adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

turbina a vapore per veicoli

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • turbina a vapore per veicoli

    ciao a tutti vorrei sapere se qualcuno di voi è a conoscenza dell'esistenza di sistemi di propulsione a vapore come nello schizzo che ho creato qui in allegato, e se si che efficienza/rendimento ha il tutto (sia in modalità turbina -> trazione diretta che in modalità : "turbina -> generatore -> accumulatori ->motore) grazie.
    File allegati
    Ultima modifica di pino81; 14-09-2011, 11:48.

  • #2
    Ciao pino81. Premesso che lo schizzo non si vede, ci sono state molteplici proposte per propulsione a vapore di autoveicoli nella storia.
    Non si sono mai affermate perchè fondamentalmente il motore a vapore rende meno di quello a combustione interna e per giunta è molto più complicato e costoso. Inoltre, e questo lo condivide con tutti i motori a combustione esterna, è difficile da far cambiare di regime. E se nel traffico il motore non ti risponde può essere quantomeno antipatico.
    Comunque come sistema di recupero del calore di scarico è ancora studiato e sperimentato.
    Il calore è una gran cosa se non ti trovi nel deserto e sai come utilizzarlo.

    Commenta


    • #3
      al momento , il progetto piu' concreto per recuperare parte del calore e riconvertirlo in energia è il Turbosrtreamer della BMW che promette un incremento dell'efficienza di un 15-20 % rispetto ad un motore tradizionale , ma non è dato sapere il costo aggiuntivo di questo dispostivo che , a breve , sarà disponibile sulle alto di gamma della casa Tedesca .

      Commenta


      • #4
        Tutti i costruttori ci stanno lavorando. Nella fattispecie l'applicazione BMW, pur concettualmente bella, non funziona. Non nel senso stretto dell'affermazione, ovvi che il sistema gira. Ma il suo accoppiamento con un motore a benzina veloce e dalle grandi doti di accellerazione ha messo in luce tutte le problematiche di dissincronia della fornitura di potenza.
        Adesso tanno lavorando ad una versione semplificata, credo da accoppiare al loro mini ibrido. Facendo generare al sistema elettricità per caricare le batterie si risolve il problema del sincronismo. Ma se non hai già a bordo le batterie per altri motivi il gioco non vale la candela.
        Il calore è una gran cosa se non ti trovi nel deserto e sai come utilizzarlo.

        Commenta


        • #5
          pino81 , sai che hai avuto una bellissima idea, va un po modificata e con l'aggiunta di un paio di cosette sara molto funzionale.
          per stranamore, sbagli sul fatto che sono costosi e molto complicati, anzi sono meno costosi e molto meno complessi, quando producevo le turbine e le parti dei motori per due case costruttrici italiane, e avendo i progetti in mano, c'era da uscire pazzi, sulla quantita di parti che necessitavano, ora non sto qui a raccontarti tutto, perche gia ci sono uscito pazzo troppe volte e non ci voglio uscire piu .
          pero ti dico una cosa su una turbina,ne avevamo costruito una per un motore , che a regime costante doveva azionare un'alternatore e una pompa d'acqua, per far cio avevamo aggiunto due valvole sincronizzate , che facevano girare la turbina da 30mila a 70mila giri in pochissimi secondi , e anche da 70mila per ritornare a 30-20 mila, tutto questo quando il motore restava sempre a quel numero di giri e una costante pressione di esercizio.
          questo per dirti che i pezzi per costruire un ottimo motori ci sono, forse non li conosci tu, e per questo che non li conosci non puoi dire che non funziona...

          Commenta


          • #6
            Per quanto ti possa sembrare strano invece conosco tutto benissimo. Ed ho visibilità su tutti i lavori fatti in merito dalle maggiori aziende del settore. Io non dico che non funziona in senso assoluto. Ma nella pratica il funzionamento si traduce in trade off costi risultati.
            Ad oggi nessuno è mai riuscito con un Rankine a fare neglio del 3-4% di riduzione consumi. Perlomeno su motori da autotrazione.
            Nel campo dei generatori di energia elettrica è diverso. La stazionarietà, ed immagino che tu ti riferisca a questo, è una vantaggio enorme. Basti dire che non ci sono limiti di pesi e volumi da portarsi a spasso, quindi il limite è solo economico.
            E poi tu parli di espansore a turbina. BMW aveva fatto uno scroll expander per poterlo collegare direttamente all'albero motore.
            Il problema sta tutto li. Uno scroll rende il 40-45% laddove una turbina a regime fa il 65%. Ovvio che poi la devo accoppiare ad un generatore elettrico ad alta velocità. Ma su un veicolo questo significa batteria di accumulo. Questo è il vero problema.
            Il calore è una gran cosa se non ti trovi nel deserto e sai come utilizzarlo.

            Commenta

            Attendi un attimo...
            X
            TOP100-SOLAR