annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Motore ad azoto liquido

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Motore ad azoto liquido

    Cosa ne pensate?? argomento già conosciuto??
    tratto da http://www.x-cosmos.it/news/visualizza.php?id=1442

    Carburante ecologico ed economico

    La benzina è sempre più cara e, come se non bastasse, l’impatto sull’ambiente prodotto dal suo utilizzo è altamente distruttivo. E’ per questo che molti ingegneri sono sempre più interessati allo sviluppo di mezzi in grado di muoversi sfruttando combustibili alternativi, meglio se ecologici. L’ultimo ad aver visto la luce del Sole, ma che nonostante ciò sembra aver maggiori probabilità di successo, è il motore ad azoto liquido sviluppato dal 44enne Heinz Schmid.

    Stando a quanto dichiarato dall’ingegnere, il rivoluzionario motore, denominato “N-Gine Motor” (N è il simbolo dell’azoto), può essere adattato e usato su qualsiasi mezzo di trasporto. L’esperto bavarese ha già presentato due suoi prototipi, un motoscafo e un gokart. In entrambi i casi il mezzo era spinto con un motore a nitrogeno, 4 cilindri a stella, da 250cc. I consumi? Per il momento non proprio contenuti, circa il quadruplo dei litri necessari a un motore a scoppio.

    Va detto però che si tratta di un prototipo e che in ogni caso il costo di un litro di azoto è di appena 5 centesimi di euro. Per coloro che pensano sia ancora troppo diciamo comunque che Schmid ha già sviluppato un nuovo modello che sta’ pian piano adattando a un Golf-Kart, che sembra in grado di ridurre la differenza a un +50%.

    Il nuovo N-Gine Motor non sarà semplicemente ecologico ed economico. Il suo vero punto di forza è rappresentato dalla sicurezza. Visto che l’azoto liquido altro non è che aria, il propellente non potrà esplodere ne’ infiammarsi. Schmid a mostrato il motore al “Seatec 2004”, la Rassegna delle tecnologie e della subfornitura per la cantieristica navale e da diporto che si è tenuta a Firenze dal 19 al 21 febbraio.

    Il kart era in grado di sfiorare una velocità di 55 chilometri orari con un serbatoio da 33 litri che garantisce autonomia di un'ora mentre il motoscafo, un 6 metri di 2 tonnellate, sviluppava 12 nodi di velocità (circa 25 chilometri orari) con un serbatoio da 220 litri e due ore di autonomia. Il nuovo modello fornisce peraltro prestazioni assai superiori, ma già il go-kart è stato testato con brillanti risultati dallo staff di Rolf Schumacher, il padre del ferrarista Michael.

    Il principio in base al quale N-Gine lavora è direttamente legato alla proprietà dell'azoto di liquefarsi alle bassissime temperature: a partire da -197°C il suo volume si riduce infatti di 800 volte. Liberato sotto controllo e riscaldato torna allo stato gassoso e al volume di partenza. Senza alcun sforzo, ecco dunque l'aria compressa utile alla propulsione del motore. A Schmid mancava solo un serbatoio in grado di garantire i -197°C, problema rapidamente risolto da un gruppo di specialisti in particelle di idrogeno e carburanti che ne hanno realizzato un modello in acciaio inox a doppia parete.

    Per funzionare bastano pistoni in ceramica e bronzine in teflon, le parti mobili sono ridotte al minimo, la manutenzione è occasionale e dalla marmitta esce solamente aria pura. Il successo sembra dunque garantito… ma l’ingegnere non ne sembra convinto: “Politici e governi – si è domandato Schmid – sono realmente pronti a combattere l’inquinamento? Vogliono davvero mettervi fine? Certe reazioni mi fanno sospettare che non tutti siano interessati all’aria pulita".

  • #2
    Bellissimo l'avevo già visto e funziona! Ma la mia preoccupazione è: Troppo Azoto nell'aria ci toglie il respiro...meglio lo smog o l'asfissia? :unsure:

    Altro problema: l'Azoto è come l'idrogeno, non si trova puro in natura...e c'è dispendio di petrolio x produrlo e comprimerlo.

    Terzo grosso problema: LA DISTRIBUZIONE: devi andare dal capannone "gas tecnici" ogni giorno a cambiare la bombola xche non si può ricaricare sulla macchina.

    Basta? :blink:

    E ORA QUEL CHE PENSO:
    Non si potrebbe sostituire con l'aria compressa? Ci possiamo caricare le bombole a casa con un compressore elettrico e non altera l'atmosfera.

    Problema principale: non si comprime oltre i 300 bar! Questo significa che se l'azoto richiede "quattro litri per uno di benza" quanti litri ci vogliono x l'aria? :wacko:

    E inoltre: come si fa a riscaldarla senza che si spacchi tutto? Ci vorranno batterie o benzina! <img src=h34r:">

    Grazie!

    Commenta


    • #3
      Poi mi piacerebbe anche sentire cosa ne pensano Gattmes e gli altri esperti se possibile.

      Grazie! <img src=">

      Commenta

      Sto operando...
      X
      TOP100-SOLAR