Accumulatori CO2 - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Accumulatori CO2

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • janvaljan
    ha risposto
    Vercingeto-rex , Energy Dome dopo aver messo su un impianto sperimentale da 20 MWh ora pare voglia fare sul serio con l'impianto da 200 MWhm e anche più di uno, vedi qui

    Da qualche parte ho letto che il Dome occuperà 5 ettari, quindi non bruscolini, a conferma di quello che dicevi tu che il grosso problema è dove tenere la CO2 a bassa pressione. In teoria ci sarebbe l'opzione underground visto che si fa un gran parlare di CCS e di siti disponibili ce ne sarebbero, ma ad oggi non vedo applicazioni pratiche che combinino CCS a stoccaggio di energia.

    Così a naso la vedo più adatta ad accumuli giornalieri o al più settimanali, per l'accumulo stagionale rimane (purtroppo) come sola alternativa l'idrogeno o suoi derivati.

    Lascia un commento:


  • Vercingeto-rex
    ha risposto
    Originariamente inviato da Vercingeto-rex Visualizza il messaggio
    ***Nota di moderazione (nll): Qui hai davvero esagerato! Il messaggio che quoti integralmente è appena qui sopra, ma che motivo c'è???? Non serve quotare sempre, se ti vuoi riferire all'intero messaggio, si quota una frase, per metterla in evidenza, altrimenti non quotare nulla e scrivi ciò che hai scritto qui sotto e basta. Ma serve anche dirle queste cose, non ci arrivate da soli? Quando parlate con qualcuno, ripetete le parole che vi sono state appena dette, prima di dare la vostra risposta??? E basta! ***
    MI quoto da solo avendo fatto dei calcoli partendo dal dato del calore di vaporizzazione ovvero 570kj/kg. Purtroppo ho calcolato i volumi necessari per llo storage e non sono certamente domestici.. Considerando un'efficenza dichiarata del 75% abbiamo una capacità di 427kj/kg 1 kg di di c02 liquida occupa 1 lt di volume vuol dire che una bombola da 100 lt avrebbe una potenzialità di 13kwh. Il problema è la gestione è la gestione del dome in fase gassosa che abbisognerebbe di serbatoio da 51000l ovvero 51 m3 un cubo di 7 m di lato...... Ci vorrebbe un piccolo pallone come quelli da tennis in giardino certo alla mattina sarebbe sgonfio ma l'impatto c'è. Lo storage domestico avrebbe un vantaggio perchè potrebbe prevedere l'uso del calore di compressione ad uso domestico in un puffer e usare uno scambiatore ad aria per la fase di espansione.
    Ultima modifica di nll; 17-12-2023, 19:00. Motivo: Intervento di moderazione su quoting eccessivo

    Lascia un commento:


  • Vercingeto-rex
    ha risposto
    Originariamente inviato da Paologa Visualizza il messaggio
    Mi sono imbattuto in schemi e video (evito di mettere link) che parlano di questo nuovo tipo di accumulatore.
    ...anche qualcosa che utilizza alghe
    Chiedo se c'è qualche discussione aperta, non ho trovato nulla con il tasto ricerca
    Ho visto adesso lo schema di funzionamento però rimango perplesso che si tratti effettivamente di un accumulo. Dall'abbinamento di una turbina a gas sembrerebbe una evoluzione di un ciclo combinato però francamente non ne capisco l'esigenza e poi dove sarebbe la funzione "batteria"?. Il vantaggio potrebbe essere l'eliminazione delle caldaie a vapore in sovrapressione e la possibilità di accumulo della co2 cosa non fattibile con il vapore. Ora questa centrale avrebbe un senso se le centrali a ciclo combinato non avessere flessibilità di produzione cosà che però mi sembra abbiano. Se ci sono miglioramenti termodinamici nell'utilizzare la co2 come fluido a posto del vapore secondo me sono minimi. Forse ce ne sono a livello di corrosione e di dimensionamento degli impianti ma altro non vedo forse qualcuno più del mestiere potrebbe vederli ma così non saprei. L'idea della CO2 liquida come riserva di energia la vedo interessante vista in un'ottica di destagionalizzazione della produzione di energia.Sono comunque sempre favorevole a sviluppi tecnologici dell'uso del GNL fondamentatale verso la transizione energetica ( come indicazione UE) in quanto le centrali combinate potranno essere riutilizzate sempre di più con miscele di CH4 + H2 (già adesso si stanno provando i gasdotti con miscele al 10%).
    Così ad occhi vedrei due tendenze per l'accumulo a mezzo gassoso . l' H2 che deve essere per ovvi motivi di sicurezza centralizzato e messo in sicurezza lontano da centri abitati, CO2 più gestibile in termini di sicurezza (non infiammabile ne esplosivo stoccabile con semplici teloni) dunque assorbibile a livello urbano ma con problemi di dimensionamento dei volumi quando è immagazzinato in fase gassosa.

    Lascia un commento:


  • manfre73
    ha risposto
    Eliminato messaggio

    Lascia un commento:


  • Vercingeto-rex
    ha risposto
    Anche a me piace sulla carta questio sistema di fatto sembrerebbe possibile costruirli con materiali "poveri" anche le turbine e compressori sono a bassa temperatura/pressione sono simili alle idroelettriche non sono particolarmente soggetti a "consumo" .L'efficacia 75% è veramente promettente mi piacerebbe però sapere quali sono le energie in gioco per condensare 1 l di co2 ( ha la densità simile all'acqua allo stato liquido)p
    ++
    se si potesse conservare grandi quantità di co2 liquida (bastano 5 atm di pressione) per destagionalizzare le EA sarebbe veramente l'uovo di colombo.L'unico limite a parer mio è che nel caso di impiego su base stagionale bisognerebbe ricorrere ad enormi volumi di contenimento della co2 che nei picchi di richiesta energetica invernali, con poco f.v. o con eolico scarso, verrebbe rilasciata a valle della turbina, in attesa che le energie alternative possano ricondensarla. E' ipotizabile anche un ciclo aperto con rilascio in atmosfera della co2 i inverno e condensazione della c02 atmosferica in estate ma poi penso che l'efficenza del sistema si riduca di molto.

    Lascia un commento:


  • renatomeloni
    ha risposto
    La BATTERIA a CO2: La RIVOLUZIONE nasce in ITALIA

    Lascia un commento:


  • Paologa
    ha iniziato la discussione Accumulatori CO2

    Accumulatori CO2

    Mi sono imbattuto in schemi e video (evito di mettere link) che parlano di questo nuovo tipo di accumulatore.
    ...anche qualcosa che utilizza alghe
    Chiedo se c'è qualche discussione aperta, non ho trovato nulla con il tasto ricerca
Attendi un attimo...
X