Welcome!

Benvenuto nel Forum EnergeticAmbiente! Siamo un insieme di persone che hanno a cuore il Pianeta Terra e che si prendono in qualche modo la responsabilità di proteggerlo dalla stupidità umana. Per poter scrivere o scaricare foto e documenti devi prima registrarti. Vedrai anche meno pubblicità. Basta 1 minuto, un nome inventato e una mail dove ricevere le notifiche delle risposte.

La registrazione è gratuita e puoi farla -QUI-

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Lukas TWO vetec 300

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Lukas TWO vetec 300

    Lukas two -- Scooter Elettrici
    qualcuno ha qualche info in più?

    questo dichiarato dal fabbricante
    Motore elettrico : AC Motore italiano 8 kw nominali Inverter : italiano 400 A settabile a 4 posizioni

    Trasmissione : A cinghia in kevlar

    Potenza massima: 20KW

    Coppia massima : 60 Nm all’albero motore

    Rapporto riduzione : 1:6

    Velocità massima : oltre100 km/ora

    Autonomia : da 70 a 140 km

    Pendenza massima ltre 30%

    Massimo peso a bordo :180Kg

    Freno anteriore e posteriore a disco

    Tipo pneumatici : 130/60 16 anteriore Posteriore 140/70 14

    Batterie : 24 celle litio 60AH (92-Volt)

    Tempo di carica : 5 ore con caricabatterie SPE da 12 A

    Peso : 202 kg (batterie incluse )

    Dimensioni : 2200*570*1190
    Vectrix VX1 Batterie Nissan Leaf Inside

    Il mio precedente scooter


  • #2
    No, mi sa che nessuno ha avuto il piacere di approfondire, interessante la soluzione. La rende unica nel suo genere, curioso che abbiano adottato la corrente alternata, ha vari pregi, ma anche il problema di avere un componente in piu', l'inverter. La complessità aggiuntiva non credo giustifichi i vantaggi che porta, ma è un mio parere personale.
    Io sono per il detto di Henry Ford: quello che non c'e' non si rompe, ma è un mio parere personale.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da ccriss Visualizza il messaggio
      ... ma anche il problema di avere un componente in piu', l'inverter...
      Mi consta che l' inverter piloti il motore a corrente alternata, come il controller piloti quello a corrente continua. La soluzione era già apparsa sul modello GTO della Lukas-two. Piuttosto, nel solco della massima di H. Ford, sottolineo come, in un motore ad induzione, "scompaiano" i magneti permanenti. Peccato che quel motore lavori a tensioni ancora relativamente basse.
      Lukas-two GTS (~7200km 10/2010-10/2012), Vectrix Vx1 Li GP 45Ah (~9900km 10/2012-11/2014), Vectrix Vx1 Li AESC 65Ah (~31000Km 12/2014-09/2018), Vectrix Vx1 Li Samsung-SDI 94Ah (~13000Km 09/2018-oggi).

      Commenta


      • #4
        Qualcuno che piloti il motore ci vuole
        La differenza fondamentale tra AC e Brushless è che, pur essendo entrambi motori AC e brushless (senza spazzole), l'AC è pilotato in maniera asincrona (pilotaggio sinusoidale ricostruito a frequenza variabile) mentre il brushless è pilotato in maniera sincrona e necessita di feedback della posizione del rotore (sensori hall, encoder, resolver.....a seconda dell'implementazione) per funzionare correttamente.

        Quindi al posto del controller abbiamo un inverter, che è pure più semplice non dovendo gestire il feedback. Se poi lavora in vector mode la differenza di prestazioni rispetto a un brushless di potenza equivalente è veramente minima... (per l'applicazione in questione direi nulla)
        Scooter elettrico X-Spin Ted 5kW immatricolato L3 20 batt 40Ah (per errore... avevo chiesto le 50Ah)
        Impianto VMC Mitsubishi Lossnay LGH-15RX4 monitorato con datalogger arduino

        Commenta


        • #5
          Poi mi ero convinto che la produzione "buone" onde sinusoidali che comandino il motore fosse piuttosto costoso ed un elemento aggiuntivo non strettamente necessario, ma forse mi sbaglio.

          Commenta


          • #6
            Dalla risposta sembra che Andy sia ben informato....
            In effetti non c'è nessun componente aggiuntivo, lo si chiami inverter o controller sempre trattasi di centraline complesse, specie se gestiscono anche la frenata rigenerativa.
            Non vorrei sbagliare, forse l'AC ha anche una variabile in più per gestire l'erogazione di potenza, cioè l'ampiezza delle sinusoidi.

            Piuttosto bisogna verificare i dati, che chimica è? 92V/24 celle fa 3,8, mi sembra altina come tensione nominale.

            Anche l'autonomia forse è un po' ottimistica... ammesso ci siano tutti i 92x60=5520 Wh, per fare 140km massimi dovrebbe consumare solo 40Wh/km, e sarebbe un bel record!
            Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
            Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da ccriss Visualizza il messaggio
              *** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***
              In realtà le onde "sinusoidali" sono ricostruite mediante PWM, cui non importa molto se gli fai ricostruire un seno, un segnale musicale o altro; la tecnica è ormai stra-collaudata. In ambito industriale esistono "azionamenti" che possono gestire praticamente tutti i tipi di motore previa corretta configurazione...

              Inoltre l'utilizzo di asincroni trifase in applicazioni dove prima erano obbligatori i brushless sta diventando assai comune... e se il costo fosse stato sfavorevole nessuno avrebbe fatto il passo.
              Ultima modifica di nll; 04-05-2013, 16:05.
              Scooter elettrico X-Spin Ted 5kW immatricolato L3 20 batt 40Ah (per errore... avevo chiesto le 50Ah)
              Impianto VMC Mitsubishi Lossnay LGH-15RX4 monitorato con datalogger arduino

              Commenta


              • #8
                si vero, questo l'avevo dato per scontato ma magari non lo è per tutti, meglio precisarlo.

                Comunque facendo corna..centralina e motore AC della Elettra sono componenti di cui raramente (mai?) si è parlato di guasto...
                Ed è roba di 10-15 anni fa...
                I motori AC sono usati e controllati in ambito industriale da decenni, quindi sembrerebbe vero per l'appunto il contrario di quanto ipotizzato da Criss, in realtà sono i brushless e il loro controllo che hanno dovuto aspettare ulteriori progressi nell'elettronica per affermarsi... quindi sono loro probabilmente più complessi!

                D'altronde di guasti su sensori di Hall e motori brushless se ne parla eccome, anche se magari solo perchè molto più diffusi nel nostro ambito.
                Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
                Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
                  Non vorrei sbagliare, forse l'AC ha anche una variabile in più per gestire l'erogazione di potenza, cioè l'ampiezza delle sinusoidi.
                  Beh diciamo che il controllo più semplice per gli inverter è di tipo V/F (V proporzionale alla frequenza) ma il legame è "necessario", nel senso che se voglio che il motore giri alla frequenza nominale (50Hz) devo usare una tensione che dipende dai parametri costruttivi del motore stesso (ed è un dato di targa). A frequenze più basse si può ottenere maggiore coppia (o meglio perderne meno) aumentando come giustamente dici tu la tensione (low-frequency boost, in genere per f < 10Hz).
                  Scooter elettrico X-Spin Ted 5kW immatricolato L3 20 batt 40Ah (per errore... avevo chiesto le 50Ah)
                  Impianto VMC Mitsubishi Lossnay LGH-15RX4 monitorato con datalogger arduino

                  Commenta


                  • #10
                    vabbe' siamo OT ma tanto per approfondire...
                    Sulla Elettra l'inverter è a mio avviso molto evoluto, di tipo vettoriale con frenata rigenerativa e controlli/limitazioni sia in trazione che in frenata, in base a numero di giri, temperatura, tensione batterie ecc ecc
                    I manuali parlano di variazioni di ampiezza (0-245V) e di frequenza (0-400Hz) per variare rispettivamente coppia e velocità.
                    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
                    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

                    Commenta


                    • #11
                      Che qualcuno si stia muovendo a sperimentare qualcosa di nuovo? Nel mondo degli scooter?
                      Vectrix VX1 Batterie Nissan Leaf Inside

                      Il mio precedente scooter

                      Commenta


                      • #12
                        sbagliero', ma per "motore AC con inverter" intendono un normale brushless... A volte l'ho visto fare! In finale il controller di un brushless non fa che trasformare la continua della batteria in alternata a tre fasi per tre avvolgimenti del motore.
                        Piuttosto... 8kw e 400A su uno scooter a cosa servono, ad arrampicarsi sui muri? :-) A usare la ruota posteriore come verricello? ;-)
                        Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
                        -- Jumpjack --

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da jumpjack Visualizza il messaggio
                          Piuttosto... 8kw e 400A su uno scooter a cosa servono, ad arrampicarsi sui muri? :-) A usare la ruota posteriore come verricello? ;-)
                          Dipende dalla velocità massima. Per sostenere velocità di 110-120kmh servono almeno 7-8Kw, soprattutto se lo scooter/moto non ha una forma/carenaura aerodinamica.
                          Ultima modifica di Spuzzete; 13-05-2013, 13:42.
                          Bici elettrica MKIII : qui.

                          E-bike / li-ion batteries / electronics / etc. : jacopo.tk

                          Commenta


                          • #14
                            si il vectrix credo ne abbia 21kw circa di picco...
                            mentre di regime moolto di meno...
                            Vectrix VX1 Batterie Nissan Leaf Inside

                            Il mio precedente scooter

                            Commenta


                            • #15
                              sì, ma con 92 volt arrivi a 8 kW con 90 ampere (tipico valore massimo per gli scooter), e la velocità è legata alla tensione (più o meno 1 km/h per ogni volt, se ci fate caso). Quel controller regge 36 kW! :-) Forse ci hanno messo quelli di un'auto!
                              E lo scooter ha pure una riduzione meccanica 1:6! Secondo me se attacchi un cavo alla ruota, quel motore e' capace di sollevare di peso tutto lo scooter, in verticale! :-)
                              Mi sembra uno spreco, tanto piu' che alte correnti = tanti quattrini.
                              Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
                              -- Jumpjack --

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X