annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dubito dell'utilità di questo forum

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dubito dell'utilità di questo forum

    Non è per fare un offesa o quello che vi pare ma in un certo senso questo forum non serve a niente. Cioè uno scrive che se fai la stess csa che fa la benzina con l'aceto per dire,fa lo stesso effetto,uno si ammazza a pensare e scrive 240 messaggi e poi quando ha finito? Niente,si ritrova a casa che dopo 3 anni a scrivere a capito che l'aceto è uguale alla benzina. Quello che sto dicendo non è che dovete chiudere il forum. Quello che sto dicendo è che questo forum non servirà mai all'umanità,ma solo alla singola persona che poi si fa la macchina ad aceto. Riuscite a capire quello che voglio dire? Se nessuno dice ad un produttore automobilistico che facendo delle determinate modifiche alle automobili si possono far funzionare ad aceto,nessuno apparte quello che ha avviato la discussione nel forum farà la macchina ad aceto! Sono riuscito a spiegarmi?

    [MODERAZIONE: Il titolo della discussione era troppo generico ed è stato modificato. Che sia un "avviso importante" lascialo giudicare agli altri utenti, limitati a dire la tua, come hai fatto. Violazione del punto 4 del regolamento. nll]

    Edited by nll - 30/10/2007, 09:10

  • #2
    Nessuno qui con un po' di giudizio pretende di scoprire qualcosa (o credere di averlo fatto) e d'improvviso tutto cambi, le aziende automobilistiche convertano la propria produzione, i cittadini acquistino in blocco la nuova invenzione, le pubbliche amministrazioni modifichino leggi e strutture per adeguarsi alla nuova scoperta.

    Non ha funzionato così neppure con quelle invenzioni che, a ragione, si può dire che abbiano cambiato il mondo.

    I biocarburanti esistono, sono in produzione loro e le vetture che li possono utilizzare. Certo non si tratta dell'aceto, perché non è adatto almeno per ora a quella funzione.

    Qualcuno cerca di sperimentare altri possibili materiali da impiegare per quello scopo, non per inventarsi l'acqua calda, ma perché la sfida dei carburanti alternativi da fonti rinnovabili e possibilmente meno inquinanti degli idrocarburi fossili, la si combatte su più fronti. E' impensabile che una sola fonte naturale sia in grado di sostituire completamente i derivati dal petrolio.

    La ricerca, anche quella istituzionale e quella delle aziende, non disdegna i contributi che il singolo ricercatore, pur se nel garage di casa sua, riesce a dare: il genio abita ovunque. Anche su questo forum? e perché no?

    ••••••••••••

    Commenta


    • #3
      Penso , che tutto debba iniziare dell'informazione , e noi qui facciamo informazione .
      Lo stesso forum non puo' essere considerato "privato" come definito uno pseudo circolo , forse non ce ne rendiamo conto , ma quello che scriviamo lo possono leggere migliaia di persone.

      Se non c'e' informazione , non ci puo' essere richiesta , quindi non ci puo' essere produzione , in una parola , non ci puo' essere Mercato.

      Ciao
      Ciao,


      -Illo41100-

      Commenta


      • #4
        I forum sono la voce piu' libera di internet ;
        Dove si potrebbero cercare informazioni disinteressate ? su un sito di un produttore ?

        Internet e' una accozzaglia di informazioni pareri consigli leggi dittati ecc...
        A chi credere ? ad una multinazionale con il sito da 100000$ pieno di immagini oppure al parere di un piccolo privato che ha provato lui stesso ??

        ciao
        Eddy

        Commenta


        • #5
          Internet non è depositario della verità assoluta per il solo fatto che è di libero accesso a tutti. Chiunque può scriverci per dire la verità, la sua verità, o emerite baggianate spacciate per vere. Ci può scrivere anche chi ha come scopo la disinformazione. Occorre quindi valutare bene quel che vi si può trovare.

          Ho alcuni amici e colleghi che credono meglio che al Vangelo, per esempio, a qualunque cosa trovi posto su Wikipedia, dimenticandosi che il bello di questo strumento è nella sua possibilità di accogliere le informazioni da ovunque provengano, di porle al vaglio delle utenze di tutto il mondo e quindi di operarvi gli eventuali agfgiustamenti che si ritenessero opportuni. Ma chi garantisce che chi ha scritto per primo abbia inserito cose tutte vere e tutte inequivocabilmente interpretabili? Chi garantisce che le correzioni che vi si apporranno a seguito dei commenti degli utenti saranno tutte nel segno della verità? In fin dei conti anche se sono in molti a dire che una cosa è sbagliata, non è detto che effettivamente sia così, forse è solo sconosciuta ai più.

          Non è detto neppure che i siti delle grandi industrie siano forieri di informazioni faziose e sfacciatamente di parte e anche fosse così, non è detto comunque che quelle informazioni siano false (una grossa ditta potrebbe davvero produrre il miglior strumento sul mercato in un determinato campo).

          Mente aperta sì, ma anche selettiva e sempre allerta, quindi, specialmente per quel che si trova in rete, anche su questo forum.

          ••••••••••••

          Commenta

          Attendi un attimo...
          X
          TOP100-SOLAR