Motore ad aria calda a ciclo Brayton - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Motore ad aria calda a ciclo Brayton

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Motore ad aria calda a ciclo Brayton

    Come da oggetto, ho trovato in rete questo articolo al link:
    http://digilander.libero.it/digitalrino/page_7.htm

    Ora se funziona come trattato c' qualcuno che ha realizzato
    in pratica questo progetto??

    Saluti da Andrea

  • #2
    Si, se cerchi in giro c' pieno di discussioni su quel motore. Tutte le turbine di aereo si basano su quel ciclo termico, ma a pistoni fatto in quel modo non rende un tubo, anche se sarebbe interessante sfruttare quel principio in modo pi tecnologico. I turboreattori si sono evoluti a causa del loro impiego aereonatico. Ma il motore bryton a pistoni come lo stirling sono rimasti ai primordi.

    Comunque i vantaggi di un bryton come quello rispetto ad uno stirling sono notevoli. P. es. non necessita di ermeticità e l'aria pu essere un buon fluido. Il rendimento resta un'incognita.

    Commenta


    • #3
      Quindi pensi che Zefferino (l' autore dell'articolo) non abbia realizzato quel progetto ??
      Ciao
      Andrea

      Commenta


      • #4
        CITAZIONE (andreab1954 @ 4/1/2008, 17:45)
        Quindi pensi che Zefferino (l' autore dell'articolo) non abbia realizzato quel progetto ??
        Ciao
        Andrea

        Non esattamente. Quel bel disegno, ottimo per la grafica e per la comprensibilità del principio di base, non altro che un principio di base. Se elaborato decentemente funziona. Senza si ne ma n come. Sicuramente funziona. Quello che non viene detto sono tutte le cose che vengono dopo il principio base di funzionamento. Fare un motore che gira già difficile, fare un motore che gira bene con un buon rendimento molto, molto difficile. Considera che se prendi un motore di serie da auto, normale, con un rendimento del 25/30% dopo che ci lavori sopra pi facile che tu ottenga un rendimento tendente al 15% che al 35%. E già si conosce come funziona molto bene. Chiedi a chi fa il tuning delle centraline di iniezione che si illudono di cambiare dei codici in eprom e ottenere un aumento indegno della potenza del motore senza cambiare albero a camme e tante altre cose.
        Voglio dire, che tra il dire e il fare c' di mezzo il mare, ma anche tra il funzionare ed il funzionare "bene" c' di mezzo un oceano... <img src=">

        Commenta


        • #5
          ragazzi compresori a aria compresa due stadi facili da modificare

          Commenta


          • #6
            a me sto zeferino al quale ho chiestovia e -mail , a che punto fosse lo sviluppo del brayton.. NON HA RISPOSTO
            http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=12044773

            Commenta


            • #7
              Ma in pratica nessuno mai ne ha costruito uno.
              www.lavoroescommesse.com

              Chi non Vola non Vale, chi non Vale un Vile!!!

              Commenta


              • #8
                chi aiuta a iniziare l' ingegnerizzazione ??

                Spero che mi aiutiate a concludere un progettino.....
                vorrei sapere chi vuole provare a proporre una MOLTO UTILE modifica al motore a ciclo Bryton,
                nel quale ci sono:

                #dieci 10 compressori azionati dall' elettricita....
                #il tubo dell aria compressa arriva a un serbatoio termico a olio ad energia solare o/e bruciatore
                #con un pistone "generatore" ,

                che naturalmente sara' dislocato,INDIPENDENTE!
                INTENDO: NON attaccato all' asse dei motori compressori

                la connessione dovra' essere elettrica; fatta utilizzando
                #un generatore e
                #dieci motori elettrici magari brushless...sui compressori

                ANCHE: http://www.energeticambiente.it/ai-c...#post118917309

                Commenta


                • #9
                  Perch parli di dieci compressori e un solo pistone "generatore"?
                  Ho letto anche il thread linkato ma non ho capito un granch...

                  Forse mi sfugge qualcosa:
                  ammettiamo che i motori che azionano i compressori abbiano rendimento .9, e che il generatore abbia rendimento .9, il rendimento totale sarebbe .81, non meglio la connessione diretta?

                  Commenta


                  • #10
                    il sistema che vorrei proporre e' di
                    usare il calore derivato dalla compressione per il riscaldamento delle case,
                    che presumibilmente rendera' il 50% in termica.....
                    e la resa in aria compressa sarebbe il restante.(nulla si crea, nulla si distrugge)

                    se POI, per esempio un quartiere l' aria compressa
                    la inviano a una centrale termica per la riconversione in energia elettrica
                    , la quale provvedera' a reintegrare la termica prelevata precedentemente, all ingresso:

                    sicuramente con questa soluzione si potrebbe trovare un sistema per l' utilizzo in cogenerazione, della geotermica (effetto PDC) , ..... nell' accumulo di termica solare.....o, per la resa energetica di termovalorizzatori-metano

                    dato che l' aria compressa (espansione C---) , "assorbendo" ed azzerando tutta la dispersione (che e' termica C+++) non produttiva di una NORMALE centrale di termogenerazione

                    Commenta


                    • #11
                      Ham, stai abusando di questo spazio per postare argomenti gi ampiamente sfatati in altre thread. Si chiama SPAM!

                      Commenta

                      Attendi un attimo...
                      X