Welcome!

Benvenuto nel Forum EnergeticAmbiente! Siamo un insieme di persone che hanno a cuore il Pianeta Terra e che si prendono in qualche modo la responsabilità di proteggerlo dalla stupidità umana. Per poter scrivere o scaricare foto e documenti devi prima registrarti. Vedrai anche meno pubblicità. Basta 1 minuto, un nome inventato e una mail dove ricevere le notifiche delle risposte.

La registrazione è gratuita e puoi farla -QUI-

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Sostituire un auto con scooter elettrico

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Sostituire un auto con scooter elettrico

    Un saluto a tutti gli amici del forum.
    Da qualche mese a questa parte, visti gli aumenti impossibili dei carburanti per autotrazione che incidono sempre più pesantemente sul mio bilancio familgliare, sto maturando l'idea di sostituire una macchina ( ne abbiamo due) con un mezzo di locomozione elettrico. Ho escluso a priori un'auto elettrica in quanto troppo costose per le mie tasche, ( la Twizy mi ha fatto sorridere.....) e mi starei orientando verso uno scooter elettrico. Il mio posto di lavoro attuale è distante 20 Km da casa, ma potrei anche decidere di trasferirmi e lavorare a circa 7 Km di distanza. La zona dove abito è pianeggiante quindi non richiederebbe grossi sforzi del motore. In base a questi elementi, secondo voi, quale sarebbe la scelta più giusta come tipologia di scooter, nel senso, basterebbe un 50ino equivalente o andrebbe meglio un maxiscooter e con quale tecnologia di celle tenendo d'occhio sempre il portafoglio. Vi ringrazio per le eventuali risposte.

  • #2
    Credo che con un 50 di qualità dovresti farcela, per la tecnologia piombo o litio è un discorso di investimento a lungo termine.
    considera una tara almeno del 30 % sulla percorrenza e poi bisogna vedere se puoi caricare solo a casa o anche in ufficio, o hai bisogno di batterie estraibili da portare a caricare a casa/ufficio.
    Vectrix VX1 Batterie Nissan Leaf Inside

    Il mio precedente scooter

    Commenta


    • #3
      Grazie per la risposta Gianni. Cosa vuoi dire con un 50 di qualità? Quali sono i tuoi parametri per stabilire la qualità in uno scooter elettrico? E quella tara del 30% sulla percorrenza? Ti risultano incentivi a livello statale per l'acquisto? Scusa le domande, ma i dubbi sono tanti (specialmente per un neofita come me) e la spesa, a quanto ho visto sulla rete, non è poca. Ciao
      Ultima modifica di lorenzino; 20-06-2012, 04:58.

      Commenta


      • #4
        50 nel senso omologato come un 50 velocita da 45/50 km ora targhino guida da 14 anni etc,
        purtroppo siamo pieni di cinesate, senso di scooter di infima qualità... alcuni non molto dicersi da uno scooter di barbie...
        Vectrix VX1 Batterie Nissan Leaf Inside

        Il mio precedente scooter

        Commenta


        • #5
          Uhmmm!!...... Sbaglio o i motori e le batterie (il succo, insomma) di tutti gli scooter elettrici in produzione sono tutti cinesi? A me sembra che quello che può cambiare, da uno sguardo non certo approfondito nella rete, è il luogo di assemblaggio che può essere americano piuttosto che europeo o italiano e per uno come me che abita in provincia di Lecce, la vedo molto dura fare raffronti e paragoni tra diversi modelli perchè, credimi, da un giro fatto presso concessionari molto grossi della provincia è risultato che nessuno, dico nessuno!!!!, aveva a disposizione un solo modello per farlo vedere, e alla fine sono stato io a dare informazioni al commesso di turno sulla reale situazione tecnologica attuale. E' anche per questo che sto cercando di avere chiarimenti su questo forum, già conosciuto da me per altri aspetti, da gente che usa già questa tecnologia.

          Commenta


          • #6
            Se parliamo di problemi meccanici ad esempio ci sono testimonianze di vari problemi riscontrati, ricordo che si è anche parlato di uno scooter il cui telaio si è rotto, il mio ad esempio ha avuto problemi di gomme (tutte sostituite) , freni che vibravano, bauletto che si è rotto, supporto alla forcella rotto..
            Poi in generale la qualità scarsa incide sulla tenuta di strada :baricentro alto per via delle batterie posizionate male piuttosto che ammortizzatori scarsi che ti fanno sentire tutte le buche.

            Io personalmente parlo della mia esperienza (2 anni x 16.000Km) su uno di questi mezzi low cost, pagato 2.000 Euro (-1000 di incentivo) a cui poi si sono sommate un sacco di spese per trasformarlo in qualcosa di meglio, diciamo che ho speso altri 1.200 Euro.

            Qui ho scritto qualche cosa in piu' se ti interessa
            Il blog di Ccriss: Riflessioni sui miei 16.000Km appena compiuti
            Nonostante tutto sono felice di aver sostituito l'auto con uno scooter elettrico che uso quotidianamente anche d'inverno ,ci ho girato anche a -9°!!!

            Commenta


            • #7
              neanche a roma, la capitale c'è molto come negosi di scooter elettrici, per qeusto siamo tutti qua, per scambiarci info e trarre insegnamento dalle esperienze (fregature) altrui per non ripeterle...
              Vectrix VX1 Batterie Nissan Leaf Inside

              Il mio precedente scooter

              Commenta


              • #8
                Caro Lorenzino, io ho fatto la tua esatta scelta, ora sto aspettando che mi consegnino la casa che ho acquistato insieme alla mia fidanzata, ho investito in un'ecojumbo 5000 e sto tenendo ferma (con una tristezza infinita) la mia meravigliosa Alfa Romeo 147 1600 benzina tanto desiderata, che venderò appena mi trasferisco. In famiglia saremo in due con una fiat 500 (nuova) e il mio scooter elettrico. Lavorando tutti e due abbastanza vicini a casa non avremo il minimo problema con buon risparmio di minimo 1800€ annui, che sono tanti tanti soldini...
                Purtroppo ultimamente sono impazziti tutti, i carburanti costano carissimi, un mio pieno AL DISCOUNT mi costava più di 100€, ma così non si può andare avanti...
                Comunque sia ho clienti scooteristi incalliti da 12 mesi all'anno e mi hanno sconsigliato l'utilizzo dello scooter 365 giorni all'anno se si passano i 7-8km di distanza dal posto di lavoro, purtroppo in inverno con il freddo o la pioggia diventa molto ma molto scomodo, nonchè pericoloso, fare tanti chilometri con lo scooter o la moto (parabrezza e termoscudo compresi).

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Alainros Visualizza il messaggio
                  Comunque sia ho clienti scooteristi incalliti da 12 mesi all'anno e mi hanno sconsigliato l'utilizzo dello scooter 365 giorni all'anno se si passano i 7-8km di distanza dal posto di lavoro, purtroppo in inverno con il freddo o la pioggia diventa molto ma molto scomodo, nonchè pericoloso, fare tanti chilometri con lo scooter o la moto (parabrezza e termoscudo compresi).
                  Ciao Alinros, non so come sia a Modena, ma qui a Torino d'inverno picchia forte e, nonostante tutto, io mi fermo solo quando nevica (per ovvi motivi di stabilità). Ti assicuro che se ti attrezzi bene e stai attento lo scooter lo puoi usare tutto l'anno e con tutti i tempi. Basta coprirsi bene e stare mooolto attenti sul bagnato o quando fa molto freddo e si rischia ghiaccio.
                  Per darti un'idea, quest'inverno ero in scooter a -18 (quando ho visto la temperatura pensavo che ci fosse il termometro rotto).
                  Fatevi coraggio e mollate completamente la macchina (almeno in città).

                  Commenta


                  • #10
                    Infatti io non userò più la macchina, ho solo riportato le esperienze dei miei clienti, ma questo inverno lo proverò sulla mia pellaccia e vi saprò dire la mia esperienza diretta. Comunque mi solleva il fatto che tu ti trovi bene anche in inverno!

                    Commenta


                    • #11
                      Se giri un po' nel forum, trovi altri commenti sulla guida in inverno e, soprattutto, sull'effetto del freddo sulle batterie. Mi sembra di ricordare che ne parlino nel post del TIKEY GTS.
                      Io posso dirti tutto quello che vuoi (o quasi) sulla guida e manutenzione di un endotermico, ma per le caratteristiche specifiche dell'elettrico, attualmente la mia esperienza è basata solo su quello che ho letto.
                      Spero di poter dare al più presto informazioni per esperienze dirette anche su questo tema.

                      Commenta


                      • #12
                        Si, per quanto riguarda le batterie ho letto anche io ma mi riferivo solo al comfort di guida, certo che se si vuole usare lo scooter elettrico in inverno e si vuole fare 40 o più km con una sola ricarica al giorno bisogna attrezzarsi con le batterie al litio...

                        Commenta


                        • #13
                          Grazie ragazzi dei consigli che mi state dando. In effetti leggendo le vostre opinioni mi vado sempre più convincendo che quella che fino a poco tempo fà ero solo una probabile soluzione al problema della spesa familiare per l'autotrazione, oggi la sento sempre più fattibile grazie ai vostri consigli. Insomma sembra che "se pò ffa" e la cosa mi rende alquanto felice. Pensare di poter risparmiare 1800 eurini all'anno di gasolio per circa 18000 Km (dati 2011, nel 2010 furono 2250 euro) mi intriga tantissimo, venderei subito il mio Doblò 1.9 ELX aspirato che nonostante i salti mortali che faccio durante la guida, non riesco a fare più di 14 Km/L, e tenete presente che l'altra macchina che guida mia moglie (Lybra 1.9 JTD SW) pur consumando di meno fà molta più strada con una spesa che l'anno scorso ha sfiorato i 2400 euro di gasolio. Quindi, amici, il problema delle spese per i carburanti è diventato per me insostenibile e devo trovare una soluzione valida quanto prima. Su una cosa rimango perplesso: come può uno che non ha mai avuto la passione per le moto e non ha mai posseduto un motorino, diventare centauro a tempo pieno anche d'inverno e con la neve? Fortuna che nel Salento nevica una volta ogni 10 anni.
                          Saluti.

                          Commenta


                          • #14
                            Bè, le due ruote sono fantastiche, andar forte su di una moto da molta più soddisfazione che su una macchina, o almeno per me è così. Insomma quando entri in rotonda, imposti la curva, ti appendi al manubrio e tocchi col cavalletto è una bella sensazione! Per non contare il fatto che una moto la senti di più, il grip e l'asfalto sono molto più percepibili.

                            Poi al giorno d'oggi preferisco battere un pochino i denti e farmi una vacanza alle maldive con i soldi che risparmio in bollo-assicurazione-carburante che non regalo ad assicurazioni-stato-petrolieri. Non sta ne in celo ne in terra che per pagare l'assicurazione della mia macchina devo buttare nel cesso quasi uno stipendio...

                            Commenta


                            • #15
                              Sono sensazioni ed emozioni che ancora non conosco ma che sono disposto a provare perchè sono incline alle nuove esperienze nonostante non sia certo di primo pelo. Hai visto la Twizy?, che te ne sembra? A me non dispiace nel design; è carina, e mi rendo conto che un'acquisto del genere potrebbe coinvolgere nell'uso anche mia moglie, mentre uno scooter elettrico sarebbe solo ad uso esclusivo personale visto che mia moglie pagherebbe pur di NON salire su uno scooter! Certo stanno su due piani differenti di spesa. Molto di più per la Twizy, ma l'utilizzo congiunto potrebbe abbattere ulteriormente il costo di acquisto e di gestione (mi riferisco alla spesa mensile delle batterie). Tu cosa ne pensi?

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X
                              TOP100-SOLAR