapere qual'è l'impianto con il rendimento migliore, visto che entrambi utilizzano il motore sterling e visto che alcuni giornali hanno titolato :

    Fotovoltaico: è svedese l’impianto più efficiente al mondo
    grazie.
Attendi un attimo...
X