Welcome!

Benvenuto nel Forum EnergeticAmbiente! Siamo un insieme di persone che hanno a cuore il Pianeta Terra e che si prendono in qualche modo la responsabilità di proteggerlo dalla stupidità umana. Per poter scrivere o scaricare foto e documenti devi prima registrarti. Vedrai anche meno pubblicità. Basta 1 minuto, un nome inventato e una mail dove ricevere le notifiche delle risposte.

La registrazione è gratuita e puoi farla -QUI-

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Scooter elettrici, che confusione !

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Scooter elettrici, che confusione !

    Mi sono avvicinato da poco alla problematica ma la situazione scooter elettrici mi sembra un gran casino ! Soprattutto perchè prodotti/produttori/distributori appaiono e scompaiono come funghi.
    Ho fatto un po' di ricerche, telefonate ed e-mail, vi riporto qualche info e molti dubbi che spero mi aiuterete a risolvere.
    - l'eco-dream ed il Movie classic dichiarano di pesare "solo" 92 Kg, secondo voi è possibile che pesino 30-35 kg in meno degli altri ? E quale potrebbe essere il motivo ? Autonomia rispettivamente di 60 e 70-90 km. Inoltre entrambi hanno freno a disco anteriore con ABS ! L'altro particolare che mi da pensare è che l'eco-dream costa 2300 € compresi bauletto, parabrezza ed immatricolazione: praticamente è come dire che viene venduto a 2000-2050 €, mentre il Movie classic a 2600 €. Chissà perchè ...
    - l'e-co 909 power non lo fanno più.
    - ho chiamato un po' di concessionari, ma del Malaguti Ciak elettrico neanche l'ombra, lo vendono ancora ?
    - io-scooter: il rivenditore italiano era Mema (ha ancora il sito: http://www.io-scooter.it/index.htm). Quello attuale (S.C. Scooter Italia srl di Modena) non risponde mai al telefono. Tra l'altro è vero che l'azienda produttrice è fallita ?
    - e-max: anche in questo caso ho letto che l'azienda produttrice tedesca ha dei problemi: ne sapete qualcosa ?
    - OXYGEN: sul sito ho trovato solo la versione "merci";
    - infine che mi dite del lukas-two E.VA (http://www.lukas-two.com/itanew/eva.html) ? E' uno dei pochi a non avere la carrozzeria "standard", ha 2000 W, anche se ha autonomia minore degli altri (40-50 km). Batterie gel silicone, tempo di ricarica 6-8 ore, freni tamburo e disco. Dovrebbe superare pendenze del 20%. Prezzo 2900 , un po' tanto.

    Per quanto riguarda le batterie c'è una classifica per qualità/prestazioni ?

    Sapete dirmi quali sono i rivenditori di scooter elettrici in Piemonte ? Io so solo di un rivenditore di e-max a Torino.

    Segnalo inoltre che sul DB non mi sembra sia segnalato il Movie classic: http://www.motormoovie.com/.

    Spero di non aver messo troppa carne al fuoco ...
    grazie
    ciao

    Edited by fab-one - 3/7/2007, 16:02

  • #2
    do una risposta (parziale) al volo .. e indicativa (sono dietro a fare verifiche su alcuni dati dichiarati -ndr-)

    Gli scooter quali l'Eco-Dream montano batterie al silicio/silicone (sempre al piombo come chimica di base) che
    A) sono "nominalmente" inferiori alle sorelle classiche (ovvero sui 38Ah contro 42-50)
    B) data la tecnologia pesano un po meno
    Premesso questo il peso si attesta poco sotto i 12kg contro gli oltre 15 (a batteria). Dato un uso di 4 bat significano già 12-15kg in meno.

    Le prestazioni rispetto alla versione x così dire "standard" non sono ridimensionate.. anzì.
    Da una (singola purtroppo... ) prova comparativa fatta la capacità "effettiva" (parlo di uso "normale" e quindi non un uso per accendere semplicemente le sole luci...) risultante è stata sui 30Ah (Ah + .... Ah -). Contro un 25-27Ah di una 42Ah nominali AGM.
    Questo ... diciamo .. 10% è da correlare all'altrettanto ...ridiciamo... 10% di peso in meno del veicolo... ovvero 5-7% sul totale in ordine di marcia (lo scooter senza "guidatore" non lo vedo molto....).... mhhh ... 3x2.. radice quadra... integrale... "a spanne" un 20%max di percorrenza in più

    Non ultimo va considerata la frenata (meglio parlare di "rilascio".... vedi "Faam") rigenerativo che la maggior parte degli scooter non ha.
    Qua stimerei almeno un 10%.. quindi se i "venti" sono sfavorevoli il tutto potrebbe essere ridimensionato in un modesto 10 max 15%.
    Questo significa che se un modello fa 27km... l'altro potrebbe arrivare a soli 30-32km.. nonostante le "silicio"...

    ---
    In tutto questo discorso ricordate quello che sicuramente si sa:
    Il Roller (Faam) e 90% lo EVT (Spuzzete ci sei?? ) si possono upgradare abbastanza facilmente per fare x2 (non lo consiglio) e x3.5 (lo consiglio);
    L'Eco Dream (a parte alcuni particolari da vedere) probabilmente anche.
    Il primo probabilmente fa risparmiare 200 E sulla modifica...
    Gli altri (x esempio il Tikey) potrebbero ..ma bisogna "industrializzare" la cosa

    Anteprima:
    ..questo è il presente (= mio passato) tuttavia è allo studio (mio..) un kit "general pourpose" che permette [cut!].

    :B):

    Fare si puo'!..... Volerlo dipende da te.

    Consultate e rispettate il REGOLAMENTO ( < cliccare sopra per visionarli >) e l' INDICE del Forum

    Ricorda: un piano cottura a induzione consuma mediamente solo il 30% dell'energia richiesta da uno a gas e comporta in "bolletta" costi dimezzati. Contrariamente a quello che ti diranno in giro poi si può generalmente usare anche con il normale contratto da 3 kW, pur se sprovvisto di sistema di autolimitazione. Per maggiori informazioni:
    Vetroceramica (piani cottura HOBs): bugie&verità
    PIANI COTTURA: vetroceramica radiande/alogeno, induzione, metano/GPL, ecc: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    [/I]

    Commenta


    • #3
      Quindi se non ho capito male le batterie a gel di silicio/silicone sono meglio di quelle normali, giusto ?
      Però continua a non quadrarmi il peso: e-max basic e movie classic hanno le batterie al silicio e pesano 130 e 92 kg, lukas-two EVA ed eco-dream hanno le batterie al silicone e dichiarano 130 e 92 kg ! O le caratterisitche dichiarate sono fasulle o c'è qualcos'altro.
      Un'altra domanda: il numero ed il voltaggio delle batterie (a parità di altri parametri dichiarati) sono indicativi ? Cioè se tra due modelli ho un motore da 1500 W a parità di voltaggio è meglio avere 4 o 6 batterie ?
      Viceversa se ho 2000 W e lo stesso numero di batterie ma una serie da 12 V e l'altra da 24 V cosa cambia ?
      ciao

      Commenta


      • #4
        Le bat al silicio sono migliori di quelle Pb... ma (secondo i miei parametri) di poco.
        Per avere un'idea comparativa puoi vedere sul sito postato da bulone nel database veicoli dove trovi una tabella molto chiara (da prendere con le "pinze"... nonostante l'ottimo lavoro, ci sono variazioni sostanziose tra costruttore e costruttore / modello e modello)

        La differenza che c'è tra Pb vari "old style" e le "Si" è come quella che cìè tra una N. Panda e la G. Punto.
        Quella che cìè invece tra le Pb"Si" e le litio è come tra la stessa N. Punto e una ... Bayerische Motor Werke (BMW - ndr -)

        CITAZIONE
        Un'altra domanda: il numero ed il voltaggio delle batterie (a parità di altri parametri dichiarati) sono indicativi ? Cioè se tra due modelli ho un motore da 1500 W a parità di voltaggio è meglio avere 4 o 6 batterie ?

        Questa domanda non mi è molto chiara. Parli di parità di voltaggio. Se è così il nuemro di bat "fisiche" può variare (mi riferisco a parità di "chimica" delle bat) ma GENERALMENTE (<notare cosa ho scritto) data una chimica la tensione di cella è ..."quella". Quindi in tal caso si evince:
        1) da un punto di vista motore,ecc. non cambia una mazza in quanto potenza e tensione (voltaggio.. se ben ho interpretato) sono identici
        2) da un punto di vista batterie invece possono esserci "assemblaggi" diversi. Nel caso piombo si ritrovano elementi singoli (circa 2V) e pacchi pre-assemblati di 6V e 12V (vedi bat auto..) ..comunque sia mi è anomalo il numero riportato di 4 o 6V (vedere oltre..). Qua la scelta dipende (lo vediamo in seguito se questa era la giusta interpretazione della domanda)

        Se invece è un errore "voltaggio" e ti riferivi a "potenza"... in tal caso e assumento (anche qua non è chiaro dalla domanda) di avere bat Pb di 12V (preassemblate) con 4 bat si hanno 48V nominali , con 6 si hanno 60V nominali. In tal caso risulta:
        1) da un punto di vista motore, centralina, cablaggi ... ecc. è preferibile una tensione maggiore (generalmente... poi ci sono ulteriori considerazioni da fare). Questo perchè a parità di potenza (es 1500W) la corrente diminuisce. Vedere sezione "manualistica" per capire cosa sono tensione, corrente, resistenza, ecc. ..comunque brevemente le perdite resistive (es cablaggio, evvolgimenti motore.. mosfets) dipendono dal "quadrato" della corrente... quindi diminuendo questa di 2 si riducono a 1/4... diminuendola di 10 si riducono di 100, ecc.
        2) da un punto di vista batterie si sta meglio come questioni legate alla corrente (anke qua).. tuttavia si peggiorano le cose da un punto di vista +... loggistico. Non parlo solo del numero di oggetti, del cablaggio/stivaggio, ecc. ... ma anche della gestione "elettrica" delle singole celle. Se questa è assente, parziale.. o fatta male ...dipende dalla chimica della bat ma comunque essa sia si ottiene una riduzione della vita (cicli).
        In ogni caso si ha impatto sullo MTBF (+ pezzi + elettronica = + probailità di quasto...), oltre ovviamente sui costi. Aumentare l'affidabilità (MTBF quindi) comporat aumentare i costi.

        CITAZIONE
        Viceversa se ho 2000 W e lo stesso numero di batterie ma una serie da 12 V e l'altra da 24 V cosa cambia ?

        qua, comunque "giro" la domanda non riesco a trovarne il "bandolo".. Spiega meglio ... (sii + prolisso!)
        <img src=">

        Fare si puo'!..... Volerlo dipende da te.

        Consultate e rispettate il REGOLAMENTO ( < cliccare sopra per visionarli >) e l' INDICE del Forum

        Ricorda: un piano cottura a induzione consuma mediamente solo il 30% dell'energia richiesta da uno a gas e comporta in "bolletta" costi dimezzati. Contrariamente a quello che ti diranno in giro poi si può generalmente usare anche con il normale contratto da 3 kW, pur se sprovvisto di sistema di autolimitazione. Per maggiori informazioni:
        Vetroceramica (piani cottura HOBs): bugie&verità
        PIANI COTTURA: vetroceramica radiande/alogeno, induzione, metano/GPL, ecc: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
        [/I]

        Commenta


        • #5
          Per il peso ho capito qual'è l'arcano: questi simpaticoni probabilmente hanno indicato il peso senza batterie ! Infatti entrambi hanno 4 batterie x 12 kg fa 48 kg e quindi alla fine il peso totale è 140 kg, più degli altri !
          Ti riformule le domande:
          - supponiamo ipoteticamente di avere due modelli identici in tutto (potenza, motore, elettronica, peso, ...) entrambi con batterie, ad esempio, da 12 V. Il modello A però ha 4 batterie ed il modello B ne ha 8. TEORICAMENTE c'è qualche vantaggio ad avere più o meno batterie ?
          - sempre ipoteticamente se due modelli, chiamiamoli C e D, sono uguali in tutto ma il primo lavora a 12 V e l'altro a 24 V, TEORICAMENTE qual'è migliore ? (quello che lavora a 24 V se non ho capito male dalla tua risposta).
          ciao

          Commenta


          • #6
            CITAZIONE
            - supponiamo ipoteticamente di avere due modelli identici in tutto (potenza, motore, elettronica, peso, ...) [cut]

            Come avrai capito ci sono delle considerazioni "puramente teoriche" diciamo (ovvero la tensione generale di funzionamento del sistema, esempio 48V o 60V o... ) altre di tipo più meccanico/logistico (n. batterie ..collegamenti serie(parallelo, ecc.)..che possono poi comportare ulteriori considerazioni elettriche (supervisione / gestione, ecc.
            Quindi per 2 modelli identici cosa intenti??????????????????????????? Che funzionano ad esempio TUTTI E 2 a 48V.
            Se si, e se le bat sono da 12V (come da te indicato) allora vuol dire che ne servono 48V / 12V =4 batterie..
            Quindi se su uno sono 4 e su l'altro 8, posso dedurre che su quest'ultimo vengono fatti anche dei paralleli ...altrimenti se fossero tutte in serie si avrebbe 12x8=96V e quindi i due scooter NON sarebbero più UGUALI.. almeno per quanto concerne la tensione di lavoro.

            Detto questo.. e se è quello che intendevi con la domanda ... e ammesso quindi la presenza di un serie/parallelo... per andar oltre bisogna vedere come questo è fisicamente fatto. Possibili deduzioni:
            1) le batt sono parallelate a coppie (2 a 2) e poi ogni coppia è messa in serie x fare 48V (con riverimento all'esempio di sopra... "dedotto" dalla domanda.. in quanto non mi è ancora chiaro) in tal caso ogli coppia si comporta come un'unica bat di capacità Ah x 2..
            2) le batt sono prima messe in serie 4 a 4 in modo da formare 2 "banchi" e poi queste sono parallelate
            3) i due banchi come da "2" non sono parallelati secchi, ma funziona prima uno e poi l'altro
            4) come "3" solo che il parallelaggio è "dinamico" in funzione delle situazioni di guida o altro... insomma "gestito"
            5) le bat soo in serie 2 a 2 ... in modo da formare 24V. Poi avviene un parallelaggio di un 24 con un altro ..e poi la serie dei 2 paralleli di 24 per fare 48 (ovvero come 1 solo che si fa ogni serie di 24V)
            6, 7,...... 38 ovvero eccetera eccetera.
            come vedi di "varie ed eventuali" ce ne sono. Dato che non ho la sfera di cristallo (arrivo ad una biglia, però...) e dato che ciò impatta altamente sulle successive considerazioni occorre sapere come sono i collegamenti!
            CITAZIONE
            sempre ipoteticamente se due modelli, chiamiamoli C e D, sono uguali in tutto ma il primo lavora a 12 V e l'altro a 24 V

            Nuovamente cosa intendi per "lavora a 12V o 24V". La tensione generale del veicolo (mi riferisco alla "trazione", non all'impianto luci!). In tal caso la domanda non mi sembra realistica.. a meno che non parliamo di veicoli "inferiori" (ma molto inferiori... neanche sulle bici si usano ormai i 12V.. di solito siamo a 24/36...) quindi non ha senso /utile una risposta.
            Se invece si intede la tensione dei blocchi pre-assemblati (cioè come la bat auto che è un blocco di 6 celle elementari pre-assemblato.. ogni cella 2V quindi 2x6=12V nominali) potrebbe (<notare cosa ho scritto) essere poco rilevante se la tensione "di trazione" rimane invariata.


            Attendo lumi
            ...

            Fare si puo'!..... Volerlo dipende da te.

            Consultate e rispettate il REGOLAMENTO ( < cliccare sopra per visionarli >) e l' INDICE del Forum

            Ricorda: un piano cottura a induzione consuma mediamente solo il 30% dell'energia richiesta da uno a gas e comporta in "bolletta" costi dimezzati. Contrariamente a quello che ti diranno in giro poi si può generalmente usare anche con il normale contratto da 3 kW, pur se sprovvisto di sistema di autolimitazione. Per maggiori informazioni:
            Vetroceramica (piani cottura HOBs): bugie&verità
            PIANI COTTURA: vetroceramica radiande/alogeno, induzione, metano/GPL, ecc: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
            [/I]

            Commenta


            • #7
              Ciao a tutti,

              allora per fare un po' di chiarezza, almeno secondo la mia esperienza:

              Scooter con 1500w motore 48Volt (EVT, Faam,ecodream):

              -Se le batterie sono al pb o al pb-silicio/silicone calcolare un 25-30 km di percorrenza reale "in calo" man mano che si usano. Di solito questi scooter montano 4 batterie 12v nominali da 50Ah (a C/20)del peso di circa 15 kg l'una. Che siano piombo o piombo-silicio dai 25-30km reali di percorrenza non si scappa.

              -batterie al litio. Calcolare circa 1km per ogni Ah nominale del pacco batterie Es. 50Ah-->50 km poi dipende da come si vuole configurare suddetto pacco. Si consiglia di fare un pacco bat da 90 Ah rispetto alle 50 Ah se si usa thundersky perchè supportano meglio richieste di forte corrente. Qui la tecnologia è in evoluzione e uno scooter con motore da 1500w può arrivare a percorrere anche 100km con un "pieno", ed avere un peso nella norma se confrontato coi 50cc benzina.

              Se saliamo come potenza di motore...allora si riducono anche i km-autonomia....non ho mai avuto grossi problemi in salita col mio 1500w 48v.

              Secondo me uno scooter elettrico 1500w 48v classificato come 50ino, con bat al litio 90ah, e batteria 12v separata per impianto "servizi" potrebbe essere un buon concorrente di un 50cc tradizionale (modificherei anche il telaio per renderlo piu leggero ed avere una migliore distribuzione degli spazi..).Calcolate una velocità che può raggiungere i 65km/h e una buona ripresa (praticamente è come la vespa scooter 50cc di mio padre).
              Il problema è che nessuna azienda ha il coraggio di farlo.

              Ciao

              Spuzz.
              Bici elettrica MKIII : qui.

              E-bike / li-ion batteries / electronics / etc. : jacopo.tk

              Commenta


              • #8
                Tra periodi di ferie vari sono rimasto "sconnesso" per un po'. Comunque grazie ad entrambi, mi sono un po' chiarito le idee.
                A parte tutti gli aspetti tecnici e di prestazioni adesso vorrei capire quale scooter elettrico si riesce a comprare qui a Torino !
                ciao

                Commenta


                • #9
                  scrivo giusto per sapere come può un motore da 1500W spingere un veicolo, che comunque peserà attorno ai 100 kg, a 65 km/h di velocità.
                  Più che altro perchè i motori tipo EVT da 1500W hanno un regime di rotazione non-load di circa 750 rpm il che equivale a circa 600/620 rpm effettive (loaded) e calcolando che di solito il cerchio è da 10 pollici si può ipotizzare un raggio di rotolamento della ruota di circa 8 pollici ovvero una velocità intorno ai 50 km orari scarsi (parecchio scarsi).

                  spero di essere contraddetto nel più breve tempo possibile perchè sto cercando di costruire uno scooter elettrico partendo dallo scheletro di un ciak EP... <img src=">

                  ho anche un po' di curiosità a cui spero abbiate voglia di dedicare qualche minuto:

                  1 - a parità di capacità, qual è il guadagno fra batterie al gel di piombo e batterie al litio LiFePo4?
                  2 - parlando di batterie al litio, è cdavvero conveniente aumentare la capacità totale del pacco andando ad appesantire il veicolo, ad esempio 90Ah a 48V, invece di
                  mantenere PIU' o meno la stessa capacità totale (ad esempio 50 Ah) guadagnando molto sulla massa da muovere (e quindi sull'autonomia)?
                  3 - leggendo un po' di 3d mi sono soffermato su uno che in pratica critica le thundersky? non ho ben capito perchè...
                  4 - partendo dal presupposto che sono ignorante, cosa significa "upgradare a x2 (sconsigliato) o x3.5 (consigliato)?

                  grazie

                  Commenta


                  • #10
                    A parte verificare la circonferenza, ti dico al volo che i motori tipo EVT:
                    1) presentano massima efficienza verso i 750 rpm
                    2) massima potenza poco sotto 700 rpm
                    3) possono ruotare abbondantemente sopra gli 850 rpm

                    x2 significa che se la percorenza originale è data in 50km (sotto i 30km ciclo "mio") diventa 100km (50km)
                    x3,5 significa che viventa 170km (90km)

                    circa la capacità batteria ..dipende dalle "filosofie"...

                    Ciao

                    Fare si puo'!..... Volerlo dipende da te.

                    Consultate e rispettate il REGOLAMENTO ( < cliccare sopra per visionarli >) e l' INDICE del Forum

                    Ricorda: un piano cottura a induzione consuma mediamente solo il 30% dell'energia richiesta da uno a gas e comporta in "bolletta" costi dimezzati. Contrariamente a quello che ti diranno in giro poi si può generalmente usare anche con il normale contratto da 3 kW, pur se sprovvisto di sistema di autolimitazione. Per maggiori informazioni:
                    Vetroceramica (piani cottura HOBs): bugie&verità
                    PIANI COTTURA: vetroceramica radiande/alogeno, induzione, metano/GPL, ecc: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
                    [/I]

                    Commenta


                    • #11
                      speravo davvero di essere contraddetto in questo modo!

                      ora si tratta solo di capire come si fa a far girare i motori tipo EVT da 1,5kW sopra gli 850rpm (loaded).

                      bisogna intervenire sul motore (aumentare avvolgimenti,ecc..)?

                      Commenta


                      • #12
                        Quanto sopra? (E come.. ovvero con che carico?)

                        Di norma.. a spanne--- molto a spanne.. è la tensione massima responsabile della velocità, mentre per la coppia lo è la corrente.
                        Quindi senza toccare gli avvolgimenti puoi aumentare la tensione .. o prendere un motore da 44 o 36V.. ma attenzione a non superare la corrente massima e sopratutto la potenza massima (ovvero gestisci di conseguenza la corrente)

                        Fare si puo'!..... Volerlo dipende da te.

                        Consultate e rispettate il REGOLAMENTO ( < cliccare sopra per visionarli >) e l' INDICE del Forum

                        Ricorda: un piano cottura a induzione consuma mediamente solo il 30% dell'energia richiesta da uno a gas e comporta in "bolletta" costi dimezzati. Contrariamente a quello che ti diranno in giro poi si può generalmente usare anche con il normale contratto da 3 kW, pur se sprovvisto di sistema di autolimitazione. Per maggiori informazioni:
                        Vetroceramica (piani cottura HOBs): bugie&verità
                        PIANI COTTURA: vetroceramica radiande/alogeno, induzione, metano/GPL, ecc: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
                        [/I]

                        Commenta


                        • #13
                          CITAZIONE (gattmes @ 3/7/2007, 16:49)
                          In tutto questo discorso ricordate quello che sicuramente si sa:
                          Il Roller (Faam) e 90% lo EVT (Spuzzete ci sei?? ) si possono upgradare abbastanza facilmente per fare x2 (non lo consiglio) e x3.5 (lo consiglio);
                          L'Eco Dream (a parte alcuni particolari da vedere) probabilmente anche.
                          Il primo probabilmente fa risparmiare 200 E sulla modifica...
                          Gli altri (x esempio il Tikey) potrebbero ..ma bisogna "industrializzare" la cosa

                          Anteprima:
                          ..questo è il presente (= mio passato) tuttavia è allo studio (mio..) un kit "general pourpose" che permette [cut!].

                          :B):

                          Ad esempio il Roller (Faam) x3,5 potrebbe essere fatto sostituendo con due thundersky da 90ah (o qualcosa di equivalente)? se si è semplicemente da sostituire il pacco batterie o ci sono accorgimenti (pensavo ad esempio alle problematiche di carico o scarico eccessivo e al fatto di dover usare caricabatterie appositi);
                          ultima cosa: quali dovrebbero essere i valori di scarica continua e scarica breve per tali batterie (sempre rapportandosi al Roller)?

                          Commenta


                          • #14
                            C'è anche il vectrix che sembra un prodotto serio però costicchia <img src=">

                            Commenta


                            • #15
                              Sempre riguardo al roller, qualcuno sa le dimensioni (spazio utile) del vano riservato al pacco batterie?

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X
                              TOP100-SOLAR