Welcome!

Benvenuto nel Forum EnergeticAmbiente! Siamo un insieme di persone che hanno a cuore il Pianeta Terra e che si prendono in qualche modo la responsabilità di proteggerlo dalla stupidità umana. Per poter scrivere o scaricare foto e documenti devi prima registrarti. Vedrai anche meno pubblicità. Basta 1 minuto, un nome inventato e una mail dove ricevere le notifiche delle risposte.

La registrazione è gratuita e puoi farla -QUI-

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Diario di bordo del mio futuro acquisto della mia prima auto elettrica!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Diario di bordo del mio futuro acquisto della mia prima auto elettrica!

    Eccomi qui a propormi di tenere un diario di viaggio sul cammino che mi porterà all'acquisto della mia auto elettrica! Già da un po' di tempo ci pensavo, già in passato ero andato in concessionaria opel a sbirciare l'ampera. Ma solo in questi ultimi giorni ho avuto l'impressione che i tempi fossero maturi o quasi. A partire dalla nuova Nissan leaf con 199 km di autonomia sulla carta, proseguendo con la bmw i3, più recentemente con la Volkswagen golf elettrica dichiarata per 300 km di autonomia... Insomma c'è davvero fermento nel settore. Inoltre ieri, dopo diverse ricerche in rete, passando davanti al concessionario nissan, ho raccolto la mia aspirazione di fermarmi e così è stato. Ritrovo lo stesso venditore che 14 anni fa aveva venduto la nissan micra a mia mamma, io riconosco lui, ma lui non me... Ovviamente. Gli chiedo di vedere una nissan leaf e me ne indica una nel salone, bianca, colore che in generale non amo sulle auto, ma che nonostante ciò devo ammettere con me stesso che veste bene la leaf. Mi avvicino, me la studio, ci giro intorno, apro il vano bagagli ed ecco la prima sorpresa: è grande, ma davvero grande ed anche molto profondo. Con stupore penso che le batterie non sono lì sotto come mi aspettavo e che con un bagagliaio così ci si potrebbe fare tranquillamente un bel viaggio, poi però penso due altre cose: la prima che deve essere scomodo tirar su una bella valigia pesante da un incavo così marcato ( parliamo di una trentina di cm dal bordo ), la seconda che difficilmente riempirò un bagagliaio di valige per un viaggio inferiore ai 200 km, anzi ai 100 se considero andata e ritorno, anzi ai 70 se considero i km reali, ammenocché non stia accompagnando qualcuno in aeroporto... ( ma io preferisco partire e non fare da accompagnatore a chi parte... ). Va bene. Chiudo il bagaglio e vado oltre. Mi accomodo sul sedile di guida e devo dire che ho una bella sensazione, tutto a portata di mano, tutto giusto, altezza giusta rispetto alla visuale, tutto nel giusto equilibrio fra sostegno del sedile e contenimento dello stesso. A questo punto provo i sedili posteriori. Un po' di difficoltà a salire, ma perché vengo da una monovolume come la zafira, per cui incontro qui le classiche altezze da auto "normale", noto subito con piacere lo spazio per le gambe, abbondante con i sedili non proprio arretrati, ma non sufficiente se li arretro del tutto. Comodo il posto, ma deludente lo spazio per tre persone, nel senso che in due si starebbe benissimo, ma in tre si starebbe quasi uno sull'altro, diciamo che dietro in tre più di un breve spostamento da una parte all'altra della città non si può fare. Primo limite che mi fa pensare... Comunque proseguo, chiedo di vedere il vano motore dove trovo un gruppo somigliante a quello di un motore termico, tanto che se fossi stato del tutto inesperto avrei pensato che fosse un auto normale. Accanto la classica batteria da avviamento, in giro il contenitore dell'acqua per i tergicristalli e quello per l'olio dei freni. Stop. Penso che tutto è molto pulito ed ordinato e che il bello è che sarebbe rimasto così anche durante l'utilizzo.Mi siedo a parlare con il venditore. Dopo poco mi rendo conto che ne so più di lui quando dice che le versioni sono tre e non quattro, quando gli chiedo la velocità massima (144 kmh ) e mi risponde con titubanza che su strada ha toccato anche i 160, quando gli chiedo quali optional può montare e non sa cosa dirmi finché non vediamo insieme il listino e scopriamo che posso avere il caricatore supplementare da 3 o 6 Kw che consente rispettivamente una ricarica in 8 o in 4 ore a differenza di quello incluso nel prezzo che ci impiega 12 ore. Poi c'é lo spoiler con i pannelli FV integrati ed infine un cold pack che non so cosa sia e a cosa serva. Quando gli dico che la versione acenta e tekna hanno in più il clima con PDC, cade dalle nuvole e mi spiega che tutte hanno il riscaldamento e raffrescamento. Ovviamente non insisto... Infine gli chiedo info sui prezzi e qui è un po' più ferrato: mi spiega che vi sono gli incentivi statali che consentono di avere uno sconto del 20% sul prezzo di listino, per cui il modello base che ha lì potrebbe darmelo a meno di 19000€ con il noleggio delle batterie e con 24600€ con batterie comprese e tutte mie per sempre. Insomma il prezzo inizia ad essere allettante. Vi è poi anche una promozione che consente di dare 7000€ di anticipo e di pagare a rate a 149 e al mese per due anni e poi decidere se tenerla pagando ciò che manca o rifinanzia nello o se invece ridarla indietro valutata 11000€ e prendere il nuovo modello. Voi che ne dite? Ora sono in attesa della prova su strada, poi vi farò sapere. A presto
    FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

  • #2
    Lucky che significa ridarla indietro valutata 11000 euro? intendono che prima la finisci di pagare e poi la cambi e valuteranno la macchina 11000? euro
    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

    Commenta


    • #3
      No, da quanto ho capito, loro ti danno 11000€ se prendi la nuova Leaf, ma solo come sconto sul prezzo della nuova e poi continui a pagare quest'ultima.
      Sembra anche a me troppo bello per essere vero. Quando vado a fare il test drive cerco di capire meglio. Che ne pensi della Leaf?
      Ultima modifica di LuckyLukeJohn; 15-11-2014, 01:51.
      FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

      Commenta


      • #4
        Lucky se è così è troppo bello. Della Leaf penso tutto il bene del mondo credo sia straordinaria e se arriva a 150 km di autonomia si può comprare. E' importante capire che ti danno 11000 euro dandola indietro dopo aver pagato 7000 pi 149x24= 3600 cioè paghi 10,600 e ti danno 11000 e usi l'auto due anni , sarebbe da favola,lo faccio
        5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

        Commenta


        • #5
          Domani se ho un minuto vado a informarmi con sicurezza, perché di solito ciò che è troppo bello per essere vero, è perché non lo è...
          Però la filosofia Nissan dietro potrebbe essere: io ti vendo un auto con una sorta di leasing, tu cliente attento mi dai 7000€ di anticipo e altri 3600 in due anni, quindi sono 10600€.
          Allo scadere del secondo anno vieni in concessionaria e ti compri la nuova Leaf con 3-400 km di autonomia e qualche gadget in più ed in più è anche nuova.
          Io Nissan rivendo la tua come usato strasicuro a 15000€. In più ti vendo la nuova leaf a 30000€ perché gli incentivi statali non ci sono più. Però gli levo da quei 30000 ben 11000, per cui te la vendo a 19000, in altre parole a quanto ti ho venduto la prima leaf. Ti ripropongo il finanziamento a 24 mesi ed un altro anticipo di 7000€ e la storia continua così ogni due anni.
          Morale della favola: tu cliente sei contento perché hai sempre il top della tecnologia, io Nissan sono stracontenta perché incasso comunque una vendita ogni due anni su di una nuova leaf a 19000€.
          Quando il cliente arriva dopo 2 o 4 o 6 anni a stancarsi di pagare rate oppure dice che gli va bene così quella autonomia, le paga tutto il resto delle rate, che tanto lei ha già incassato dalla finanziaria e tutti sono felici. Se fosse così sarebbe il famoso gioco in cui si vince in due. Se invece non fosse così potrebbe essere una bella fregatura per il cliente. Domani mi informo.
          Comunque 150 km reali in ecomode e col piede di fata dovrebbe raggiungerli, ma per me sono pochi, non faccio neppure il giro della litoranea da San Cataldo a Punta Prosciutto in estate... Cosa direbbero i miei amici venuti a trovarmi dal nord...?
          Ultima modifica di LuckyLukeJohn; 15-11-2014, 01:50.
          FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

          Commenta


          • #6
            Ciao Lucky, spero che il tuo proposito si concretizzi!

            Però mi raccomando la punteggiatura, poco importa se scrivi con un Tontphone ma puoi sempre entrare da PC e editare...

            Una C0 no? Sembra ci siano occasioni in giro....
            Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
            Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

            Commenta


            • #7
              Allego un link che presenta abbastanza bene la Leaf, in particolare i miglioramenti rispetto al modello precedente: http://www.infomotori.com/auto/2014/...-rinnovata-co/
              Riccardo, ti dico la verità: la C0 esteticamente non mi piace proprio. Però su tuo invito tornerò a rivederla. Non sia mai che un prezzo molto allettante mi faccia cambiare sguardo...

              Allora, primo aggiornamento: ho provato la Leaf su strada! Ragazzi è da urlo!!! Quando mi sono immesso sulla superstrada ho schiacciato a fondo il pedale e prima che guardassi il display eravamo già a oltre 100 kmh... il "copilota" mi invita a spingere per completare il sorpasso e in poco più di un attimo siamo a 160, con punte estemporanee di 161 kmh. Completo il sorpasso e rientro in corsia rientrando nei limiti di velocità. Sembrava di andare a 80 all'ora mentre la velocità era esattamente il doppio. Il venditore sorridendo mi dice: non fa più di 161, tutte le volte che la guido arriva sparata a quella velocità e poi si sente proprio che si blocca, è autolimitata..." Comunque sia la sensazione è stata bellissima, il solo rumore era quello del rotolamento degli pneumatici e qualche lieve fruiscio aerodinamico ma del tutto trascurabile.Il test drive prosegue con grande disponibilità del venditore che mi propone di lasciarmela per un paio d'ore. Non ci posso credere, accetto al volo la proposta. Passo a prendere la mia signora e andiamo a fare shopping in centro approfittando del fatto che la Leaf qui a Lecce può parcheggiare gratis sui parcheggi con le strisce blu, quelli a pagamento per intenderci. Scendo poi in un parcheggio sotterraneo con una bella pendenza, tanto che la mia zafira a metano fa una gran fatica ad uscire, mentre la Leaf ne esce con un "filo di gas". L'espressione che mi scappa anche in auto fa decisamente ridere la mia signora, visto il paradosso... Fin qui le buone nuove. Ora arrivano le cattive: innanzitutto l'offerta di 149€ al mese per due anni, non esiste più. Quindi finanziare la Leaf per tre anni con 7750€ di anticipo fa venire fuori delle rate da 371€. Inoltre alla fine dei tre anni ci sono da dare altri 8000 e rotti €. La proposta degli 11000€ era la solita esca per le allodole. In altre parole il modello da me scelto, la Leaf Acenta full optional ( cold pack, solar spoiler e caricatore da 3/6 Kw 8/4 ore ) mi verrebbe valutata alla fine dei tre anni 8700€, cioè circa quello che io dovrei ancora dare alla casa madre. In questo modo alla fine dei tre anni io ho tre opzioni: -tenermi l'auto pagando quei 8700€ restanti o rifinanziarli; -darla indietro senza prendere nulla, in tal caso il e la concessionaria saremmo pari e come ha avuto scherzosamente a dirmi il venditore lui mi darebbe un passaggio a casa;-acquistare un nuovo mezzo dalla concessionaria e vedermi spostare il debito da pagare dalla vecchia alla nuova.Insomma, che delusione...

              In serata passo dal concessionario renault vicino casa per dare un'occhiata alla Zoe ma in particolare alla fluence... Trovo la Zoe in esposizione, in attesa di un venditore libero inizio a guardarmela. Più piccola della Leaf, tuttavia mi piace il modo in cui hanno mimetizzato gli sportelli posteriori e le relative chiusure. Proprio per vedere come funzionassero queste ultime, apro uno sportello e do un occhiata all'interno... E vedo l'abisso! L'abisso di differenza fra la Leaf e la Zoe! Una seduta unica per i tre posti, nessuna conformazione degli spazi, sembrava il sedile posteriore della twingo primo modello. Mi fa talmente senso che non mi ci siedo neanche. Chiudo lo sportello e noto che non si chiude. Ci riprovo con più forza e di nuovo non si chiude. Penso: ora lo sbatto un po', d'altronde se non si chiude cosa ci devo fare? E... Non si chiude di nuovo. Alla fine lo sbatto proprio e finalmente, con un rumore da Fiat 124 di 40 anni fa, si chiude. Mi rendo conto di avere davanti un auto di qualità pessima sia come assemblaggio sia come scelta dei materiali. Come dire: vuoi fare allontanare un cliente da un auto elettrica? Allora proponigli una skoda come era prima che diventasse Volkswagen e lo dissuaderai da spendere un sacco di soldi per un oggetto che già costa il triplo di uno a combustione interna. Comunque visto che sono lì, faccio il giro dell'auto, apro anche l'altro sportello pensando ad un malfunzionamento singolare del primo. E no, stesso identico risultato. Entro davanti e mi siedo sul sedile passeggero. Ho davanti un alternarsi di materiali all'apparenza buoni con materiali evidentemente scarsi. Passo al lato guida: stessa impressione. Unico aspetto che si salva il display digitale a colori molto ampio, di cui però non riesco a definire l'efficacia perché non diviene operativo al 100%. Il prezzo? Corrispondente a quello della Leaf con il noleggio delle batterie. Noto subito però i copertoni più stretti e la potenza del motore nettamente minore, circa 20 Kw in meno, un quarto di potenza in meno... La guardo nel suo insieme e penso: non mi piace. Poi confrontata alla Leaf fa davvero pietà. Mi chiedo con quale coraggio i francesi la collocano a confronto con la Leaf... Mah! Infine parlo con un venditore e gli chiedo notizie della Fluence. Aggiungo che ho visto che non è ancora disponibile. Dapprima mi dice che invece è disponibile, dopo aver guardato sul computer mi conferma che non solo non è disponibile, ma non si può più ordinare perché renault ha fermato la produzione. Sono perplesso... Chiedo come mai è mi risponde che non lo sa. Chiedo lumi su potenza ed autonomia e mi dice che aveva solo 44 Kw e circa 130 km di autonomia. Resto ancora più perplesso. Gli dico che non fa per me comunque. Giusto per non aver perso tempo e poter scartare in modo definito la Zoe, gli chiedo se posso fare un test drive con la Zoe. Fissiamo tutto per la prossima settimana. Vado via un po' disgustato da Renault. Penso che solo il Twizy gli è riuscito meglio, ma che per il resto farebbe meglio a ritirarsi dal mercato delle auto elettriche. In sintesi: c'è un abisso incolmabile fra la Nissan Leaf e la renault zoe...
              Ultima modifica di nll; 16-11-2014, 00:38. Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente
              FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da LuckyLukeJohn Visualizza il messaggio
                innanzitutto l'offerta di 149€ al mese per due anni, non esiste più.
                Sul sito Nissan dice che c'è ancora fino al 30/11, forse quel conce da cui sei andato non aderisce
                Nissan : Offerte Speciali
                PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                Commenta


                • #9
                  Grazie della dritta Sergio.
                  Lunedì quando vado a ritirare l'auto in concessionaria per la prova giornaliera gliela mostro sull'ipad l'offerta e vediamo cosa mi dice.
                  Tanto non è l'unico concessionario Nissan in Puglia, per cui ci metto poco a cercarne uno che aderisca all'iniziativa.
                  L'offerta mi stimola, però ero partito per fare un lungo diario di viaggio di un annetto almeno prima di approdare in modo definitivo ad una scelta, più o meno come ho fatto per il FV, quindi questa opportunità mi spiazza un po'.
                  Ho fatto due conti ed ho notato che: rispetto all'attuale punto a metano potrei risparmiare circa 1800€ all'anno di metano e altri 100 € di bollo e penso altri 400€ di assicurazione. Senza considerare i parcheggi in centro gratuiti e le spese di manutenzione della punto ( ho appena sostituito: candele, filtro olio, filtro aria, olio motore e pneumatici. A parte questi ultimi sarebbero almeno un altro centinaio di euro all'anno risparmiati).
                  Insomma potrei arrivare a risparmiare 2400€ all'anno per pagarne 1800 di rata, più altri 200 di assicurazione, più altri 5€ di sgm per il permesso per circolare nelle zone del centro storico e per parcheggiare sulle strisce blu. Più, ipotizzo io, almeno altri 2-300€ all'anno in più di elettricità per le ricariche ( somma al netto dell'autoconsumo dal mio attuale e futuro FV e al netto dello ssp ).
                  Insomma, a conti fatti, andrei in pari per i primi 6 anni, ipotizzando al termine dei due anni di fare un altro finanziamento di altri quattro per pagare ciò che manca con una rata magari di 200€ al mese. Dopo 6 anni sarebbe tutto rientro economico dell'anticipo e poi diverrebbe una forma di investimento.
                  Ho sbagliato o dimenticato qualcosa nei calcoli a parte il beneficio per madre natura che non è quantificabile?
                  FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

                  Commenta


                  • #10
                    Il beneficio per madre natura è quantificabile, ma comunque sempre positivamente, quindi ben venga la tua scelta, il tornaconto economico è un di più che non guasta, vero?

                    ••••••••••••

                    Commenta


                    • #11
                      Lucky , tienimi informato dell'offerta se c'è ancora, perché puoi dire al concessionario che potrebbe venderne due se ritira il mio usato non da rottamare, anche se i conti sono un po' ottimistici di sicuro si risparmia molto di più sulla mia che è diesel. Insomma utile e risparmiosa e sulle batterie la mia esperienza sulla Twizy può raccontare solo cose buone a 15000km percorsi autonomia immutata, solo ti avviso ,in inverno scende di un 20% per il freddo ma non fa niente , il veicolo elettrico è semplicemente il futuro e la Nissan è un'ottima macchina.
                      5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

                      Commenta


                      • #12
                        Vi segnalo anche lì ultima nata della MITSUBISHI la PHEV, su telaio del suv OUTLANDER.
                        Ha di bello che si ricarica da casa e fa circa 60 Km completamente a batteria poi interviene il motore endotermico.
                        Provate a dare un' occhio.

                        Commenta


                        • #13
                          Ok dolam, domani ti faccio sapere. Per quanto riguarda l'offerta sembra di capire che ci dovrebbe essere, forse nel mio caso la rata è lievitata perché non ho scelto il modello base ma la versione intermedia, full optional ed oltretutto con le batterie di proprietà. Però non mi torna il conteggio finale del venditore, ma domani controllo tutto. Venendo all'autonomia certo una riduzione di un ulteriore 20% non è poco, dato che il venditore in modo piuttosto schietto mi ha detto che i km reali sono circa 140. Tuttavia ha anche aggiunto che una signora che ha la vecchia versione con il piede di fata arriva perfino a 200 km. Non so. Comunque: Io ho guidato la versione base e devo dirvi che mi sono trovato benissimo. Aveva però alcuni optional come la vernice metallizzata, la videocamera posteriore per la retromarcia e il navigatore. Quindi alla fine dei conti, potrei pure prendermi quella e rinunciare ai tanti gadget che mi fanno sognare. Anzi, giacché ci siete, vi chiedo un parere: la versione che vorrei prendere, rispetto a quella base, ha in più gli optional che di seguito vi elenco: -sistema di ricarica rapida da colonnina da 50 kW per ricaricare le batterie al 80% in 1/2 ora; -attivazione ricarica da remoto; -retrovisori in tinta; -cerchi in lega; -cruise control e limitatore di velocità; -fari automatici crepuscolari; -specchietti ripiegabili elettricamente; -tergicristalli automatici con sensore pioggia; -climatizzatore con pdc; -vetri privacy; -touchscreen con navigatore da 7 pollici invece di 5'8 ( optional però sul modello base), con navigatore con segnalazione delle zone raggiungibili con l'autonomia residua e delle colonnine pubbliche ed autostradali disponibili; -retrocamera per il parcheggio ( optional sul modello base); -modalità di guida b-mode ( freno motore maggiorato ); -sistema di riconoscimento vocale funzioni EV; Sistema audio a 6 altoparlanti invece di 4. Vengo alla mia domanda: Vale la pena spendere 3000 e rotti euro in più per avere questi optional?
                          FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

                          Commenta


                          • #14
                            Lucky, grazie, vengo alla risposta che ti aspetti, no non li spenderei quei 3000 euro in più , tranne la differenza per display 7 pollici e PDC, rinunciare al resto penso sia abbastanza facile. Per le colonnine da 50Kw non so deve potresti trovarle qui da noi saranno un miraggio per tanti anni e a meno che le mettano sulle autostrade , dove effettivamente sarebbero utili per un viaggio lungo, devi chiederti se mai l'utilizzerai.
                            5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

                            Commenta


                            • #15
                              Mi hai letto nella mente, in effetti io con la versione base mi sono trovato super bene. E il display da 5,8 pollici non mi è dispiaciuto affatto, per cui potrei vedere quanto costa quell'optional ed andare di quello e vernice metallizzata ed amen. Anche per la PDC un po' mi dispiace, ma poi ho pensato: Ovviamente inserisco il timer per trovare al mattino la macchina super calda, alla fine inserisco l'ecomode per la guida e per i km che devo fare, anche se andrà a resistenza per un po', vorrà dire che al ritorno a casa la metterò un po' sotto carica. E poi qua a Lecce oggi ci sono stati 20 gradi tutto il giorno ed ora ce ne saranno 18. Ha davvero senso? Inoltre sto pensando agli optional: Il solar spoiler per mantenere la batteria di servizio carica, quanto serve davvero? E il cold pack per scaldare sedili e volante? Non siamo mica in Finlandia. Infine il kit per ricaricare in 4 ore assorbendo sei kW, mi serve davvero? Il mio fv non ha mai prodotto sei kW, neppure il primo giorno di funzionamento e neppure in cloud edge. Andrei sempre in almeno parziale prelievo da Enel, che è proprio ciò che vorrei evitare. Quindi la ricarica in otto ore da 3,6 kW è ciò che mi serve. Se poi in futuro le cose cambiassero, si può sempre acquistare separatamente e successivamente. Dico giusto? È solo una sciocchezza che mi spiace, mi piacevano tanto i retrovisori ripiegabili elettricamente, chissà che non si possano avere come pezzo di ricambio... o come optional aftermarket. Invece di una cosa sono certo, non voglio il noleggio delle batterie. Quelle devono essere mie punto e basta. Sei d'accordo dolam?
                              Ultima modifica di LuckyLukeJohn; 16-11-2014, 22:21.
                              FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X
                              TOP100-SOLAR