annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Coloninne di ricarica - informazioni comuni/generiche - Italia/Europa

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ciao a tutti
    Originariamente inviato da Carlo A Visualizza il messaggio
    La direttiva imporrà almeno la presa (o il connettore mobile) tipo 2 in tutta Europa...
    Ciao Carlo, intanto per ora la stazione di ricarica appena installata presenta solo prese 3A. Non mi pare che il comune di Milano assieme ad A2A abbiano recepito molto la direttiva europea.


    ...Mi auguro che per allora le spine e i cavi tipo 2 si trovino in commercio in tutti i brico a prezzi ragionevoli!
    Non si tratta del prezzo e diffusione anche se contano, la questione è che per potenze basse le tipo 2, sono inutilmente "complicate" e "gigantesche".

    Colgo l'occasione per postare la foto della mia "colonnina" installata in questi giorni nel box, composta da un magnetotermico da 10A, da un contatore meccanico e una presa Scame 3A.

    Salutoni
    Furio57
    File allegati
    Ultima modifica di Furio57; 08-08-2014, 16:09.
    L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
    LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
    Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

    Commenta


    • Originariamente inviato da Furio57 Visualizza il messaggio
      Ciao a tutti
      Non mi pare che il comune di Milano assieme ad A2A abbiano recepito molto la direttiva europea.
      Come scrivevo queste sono stazioni un po' particolari: solo per veicoli leggeri (tra l'altro la Commissione Europea ha emesso un "mandato" agli enti di normazione europei per individuare un sistema universale europeo per i veicoli leggeri). Le stazioni comuni di A2A sono sempre dotate di tipo 2 e di tipo 3A. Comunque la direttiva entrerà in vigore dal 2017.

      Non si tratta del prezzo e diffusione anche se contano, la questione è che per potenze basse le tipo 2, sono inutilmente "complicate" e "gigantesche".
      Soprattutto ora che si sta scoprendo che buona parte dei veicoli elettrici caricherà in AC a 16A/230 V ! Tanto valeva tenere la SAE Yazaki tipo 1 che, guarda caso, è il connettore standard in Giappone e in USA.
      In realtà è stata presenta una spina tipo 2 "leggera", più piccola e compatta, 16A/230V che mantiene la compatibilità con la presa tipo 2 normale.
      Lo scopo è avere un unico formato di presa, idoneo a tutte le automobili, indipendeneti dalle loro caratteristiche ed evitare l'"esplosione" dei diversi formati di presa (monofase, trifase, 16A, 32A....) che avrebbe comportato la proliferazione degli adattatori, oppure le stazioni di ricarica con due, tre, quattro prese diverse... (cosa per altro che è avvenuta, ma solo in Italia).

      Commenta


      • Originariamente inviato da Furio57 Visualizza il messaggio

        Colgo l'occasione per postare la foto della mia "colonnina" installata in questi giorni nel box, composta da un magnetotermico da 10A, da un contatore meccanico e una presa Scame 3A.
        Bello, ma da qualche parte hai il contattore e il circuito che lo controlla?

        Commenta


        • Ciao a tutti
          Originariamente inviato da Carlo A Visualizza il messaggio
          Bello, ma da qualche parte hai il contattore e il circuito che lo controlla?
          Ciao Carlo A, beh! bello è un parolone! Sicuramente pratico, comunque essendo il box di proprietà al momento non mi serve un circuito di abilitazione, per ora il "pilot" non è collegato, in effetti bastava una "comune" presa.
          Al contrario il contatore serve perché la 220V è comune a tutti i box e la ricarica delle batterie va comunque contabilizzata e pagata al condominio.
          Hai comunque uno schema da consigliare? Ho una idea di come progettarlo e costruirlo, ma se lo trovo già fatto è fatica risparmiata.

          Salutoni
          Furio57
          Ultima modifica di Furio57; 08-08-2014, 21:40.
          L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
          LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
          Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

          Commenta


          • Originariamente inviato da Furio57 Visualizza il messaggio
            Al contrario il contatore serve perché la 220V è comune a tutti i box e la ricarica delle batterie va comunque contabilizzata e pagata SalutoniFurio57
            Bella, le prese condominiali gestite così consentono ai condómini di non fare altri contratti elettrici e pagare molto di più....bravi
            16 moduli ST170M Conergy Inverter IPG3000 vision

            alla tv -calcio +rally

            http://www.evalbum.com/2123

            Commenta


            • Originariamente inviato da Furio57 Visualizza il messaggio
              Ciao a tutti
              per ora il "pilot" non è collegato, in effetti bastava una "comune" presa.
              In effetti....

              Al contrario il contatore serve perché la 220V è comune a tutti i box e la ricarica delle batterie va comunque contabilizzata e pagata al condominio.
              Auguri!

              Hai comunque uno schema da consigliare? Ho una idea di come progettarlo e costruirlo, ma se lo trovo già fatto è fatica risparmiata.
              Qui trovi informazioni. https://code.google.com/p/open-evse/

              Controller già fatti li trovi per esempio di Mennekes, Walther Werke, Siemens, Phoenix, ecc.
              Però sono oggetti forse un po' troppo costosi anche perchè svolgono molte altre funzioni oltre le minime. Poi ti ci vuole contattore e interruttore differenziale.
              Comunque, se il tuo veicolo carica anche senza segnale PWM (il cosiddetto modo 3 semplificato), il controllore servirebbe solo per verificare il circuito pilota e comandare il contattore.
              Ultima modifica di Carlo A; 09-08-2014, 16:54.

              Commenta


              • Ciao a tutti
                Originariamente inviato da Carlo A Visualizza il messaggio
                ...se il tuo veicolo carica anche senza segnale PWM (il cosiddetto modo 3 semplificato), il controllore servirebbe solo per verificare il circuito pilota e comandare il contattore.
                Ciao Carlo A. E' proprio così, per ora nessun PWM, il circuito relativamente semplice deve verificare in modo sufficientemente preciso la presenza della resistenza e del diodo chiusi verso terra e abilitare il contattore per la 220V. In ogni caso grazie dei link.

                Salutoni
                Furio57
                L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
                LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
                Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

                Commenta


                • Originariamente inviato da Furio57 Visualizza il messaggio
                  il circuito relativamente semplice deve verificare in modo sufficientemente preciso la presenza della resistenza e del diodo chiusi verso terra e abilitare il contattore per la 220V
                  Si può fare. Del resto sono fatte così molte vecchie stazioni con presa 3A. Tuttavia "non è a norma" perchè il segnale pwm deve essere disponibile per eventuali veicoli che senza pwm non caricano.

                  Commenta


                  • Ciao a tutti
                    Originariamente inviato da Carlo A
                    ...Tuttavia "non è a norma" perchè il segnale pwm deve essere disponibile per eventuali veicoli che senza pwm non caricano.
                    Ciao Carlo, d'accordo, ma non penso che esisti un sistema che utilizzi la 3A con pwm, o si?

                    Salutoni
                    Furio57
                    Ultima modifica di nll; 23-08-2014, 10:38. Motivo: Eliminato duplicato
                    L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
                    LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
                    Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

                    Commenta


                    • Bella domanda!
                      Se il cavo è fissato al veicolo, per quello che so io, no. Tieni conto che la 3A si usa solo in Italia su quei veicoli (Twizy, Piaggio, ecc) che nel resto d'Europa sono dotati di spina Schuko. Gli scooter(scooteroni) che usano il pwm (es BMW C evolution) usano il connettore tipo 1 o tipo 2.

                      Tuttavia c'è il cavo staccabile per le automobili che usano il pwm. In certe aree si trovano solo prese 3A, oppure la tipo 2 è occupata e c'è solo una 3A libera. So di alcuni si procurano un secondo cavo dotato di spina 3A da usare in caso di necessità. In teoria (come da norma) anche la 3A dovrebbe avere il pwm ma non sempre è così.
                      Sentivo giusto poco fa che stanno facendo i test con la Mercedes Classe B con le colonnine italiane. Provano anche con la 3A: a volte va a volte no....

                      Commenta


                      • Ciao Carlo
                        Originariamente inviato da Carlo A Visualizza il messaggio
                        Bella domanda!...Provano anche con la 3A: a volte va a volte no...
                        Ciao Carlo A, ma allora in questo ultimo caso, sul cavo pilot nella 3A cosa c'è? la solita resistenza con in serie un diodo e poi?

                        Salutoni
                        Furio57
                        L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
                        LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
                        Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

                        Commenta


                        • Allora: in ogni caso sul veicolo ci stanno diodo e resistenza in serie (è l'impedenza che deve essere vista dalla stazione di ricarica affinchè eroghi tensione).

                          In alcuni casi in più sul veicolo c'è un circuito che legge il segnale PWM che dice la max corrente disponibile (è il cosiddetto modo 3 full, tipico delle automobili).
                          In altri casi il veicolo non legge nulla (modo 3 semplificato, come il Twizy e buona parte degli scooter).

                          Quindi sulla stazione di ricarica ci vuole il generatore del segnale PWM se si vuole poter caricare entrambi i tipi di veicolo.

                          Commenta


                          • Beh il fatto che a roma ci siano solo colonnine Enel credo sia penalizzante, almeno per le auto, mi sembra di capire che a Milano ci siano più colonnine...
                            Vectrix VX1 Batterie Nissan Leaf Inside

                            Il mio precedente scooter

                            Commenta


                            • non solo, ma quelle class/A2a sono gratuite ad oggi... però credo che sia una minoranza della minoranza quelli che comprano l'auto elettrica perchè l'energia è gratis e/o le colonnine molto diffuse.
                              Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
                              I miei articoli qui:
                              https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                              Commenta


                              • secondo questo sito di Enel ce ne ne sono 53 a Roma e 36 a Milano, non so quante siano A2a
                                Punti di ricarica roma, colonnine elettriche roma, mappa colonnine per ricaricare i veicoli elettrici a roma | ruote-elettriche.it
                                Più che gratis, è la disponibilità.
                                Inoltre a roma sono tutte rigorosamente occupate da endotermici. Io mi salvo parcheggiando sul marciapiede, perchè sono piccolo...
                                Mi piacerebbe capire il rapporto fra Roma e Milano, di densità auto (tutte) e colonnine disponibili... se qualcuno avesse dati a disposizione.
                                Vectrix VX1 Batterie Nissan Leaf Inside

                                Il mio precedente scooter

                                Commenta


                                • Originariamente inviato da GianniTurbo Visualizza il messaggio
                                  Mi piacerebbe capire il rapporto fra Roma e Milano, di densità auto (tutte) e colonnine disponibili... se qualcuno avesse dati a disposizione.
                                  Stavo giusto giocando coi numeri di questo documento appena trovato sul sito del Ministero dei Trasporti...
                                  http://www.mit.gov.it/mit/mop_all.php?p_id=19370

                                  Tab. V.3.1.3 (p. 121 del PDF, 109 del documento) - Ripartizione regionale dei veicoli circolanti (esclusi i ciclomotori) - Anni 1990,
                                  1995, 2000, 2005, 2011-2013

                                  Veicoli circolanti in Lombardia nel 2013:
                                  7.675.085 (5.866.464 auto)

                                  Lazio:
                                  4.909.703 (3.742.040 auto)

                                  Niente dettagli per le singole città...

                                  Ci sono anche statistiche per le elettriche, ma non per regione.

                                  Immatricolazioni elettriche annuali dal 2003 al 2013:
                                  151
                                  43
                                  27
                                  21
                                  23
                                  132
                                  63
                                  112
                                  306
                                  524
                                  864

                                  Però in questo foglio Excel.
                                  http://www.mit.gov.it/mit/mop_all.php?p_id=19390

                                  incrociando i dati del foglio ALIMENTAZIONE con quello REGIONE e con un po' di fantasia approssimante :-) , si potrebbero prendere come vlaidi questi risultati:
                                  Lombardia
                                  Auto ibride: 12767
                                  Elettriche: 5797

                                  Lazio:
                                  7642
                                  3603

                                  Cioè, in entrambi i casi, Lazio = 60% Lombardia

                                  Quindi a Milano ci dovrebbero essere 161 auto elettriche per colonnina e a Roma 68.

                                  Copio subito questi dati effimeri nel mio blog
                                  Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
                                  -- Jumpjack --

                                  Commenta


                                  • Quindi siete molto più ...
                                    Vectrix VX1 Batterie Nissan Leaf Inside

                                    Il mio precedente scooter

                                    Commenta


                                    • ...non usate numeri che non esistono...
                                      il lazio è molto consistente per la provincia di roma
                                      la lombardia è molto più estesa
                                      ecc.
                                      il foglio non consente di desumere dati relativamente alle città di Roma e Milano
                                      Ultima modifica di maxade; 25-09-2014, 15:14.
                                      www.anvel.it
                                      Associazione nazionale veicoli elettrici

                                      Commenta


                                      • Roma Milano non si riesce a confrontare, pero Lazio Lombardia si, e a livello di raduno conta parecchio pure la regione...
                                        Vectrix VX1 Batterie Nissan Leaf Inside

                                        Il mio precedente scooter

                                        Commenta


                                        • Ci sono altre colonnine in Lombardia oltrea Milano?
                                          Comunque l'ho detto, è un calcolo molto approssimativo:se renault vende 1000 macchine a roma e 1000 a milano, e 50 sono elettriche, non posso sapere se sono 25 a roma e 25 a milano o 1 a roma e 49 a milano.
                                          Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
                                          -- Jumpjack --

                                          Commenta


                                          • vi comunico che sono iniziati i lavori per l'installazione delle 4 colonnine elettriche enel a Pomezia e la fast charge da 150kw totali sulla Pontina direzione Roma presso il distributore ENI. appena posso postero' foto e dettagli per le inaugurazioni ...anche l'evento fsat charge....

                                            Commenta


                                            • Verremo a trovarti più facilmente
                                              Vectrix VX1 Batterie Nissan Leaf Inside

                                              Il mio precedente scooter

                                              Commenta


                                              • Che ficata sarebbe poter ricaricare a 50 kW uno scooter da 3 kWh! :-) 4 minuti e fai il pieno! :-) Sono solo 17C di ricarica! :-)

                                                Ho scoperto che sul sito eneldrive si possono riconoscere le colonnine Enel di prima generazione, in cui si può utilizzare solo una presa per volta, da quelle di seconda generazione, con prese indipendenti.
                                                https://www.eneldrive.it/

                                                L'immagine delle colonnine nel "fumetto", infatti, rispecchia il tipo di colonnina.

                                                Quelle di prima generazione sono fatte così, con la banda scura sotto:


                                                Quelle nuove sono fatte così, senza banda:


                                                Potete vedere un esempio cercando la colonnina di "Via del Melone, incrocio Largo del Teatro Valle" (quella della cena post-raduno romano), dove ho visto personalmente che c'erano colonnine vecchie e nuove.
                                                Ultima modifica di nll; 03-10-2014, 22:41. Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente
                                                Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
                                                -- Jumpjack --

                                                Commenta


                                                • "Roaming elettrico"
                                                  Enel e Hubject insieme per lo sviluppo dell’eRoaming a livello europeo
                                                  Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
                                                  -- Jumpjack --

                                                  Commenta


                                                  • colonnine a Pomezia installate ed inaugurazione il 30 ottobre alle 11:00 c'e' qualcuno disponibile a partecipare all'inaugurazione?

                                                    Commenta


                                                    • variazioni normative colonnine??

                                                      salve ragazzi, mi serve una info :
                                                      un mio amico mi racconta di aver letto da qualche parte che i condominii non possono piu' opporsi all' installazione di colonnine
                                                      di ricarica sulle aree condominiali (parcheggi)
                                                      purtroppo anche se la persona la ritengo altamente affidabile , non ricorda ne dove l' ha letta , ne se era relativa a qualche
                                                      direttiva comunitaria, al recepimento di una direttiva da parte del governo, o da parte delle regioni/ comuni


                                                      la regione dove risiedo e' la Sicilia, comune di Palermo


                                                      siamo quindi a livello quasi di favola ..... non avendo trovato nulla (a parte delle barbosissime leggi relative alle nuove
                                                      costruzioni [che non coinvolgono il mio palazzo]) chiedo a voi se ne sapete niente .....

                                                      Commenta


                                                      • dovrebbe essere il Decreto Sviluppo di Monti.

                                                        Se ne parla qui:
                                                        http://www.energeticambiente.it/infr...ondominio.html

                                                        perchè ho usato quel decreto per tirare la mia linea di ricarica (che va nel mio box privato però...) ma riguardava anche le ricariche in aree comuni
                                                        Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
                                                        I miei articoli qui:
                                                        https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                                        Commenta


                                                        • Originariamente inviato da davidea Visualizza il messaggio
                                                          salve ragazzi, mi serve una info :
                                                          un mio amico mi racconta di aver letto da qualche parte che i condominii non possono piu' opporsi all' installazione di colonnine
                                                          di ricarica sulle aree condominiali (parcheggi)
                                                          purtroppo anche se la persona la ritengo altamente affidabile , non ricorda ne dove l' ha letta ,
                                                          Qua trovi un articolo che ne parla con i riferimenti legislativi già in vigore da tempo
                                                          http://abblibrary.abb.com/global/scot/scot209.nsf/veritydisplay/6d9a810ed7032533c1257cc30047f764/$file/2CSC007060G0911.pdf

                                                          qualche
                                                          direttiva comunitaria,
                                                          Probabilmente ti riferisci alla recente direttiva http://register.consilium.europa.eu/...E 79 2014 INIT che però non tratta in dettaglio la questione del condominio.

                                                          Commenta


                                                          • carlo, grazie tantissimo per il tuo post!

                                                            il primo articolo e' sbagliato il link, quello giusto e' :

                                                            http://www05.abb.com/global/scot/scot209.nsf/veritydisplay/6d9a810ed7032533c1257cc30047f764/$file/2CSC007060G0911.pdf

                                                            se ne parla a pag 30 , e mi ha chiarito cio' che non avevo capito dalla legge di monti!!


                                                            il secondo link, mi sembra piu' una draft di un vorremmo fare ..... molto fumoso e poco definito ....


                                                            intanto ieri sera ho rivisto la persona che mi aveva accennato alla cosa, la quale mi suggeriva in ogni caso di richiedere all' amministratore prima di procedere con i lavori ( ho gia' chiesto al condominio di fare i lavori , e mi hanno risposto in assemblea che la maggioranza non e' interessata) se c'e' qualcuno che ha avanzato interesse ad utilizzare un' eventuale punto di ricarica ....

                                                            a questo punto, dovendo andare di legge, pensate sia piu' consigliabile far interfacciare un' avvocato col condominio?
                                                            tutto il lavoro d svolgere dovra' esser realizzato a regola d' arte, quindi d un' azienda , conviene prima avere un progetto gia' fatto ,anche per avere un' idea della cifra da spendere ?

                                                            per chi ricarica a casa, sul contatore di casa biorario, che incremento ha avuto della bolletta ? (io gia' d' estate con i condizionatori sono sui 200 euro a bimestre)

                                                            in ultimo mi sembra di capire che per installare la colonnina posso usufruire di spazi diversi da quello del mio posto auto, e che se non arreco danno o inutilizzo dello spazio a nessuno , posso scegliermi qualsiasi spazio?
                                                            Ultima modifica di davidea; 16-10-2014, 11:53.

                                                            Commenta


                                                            • il secondo link, mi sembra piu' una draft di un vorremmo fare ..... molto fumoso e poco definito ....
                                                              E' una direttiva comunitaria che va recepita da ogni stato membro.
                                                              In origine doveva stabilire un numero minimo obbligatorio di stazioni pubbliche.
                                                              La cosa più importante (Annex II) sono le specifiche tecniche obbligatorie che dovrebbero mettere fine alla "jungla delle prese".

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR