Welcome!

Benvenuto nel Forum EnergeticAmbiente! Siamo un insieme di persone che hanno a cuore il Pianeta Terra e che si prendono in qualche modo la responsabilità di proteggerlo dalla stupidità umana. Per poter scrivere o scaricare foto e documenti devi prima registrarti. Vedrai anche meno pubblicità. Basta 1 minuto, un nome inventato e una mail dove ricevere le notifiche delle risposte.

La registrazione è gratuita e puoi farla -QUI-

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Auto ibride

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Auto ibride

    Qualcosa si muove.... non c'e' piu' solo honda e toyota a proporre soluzioni. Ma sempre costi esagerati e risparmi sul carburante non poi tanto eccelsi.

    Ma a parte i tentativi storici, sapete se qualche azienda sta sviluppando auto ibride serie, che sfrutti altri tipi di motore innovativi per massimizzare l'efficienza ?
    Turbine, Combstione esterna, Wankel... o che altro ?

  • #2
    dai un occhiata qui !

    Start / ?-mobile, ?-AUTO official site

    sembra interessante e di imminente commercializzazione ( si parla della fine del 2012 )

    qui n interessante animazione del propulsore che DOVREBBE usare questa famiglia di veicoli

    Cómo funciona el Yo-motor híbrido - YouTube

    Commenta


    • #3
      *** Eliminata citazione estesa del messaggio precedente. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***
      Cosi' pare.... anche se non ho trovato una foto sul sito, ma solo computer grafica.... mmmhhh. scommetto che non
      la commercializzano alla fine del 2012!

      Promettono 25 Km/l per un crossover (di plastica), non parlano di emiisioni CO2 ... boh... seguo, interessato, curioso, ma anche dubbioso....
      Ultima modifica di nll; 19-04-2012, 12:04.

      Commenta


      • #4
        forse non monteranno quel tipo di motore , ma se vorranno metterla in commercio dovranno rispettare le norme EURO 5 altrimenti niente omologazione .
        i 25 km /L ,considerando il sistema ibrido e d il peso limitato , non sono del tutto fuori luogo
        per la parte di "plastica" se il telaio portante della vettura è ben fatto e riesce ad assorbire gli urti , si ha un guadagno in peso non indifferente rispetto ad un auto convenzionale , visto che il peso a vuoto del veicolo è di soli 1100 kg contro almeno i 1500 kg e oltre di un veicolo equivalente , a tutto vantaggio dei consumi e delle prestazioni .
        considera che in linea teorica , un abbattimento del 10 % di peso comporta un minor consumo stimabile intorno al 6 % , in questo caso , si avrebbe un -20% di peso e -12 % in consumo

        Commenta


        • #5
          i miei dubbi non sono sul consumo. Una Peujeot 107 (o citrone C1 o Toyota aygo) pesa 900 kg circa e fa davvero 20 con un litro, senza motore ibrido, quindi quel valore e' piu' che credibile. Anche in considerazione del fatto che le prestazioni sono basiche (130 km/h vel massima, 60 Hp di potenza) quindi (giustamente) orientate all'economia.

          Solo che commercializzare un auto alla fine del 2012 significa che ad oggi ho il prodotto fatto, chiuso e sono in corso le omologazioni, che sto approntando le catene di montaggio, ecc.....
          Il fatto di non vedere neanche una foto sul sito, ma solo computer grafica, mi perplime. tutto qui.

          Commenta


          • #6
            sbaglio... o c'è un'intera sezione dedicata per le "ibride"?....

            ------------------

            Originariamente inviato da egabriele
            ...Ma sempre costi esagerati e risparmi sul carburante non poi tanto eccelsi...
            ...motore innovativi per massimizzare l'efficienza ?
            Turbine, Combustione esterna, Wankel... o che altro ?...
            se si confondono fischi con fiaschi... che senso ha questa domanda?

            Se nel tuo ragionamento, deducibile da quanto hai scritto.... prendi i consumi di un comune ICE (Honda) e i costi di un sistema più efficiente che usa un motore alternativo Atkinson/Miller (Toyota) ... è chiaro che ricadrai sempre nella stessa considerazione (come ottengono... o, ancor peggio, vogliono... molti media che più che informazione fanno... disinformazione), dai fatti dimostrata... inesatta!

            > qui: http://www.energeticambiente.it/veic...#post119311049

            > e soprattutto i numeri qui: http://www.energeticambiente.it/veic...#post119311430
            Ultima modifica di gattmes; 20-04-2012, 17:33.

            Fare si puo'!..... Volerlo dipende da te.

            Consultate e rispettate il REGOLAMENTO ( < cliccare sopra per visionarli >) e l' INDICE del Forum

            Ricorda: un piano cottura a induzione consuma mediamente solo il 30% dell'energia richiesta da uno a gas e comporta in "bolletta" costi dimezzati. Contrariamente a quello che ti diranno in giro poi si può generalmente usare anche con il normale contratto da 3 kW, pur se sprovvisto di sistema di autolimitazione. Per maggiori informazioni:
            Vetroceramica (piani cottura HOBs): bugie&verità
            PIANI COTTURA: vetroceramica radiande/alogeno, induzione, metano/GPL, ecc: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
            [/I]

            Commenta


            • #7
              Ad ora le ibride sono perlopiù in configurazione "parallelo", soluzione che cerca di privilegiare le prestazioni mantenendo i consumi di un'utilitaria. Considerando che sono auto che costano qualcosa in più, i soli consumi più bassi non sarebbero bastati agli occhi del cliente.

              Adesso la Prius si sta lanciando in maniera decisa verso la configurazione "serie" che promette di superare i 27 km/l. Una volta svincolato il motore a combustione interna dalla trazione e dalla sua variabilità, non ci sono più limiti allo sviluppo di nuove soluzione orientate all'efficienza. Il limite attuale è il 60% dei moderni cicli combinati, ma di strada ce n'è da fare tantissima.
              Una miniturbina a gas metano, associata a un recuperatore a vapore tipo il Turbosteamer sviluppato qualche anno fa da BMW potrebbe essere una possibile strada. Ma, ripeto, i tempi secondo me saranno molto molto lenti: prima si cercherà di sviluppare e ricavare il possibile dagli ibridi 1.0, poi si passerà alla seconda generazione.

              Commenta


              • #8
                Non la trovo! (la sezione.. ora cerco meglio... inutile fare 12 discussioni sullo stesso argomento)

                Per il resto non capisco il tuo intervento.
                Un'auto che costa 35'000 euro (una ibrida che io sappia siamo li) la danno per 25 km/l contro una che costa 10'000 una city car moderna che fa realemnte 20 Km/litro se guidata con accortezza deve far risparmiare 25000 euro per essere economicamente equivalente all'altra.

                Mi riferivo a questo riferendomi alla convenienza economica.

                Rispetto ad altri tipi di motore, mi riferivo sia ad altri cicli, come quelli da te citati, sia a tutti i motori che non sono compatibili per vari motivi con la trazione diretta (per esempio per la difficolta' di controllarne la potenza o il regime) ma che sarebbero applicabili in un ibrido erie, dove il motore avrebbe la sola necessita' di generare energia.

                Ora, in citta' l'ibrido parallelo puo' dare un buon risparmio (anche se lontano dall'essere economicamente conveniente), perche' sfrutta tutta l'energia delle frenate. Ma in autostrada? Un ibrido parallallelo a parita' di motore non credo possa ottenere grandi migliormanenti in efficienza.

                Io intendevo questo. E in questa chiave di lettura, non capisco il tuo intervento.

                PEnso che con l'attenzione a certi temi crescendte da parte dell'utente medio, se un qualsiasi produttore di automobili tira fuori un motore che fa davvero un salto di efficienza, ci fa i soldi a palate.
                La questione e' che gli investimenti sono a lungo termine (se inizio a studiarlo seriamente oggi, non lo commercializzo tra due anni, ma forse tra 5 o piu') e nessun manager oggi vede oltre l'anno. Non e' questione di complotto mediatico, ma di paura e di sfidcia nel futuro
                da parte di chi deve investire.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da egabriele Visualizza il messaggio
                  PEnso che con l'attenzione a certi temi crescendte da parte dell'utente medio, se un qualsiasi produttore di automobili tira fuori un motore che fa davvero un salto di efficienza, ci fa i soldi a palate.
                  La questione e' che gli investimenti sono a lungo termine (se inizio a studiarlo seriamente oggi, non lo commercializzo tra due anni, ma forse tra 5 o piu') e nessun manager oggi vede oltre l'anno. Non e' questione di complotto mediatico, ma di paura e di sfidcia nel futuro
                  da parte di chi deve investire.
                  La Toyota nel 2014 commercializzerà un'auto ibrida a fuel cell. Complimenti a loro! Non so come abbiano fatto.
                  Purtroppo però costano tanto ma semplicemente perché le fuel cells costano un occhio della testa rispetto ad un motore a combustione interna... circa 40 volte di più...

                  Commenta

                  Sto operando...
                  X
                  TOP100-SOLAR