Welcome!

Benvenuto nel Forum EnergeticAmbiente! Siamo un insieme di persone che hanno a cuore il Pianeta Terra e che si prendono in qualche modo la responsabilità di proteggerlo dalla stupidità umana. Per poter scrivere o scaricare foto e documenti devi prima registrarti. Vedrai anche meno pubblicità. Basta 1 minuto, un nome inventato e una mail dove ricevere le notifiche delle risposte.

La registrazione è gratuita e puoi farla -QUI-

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

mappa punti di ricarica domestici!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • mappa punti di ricarica domestici!

    ragazzi che ne dite se facciamo una nostra rete di ricarica dove ognuno mette a disposizione casa propria come punto di ricarica?
    io per ora ho messo le mie due case nei castelli romani in provincia di roma, se aggiungete le vostre magari per questa estate abbiamo una bella rete e possiamo viaggiare tranquilli anche dove non ci sono colonnine

    https://maps.google.it/maps/ms?msid=...bf923a23&msa=0

  • #2
    guardate come la rete cresce!!!

    Commenta


    • #3
      bell'idea.. ho aggiunto il mio box! è uno spettacolo quando la società civile si autorganizza condividendo le proprie risorse senza aspettare che lo faccia qualcun altro al nostro posto.
      «Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo». Mahatma Gandhi

      Commenta


      • #4
        infatti sto puntando molto su questa idea, credo abbia tutte le potenzialità per sbancare! ci facciamo la nostra rete che non costa niente a nessuno e ci permette di allargare l'autonomia di tutti, ESPANDETELA A TAPPETO! =)

        Commenta


        • #5
          insomma ragazzi l'iniziativa sta esplodendo!
          si aggiungono persone da tute le parti di italia, dal nord al sud, anche in sicilia e sardegna!
          mano a mano che cresce la comunità elettrica crescono anche le persone che pur non possedendo unmezzo elettrico vogliono partecipare e mettere a disposizione la propria presa di casa per favorire la mobilità elettrica, segno evidente che il cambiamento ormai è alle porte!
          consultate la mappa e vedete già quanti nuovi punti si sono creti in italia!!!

          https://maps.google.it/maps/ms?msid=...bf923a23&msa=0

          Commenta


          • #6
            Nessuno a Bologna, huh? Beh, magari un locale pubblico di discrete dimensioni si aggiungera', prima o poi...

            Commenta


            • #7
              scusate la mia enorme ignoranzama è sufficiente una presa di corrente normale o ci vuole un aggeggio particolare?
              impianto sunpower 2,943 Kwp, inverter sunsys socomec 3954+GK
              allacciato il 26/06/2012

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da simo8 Visualizza il messaggio
                scusate la mia enorme ignoranzama è sufficiente una presa di corrente normale o ci vuole un aggeggio particolare?
                Hummm... ci saranno sicuramente leggi da rispettare, ma andiamo un po' a spanne e vediamo cosa serve "tecnicamente".

                Devi caricare un veicolo elettrico. Cosa consuma?
                Vedo dalle caratteristiche dei moderni veicoli elettrici che, per caricare in fretta, ci danno dentro a consumo. Cosi' ti trovi un consumo di 3 Kwh, che francamente, se l'attaccassi alla presa in garage, tenderebbe a squagliarmi i fili. Poco piacevole.

                Ci vuole, quindi, un "punto" di ricarica che sopporti la corrente richiesta. Cavi "grossi" (l'elettricista mi direbbe di mettere fili piu' grossi di 2,5 mmq) e... "quadro" decente. Presa azzurra (come la chiamano? Interbloccata? Uni? Europea?) e quadro. Anche un quadro "da cantiere", diciamo anche "grezzamente" un pannello in plastica con la presotta azzurra che sporge. Che va ovviamente tenuta al coperto, se messa all'esterno. Tettoia, "manufatto" o quello che e'. La vogliamo un po' di sicurezza? Allora ci vorra' anche un "termico" che sopporti la corrente richiesta (16 e piu' A) e differenziale da 30mA (non vogliamo morire, vero?).
                Tutto questo "costicchia". Centinaia di euro... in piu', se arriva qualcuno "disperato", abbiamo l'impianto classico di casa e la moglie sta facendo la lavatrice (ma anche du' lampadine, il PC acceso e poco altro), il contatore ENEL "gentilmente" ti fa capire che non e' il caso di insistere. ;-)
                Direi, quindi, che l'entusiasmo non basta. Ci vuole qualche requisito in piu'.
                Oh, tutto si puo' fare, magari esistono macchine elettriche il cui caricatore consuma anche meno (la vecchia Saxo elettrica consumava 1,5 Kwh ad esempio), qualcuno ha contratti elettrici maggiorati e magari basta una semplice prolunga da giardino (con Schuko, piu' adatte delle nostre prese da 16A), ma e' sempre bene pensarci prima.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Fabrizio BPSL Visualizza il messaggio
                  Ci vuole, quindi, un "punto" di ricarica che sopporti la corrente richiesta.
                  apperò! mica 'na roba da ridere....
                  impianto sunpower 2,943 Kwp, inverter sunsys socomec 3954+GK
                  allacciato il 26/06/2012

                  Commenta


                  • #10
                    Bella iniziativa!

                    in piu', se arriva qualcuno "disperato", abbiamo l'impianto classico di casa e la moglie sta facendo la lavatrice (ma anche du' lampadine, il PC acceso e poco altro), il contatore ENEL "gentilmente" ti fa capire che non e' il caso di insistere.
                    Aggiungi 90€ per un relè gestione carichi per fare in modo che la presa di ricarica non sia una carico preferenziale e che venga scollegata quando il contatore non ce la fa.
                    Ciao Antonio
                    Nella recrudescenza che caratterizza l’agonia di ogni sistema, qui si pensa a un dopo imminente.

                    Commenta


                    • #11
                      Ragazzi le nostre moto elettriche consumano solo 1,5 kw e quindi si attaccano tranquillamente a qualsiasi presa elettrica.

                      Commenta


                      • #12
                        ciao.. le moto (o i motociclisti) sono già dotate degli eventuali adattatori o il punto di ricarica deve essere attrezzato con prese specifiche?
                        «Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo». Mahatma Gandhi

                        Commenta


                        • #13
                          le moto hanno gia la normalissima spina di casa
                          quindi basta mettere a disposizione la propria presa di casa in modo che chi passa da quelle parti (previo appuntamento) possa ricaricare

                          ps: che poi parliamoci chiaro, non è che ci sia tutto questo affollarsi mezzi elettrici ancora, quindi potrà capitarne uno o due in tuttta l'estate, ma l'importante è dare la possibilità a chi voglia di falro, in modo di aumentare l'autonomia e le distanze percorribili ^_^

                          Commenta

                          Sto operando...
                          X
                          TOP100-SOLAR