annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Batteria Li-Ion per e-bike costruita con batterie laptop "morte"- 36v - 24ah

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Grazie per avermi risposto. Io le celle le ho passate tutte nel tester litiokala 500 e un opus poi le ho lasciate riposare per 1 settimana circa e ho unito solo le celle che non sono scese troppo di tensione.ho unito le celle che vanno da un valore di 1500 la più bassa fino a un valore di di 2200mha ma ho trascurato le resistenze interne,sono tutte diverse tra loro. Quindi per risolvere il problema dovrei disassemblarle il pacco è ritentare tutte le celle una a una sotto un carico?

    Commenta


    • Originariamente inviato da Fabiomag Visualizza il messaggio
      .....Io le celle le ho passate tutte nel tester litiokala 500 e un opus poi le ho lasciate riposare per 1 settimana circa e ho unito solo le celle che non sono scese troppo di tensione.?
      procedura corretta (anche se il litiokal500 per esperienza personale non è il massimo della precisione, meglio l' IMAX B6) ma non completa; spesso le celle a fine vita mantengono ancora tensione elevata; l'unica prove certa è applicarci un carico.
      Originariamente inviato da Fabiomag Visualizza il messaggio
      ..... ho unito le celle che vanno da un valore di 1500 la più bassa fino a un valore di di 2200mha ma ho trascurato le resistenze interne,sono tutte diverse tra loro.?
      strano; normalmente la resistenza interna nelle celle che provo io sono molto simili
      Originariamente inviato da Fabiomag Visualizza il messaggio
      .....Quindi per risolvere il problema dovrei disassemblarle il pacco è ritentare tutte le celle una a una sotto un carico?
      Questo sarebbe l'ideale, ma puoi iniziare facendo la prova del singolo pacco in parallelo, senza dover staccare nulla. Se sei fortunato trovi il singolo gruppo che cede di schianto, ma più probabilmente ne troverai più di uno nelle stesse condizioni. Utilizza un carico paragonabile a quello della bici nel caso reale.
      - AGGIORNAMENTO A GENNAIO 2020 - del foglio di calcolo con costi e confronti delle tariffe elettriche https://www.energeticambiente.it/for...17#post1813217

      Commenta


      • Originariamente inviato da carest Visualizza il messaggio
        procedura corretta (anche se il litiokal500 per esperienza personale non è il massimo della precisione, meglio l' IMAX B6) ma non completa; spesso le celle a fine vita mantengono ancora tensione elevata; l'unica prove certa è applicarci un carico. strano; normalmente la resistenza interna nelle celle che provo io sono molto simili Questo sarebbe l'ideale, ma puoi iniziare facendo la prova del singolo pacco in parallelo, senza dover staccare nulla. Se sei fortunato trovi il singolo gruppo che cede di schianto, ma più probabilmente ne troverai più di uno nelle stesse condizioni. Utilizza un carico paragonabile a quello della bici nel caso reale.
        Ciao carest grazie per le tue esaurienti risposte. Scusa la mia ignoranza il carico lo devo collegare a ogni singola cella in parallelo della batteria? E cosa posso usare come carico per simulare l'assorbimento di un motore da 1500w?

        Commenta


        • Fabio..dovresti innanzitutto dirci che pacco di serie aveva la bici... e se hai indicazioni sul suo "controller".

          13*3,7 fa 48V giusti...magari un po' poche viste che gli stai chiedendo 1500/48=30 A circa

          Le celel dovresti testarle sotto carico, e poi assiemarle in modo che i singoli moduli da 7 celle in parallelo abbiano grosso modo la stessa capacità.

          Insomma, se in un parallelo capitano troppe celle "deboli" quel modulo si abbassa troppo in tensione e ferma il tutto.

          Probabilmente comunque lil pacco è insufficiente, visto il motore che alimenta
          Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
          I miei articoli qui:
          https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

          Commenta


          • Mi piace recuperare, riparare, sperimentare ed ho letto e riletto più volte questa interessante discussione. Sono elettrotecnico quindi alcuni passaggi mi sono sono stati più facili da comprendere rispetto ad altri.
            Seguendo le istruzioni ed i vari consigli mi sono messo anche io a smontare batterie laptop con l'idea di fare un pacco batterie per una bici elettrica o almeno per riciclarle per altri usi.

            Purtroppo vedo che Spuzzete non frequenta più il forum e la sua ultima discussione risale a parecchio tempo fa, mi piacerebbe sapere se non da lui almeno da chi ha fatto esperimenti già da un po' come sono andati negli anni seguenti: quanto sono durate le batterie, che interventi sono stati fatti successivamente per ripristinare i pacchi ecc.

            Uno dei miei dubbi è il seguente: preparo il pacco batterie, inizio ad usarlo ed inevitabilmente, prematuramente rispetto ad un pacco con batterire nuove dopo un po' inizia a dare segni di cedimento; magari su un pacco di un centinaio di celle ce ne sono poche difettose da sostituire, cosa si fa? Si deve per forza dissaldare tutte le celle della stringa difettosa?
            Anzichè saldarle non potrebbe essere più conveniente prendere quei box portabatterie da 4 posti con le molle così è più facile fare manutenzione? (Su Ebay li ho trovati ad 1 euro cadauno).

            Qui esco un po' dall'oggetto di questa discussione (ma se qualcuno ha qualche link a cui indirizzarmi lo ringrazio) vale la pena fare tutto questo lavoro o si può fare un pacco batterie economico per una e-bike con celle tipo quelle che si trovano su Ebay a 1 euro cadauna circa, mantenendo validi i suggerimenti dati qui, di dare poco carico ogni cella e non credendo alla fantasmagoriche capacità di 8800 mAh promessi ma basandoci su valori più realistici del 30-50% di quelli dichiarati?

            Grazie a tutti

            Francesco

            Commenta


            • Come scritto in vari post credo che la cosa migliore se si riutilizzano batterie usate è fare un test in scarica PRIMA del loro reimpiego, in modo da scartare da subito quelle troppo degradate.

              Il test andrebbe fatto sulle singole celle ovviamente
              Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
              I miei articoli qui:
              https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

              Commenta


              • Ringrazio per la risposta ma io ho chiesto altro.

                Commenta


                • Per testare le celle puoi usare un caricabatterie da modellismo tipo IMAX
                  Vectrix VX1 Batterie Nissan Leaf Inside

                  Il mio precedente scooter

                  Commenta


                  • Ringrazio nuovamente perchè chiunque scriva una risposta fa una cortesia e lo fa gratuitamente, che vadano fatti i test, come farli, ecc. nelle 17 pagine è tutto ben descritto, io chiedevo qualcosa che non è stato indicato:
                    1 - a distanza di tempo come sono andati i pacchi preparati con le batterie di recupero.... ecc.?
                    2 - dopo un po' di tempo sarà stato necessario far manutenzione ai pacchi.... cosa avete fatto ecc.?
                    3 - se può essere conveniente prendere i box portabatterie da 4 posti con le molle anzichè saldare tutto visto che trattandosi di batterie usate probabilmente durano meno e qualcuna molto meno...?
                    4 - le batterie economiche che si possono trovare su Ebay con indicate capacità fantascientifiche, trattandole con le dovute cautele come fossero le batterie usate di recupero con bassi "c di scarica", di cui si parla qui, potrebbero andare bene....?
                    5 - se eventualmente se ne è già parlato in un'altra discussione inutile farne qui una ripetizione eventualmente segnalatemela.
                    Grazie mille.
                    Francesco

                    Commenta


                    • Ehh Francesco però fai tante domande e non accetti le risposte...

                      provo a spiegare il senso della mia risposta (e anche la successiva): non esistono risposte "universali"!

                      Rispondo punto per punto? Ok...

                      1) Dovresti contattare Spuzzete se ti riferisci al suo caso, in generale la risposta dipenderà dallo stato delle celle iniziali e dal test e conseguente selezione (se sono stati fatti)

                      2) Vedi 1)

                      3) Vedi 1)

                      4) Se appunto dichiarano capacità fantascientifiche..non si può generalizzare ipotizzando un 50% di capacità effettiva...dovresti comprarne alcune, testarle e decidere di conseguenza

                      5) C'è un altro 3d relativo alle mie battterie, nonostante le avessi comprate nuove le ho testate per capirne meglio il funzionamento ... figurati con celle usate! Se non le testi singolarmente ti ritroverai a testarle sul campo rischiando danneggiamenti e perdendo molto più tempo!
                      Dopo 5 anni una cella delle mie ha ceduto... ed ho rifatto il test su alcune celle vicine, quindi invecchiate o se preferisci "usate" (anche se da me)
                      Test e caratterizzazione batterie LiFeYPO4

                      Per comodità rimetto il link all'articolo
                      Storia di Eli parte III: test batterie ed autopsia cella dopo 50000 km - ElectroYou
                      Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
                      I miei articoli qui:
                      https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                      Commenta


                      • Spuzzete purtroppo è tanto che non interviene più sul forum, avrà altro da fare, però mi è sembrato che anche altri avessero fatto "esperimenti" analoghi.
                        Riccardo ti ringrazio dell'intervento ed accetto volentieri i tuoi consigli e le tue risposte. Mi sono letto ben 17 pagine di discussione, sono elettrotecnico da quasi 40 anni e faccio l'elettrotecnico per lavoro e per hobby; una cosa l'ho capita e la do' già per scontata: le celle vanno ovviamente provate sia nuove che usate. Ti ringrazio per averlo ricordato, repetita juvant!

                        Al momento sto caricando le celle una per volta perchè ho un caricabatterie da modellismo ma mi manca il bilanciatore. L'IMAX l'ho ordianato e sto aspettando che arrivi insieme ad un circuitino di controllo di allarme di minima tensione per fare le prove di scarica.

                        Mi manca il riscontro del risultato nel tempo e dopo tanti km percorsi e perciò chiedo aiuto, solo tra un po' di tempo potrò dare il mio contributo della mia esperienza.

                        Ogni tanto bazzico nel forum ed avevo già letto della tua 600, ora ho guardato con interesse il link che hai indicato, hai eseguito test professionali e con competenza, molto interessanti però per una bici elettrica servono batterie piccole e leggere tipo le 18650 (di cui si parla qui).

                        Commenta


                        • E allora...
                          MIA Electric: descrizione auto e test batterie 32650 - ElectroYou

                          Dovresti chiarire meglio cosa hai in mente di fare, se una tua realizzazione personale per hobby o altro.

                          Spero sia chiaro, visto che hai già letto molto, che mischiare batterie diverse (anche se della stessa chimica) non è salutare se non le selezioni in modo che abbiano tutte capacità effettive simili tra loro
                          Appassionato (esperto?) di risparmio energetico e veicoli elettrici.
                          I miei articoli qui:
                          https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

                          Commenta


                          • Realizzazione personale per hobby.
                            Lo scorso anno è capitata una buonissima offerta in un supermercato vicino casa ed abbiamo comprato in famiglia una ebike con motore anteriore. Da qui ho iniziato ad interessarmi a e-bike, kit, batterie, ecc. La mia idea è dotare la mia famiglia di bici a pedalata assistita così che riescano a starmi dietro e poter fare qualche giro insieme. Fatto il pacco batterie vorrei prima applicare il motore posteriore ad una bici già in nostro possesso poi farne una a motore centrale. A differenza di spuzzete vorrei farle con potenza regolare da 250W per cui il pacco batterie potrà essere più modesto.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da francescocorti Visualizza il messaggio
                              Fatto il pacco batterie vorrei prima applicare il motore posteriore ad una bici già in nostro possesso poi farne una a motore centrale. A differenza di spuzzete vorrei farle con potenza regolare da 250W per cui il pacco batterie potrà essere più modesto.
                              Ciao,

                              forse ti possono interessare i seguenti prodotti per assemblaggio celle 18650 senza saldare. Ricordo che devono essere usati solo per potenze ridotte (io NON mi spingerei oltre i 500w continui):

                              NESE: 18650 – 18650
                              Vruzend kit: VRUZEND DIY Battery Kit

                              premetto che non sono affiliato con nessuno dei prodotti citati.

                              Dopo aver assemblato diversi pacchi batteria con 18650 e non (anche celle Nissan Leaf e Zero), posso dire che comprare batterie nuove e originali (attenzione soprattutto alle 18650 che su ebay e siti cinesi ne vendono di fake a bizzeffe...) e' sempre la migliore cosa da fare. Il riciclo si puo' sempre fare ma necessita di molto tempo, cosa che ultimamente scarseggia (parlo per me).
                              Bici elettrica MKIII : qui.

                              E-bike / li-ion batteries / electronics / etc. : jacopo.tk

                              Commenta


                              • ciao Spuzzete!
                                Visto che mi sembra di capire che ultimamente frequenti raramente il forum Ti ringrazio di cuore di essere intervenuto e per tutta la tua esperienza che hai condiviso in questa discussione.
                                Visto sei ritornato volevo chiederti a distanza di tempo i tuoi pacchi con batterie di recupero come sono andati e, visto che sono saldati, come hai fatto a fargli manutenzione: hai dovuto disssaldare tutto per trovare le celle morte e sostituirle?

                                Commenta


                                • Ciao Francesco,

                                  No problem! Consiglio vivamente uno dei prodotti che ho linkato nel post precedente. Su questo link c'e' il mio video Building a 6s9p battery using 18650 cells - Timelapse - YouTube dove assemblo parte di un pacco batterie con celle nuove. L'ho saldato col classico saldatore a stagno (cosa che molti criticano e a ragione peraltro). Il pacco ha ora 5 anni e penso che sia ancora in ottime condizioni (il pacco e la bici elettrica su cui era montato sono stati venduti 1 anno fa), al momento della vendita della bici era perfetto e non mi ha mai dato problemi.

                                  Su pacchi costruiti con celle di recupero e' un'altra faccenda: se le celle non sono testate bene ed una "muore", devi cambiare tutto il parallelo di celle e dissaldare tutto o quasi. Come caricatore io consiglierei un iCharger (se non mi sbaglio citavi iMax nel post precedente). iCharger e' secondo me piu' preciso ed ha inoltre un sacco di funzioni utili tra cui la misura IR (internal resistance) delle celle, molto utile per sapere se una cella e' buona o meno (se la IR e' alta puoi dedurre che e' a fine vita) e anche a raggruppare celle con IR simili per costruire il pacco batteria. Detto questo i pacchi batteria di recupero/riciclati che ho costruito sono durati qualche mese (2/3) e poi sono iniziati i problemi. Probabilmente con una selezione piu' accurata sarebbero durati di piu', ma poi ho deciso di investire qualche soldino e costruire una batteria con celle nuove, che come ho scritto in precedenza e' durata anni senza alcuna manutenzione (solo buona cura, con bms e controllo del SOC & SOH durante l'inverno o durante periodi di inutilizzo). Ovviamente, ogni tipo di batteria, per durare nel tempo, deve essere dimensionata/progettata a seconda dell'uso che se ne fa' (e qui mi riferisco al dimesionamento della batteria rispetto al carico/potenza richiesto/a).

                                  Per ora mi fermo qui.

                                  Ciao e buona giornata/serata
                                  Bici elettrica MKIII : qui.

                                  E-bike / li-ion batteries / electronics / etc. : jacopo.tk

                                  Commenta


                                  • Aiuto collegamenti pacco batteria

                                    Salve sono nuovo nel forum.mi chiamo Raffaele ed ho bisogno di un vostro aiuto.
                                    sto costruendo un pacco batterie da 29,4 V per la mia bici elettrica.
                                    7serie 5 parallelo.
                                    il mio pacco batterie VECCHIE era composte da celle rettangolari al litio preistoriche ed arrivate.
                                    Ora sono riuscito a recuperare delle batterie 18650 da vecchie batterie notebook.
                                    premesso che sono tutte dello stesso amperaggio.
                                    caricate singolarmente e dopo mesi hanno tenuto la carica costante.
                                    la mia domanda è questa:
                                    potete aiutarmi con uno schema su un pezzo di carta per i collegamenti tra le varie celle??
                                    ho 3 righe di celle:
                                    1riga : 13 celle
                                    2riga : 13 celle
                                    3riga : 9 celle
                                    PERFAVORE NON SCRIVETEMI IL PROCEDIMENTO MA FATEMI UN DISEGNO CHE CAPISCO MEGLIO.
                                    Con le saldature vado benissimo.
                                    grazie per un eventuale risposta

                                    Commenta


                                    • Ciao Raffaele e benvenuto nel forum

                                      La tua domanda non mi è chiara: lo schema che vorresti, che cosa dovrebbe rappresentare?
                                      Come collegare 35 celle in 5 p x 7 s, oppure come sono collegate ora le celle nel tuo vecchio pacco (le righe cosa sono)?
                                      Nel secondo caso, non guasterebbe una immagine o una qualche maggiore descrizione.
                                      - AGGIORNAMENTO A GENNAIO 2020 - del foglio di calcolo con costi e confronti delle tariffe elettriche https://www.energeticambiente.it/for...17#post1813217

                                      Commenta


                                      • Questa è la foto del mio pacco batterie.mi potreste aiutare nel collegamento tra le celle e poi con il bms?
                                        Sono tutte + sopra ,- in mezzo, + in basso.
                                        Se devo cambiare la posizione delle celle non c’è problema.
                                        grazie
                                        File allegati

                                        Commenta


                                        • ti riassumo quello che ho capito:
                                          Hai 35 celle singole dentro ad un contenitore 2x13+1x9
                                          non sai come collegarle tra loro.
                                          non è il tuo vecchio pacco, perché aveva celle rettangolari

                                          e quello che non ho capito:
                                          - perché sono messe in fila in quel modo (ma hai detto che puoi girarle)?
                                          - perché devi usare quel contenitore?

                                          detto questo, ti consiglio di girare le celle secondo lo schema che ti allego; ti ho fatto le due viste come le foto che hai allegato, con il "+" e il "-" dentro ad un cerchietto che ovviamente rappresentano come deve essere girata la singola cella.
                                          In matita ho racchiuso le celle che devono essere collegate tra loro; il + e il - sono le uscite del pacco completo.
                                          Ogni parte segnata a matita è anche la zona che deve essere collegata al bms (8 zone in totale, compreso + e -).
                                          File allegati
                                          - AGGIORNAMENTO A GENNAIO 2020 - del foglio di calcolo con costi e confronti delle tariffe elettriche https://www.energeticambiente.it/for...17#post1813217

                                          Commenta


                                          • Sei un grande!!ho fatto tutto alla perfezione.dall’output della potenza mi usciva 28.5 volt.ora devo scaricarla tutta e ricaricarla per vedere come si comporta.grazie ancora per tutto!

                                            Commenta


                                            • PO4Salute a tutti sono felicissimo utente di una Kalkhoff ,con batteria ioni da 36V 14,5Ah ioni di Litio ,che uso anche in inverno e purtroppo ho visto un decadimento esponenziale per questo uso invernale,cioè nel 2016 facevo agevomente oltre 100 km,in inverno,ora con 40 (sempre in inverno intendo) e quasi esaurita percio vorrei fare un accumulo con le LiFePO4 che mi pare risentano un pochino meno delle basse T,tipo queste che non richiedono saldature per le connessioni,mettendone 11 in serie sarebbe fattibile??? ...
                                              Ultima modifica di diezedi; 11-03-2020, 16:07.
                                              diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                                              Commenta


                                              • oppure ... Batteria 3,2V 10Ah LiFePO4
                                                diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                                                Commenta


                                                • Headway LifePO4 38120S 3.2V 10AH, EclipseBikes
                                                  Ultima modifica di diezedi; 11-03-2020, 16:04.
                                                  diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                                                  Commenta


                                                  • Scusate i post disconessi sto usando un vecchio pc con un vecchio browser deve aver problemi di compatibilità.Grazie se mi date un consiglio.O se leggo la discussione voi ne avete già discusso?
                                                    Ultima modifica di diezedi; 11-03-2020, 16:05.
                                                    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                                                    Commenta


                                                    • Salve ragazzi. Ho una batteria per ebike legale da 36V composta da Samsung 29e.La avevo lasciata carica 1 mese fa Carica e bilanciata, ed ora é andata una cella. Il parallelo incriminato di 5 celle misura 1V, il bms non é mai stato usato su questa batteria, quindi non é imputabile a lui.
                                                      Uso raramente la bicicletta, e non mi va di acquistare una batteria nuova.
                                                      Volevo chiedervi se fosse possibile sostituire queste 5 celle, con altre recuperate, di un'altra marca (Sony vtc), verificando che la capacità totale sia grossomodo simile alle altre celle composte da Samsung.
                                                      Cosa Ne pensate?
                                                      La carica la faccio comunque utilizzando due charger da modellismo in modalità di bilanciamento

                                                      Commenta


                                                      • Girando su internet pare sia fattibile,NATURALMENTE previo rigoroso controllo delle celle*chimica&capacità*.Ce anche qui su EA una discussione su come farsi una intera recuperandole da laptop.ora do un occhio se la trovo.OSTI è QUESTA ...
                                                        Ultima modifica di diezedi; 01-04-2021, 17:05.
                                                        diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                                                        Commenta


                                                        • Originariamente inviato da djgioca Visualizza il messaggio
                                                          ...Volevo chiedervi se fosse possibile sostituire queste 5 celle, con altre recuperate, di un'altra marca (Sony vtc), verificando che la capacità totale sia grossomodo simile alle altre celle composte da Samsung.
                                                          Cosa Ne pensate?...
                                                          Puoi farlo.
                                                          l problema maggiore, dopo aver trovato le celle giuste (quelle dei PC in genere sono al cobalto, più capacità ma meno potenza; meglio se prendi quelle da pacchi di utensili, tipo trapani, che hanno chimica più simile), è farle stare nello stesso ingombro con le stagnature che non ingombrino troppo... considera che in genere le celle originali vengono saldate per punti.... se tu hai una saldatrice per batterie, sei a posto!
                                                          Buon lavoro.
                                                          - AGGIORNAMENTO A GENNAIO 2020 - del foglio di calcolo con costi e confronti delle tariffe elettriche https://www.energeticambiente.it/for...17#post1813217

                                                          Commenta

                                                          Attendi un attimo...
                                                          X
                                                          TOP100-SOLAR