Welcome!

Benvenuto nel Forum EnergeticAmbiente! Siamo un insieme di persone che hanno a cuore il Pianeta Terra e che si prendono in qualche modo la responsabilità di proteggerlo dalla stupidità umana. Per poter scrivere o scaricare foto e documenti devi prima registrarti. Vedrai anche meno pubblicità. Basta 1 minuto, un nome inventato e una mail dove ricevere le notifiche delle risposte.

La registrazione è gratuita e puoi farla -QUI-

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Confronto energetico auto-elettrica/auto convenzionale

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Confronto energetico auto-elettrica/auto convenzionale

    Cari Amici,

    mi scuso se l'argomento è già stato trattato, nel caso ne chiedo l'indirizzo, ma vorrei sapere se esistono analisi energetiche complete riguardo al topic.

    In particolare, utilizzando l'autoelettrica si risparmiano combustibili fossili e riducono emissioni oppure alla fine è equivalente all'uso del metano ?

    A questo proposito ho avuto una discussione che mi ha colto impreparato. Facendo dei calcoli veloci questi sembravano a vantaggio dell'auto elettrica ma il ragionamento mi è stato, ancorchè sterilmente, contestato a favore dell'auto a metano.

    Grazie

    Andrea

  • #2
    Qualche notizia la trovi qui
    http://www.aspoitalia.net/images/stories/u...rielettrici.pdf

    Commenta


    • #3
      Non sò i reali vantaggi tra le due categorie, (tifo comunque per i mezzi elettrici) ma avere un solo punto di inquinamento ( la centrale) e tanti piccoli punti di non inquinamento, semplicità meccanica,silenzio,poco calore,(i mezzi elettrici), mi sembra decisamente meglio.

      Commenta


      • #4
        Grazie dei contributi.

        Dalla sintesi di aspoitalia si evince che non c'è storia. Solo in un caso il diesel riesce a spuntarla sull'elettrico, cioè quello in cui si suppone che le centrali elettriche siano a carbone.

        Ritenendo quindi che in futuro la % di rinnovabile aumenti e che comunque le centrali a carbone nel nostro paese non saranno certamente pre-dominanti, la scelta del veicolo elettrico aiuta l'ambiente.

        Grazie ancora

        Andrea

        Commenta


        • #5
          Nella discussione riguardante la Prius ibrida c'è un paragone "well to wheel" (dal "pozzo" -ndr di petrolio - "alla ruota") a questo indirizzo: http://energierinnovabili.forumcommunity.n...t=1419417&st=60
          Come si vede l'ibrido vince perfino sulla tecnologia attuale (non futura prevista) di pile a combustibile.
          Se tanto mi da tanto, con un veicolo puramente elettrico equipaggiato con batterie efficienti (oltre 90% = litio) le cose dovrebbero essere migliorative e non di poco.
          Il link del documento originale: http://www.toyota.co.jp/en/tech/environment/hsd/04.html

          Fare si puo'!..... Volerlo dipende da te.

          Consultate e rispettate il REGOLAMENTO ( < cliccare sopra per visionarli >) e l' INDICE del Forum

          Ricorda: un piano cottura a induzione consuma mediamente solo il 30% dell'energia richiesta da uno a gas e comporta in "bolletta" costi dimezzati. Contrariamente a quello che ti diranno in giro poi si può generalmente usare anche con il normale contratto da 3 kW, pur se sprovvisto di sistema di autolimitazione. Per maggiori informazioni:
          Vetroceramica (piani cottura HOBs): bugie&verità
          PIANI COTTURA: vetroceramica radiande/alogeno, induzione, metano/GPL, ecc: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
          [/I]

          Commenta


          • #6
            Grazie per le info.

            In effetti non ci sono calcoli per l'elettrico EV.

            A proposito Gattmes, hai qualche novità su possibili acquisti comuni ?

            Ti avevo mandato anche un messaggio ma non ho ricevuto commenti.

            ciao

            Andrea

            Commenta


            • #7
              Ciao, si ho letto il msg.
              Purtroppo ho dei problemi con gli mp e non riesco a inoltrare.

              Il problema è che l'omologazione non credo sia della casa "madre" da te citata nello msg e sinceramente penso che non ci sia interesse in merito.

              La cosa mi interessa ma sto facendo anche una pausa di riflessione circa le mie conoscenze tecniche e la strada presa da altre ditte "elettrificatrici" (che tralascio di nominare).

              Ti avviso che c'è una porta aperta (da parte di una "catena" di produzione/distribuzione/commercializzazione della P, che probabilmente ci "legge" .. ) per eventuali riduzioni ma servono i numeri (non 2-3 esemplari... ).
              Quindi il tuo lavoro è prezioso e si somma/può sommarsi al mio.
              I problemi riflessivi sono:
              1) quanto la "gente" sentita (ho pure io un gruppo, molto esiguo invero... ) è ragionevolmente disposta a spendere? Questo perchè se i prezzi fossero stati (al netto di sconti è nuovi incentivi statali - 2000/2800 Euro ndr -) nellìorbita di 20-25.000 Euro allora il discorso era già... partito. Diverso se invece ci si attesta su cifre sui 30.000. Da tener presente che il paragone con un ibrido (leggi Prius) è d'obbligo. E qui basta un foglio di calcolo per vedere che, nonostante l'assicurazione giochi ruoli importanti (quindi dipende dalla classe Bonus/malus, dalle caratteristiche del contraente e dalla zona geografica), il pareggio di costi (con l'ibrido) si ha da un minimo di 3 e fino a 7 anni (troppo) al netto di "carburante" bolli manutenzione ordinaria stimata.
              2) (mi riattacco al "troppo") se sia veramente giusta la scelta "zebra"..... (consideranto che "omologazionalmente" ed anche tecnicamente non è poi alla portata di tutti un successivo rimpiazzo di tipo di batteria... )

              Io farei così se sei in accordo. Appena ho 2 minuti apro un sondaggio (magari evidenziando meglio i risultati del fogli di calcolo) con alcune fascie di costi e dove ti consiglerei di esortare il gruppo di gente realmente interessata (così farò pure io) a partecipare. Poi avviserò chi di dovere di prendere visione di detto sondaggi e vediamo dove andiamo a parare.

              Fare si puo'!..... Volerlo dipende da te.

              Consultate e rispettate il REGOLAMENTO ( < cliccare sopra per visionarli >) e l' INDICE del Forum

              Ricorda: un piano cottura a induzione consuma mediamente solo il 30% dell'energia richiesta da uno a gas e comporta in "bolletta" costi dimezzati. Contrariamente a quello che ti diranno in giro poi si può generalmente usare anche con il normale contratto da 3 kW, pur se sprovvisto di sistema di autolimitazione. Per maggiori informazioni:
              Vetroceramica (piani cottura HOBs): bugie&verità
              PIANI COTTURA: vetroceramica radiande/alogeno, induzione, metano/GPL, ecc: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
              [/I]

              Commenta


              • #8
                Gattmes,

                la tua proposta mi triva d'accordo.
                Premetto che i numeri che potrei avere a disposizione sono in teoria > 2, poichè siamo circa 1000 famiglie in contatto, attente a questi problemi, che attualmente si stanno orientando sulla Prius, raggiunte da una newsletter mensile.

                Dopo il mio primo colloquio pre-liminare con una decina di loro che mi hanno contestato l'impatto ambientale dell'elettrico sarebbe meglio, accompagnare il sondaggio con un documento che sgombra il campo da possibile confusioni

                Nel mio caso farei un indagine a prezzo variabile, diciamo da 15 a 25000 Euro, al lordo di incentivi e citando gli incentivi a parte (per esempio in Lombardia sono addirittura 4800 Euro).

                Circa la grossa casa costruttrice, una volta noti i numeri non disdegnerei di fare un tentativo, visto il nuovo corso che appare aprirsi di impronta più ecologica.

                L'esempio di calcolo economico è indispensabile per un fornire un riferimento più completo.

                Teniamoci in contatto

                Andrea

                Commenta

                Sto operando...
                X