annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dinamo alle fermate dell'autobus

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #91
    Originariamente inviato da amir Visualizza il messaggio
    e allora da dove viene l' energia, se non viene dal carburante consumato dal veicolo?
    Uhm ti dice nulla FORZA DI GRAVITA'? se io calpesto un formaggio e questo si sfracella mi sottrae potenza?
    Al massimo scivolo

    Allo stesso modo se calpesto un cristallo piezoelettrico che si deforma E' LUI CHE SI SCHIACCIA SOTTO IL MIO PESO, non sono io che metto forza. Se appoggi delicatamente un sasso di 60kg su una piastrella piezoelettrica, x esempio? Tu la forza la applichi solo per tenere il sasso verso l'alto. Il sasso non esercita alcuna forza sulla piastrella se non quella di gravità per la sua massa. (lo stesso discorso vale per le autovetture)
    Originariamente inviato da amir Visualizza il messaggio
    100Wh! casso!!! In una piazza di quanti metri quadrati?
    Beh è facile
    1000 persone = 2000 piedi.
    X= area di 2 piedi umani medi, che ne so facciamo 10x30 cm=[...]0,03mq che è la mia scarpa quindi 0,06mq.
    Y=area totale
    Y=0,06*1000 eccoti l'area della piazza, è piccola 60mq cioè circa 7metriX8metri. Una piazza piccola piccola nn ti pare?
    Cambio xke Amir m'ha ftt notare l'errore, allora inutile calcolarmi da me quello che altri han già calcolato incrociando vari articoli mettiamo per persona diventano 14Wh (calcolato da altri su energeticambiente) che per 1000 persone fanno 14kWh

    Aggiungerei che se calcolassimo meglio, le persone sono grasse in modo diverso, ma in sto suolo si muovono in momenti diversi quindi calcolo solamente l'area dei piedi uniti in un area su un passo di 1 metro.
    1 metro per 0,1 metri è lo spazio occupato da una persona in quell'istante che non è un secondo.
    In un'area di 1 metro x 1 metro in questo modo ci stanno 10 persone in istanti diversi < di un secondo.
    Quindi in un area di 1 metro x 60 metri, ci stanno 600 persone in un istante diverso che insieme fanno un secondo ad essere pignoli
    quindi i 14 kWh si riducono a 8,4kWh.
    Se fosse una discoteca, a 3 pressioni al secondo a persona potrebbero alimentare tante lampade e casse e subwoofer e mixer... però calcolando che in discoteca DI SOLITO se sono straffollate SI FA IL BALLO DEL MATTONE, allora sarebbe di più a persona ma in 80 metriquadri (ampliando l'area x i più grassi) però non è giusto perchè quelli più grassi tipo 100kg occupano più spazio ma producono più energia. Un obeso vale circa 2 persone, un mingherlino circa 1/2 persona però se è alto 1,90 metri pesa 95kg e vale lo stesso circa 2 persone. Amir sei grasso? (scherzo spero che nn t'offendi)

    Originariamente inviato da HAMMURABY
    sito riservato dove IO ho accesso personale (e siamo solo in 15 in italia)
    Mirco non fare lo sbo..one, quando imparerai che i complimenti son buoni quando li si ricevono dagli altri e MAI quando te li fai da solo. La vanità (e l'orgoglio) è una brutta bestia, (predico bene ma razzolo male)
    E' bello quando i complimenti te li fanno gli altri, e quelli che te li fanno non mancano, me compreso, stai buono che non t'è necessario alzare le spalle, se non ti fai vincere dall'emozione capisci che non ne hai bisogno? Ahahahah e se volessi farlo, non dire mai ing. hammuraby altrimenti ti condannano a morte, se sei bravo nemmeno quello t'è necessario.
    Ultima modifica di gokikko; 09-11-2010, 10:45. Motivo: correzione errori

    Commenta


    • #92
      Beh, ho deciso di togliermi da questa sottoscrizione...

      Prima di salutare vorrei far presente che riempire paginate di conti non serve a molto, anche se non fossero quasi tutte cavolate ben poche persone (credo neanche Chiara) hanno tempo di leggere attentamente tutte le vostre .... mentali.

      Inoltre un ultimo commento, forse mi ripeto ma non guasta..

      Ricavare energia dal calpestio o da una cyclette NON è un recupero; poca o tanta, TUTTA l'energia ricavata devo 'rubarla', maggiorata dei rendimenti (di circuiti, corpo umano e quant'altro) al povero passante, che per darmela suderà e mangerà di più...il pianeta non sta guadagnando proprio un bel niente. L'energia non si crea, si trasforma...se vi manca questa nozione meglio se vi date ai romanzi di fantascienza.
      Mai provato a pedalare? E a camminare sulla sabbia?

      Diverso è il recupero in frenata, ma francamente tanti sistemi sono complicati e non si ripagano facilmente...figuriamoci, inventarsi cose strane quando ancora si deve fare tanto per il recupero in frenata su veicoli elettrici o ibridi, dove basta un circuito perchè tutto il resto (batteria dove immagazzinare l'energia recuperata) c'è già...

      Continuate pure senza di me
      Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
      I miei articoli qui:
      https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

      Commenta


      • #93
        Originariamente inviato da gokikko Visualizza il messaggio
        Uhm ti dice nulla FORZA DI GRAVITA'? se io calpesto un formaggio e questo si sfracella mi sottrae potenza?
        Questa la dice lunga di quanto poco si riesce a valutare tutte le conseguenze della legge di gravità, se io faccio un salto di 20 cm quando atterro i miei muscoli dissipano energia gravitazionale (la mia massa che cade da 20 cm di altezza) se atterro sul cemento faccio più fatica, se atterro su un terreno soffice faccio meno fatica, la superficie su cui atterro a seconda che sia più o meno rigida assorbe meno o più energia.
        Ti prego correggimi se sbaglio .
        Di conseguenza anche semplicemente camminando e facendo un lieve movimento di su e giù del mio baricentro, quando il piede si appoggia a terra i miei muscoli dissipano energia gravitazionale.
        Su un pavimento piezoelettrico parte di questa energia gravitazionale che io camminando, costantemente dissipo, viene trasformata in energia elettrica.
        Nel caso di un mezzo su ruote le conseguenze sono diverse, su una superficie perfettamente rigida, la ruota non ha nessun spostamento in su e giù del suo baricentro quidi non accumula e non può dissipare energia gravitazionale. L'energia dissipata durante il moto è prodotta dalle deformazioni delle ruote (pneumatici) e trasformata in calore, quindi non è energia gravitazionale.
        Su una superficie morbida la ruota quando si muove comprime la superficie creando costantemente un leggero avallamento, è come se si muovesse costantemente in leggerissima salita, il mezzo su ruote deve in questo caso fornire più energia per poter avanzare, questa è energia gravitazionale.
        Che se è semplicemente una superficie morbida viene dissipata in calore da deformazione, mentre nel caso di un pavimento piezoelettrico viene trasformata in parte in energia elettrica (in base al rendimento del generatore piezoelettrico).
        Quindi un pavimento perfettamente rigido ha una resistenza al rotolamento nulla, l'asfalto non essendo perfettamente rigido avrà una sua particolare resistenza al rotolamento che io comunque presumo sia bassa, mentre un pavimento piezoelettrico per produrre energia dal movimento degli automezzi, dovrà avere una resistenza al rotolamento proporzionale all'energia prodotta.
        Se mi dimostrate che la resistenza al rotolamento del pavimento piezoelettrico è uguale alla resistenza al rotolamento del pavimento stradale in asfalto, allora mi avrete convinto! L'energia prodotta con questo sistema non sarà fornita in surplus dagli automezzi.
        Attendo notizie, i miracoli possono sempre accadere!

        Commenta


        • #94
          Originariamente inviato da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
          Ricavare energia dal calpestio o da una cyclette NON è un recupero; poca o tanta, TUTTA l'energia ricavata devo 'rubarla'
          Sulla cyclette ti do ragione, sul piezoelettrico assolutamente NO. L'energia viene recuperata da una già utilizzata (m*g) contro una massa minore che cede. Camminare su di una superficie piezoelettrica non è come camminare sulla sabbia, ma come camminare su una lunghissima tavola flessibile che cede in modo impercettibile al nostro passaggio.
          Per studiare gli attriti su una lastra piezoelettrica basta compararla ad una tavola di legno che flette (in modo impercettibile ad occhio nudo) ed il nostro passaggio non comporta più fatica di quella che metteremmo sull'asfalto rigido. ANZI, SI COMPORTA COME UNA DISCESA DINAMICA per le autovetture e per il piacere dei nostri muscoli...
          secondo me un ballerino in una discoteca non piezoelettrica fa più fatica, perchè ogni pestata non è ammortizzata al suolo.Col piezoelettrico fa meno fatica e la deformazione risulta impercettibile a chi vi cammina sopra, E SI CONSUMANO DI MENO LE SUOLE DELLE SCARPE
          Originariamente inviato da SE-POL Visualizza il messaggio
          Su un pavimento piezoelettrico parte di questa energia gravitazionale che io camminando, costantemente dissipo, viene trasformata in energia elettrica.
          E' esattamente così, altrimenti non si spiegherebbe che senso avrebbe per gli ingegneri progettare la ferrovia piezoelettrica se questa fosse in perdita e generasse attrito rallentando il treno?
          Io al contrario penso che non generi attrito, pensiamo agli pneumatici che già di per sè subiscono una deformazione della gomma sull'asfalto. Allora se questa deformazione rubasse energia al motore perchè non fanno gli pneumatici rigidi?

          Ahahah Semplicemente una strada piezoelettrica non è altro come se fosse una gomma per terra che si deforma meno della ruota, perchè è molto più rigida rispetto alla ruota. Meglio paragonarla ad un asse lungo di legno che flette leggermente. (tra l'altro i ponti sono già progettati flessibili, per non logorarsi e durare di più, mettere il piezoelettrico in un ponte non cambierebbe nulla al passaggio dell'automobile, men che meno su di una strada normale) Un asfalto piezoelettrico sarebbe uno pneumatico per la strada insomma.... E SI CONSUMANO DI MENO GLI PNEUMATICI
          Conversione giusta per l'auto in base al marciapiede piezoelettrico 60kg:14Wh=1000kg:x Wh allora x= 233 Wh a passaggio e sono 0,2 kWh per ogni automobile che passa per quella via.

          Infine vorrei far notare che al pavimento in generale non gli importa nulla se è piezoelettrico oppure no, ma comunque si deforma al nostro passaggio. Se sostituisci con materiale piezoelettrico non fai altro che recuperare energia elettrica da quella deformazione che comunque si presenterebbe ed è energia buttata via
          .

          Riccardo Urciuoli una precisazione, se avessi la possibilità di sostituire in una spiaggia la sabbia con del sale di rochelle (ammesso che fosse possibile farlo) a te non cambierebbe nulla... (Forse l'unica pesantezza sarà data dal tuo portafogli che risulterà più pieno visto che non pagheresti il pizzo alla compagnia elettrica e petrolifera di turno) e la spiaggia poco s'accorge se è piezoelettrica oppure no.

          Comunque, la nanotecnologia aumenterà le prestazioni di recupero del piezoelettrico ed il suo utilizzo sarà su larga scala nella post carbon society.

          La stoffa piezoelettrica ci permetterà di ricaricare un cellulare (ad es.) con una camicia.
          E non credo proprio che indossando la stoffa piezoelettrica si faccia più fatica.
          Questo perchè alla fine al tessuto non importa nulla se è piezoelettrico oppure no.
          Ultima modifica di gokikko; 09-11-2010, 10:51. Motivo: aggiungo nanotecnologie e correggo errori

          Commenta


          • #95
            Originariamente inviato da gokikko Visualizza il messaggio
            ...cmq sono 100watt al secondo e non all'ora non barare ....
            La potenza nel tempo dà l' energia, 100 W per un' ora fanno 100 Wh,
            mentre 100 W al secondo vuol dire 100 wattsecondo, che come vedi ha la stessa forma di Wh, cioè c'è la potenza e c'è il tempo di applicazione di questa potenza, e cioè esprime un' energia..

            Non ti prendo mica in giro a chiederti se cogli o no la differenza tra W e Wh, davvero mi pare che non la cogli; perché non impari, ché qui sul forum ci sono tutti i mezzi per farlo?
            E se tu la capissi, vedresti che "0,5 kWh per ogni passo" è uno sfondone monumentale.

            E se magari non è così, è perché mi sarò sbagliato non perché "baro".

            amir

            Commenta


            • #96
              Originariamente inviato da amir Visualizza il messaggio
              E se tu la capissi, vedresti che "0,5 kWh per ogni passo" è uno sfondone monumentale.
              andando a trovare l'articolo in inglese sono 0,1 watt al secondo... ma a me viene il dubbio c'è qualcosa che non quadra anche in questa dichiarazione allora mi fido di un utente di energeticambiente http://www.energeticambiente.it/appa...amminando.html
              e fisso 14Wh per persona di 60kg.
              e 0,233kWh per automobile.

              Se ad ogni auto sono 0,233 per 600 ottengo 139 kWh paragonandolo al calcolo fatto che c'era sull'articolo di repubblica, il mio dato è inferiore di 111 circa la metà.

              "Si calcola che il passaggio di 600 veicoli in un' ora su un tratto di 1 km generi 250 kWh"
              Traffico, solare spaziale, pioggia Tutto fa energia grazie all'hitech - Repubblica.it » Ricerca

              Adesso potrei fare un calcolo incrociato per stabilire secondo l'articolo di repubblica convertito in marciapiede piezoelettrico di quanto cambia e fare una media, ma cmq sn valori abbastanza vicini indice che non tutti i giornalisti hanno sbagliato. Ma ciò non toglie quanto ho scritto sopra sul piezoelettrico. Non perdo altro tempo a far calcoli inutili quando già quelli che stanno costruendo li stan facendo meglio di me.

              Difatti basta alzare i 1000kg dell'auto a 1789kg (forse giusto per bilanciare con i camion ed i pulman) e i conti finalmente tornano.

              Ciao Amir
              Ultima modifica di gokikko; 09-11-2010, 11:21. Motivo: ho corretto degli errori

              Commenta


              • #97
                kikko, non so se ti fidi di me'....ma 0,1 watt al secondo presume che chi scrive proprio NON sa' NULLA di energia....
                o sono 16 watt, che per un ora... sono 16 Wh ! come usare l'elastico (mentale) per misurare...NO!
                Ultima modifica di HAMMURABY; 09-11-2010, 10:40.

                Commenta


                • #98
                  Originariamente inviato da amir Visualizza il messaggio
                  ...In principio secondo me potrebbe anche funzionare, ...
                  Non ne sono più tanto sicuro, perché se si vuole recuperare energia non ha senso dissiparne, forse quella compressione è meglio farla adiabatica, isolando termicamente al meglio possibile il serbatoio del gas compresso.

                  Comunque dice bene riccardo urciuoli, ci stiamo avvitando nelle solite menate.
                  Buon proseguimento a tutti.

                  amir

                  Commenta


                  • #99
                    Originariamente inviato da gokikko Visualizza il messaggio
                    ANZI, SI COMPORTA COME UNA DISCESA DINAMICA per le autovetture ...
                    Vedi... tu continui a vedere solo un aspetto del fenomeno, quello che ti è più comodo, ma se c'è una discesa poi deve esserci una salita, e in realtà la ruota quando rotola davanti a sè ha solo la salita.

                    Originariamente inviato da gokikko Visualizza il messaggio
                    Io al contrario penso che non generi attrito, pensiamo agli pneumatici che già di per sè subiscono una deformazione della gomma sull'asfalto. Allora se questa deformazione rubasse energia al motore perchè non fanno gli pneumatici rigidi?
                    Perchè se incontri una piccola buca o un piccolo gradino a più di 50 km/h spaccheresti le sospensioni dell'auto, i pneumatici sono gonfiati con l'aria perchè così possono ammortizzare le piccole asperità della strada. Tra l'altro esistono mezzi con pneumatici rigidi, i trattori agricoli e alcuni mezzi di cantiere o di cava, ma guarda caso tutti viaggiano al massimo a 30 km/h.
                    Pensaci sù, ciao....

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da SE-POL Visualizza il messaggio
                      Pensaci sù, ciao....
                      Tu invece guardati un po i materiali piezoelettrici, la deformazione è pressochè identica ad altri materiali non piezoelettrici ma elastici.
                      Tanto che s'è pensato di costruire addirittura le suole delle scarpe piezoelettriche e non dirmi che fai più fatica a camminarci perchè non ci credo proprio. CHE DIFFERENZA PASSA TRA LA GOMMA NORMALE E UNA GOMMA PIEZOELETTRICA? Allo stesso modo non m'hai ancora dimostrato come la camicia piezoelettrica è più faticosa rispetto ad una di seta.
                      E nemmeno come fa un ponte (flessibile) ad esser diverso da una strada piezoelettrica...

                      Originariamente inviato da SE-POL Visualizza il messaggio
                      se c'è una discesa poi deve esserci una salita
                      Ovviamente giusto, ma il pavimento piezoelettrico è uniformemente elastico come un piano di gomma o meglio un asse di legno. Ma se non ti piace basta mettere le strade piezoelettriche in leggera pendenza se proprio fosse necessario (non credo sia necessario perchè la ferrovia piezoelettrica viene progettata interamente anche in salita, saranno mica scemi quegli ingegneri?).

                      Originariamente inviato da SE-POL Visualizza il messaggio
                      se incontri una piccola buca o un piccolo gradino a più di 50 km/h spaccheresti le sospensioni dell'auto
                      una piccola buca, un piccolo gradino, non una superficie elastica. Prova a salire con la moto su una lunghissima asse di legno, che i pneumatici possono ammortizzare è scontato. Tra l'altro tu stesso ci dici che esistono mezzi con pneumatici rigidi, che viaggiano al massimo a 30 km/h anche su terreni senza asperità dove addirittura non c'è aderenza (es. lastra di ghiaccio).
                      Pensaci su anche tu, che intanto la discoteca piezo funziona, ciao....
                      _______________________________
                      Amir aiutami un attimo, una domandina dunque 14 Wh sono 14watt che sono 50400 W(wattsecondo) giusto? Dammi conferma un attimo. (1kWh=3600W(wattsecondo) giusto?)
                      Scsate ma sto tipo di calcoli nn li avevo ancora fatti se non anni fa. Sto imparando ora

                      Per ora ho trovato questo W (joule)= (incognita*f)/2 se lavoro cn i kg (60|-|588newton) abbiamo che (200 * 588 )/2= 58800 se divido x 3600---> 16,3Wh
                      se lavoro con le libbre (135|-|600newton) abbiamo (200 * 600)/2=60000 se divido x 3600------> 16,6Wh
                      se lavoro con i kg(50|-|490newton) abbiamo (200 * 490)/2=49000 se divido x 3600------> 13,6Wh, se arrotondo ho i famosi 14Wh
                      Forse alcuni hanno capito 50kg ed altri 60kg ecco svelato l'enigma sempre se il calcolo arriva da una formula di questo tipo e se non è sbagliata.
                      Uhm nn mi sbranate, può essere?
                      Se non fosse così comunque il risultato deriva da 50Kg --> 490N che nel recupero piezo con una formula che porta ad una moltiplicazione per 100 sono 49000 J che poi sono circa 14Wh
                      Ma basta somme mentali sta di fatto che il piezoelettrico è il futuro e tutti stanno investendo sempre di più in quello. Qua concludo. Un salutone a tutti e buon proseguimento.
                      Ultima modifica di gokikko; 09-11-2010, 15:20.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da amir Visualizza il messaggio
                        Non ne sono più tanto sicuro, perché se si vuole recuperare energia non ha senso dissiparne, forse quella compressione è meglio farla adiabatica, isolando termicamente al meglio possibile il serbatoio del gas compresso.

                        amir
                        no Amir, perche se comprimi in modo adiabatico, la temperatura salirebbe e al massimo otterresti la
                        stessa resa dell impianto STANDARD, ma con la possibilita' di avere perdite termiche data l'alta temperatura.

                        mentre asportando la termica , favorisci la compressione e poi potrai immettere la termica a un gradiente piu alto...
                        ed avere circa il xxx% di resa aumentata

                        a proposito, nel pdf si dice che le perdite sono del 26% (resa sperimentale netta del 74%)
                        e specificato
                        12% nell atrito dei copertoni in frenata
                        7% perdita da pompa Hydraulica in compressione-freno e
                        7% in perdita di resa in espansione-spinta....

                        io son certo che qualcosa NON quadra...
                        possibile che la scarico termico
                        e conduzione della bombola in compressione
                        fatto ad aria NON sia calcolato?
                        e, quanto migliorerebbe con un rafreddamento ad acqua?
                        -----------------------------------------------------------------

                        Originariamente inviato da amir Visualizza il messaggio
                        Va aggiunto che per portare il gas compresso alla temperatura di 15 °C, bisogna sapere la temperatura dell' ambiente dove la macchina dovrà operare, a Helsinki a gennaio può andare, a Nairobi d' agosto no.
                        nessuno vieta di calcolare da 0°C o meno a 75°C ad Helsinki
                        ne da 45°C a 120°C con glicole "e magari solare" a Nairobi

                        l'aggiunta di Joule da parte del combustibile e' sempre quella a spanne!
                        magari serve un po di piu per l'abitacolo a Helsinki...ma vedremo....

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da HAMMURABY Visualizza il messaggio
                          o sono 16 watt, che per un ora... sono 16 Wh ! come usare l'elastico (mentale) per misurare...NO!
                          Ing Hammuraby ha xfettamente ragione Ciau un saluto ora vado a stdiare chimica che non ho ancora dato l'esame e sto qua a xdere tempo a discutere sull'è vero/non è vero.

                          Commenta


                          • Allora se questa deformazione rubasse energia al motore perchè non fanno gli pneumatici rigidi?
                            Navigando su internet ho scoperto che esistono mezzi di trasporto che utilizzano ruote molto rigide che rotolano su superfici molto dure.
                            Alcuni siti chiamano l'insieme "ferrovie", altri (più vecchi) parlano di "strade ferrate". Tutti affermano che la cosa funziona alla grande da almeno due secoli e che sia particolarmente diffusa.
                            Naturalmente nessuna OU, ma un gran risparmio di energia.

                            Mentre di strade piezoelettriche non ne ho trovate, manco un metro.
                            Alcuni siti ne parlano a livello teorico, ma per convincermi che siano utili aspetto che ne costruiscano almeno qualche centinaio di km, senza andare in rovina.

                            Potrei anche studiare seriamente cosa sia l'effetto piezo, l'attrito volvente, cosa si intende per "potenza" o per "energia, ma sento che tutto ciò rovinerebbe la mia genialità.
                            Accorgermi che l'acqua calda è già stata scoperta rovinerebbe irrimediabilmente l'immagine che ho di me stesso come essere geniale.

                            Ciao
                            Tersite
                            Ultima modifica di tersite3; 09-11-2010, 15:55.
                            Ogni problema complesso ha una soluzione semplice. Ma è sbagliata
                            Quando gli dei sono adirati contro un popolo mandano un filosofo a governarlo

                            Commenta


                            • Boh ormai questo topic starebbe bene in un forum di politica per la quantità di castronerie scritte. Chiedo almeno ai "non tecnici" di non sottolineare o mettere in grassetto roba di cui non si è sicuri al 100% (o si è sicuri ma non è il proprio campo), giusto per non evidenziare la propria ignoranza.

                              Spero di spiegare il concetto in modo semplice, poi non ne parlo più: il camminare è il frutto del principio di azione-reazione: spingo sul pavimento e di conseguenza il pavimento spinge me. Più il pavimento è cedevole meno spinta ricevo, e quindi più difficoltà ho a camminare. Semmai si può argomentare che richiedere un pò più di sforzo ai passanti non può che far loro bene, visto il sovrappeso dilagante.

                              Il discorso è leggermente diverso per le auto ma le conclusioni sono le stesse. In particolare gli pneumatici devono deformarsi non tanto per assorbire gli urti, quanto per aumentare l'impronta su strada e quindi garantire buona tenuta. Infatti la ricerca sta cercando ora di diminuire la deformazione mantenendo la tenuta, questo si può fare con pneumatici ribassati (a "spalla bassa") che però sono più delicati.

                              Tornando all'aria compressa per frenata rigenerativa: pensando al sistema misto olio/aria, che effettivamente è quello più tecnicamente realizzabile, vien da sè che sia la compressione che l'espansione saranno per forza di cose adiabatici, quindi regolati dalle formule:
                              Lc = T((pc/p)^((k-1)/k) - 1)/etay
                              Lt = T(1 - p/pc^((k-1)/k))*etay

                              Si potrebbe pensare di agire sulle T iniziali. Ma se l'accumulatore è unico, come nel sistema Bosch da te proposto, quella T è la stessa per compressione ed espansione, quindi un aumento/riduzione non darebbe alcun vantaggio.

                              Sul perchè non si può usare un sistema solo pneumatico: a inizio frenata, ad accumulatore scarico, la coppia richiesta dal compressore (e quindi la coppia frenante) sarebbe bassa, proprio quando serve che sia alta. La maggior parte della coppia frenante continuerebbero a darla i freni rendendo inutile il sistema pneumatico.
                              Invece col sistema idraulico si ha coppia alta da subito.

                              Commenta


                              • cavoli....che attenzione!
                                certo che la massa flottante tra un serbatoio e l'altro e' olio idraulico!

                                ma sono certamente ed assolutamente convinto che immettendo termica
                                con isoterma in scarico a 15°C e isoterma in scarico a 90°C

                                il 70% di resa del sistema , aumenta del 39%! vedi tu....
                                su un AUTOBUS con Stop e Pensiline quanto puo rendere!
                                e specialmente in quanto puo ripagarsi! (l'incentivo e' gia l'accisa...)

                                Commenta


                                • Il tram di Trieste sfrutta un contrappeso, usando la massa di un mezzo in discesa mentre l'altro sale. L'uno spinge, l'altro frena.

                                  E' opera del 19esimo secolo...

                                  Commenta


                                  • Originariamente inviato da HAMMURABY Visualizza il messaggio
                                    ma 0,1 watt al secondo presume che chi scrive proprio NON sa' NULLA di energia
                                    Eh, infatti, watt al secondo: la dice lunga...

                                    Commenta


                                    • Originariamente inviato da tersite3 Visualizza il messaggio
                                      Mentre di strade piezoelettriche non ne ho trovate, manco un metro.
                                      Alcuni siti ne parlano a livello teorico, ma per convincermi che siano utili aspetto che ne costruiscano almeno qualche centinaio di km, senza andare in rovina.
                                      Infatti, aspettiamo che le facciano prima all'estero (come le stanno già facendo) poi per ultimo in Italia, come al solito,ovviamente quando qualche multinazionale estera avrà incorporato le ultime industrie veramente italiane rimaste.
                                      P.s.: Il treno ha ruote dure di metallo ma anche vagoni lunghi e pesanti che fanno presa sul binario. Rotolamento=rotazione+translazione; però i binari si piegano sotto il peso del treno deformandosi anche se ad occhio nudo non si nota... se fossero piezoelettrici il motore del treno non se ne accorgerebbe proprio
                                      Originariamente inviato da tersite3 Visualizza il messaggio
                                      Potrei anche studiare seriamente cosa sia l'effetto piezo, l'attrito volvente, cosa si intende per "potenza" o per "energia, ma sento che tutto ciò rovinerebbe la mia genialiltà
                                      Beh cmq ti faccio i miei complimenti per la tua autostima, a me che son genio me lo dicono sempre gli altri, non me lo sono mai detto da solo, e sul piezo ho trovato applicazioni davvero interessanti che non sono ancora state mezionate. Ovviamente ho altri progetti per ora a cui dedicarmi.
                                      Cmq come futurista per ora sulle tecnologie (soprattutto informatiche) non mi sono ancora sbagliato. Dai facciamo così: per una volta te lo dico io, che sei un geniaccio
                                      Originariamente inviato da Smilzo Visualizza il messaggio
                                      E' opera del 19esimo secolo...
                                      Bella
                                      Ultima modifica di gokikko; 11-11-2010, 04:49.

                                      Commenta


                                      • Originariamente inviato da Smilzo Visualizza il messaggio
                                        Il tram di Trieste sfrutta un contrappeso, usando la massa di un mezzo in discesa mentre l'altro sale. L'uno spinge, l'altro frena.

                                        E' opera del 19esimo secolo...
                                        ed a bergamo ce ne sono due...una bidirezionale, che mentre una sale l'altra gabina scende
                                        e porta da citta bassa a citta alta

                                        mentre l'altra da citta alta porta al castello di S.Vigilio ed e' come dici tu....economica!

                                        Nb: ho parlato con KKK e mi ha convinto....e sicuramente, ha anche lui i suoi "segreti";
                                        e la cosa e' veramente INTERESSANTE!

                                        quello che credo, personalmente, e' che dovrebbe esporli....(come faccio io)
                                        perche dire (ed ascoltare) le cose a meta' NON mi piace;
                                        e perche; e' meglio che si sappia e magari qualcuno lo usa,
                                        piuttosto che avere un ottima teoria(e dopo averlo sentito, credo che sia veramente ottima) e' meglio una piccola sperimentazione....

                                        Commenta


                                        • Originariamente inviato da HAMMURABY Visualizza il messaggio
                                          piuttosto che avere un ottima teoria(e dopo averlo sentito, credo che sia veramente ottima) e' meglio una piccola sperimentazione....
                                          Parli del piezoelettrico?

                                          La sua teoria è ottima, solo che il modello è completamente errato.

                                          Potrebbe partire dagli studi biodinamici di risposta del tartan e delle piste di atletica. Si renderebbe conto che la pista consente migliori prestazioni rispetto a materiali più rigidi, e capirebbe come funziona il ritorno di energia, qual'è l'energia immessa, quale quella restitutita e che nulla si crea e nulla si distrugge.
                                          E che immergendovi elementi piezoelettrici non può violare le leggi della fisica.

                                          Commenta


                                          • Originariamente inviato da Smilzo Visualizza il messaggio
                                            Si renderebbe conto che la pista consente migliori prestazioni rispetto a materiali più rigidi, e capirebbe come funziona il ritorno di energia, qual'è l'energia immessa, quale quella restitutita e che nulla si crea e nulla si distrugge.
                                            E che immergendovi elementi piezoelettrici non può violare le leggi della fisica.
                                            Beh che nulla si crea e nulla si distrugge è d'un ovvietà, tutto si trasforma.
                                            Ma quanta energia dispersa l'uomo non riesce a catturarla nel processo di trasformazione? Io ripeto, che dal piezoelettrico si ottiene energia elettrica da una deformazione meccanica, perchè l'uomo ha scoperto come catturarla. Questa deformazione meccanica IDENTICA avviene anche sugli altri materiali, solo che l'uomo non sa come catturare quell'energia dissipata che comunque va in "fumo" verso il caos.

                                            Aggiungerei che nell'universo seppur fosse un insieme finito quello dell'energia dispersa, è per l'uomo un insieme infinito, e l'uomo ancora non conosce tutte le iterazioni di tale energia.

                                            Quindi semmai in un futuro uscirà una macchina che accende le lampadine da un apparente nulla. In realtà semplicemente la macchina filosofale che tanti cercano non farebbe altro che recuperare l'energia dissipata dell'universo che seppur fosse un insieme finito, è infinita e gratuita per l'uomo, senza violare le amatissime leggi della termodinamica.
                                            Molti credono alla leggenda metropolitana che il petrolio sta finendo, ma i media non specificano che è il petrolio di facile estrazione (guerra e sfruttamento in schiavitù d'intere popolazioni) che sta finendo... ma ci rendiamo conto che per produrre energia noi utilizziamo quelle che sono soltanto le feci del pianeta terra? E la più minuscola parte d'energia dell' intero universo? Ahahahah


                                            Ma comunque le mie idee non le ho proprio accennate... le sa solo il fisico ingegnere. Ahahah
                                            Ultima modifica di gokikko; 12-11-2010, 19:51.

                                            Commenta

                                            Sto operando...
                                            X
                                            TOP100-SOLAR