annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Mercedes Vision G-code ed altre idee

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Mercedes Vision G-code ed altre idee

    Questo prototipo prende energia elettrostatica con una speciale vernice e utilizza l'energia elettrica per fare l'elettrolisi e creare idrogeno.

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Immagine.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 59.7 KB 
ID: 1983302

    Mi piacerebbe sapere se in linea teorica sarebbe possibile creare delle gomme speciali che creino energia statica, la sua cattura ed il suo utilizzo come per la vernice.

    http://www.infofotovoltaico.com/merc...-fotovoltaica/

  • #2
    Fotovoltaico ed elettrostatico sono sorgenti energetiche ben differenti. La tua premessa è incompleta, la corrente elettrostatica non produce il moto della vettura, in quanto per caricare elettrostaticamente la vettura ci deve essere un flusso di vento che scorre sulla vernice ionizzandola, senza movimento (o vento naturale) niente energia, serve quindi qualcos'altro se vuoi far muovere l'auto. La funzione fotovoltaica di quella vernice è presumibilmente la principale fonte energetica, quella del recupero delle cariche elettrostatiche è un semplice aiuto alla produzione primaria ottenuta dal sole. Comunque siamo ancora ben distanti dall'avere un'auto completamente indipendente da sorgenti energetiche combustili, o da pesanti pacchi di accumulatori, per il momento siamo ancora sull'ibrido. Auto totalmente solari se ne vedono ancora soltanto come prototipi ultraleggeri.

    ••••••••••••

    Commenta


    • #3
      Si, i propulsori sono due, c'è anche una fuel-cell.
      Cioè, è una bella macchina e l'idea della vernice è innovativa, ed anche quella dell'elettrolisi fatta a bordo, nonchè quella dei raggi solari, ma tutto ciò non basta per garantire una sufficiente energia.

      P.S.
      Se avessero montato un motore endotermico....

      è possibile ottenere ossigeno e idrogeno per elettrolisi, se nei visione g code c'era un motore a combustione interna, l'ossigeno può essere immesso nella camera di combustione e causare il miglioramento delle prestazioni.
      L'idrogeno finirebbe nella cella a combustibile, che potrebbe creare elettricità senza essere immagazzinata in batterie, sarebbe quello di eliminare l'alimentazione al motore a combustione, risparmiando così carburante.
      In pratica, la macchina non avrebbe bisogno di forniture di idrogeno, ma solo acqua e carburante classica.
      visione-g ha bisogno di batterie costosi costoso serbatoi di idrogeno, perché l'elettricità non viene memorizzata, ma viene utilizzato ora, l'idrogeno viene creata e ottiene alla cella a combustibile senza essere accumulato, è necessario carburante classico quando si inizia con la chiave e dopo che si crea idrogeno.
      In teoria, questa macchina è meno costoso e inquinante.
      Inoltre, vi può essere la variabile della addizione di idrogeno oltre ossigeno nella camera di combustione del motore a combustione, questo dovrebbe migliorare le prestazioni del 30%.
      Possiamo anche utilizzare il calore prodotto dal motore a combustione che può anche creare elettricità, infatti, dirà di più, con le giuste proporzioni, il motore a combustione interna avrebbe un interesse a creare ancora più calore e meno prestazioni, questo è perché la l'acqua che deve essere utilizzato per l'elettrolisi potrebbe essere quasi 100 gradi, consentono un risparmio di energia elettrica nel processo di elettrolisi.
      Così il motore a combustione interna creerebbe energia termica, è sfruttando il calore e girando direttamente in energia elettrica attraverso meccanismi appropriati, sia riducendo il fabbisogno di energia per l'elettrolisi di idrogeno, che consente poi il motore a benzina a chiudere, poi "vivere" con il calore accumulato.
      Ultima modifica di Giamps; 22-11-2014, 06:55.

      Commenta

      Attendi un attimo...
      X
      TOP100-SOLAR