annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ho decolorato l'alcool in 2 giorni " P.S. salve a tutti"

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ho decolorato l'alcool in 2 giorni " P.S. salve a tutti"

    Salve a tutti sono nuovo e da un mesetto sto spulciando sul forum per sperimentare l' etanolo idrato a 90 sulla mia coach 16e.
    ieri ho finito di decolorare finalmente l'alcool etilico a 90 .

    prima tentatico "sole alluminio" fiasco completo 1 settimana non ha decolorato a suficienza ma ho notato la comparsa delle famose palline rosa sull'aluminio, cosa che per me già un sucesso.

    secondo tentativo "carboni attivi" sucesso completo, alcool bianco ceme l'acqua se volete posto la foto, il casino che non essendomi attrezato con filtri ho buttato 1/4 di alcool e mezzo pacco di cotone per filtrare la porvere di carbone che si formata mentre skecheravo la bottiglia di alcool con il carbone attivo dentro.

    in ogni caso mo ho 1,5 litri di alcool decolorato a 90.

    ora volevo prendere 10 lt di benzina e adizionare con 500 ml di alcool e 7,8 ml di acetone in maniera da iniziare a pulire il motore per benino.

    il passo sucessivo sara farmi arrivare la famosa centralina dal brasile, "importo merci da quel paese e farmi arivare la centralina per me comodo"

    comunque volevo sapere se devo cambiare le candele in ogni caso, anche se uso acetone.

    P.S. dopo lunga ed estenuante ricerca e grazie sopratutto al coach fan site sono anche riuscito a capire dove caspita il filtro benzina.

  • #2
    Mi vien da pensare che delle buone candele a effetto di campo o cmq ad alto potere calorifico, dovremmo montarle tutti, anche continuando con la benzina..

    Se non sbaglio, una migliore combustione data in buona parte dalla qualità delle candele.. Magari mi sbaglio.

    Commenta


    • #3
      io le candele le cambio male che vada mi tengo le vecchie di scorta poi vedo se vanno bene o no.

      Commenta


      • #4
        CITAZIONE (Taio91 @ 23/8/2006, 01:45)
        Mi vien da pensare che delle buone candele a effetto di campo o cmq ad alto potere calorifico, dovremmo montarle tutti, anche continuando con la benzina..

        Se non sbaglio, una migliore combustione data in buona parte dalla qualità delle candele.. Magari mi sbaglio.

        Scusate l'entrata "brusca" nel forum,in realtà lo conosco da anni,ma per mancanza di tempo mi son sempre limitato alla lettura.Sono qui per fare un appunto di tipo "meccanico".

        Ho visto che in diversi interventi parli di candele ad effetto campo,e di "potere calorifico" delle candele,quindi volevo informarti che le candele ad effetto campo non portano giovamenti tangibili(in generale)rispetto a candele in configurazione standard,semmai un diverso materiale degli elettrodi potrebbe farlo.
        E volevo dirti che le candele non hanno un "potere calorifico",ma un grado termico,che indica solo la capacità della candela di smaltire calore.La candela deve essere semplicemente adeguata alla temperatura che c' in camera di scoppio.
        Saluti a tutti

        Commenta


        • #5
          scusa i carboni attivi dove li compri e quanto costano?
          ciao

          Commenta


          • #6
            CITAZIONE (Gordon Freeman @ 22/9/2006, 22:12)
            scusa i carboni attivi dove li compri e quanto costano?
            ciao

            Leggete attentamente tutto il forum,perch c' sovrabbondanza di informazioni!!!
            Nelle enoteche ad esempio.

            Commenta


            • #7
              io avevo gia letto i forum
              si possono usare le betontiti che vendono x le lettiere x gatti?
              ne ho visto una confezione che per costava circa 12 € a pacchetto.
              non c' da meno?

              Commenta


              • #8
                Leggendo il vostro tread sulla decolorazione vi posto le mie esperienze:
                1lt Alcool al sole : dai due ai 7 gg dipende dall'esposizione solare e dalla bottiglia usata quella originale va bene no assoluto vetro che blocca i raggi UV.
                2lt Alcool +alluminio 5 metri arrotolati in matassina di filo per saldature TIG oppurtunamente sgrassato e passato con carta vetro per togliere lo stato superiore di ossido.
                : quasi un mese al buio quasi completo per evitare effetti secondari dovuti alla luce si ha la precipitazione di gelatina rossa che una volta filtrata e seccata diventata una polvere simile al talco il colore finale un rosa molto molto pallido quasi come acqua con un tempo maggiore il colore scende ulteriornmente .

                Questa ultima prova mi ha convinto che le decolorazioni con l'uso dei raggi solari in realtà servono a poco, e non risolvono i problema dell'intasamento dei filtri e delle tubature e dei getti/iniettori, perch semplicemente nascondono il problema.
                La bentonite tra l'altro adsorbe parte dell'acqua della soluzione alcolica aumentando la gradazione ma si impregna molto di alcol per cui ha una bassa resa. Provate con della farina di semola deidratata in forno.

                Edited by Garlick - 13/10/2006, 17:27

                Commenta


                • #9
                  Come ho chiesto in un altro topic, mi spiegate perch volete decolorare l'alcool??? Non riesco a capirne lo scopo...

                  Commenta


                  • #10
                    CITAZIONE (masterci @ 11/10/2006, 23:22)
                    Come ho chiesto in un altro topic, mi spiegate perch volete decolorare l'alcool??? Non riesco a capirne lo scopo...

                    guarda, se hai un carburatore grosso come il c**o di eva henger non ti fare problemi, vai tranquillo con l'alcol rosa!!
                    leggi meglio il forum xfavore, scritto ank sui muri xk bisogna decolorare l'alcol.

                    Commenta


                    • #11
                      Le candele, nell'auto con motore a scoppio, servono a fare esplodere la miscela aria-benzina, compressa dalla salita del pistone nel cilindro. Le due caratteristiche veramente necessarie sono: a) l'isolamento tra l'elettrodo centrale e la massa costituita dalla ghiera filettata; b) il gioco (lo spazio...) tra le punte ove scocca la scintilla. Nella costruzione delle candele per autolocomozione vengono utilizzati gli acciai legati per le ghiere e le ceramiche per gli isolatori; i primi sono ormai a tenori standard di componenti e le seconde sono quelle, le cui componenti, distinguono la temperatura di massima efficienza (ceramiche "a freddo" o "a caldo"). Dato, per, l'elevata temperatura sopportabile dalla ceramica e la refrattarietà a dilatazione della stessa, non vi sono grandi differenze tra le une e le altre, pertanto le candele sono soggette solo a due cause di malfunzionamento: 1) Usura degli elettrodi con seguente alterazione della distanza tra essi e diminuzione della potenza della scintilla; 2) Disrupzione (non scritto male, proprio il termine tecnico..) dell'isolatore dovuto a perforazione microscopica dello strato isolante.

                      Commenta

                      Attendi un attimo...
                      X
                      TOP100-SOLAR