kit retrofitting ibrido - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

kit retrofitting ibrido

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • kit retrofitting ibrido

    Trasformare la propria auto in ibrida, alimentata anche dal solare | QualEnergia.it

    Mi pare interessante..qualche dubbio sul fatto che sparisce freno posteriore..ma probabilmente la potenza di frenata posteriore può essere assicurata dalla frenata rigenerativa...

    Penso sia molto adatto al parco auto italiano, fatto di trazioi anteriori e a rinnovamento piuttosto lento..al ns irraggaimento elevato..ai ns centri storici...io lo monterei per quel prezzo..specie se fosse gia possibile prevedere far qualche anno un raddoppio di batterie.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  • #2
    oddio mi ritrovo a essere sempre scettico ma vabbe' dai, apriamo anche questa possibilità...

    Dunque...ricordo anzitutto un più lungo 3d sul retrofit puro elettrico


    Invece questo kit richiederebbe un ulteriore intervento legislativo, come giustamente dice il prof .

    Gli aspetti positivi sono solo a mio avviso nella presunta maggio fattibilità e minor costo. Io la vedo al contrario...

    Alcune critiche, che magari possono stimolare osservazioni e approfondimenti:

    1 - 300W di panelli mi sembrano uno specchietto per allodole, dubito diano un contributo apprezzabile... mentre attirano vandali, e verrebbero danneggiati da piccoli incidenti e grandine. Io li farei optional

    2- affermare che un MCI possa "erogare una potenza maggiore a parità di consumo, facendo assorbire l’eccesso dai motori nelle ruote posteriori, usandoli come generatori per ricaricare la batteria" mi sembra molto discutibile, non dico che siamo al moto perpetuo ma...
    Al limite si potrebbe usarlo al rendimento ottimo, ma comunque vorrebbe dire ricaricare le batt con un generatore che rende solo il 30% circa...e non mi sembra affatto semplice da implementare

    3 - il fatto che loro "pensino" si possa aumentare la potenza di listino del 20-30% è tutto da dimostrare, vedremo se i legislatori la penseranno allo stesso modo. Creerebbe un precedente inaccettabile a mio avviso

    4 - dichiarano una riduzione dei consumi fino al 20%, direi realistica... ma allora con 10000 km /anno si risparmierebbero 2-300 euro/anno, per ripagare il kit ci vogliono 15 anni e non i 2-3 dichiarati nel video...

    Sono troppo critico?
    Ultima modifica di richiurci; 14-07-2016, 16:32. Motivo: eliminata frase doppia
    I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
    https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

    Commenta


    • #3
      Temo che non sia menzionato che l' ibrido serva ad aiutare il mci nei momenti di maggior inefficienza dello stesso. Il costo ventilato non penso possa sostenere pacchi di batterie sufficienti per un'auto ibrida così come spiegata.Non vedo problemi di vandalismo sulle celle fv se realizzate come le parti vetrate di tante auto, ma vedo un costo e difficoltà tecniche non compatibili con il progetto. Personalmente la vedo difficile.
      Je suis Charlie e amo mamma e papà.

      Commenta


      • #4
        quell'articolo l'o postato qualche anno fa, la notizia è piuttosto datata e a quello mi riferivo nell'altro thread nella trasformazione anche 4x4
        5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ​https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

        Commenta


        • #5
          MGC.... ora non ricordo il termine esatto ma per usare un motore MCI al massimo rendimento altro che retrofit, ci vuole un sistema molto complesso tipo Toyota (che addirittura usa ciclo Atkinson per aumentare il rendimento) o meglio ancora l'MCI scollegato dalle ruote o comunque usato sempre a regime di rendimento massimo e relativa potenza deviata verso le ruote e/o verso la ricarica batterie.

          Un sistema retrofit lascia il motore con le sue accelerazioni e l'utilizzo a rendimento non ottimo.
          I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
          https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

          Commenta


          • #6
            Ma ancora si parla di HySolarKit?
            Quel progetto è un abbaglio preso dal suo inventore, un ingegnere MECCANICO, che in una pubblicazione successiva a quella del progetto iniziale ha fortunatamente "ritrattato" e ammesso che i pannelli solari non servirebbero a niente!
            (all'inizio pensava che un pannello da 1 kW esposto per 10 ore al sole producessero 10 kWh e che su una macchina ci fosse spazio per 2 o 3 kWp, o una cosa del genere, non ricordo i numeri esatti.)

            Speriamo comunque che riesca a commercializzare un "HyKit" senza "Solar"! :-)
            Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
            -- Jumpjack --

            Commenta


            • #7
              jump, allora, una bufala meccanica o elettrica?
              Je suis Charlie e amo mamma e papà.

              Commenta


              • #8
                elettrica riguardo i pannelli...ma a dire il vero, supponendo che il giornalista abbia riportato fedelmente, anche gli aspetti meccanici sembrano affrontati in maniera molto approssimativa.

                A leggere certe cose viene voglia di mettersi a fare gli imprenditori

                Però magari è spiegato male, prendono pure finanziamenti...

                A me non sembra così banale "inserire la propulsione elettrica nelle ruote posteriori di auto a trazione anteriore", visto che le ruote posteriori ospitano i freni,e sono su un assale che non è progettato per sopportare "sforzi di trazione", non sono un meccanico ma credo si capisca cosa intendo.

                Sarebbe tutto da rivedere: sospensioni, camber e caster, solidità degli attacchi e dei lamierati..
                I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                Commenta


                • #9
                  Penso che sia uno dei sistemi per acchiappare finanziamenti,
                  Horizon 2020, per ottenere fondi di sviluppo.
                  da divergere da un'altra parte quando questo "fallisce".
                  Da un punto di vista meccanico, non penso vi siano problemi per l'accelerazione. Quando freni a fondo non succede niente di grave.
                  Je suis Charlie e amo mamma e papà.

                  Commenta


                  • #10
                    "A leggere certe cose viene voglia di mettersi a fare gli imprenditori"
                    si ma dopo il prodotto va venduto e se non funziona il mercato è molto selettivo.

                    Comunque il sistema di regolazione della frenata sulla Twizy a me non ha dato mai nessun problema , anche quando per prova l'avevo settato al 50%
                    di recupero in frenata ( veramente eccessivo) e il bello di quella macchina era che la regolazione poteva essere fatta da 1 al 95% con un semplice scatolina , OVMS, del costo di 85€.

                    Il recupero in frenata , contenendosi attorno al 20/25% , non dovrebbe creare problemi, nemmeno sulle auto più vecchie, salvo differenti tarature da testare sul mezzo specifico.

                    Tornando a quel retrofit del famoso ingegnere, sicuramente era sperimentale e bisognoso di tante "cure" e ulteriori prove ma decisamente se si potesse inserire nelle ruote non motrici sarebbe molto
                    utile a trarsi d'impaccio in situazioni di scarsa aderenza e per viaggiare in città a impatto zero.
                    ( e ad eliminare le gomme termiche, molto meno performanti delle altre sull'asciutto e ricordo che in italia ci sono pochissime giornate di maltempo, tranne che al Nord ovviamente
                    ma questo lo capirete solo quando vi scoppia un pneumatico termico in autostrada a 130kmh).

                    Tanto nessuno ci perderà tempo a farlo, tra qualche anno ci saranno auto elettriche allo stesso prezzo delle termiche e allora a che serve il retrofit ?

                    5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ​https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

                    Commenta


                    • #11
                      Non la definirei "bufala", cioè fregatura intenzionale; è solo che il tipo ha preso lucciole per lanterne.
                      E anche mettere DUE ruote motrici non è una cosa banale, come ben sa la Mercedes, che vide roteare come una trottola il primo prototipo di smart anni '70 a quattro ruote motrici elettriche...
                      Basta un lieve sbilanciamento o desincronizzazione di due motoruota per andare in testacoda, figuriamoci 4.
                      Bisogna motorizzare l'asse, non le singole ruote, per motivi di sicurezza. Purtroppo la motoruota per ibridizzare un'auto resterà un sogno. :-(
                      Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
                      -- Jumpjack --

                      Commenta


                      • #12
                        L'ideale per certe persone è il non costruire e prendere i soldi. I prototipi si fanno in scala, tanto c'è protoshop e se qualcuno vuole vedere sul serio, ripassi tra 6/12 mesi
                        Je suis Charlie e amo mamma e papà.

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da jumpjack Visualizza il messaggio
                          E anche mettere DUE ruote motrici non è una cosa banale, come ben sa la Mercedes, che vide roteare come una trottola il primo prototipo di smart anni '70 a quattro ruote motrici elettriche...
                          Basta un lieve sbilanciamento o desincronizzazione di due motoruota per andare in testacoda, figuriamoci 4.
                          Bisogna motorizzare l'asse, non le singole ruote, per motivi di sicurezza. Purtroppo la motoruota per ibridizzare un'auto resterà un sogno. :-(
                          Jump non sono d'accordo... e lo dico perchè ho la mia Eli fatta proprio come dici tu... e si gira eccome!
                          Certo è più "facile", ma un motore su ogni ruota permette controlli molto migliori, basta essere capaci, ovviamente, di fare un minimo di firmware adeguato.


                          Originariamente inviato da dolam Visualizza il messaggio
                          "A leggere certe cose viene voglia di mettersi a fare gli imprenditori"
                          si ma dopo il prodotto va venduto e se non funziona il mercato è molto selettivo.
                          ...
                          ma questo lo capirete solo quando vi scoppia un pneumatico termico in autostrada a 130kmh).
                          La mia era una battuta...proprio perchè pensavo che per fare gli imprenditori ci volessero fondi, idee e un prodotto già sviluppato o quasi. Questi non avevano niente di tutto ciò visto che mi sembra tutto da affinare e racimolare

                          E' il bello/brutto del crowd funding, permette di lanciarsi senza fondi purchè si riesca a convincere dei micro investitori...

                          Riguardo i termici... io ci vado anche a 150 e facendo scongiuri non mi sono mai scoppiati, ora sono omologati per qualsiasi velocità o quasi.

                          Speriamo non sia come pensa MGC
                          I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                          https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
                            Jump non sono d'accordo... e lo dico perchè ho la mia Eli fatta proprio come dici tu... e si gira eccome!
                            Certo è più "facile", ma un motore su ogni ruota permette controlli molto migliori, basta essere capaci, ovviamente, di fare un minimo di firmware adeguato
                            Il problema non è l'abilità, ma la s****: un mezzo a due ruote motrici indipendenti è intrinsecamente insicuro, perchè in caso di malfunzionamento (HW o SW) vai automaticamente in testacoda.
                            Col motore sull'asse, in caso di guasto il veicolo o si ferma o accelera, ma non sbanda.
                            Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
                            -- Jumpjack --

                            Commenta


                            • #15
                              Junpjack credo che con l'elettronica di oggi questo problema è superato, i microcomputer di adesso possono fare tutto in pochi millesimi di secondo e staccare l'altra ruota in caso di mancato funzionamento è un giochino da ragazzi, lo fa già l'ESP in trazione e in sbandamento, controllare due motori elettrici è molto più semplice
                              5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ​https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da dolam Visualizza il messaggio
                                Junpjack credo che con l'elettronica di oggi questo problema è superato, i microcomputer di adesso possono fare tutto in pochi millesimi di secondo e staccare l'altra ruota in caso di mancato funzionamento è un giochino da ragazzi, lo fa già l'ESP in trazione e in sbandamento, controllare due motori elettrici è molto più semplice
                                Certo che è un gioco da ragazzi, si potrebbe fare anche con una arduino a 10 MHz.
                                Come dicevo, non è questo il punto.
                                Il punto è che un'auto non può essere intrinsecamente insicura! Sarebbe come mettere la molla dell'acceleratore al contrario, in modo che sia normalmente accelerato al massimo, e il piede lo spingi per rallentare. Così, male che vada ti schianti contro un muro a cento all'ora.
                                Nel caso dei due motoruota, sarebbe come montare una molla sullo sterzo, che tende a farlo ruotare a destra. L'auto andrebbe dritta solo finchè reggi dritto lo sterzo. Che ci vuole.
                                Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
                                -- Jumpjack --

                                Commenta


                                • #17
                                  jumpjack tu sei un grande tecnico e hai una gran competenza sui motori elettrici e le batterie (tutto quello che so sulle litio l'ho appreso da te), penso che basterebbe mettere un doppio controller perché questo sia evitabile , vediamo se un giorno uscirà qualcosa di simile.

                                  Anche se non ho un ricordo limpido, devo aver letto da qualche parte che l'hanno fatto, ma non potrei giurarci.
                                  5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ​https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Il punto è che un'auto non può essere intrinsecamente insicura!
                                    Allora non bisognerebbe volare. Oramai i sincronismi e controlli sono elettrici a tripla ridondanza ed è difficile vedere incidenti causati da tale gestione e componenti. Per evitare la risonanza, i giri motore vengono gestiti elettronicamente poichè la gestione manuale è impossibile sui quadrimotore.
                                    Sulle auto il controllo di trazione è elettronico. Se l'ABS decidesse di bloccarti una ruota a caso, non saresti felice.
                                    A me è capitato un blocco del differenziale meccanico e non è stato divertente.
                                    Je suis Charlie e amo mamma e papà.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da dolam Visualizza il messaggio
                                      basterebbe mettere un doppio controller perché questo sia evitabile , vediamo se un giorno uscirà qualcosa di simile.
                                      No, sarebbe anche peggio, perchè se una centralina si guasta, l'altra neanche lo saprebbe.


                                      Allora non bisognerebbe volare. Oramai i sincronismi e controlli sono elettrici a tripla ridondanza ed è difficile vedere incidenti causati da tale gestione e componenti. Per evitare la risonanza, i giri motore vengono gestiti elettronicamente poichè la gestione manuale è impossibile sui quadrimotore.
                                      Sulle auto il controllo di trazione è elettronico. Se l'ABS decidesse di bloccarti una ruota a caso, non saresti felice.
                                      "Volare"??

                                      Comunque che io sappia i sistemi di una macchina sono a sicurezza passiva: se si rompono, la macchina si ferma.
                                      Tempo fa studiai il funzionamento del servofreno e del servosterzo, e si vede chiaramente che sono progettati in modo che se si rompono smettono di agire.

                                      E' il motivo per cui è tanto laborioso e costoso ottenere l'omologazione per qualcosa che vada montato su un veicolo.
                                      Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
                                      -- Jumpjack --

                                      Commenta


                                      • #20
                                        jump,
                                        "Volare"??
                                        Mio post precedente
                                        :Allora non bisognerebbe volare. Oramai i sincronismi e controlli sono elettrici a tripla ridondanza ed è difficile vedere incidenti causati da tale gestione e componenti. Per evitare la risonanza, i giri motore vengono gestiti elettronicamente poichè la gestione manuale è impossibile sui quadrimotore
                                        Je suis Charlie e amo mamma e papà.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da jumpjack Visualizza il messaggio
                                          ... Tempo fa studiai il funzionamento del servofreno e del servosterzo, e si vede chiaramente che sono progettati in modo che se si rompono smettono di agire... .
                                          Beh non devono essersi sforzati troppo, a progettare una cosa che se si rompe smette di agire ...

                                          Commenta


                                          • #22
                                            jump..ma lascia a chi ci lavora il compito di superare i problemi.

                                            Si vede che sei prorpio lontano da molte realtà...

                                            Negli anni 70 i caccia erano istabili e pericolosi (es F104 "Widow Maker")

                                            Con l'evoluzione dell'elettronica... è stato possibile usare configurazioni alaro "istabili", e in quanto tali molto più "maneggevoli", in tutta sicurezza.

                                            Ma figuriamoci se il problema è gestire due motori diversi!
                                            I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                                            https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Ancora co' 'sti aerei???
                                              Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
                                              -- Jumpjack --

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Che si guasti il motore di una m.ruota e mi faccia perdere il controllo del veicolo mi sembra probabile quanto la rottura un cuscinetto che blocca la ruota, cioè poco; però, se ancora 'sta cosa in giro non c'è, qualcosa vorrà dire.

                                                I Costruttori si ingegnano a ridurre le masse non-sospese e ad avvicinarle al baricentro, sicuramente aggiungendo peso alle ruote le caratteristiche stradali si deteriorano, quindi va adeguata tutta la sospensione, in città è meno importante e sarebbe il profilo di impego più favorevole ad un ibrido, ma allora non è solo mettere le motoruote, capace ci va un valigione da un quintale pieno di batterie, uno scatolo di elettronica, a quel punto anche il generatore non è più adeguato, se si maggiora più di un tanto allora non sono più adeguati i cuscinetti e le pulegge della pompa dell'acqua e del condiz, che di solito vanno con l'alternatore, e poi comunque si perde il vantaggio di regime di rotaz e posizione acceleratore disaccoppiati dalla velocità di marcia.

                                                A dirla tutta, a me l'articolo di aperura mi sembra veramente di bassa qualità:
                                                <<bisogna pensare a un modello ibrido, in cui si conservi il motore termico, affiancato però da uno elettrico, alimentato da una batteria compatibile con l’energia solare ottenibile dalla carrozzeria, dalla frenata “rigenerativa” e, volendo, dalla rete elettrica, che riduca i consumi di carburante e le emissioni e possa, quando possibile, anche muovere l’auto da solo>>

                                                allora: affiancare al MCI UN motore elettrico, però poi sono due, ma è veniale;

                                                alimentato da una batteria compatibile con l'energia solare ottenibile dalla carrozzeria

                                                e cioè, questa energia quanta è? deve essere tanta, per due motori da 7 kW per un tempo misurabile
                                                e quindi batteria ci vuole, che sia adeguata a potenza di 14 kW E alle decine di watt per qualche ora producibili dai pannellini solari da mezzo metro quadrato? e quelli sul cofano? alla prima salita, alla prima coda al semaforo si friggono.
                                                Ma vabbè, cianno entusiasmo, hanno preso dei premi ...

                                                Ma questa NON va bene:
                                                << L’accumulatore, comunque, può essere ricaricato anche ... dal veicolo stesso durante la marcia: quando il motore tradizionale è costretto a lavorare in condizioni di basso rendimento, per esempio nel traffico cittadino, è possibile, tramite il controllo elettronico, fargli erogare una potenza maggiore a parità di consumo, facendo assorbire l’eccesso dai motori nelle ruote posteriori, usandoli come generatori per ricaricare la batteria>>.

                                                Come hai detto scusa?
                                                <>>
                                                Scusa è passato un motorino non ho capito bene puoi ripè
                                                <>
                                                ...
                                                OIO
                                                ...
                                                Ma .. ma ... ma questa è una idea meravigliosa!
                                                <>>
                                                Geniale! GE-NIA-LE!!! Maremma maiala, è geniale davvero! E poi, con i 14 kW in più che ci fai?

                                                "Questa aggiunta ... riduce i tempi di accelerazione da 0 a 100 km/h del 25%">>

                                                Perfetto! Per minimizzare il tempo medio di percorrenza nel traffico è l'ideale!

                                                Aspè, sentiqquà:
                                                <>

                                                See, e quando mai te le omologano.

                                                <<con i nostri partner abbiamo candidato questo progetto al programma europeo Horizon 2020, per ottenere fondi di sviluppo. Un’altra parte importante del lavoro sarà rivolta alle procedure di omologazione
                                                ...
                                                Se tutto procede come previsto, tra un paio di anni
                                                >>

                                                ...

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  @tordesillas, concordo su tutto e a riprova che si può controllare molto con l'elettronica allego ( può sembrare assurdo) una sintesi dell'incidente mortale, ancora sotto investigazione, occorso alla Tesla a guida autonoma.
                                                  Ebbene sembra che l'incidente sia più causa dell'uomo che dell'elettronica di controllo, figurarsi se non si riesce a controllare due monoruota di trazione su un veicolo.

                                                  Tesla, la ricostruzione dell'incidente mortale - OmniAuto.it

                                                  sull'efficienza delle ibride in generale si può anche discutere ma le prove su veicoli, non economici, sembrerebbe confermare la bontà della scelta ma non saprei se un retrofit ibrido sia in grado di raggiungere egual risultati, spero di si.

                                                  Volkswagen Golf GTE, prova consumi - OmniAuto.it
                                                  5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19°, Azimut+54° S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , così sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ​https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originariamente inviato da Tordesillas Visualizza il messaggio
                                                    allora: affiancare al MCI UN motore elettrico, però poi sono due, ma è veniale;

                                                    alimentato da una batteria compatibile con l'energia solare ottenibile dalla carrozzeria
                                                    Manco l'avevo letto l'articolo iniziale :-D , mi era bastata la ricerca iniziale 3 anni fa....
                                                    E' proprio una frase da ingegnere meccanico! ;-)
                                                    Una volta lessi nella tesi di laurea di un ingegnere aerospaziale che dentro ai satelliti ci sono "dei congegni" :-)
                                                    Sembra che le facoltà italiane siano un po' a compartimenti stagni!

                                                    Ma questa NON va bene:
                                                    << L’accumulatore, comunque, può essere ricaricato anche ... dal veicolo stesso durante la marcia: quando il motore tradizionale è costretto a lavorare in condizioni di basso rendimento, per esempio nel traffico cittadino, è possibile, tramite il controllo elettronico, fargli erogare una potenza maggiore a parità di consumo, facendo assorbire l’eccesso dai motori nelle ruote posteriori, usandoli come generatori per ricaricare la batteria>>.

                                                    Come hai detto scusa?
                                                    Boh?!? :-)

                                                    Ma il tizio lo sa che il rendimento del termico in città è basso solo perchè il veicolo passa più tempo fermo che in movimento?!?
                                                    Mi sa tanto che anche lui, come quel tizio aerospaziale, crede che l'elettronica sia un po' magica....
                                                    E' pur vero che le ibride seriali ricaricano la batteria in marcia ottimizzando il rendimento del termico.... ma non mi sembra che il tizio sappia come funzionano!


                                                    Però chissà... magari un giorno vedremo HySolarKit montato su un'auto equipaggiata col fantastico Le.Gi.Mac e affiancato da un E-cat!!!
                                                    Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
                                                    -- Jumpjack --

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      tanto per chiudere il discorso motoruota vs differenziale, e ribadendo che sono anche io molto scettico visto le affermazioni degli autori, c'è da dire che un retrofit ibrido deve basarsi quasi necessariamente su motori nelle ruote.

                                                      Io ho dubbi sulle resistenze meccaniche, ma inserire un motore sull'asse e relativo differenziale complicherebbe ulteriormente le cose.

                                                      Avete mai guardato un veicolo dal basso? Se a trazione anteriore, tra le ruote posteriori oltre a mancare gli alberi di trasmissione manca anche lo spazio per inserire un motore + differenziale centrale.

                                                      Sarebbe necessario ricavare spazio (tagliando e sacrificando bagagliaio e/o serbatoio) e poi inserire attacchi robusti e semiassi, cambiare bracci sospensioni ecc...

                                                      Insomma, per niente facile nè da fare nè da omologare... mentre un controllo elettronico per due motori oltre a essere più che fattibile è anche probabilmente già disponibile in commercio
                                                      I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                                                      https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Riccardo concordo. Il Segway e le sue copie, è il primo esempio che mi viene in mente.
                                                        Je suis Charlie e amo mamma e papà.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          ecco... magari l'esempio del segway piace a jumpjack più di quello sui caccia
                                                          I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
                                                          https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Caccia, non è il momento di parlarne, ma fra poco si apre la stagione e le doppiette incominceranno a a fare bum, bum. Si potrebbe considerare che i simil Gatling sparano da 4 a 6000 colpi al minuto, guidati da una certa logica e movimentati da motori elettrici e normalmente non fanno bum-plof-bum-sbadablash. Vorrei inoltre ricordare che i missili, le stazioni orbitanti sono guidati da una logica di correlazione, alquanto simile a quella che usiamo tutti i giorni. Il puntamento del mio cannone da 407 è stabilizzato e movimentato da motori elettrici, non vorrei dovesse sbagliare e farvi oggetto di fuoco amico. L'MSX coordina le immagini del FLIRONE e i risultati sono facilmente riscontrabili. Tutti gli algoritmi, che gestiscono la nostra vita, sono affidabili ed eccetto che per alcuni di noi, sicuri.
                                                            Certo che se si guida una Tesla, si guarda altro e si gioca con se stessi, nulla è affidabile nell'intorno dei limiti di sistema.
                                                            Je suis Charlie e amo mamma e papà.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X