Prese intermedie da batterie in serie - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Prese intermedie da batterie in serie

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Prese intermedie da batterie in serie

    Buon giorno a tutti, mi sono appena iscritto al forum, anzi è la prima volta che mi iscrivo ad un forum e sarei grato a chi potrà darni delle dei consigli in merito alla seguente questione: Ho intenzione di equipaggiare una barca a vela con un motore marino elettrico 4Kw 48V e quattro batterie per autotrazione AGM 12V 260 Ah collegate in serie, per la carica delle batterie ci sono il generatore di corrente 2Kw 230V, il caricabatterie/regolatore 20A 52Ve i pannelli fotovoltaici per la carica di mantenimento 54V 150W. Per i servizi di bordo ci vuole un'altra batteria da 12V con almeno 100Ah con un'altro carica batterie, regolatore , pannelli, insomma un altro circuito perchè tutte le apparecchiature funzionano a 12V. La domanda è questa: per evitere di installare la batteria servizi, un altro caricabatterie 12V un altro impianto fotovoltaico a 12V, dover azionare il generatore solo per quella batteria, posso derivare da ogni singola batteria motore collegata in serie con le altre le varie utenze a 12V, per esempio:
    Prima batteria il compressore frigorifero con un assorbimento di 5A non continuo
    Seconda batteria lo scandaglio, il GPS e strumentazione, 4A non continuo
    Terza batteria : WHF(si spera di non trasmettere mai) e luci di bordo 4A non continuo
    Quarta batteria: pompetta acqua sanitaria e ventilatore vano generatore 5A non continuo e quando generatore e caricabatteria in funzione
    Grazie per i suggerimenti

  • #2
    Grazie, otimo controller, per caso può supportare il caricabatterie?

    Commenta


    • #3
      Ciao a tutti
      Originariamente inviato da francomestre Visualizza il messaggio
      ...La domanda è questa: per evitare di installare la batteria servizi, un altro carica batterie 12V un altro impianto fotovoltaico a 12V, dover azionare il generatore solo per quella batteria, posso derivare da ogni singola batteria motore collegata in serie con le altre le varie utenze a 12V...
      si può fare, ma te lo sconsiglio,

      primo perché se il negativo delle varie utenze sono collegate insieme come una sorta di massa comune come immagino, potresti causarti dei cortocircuiti che potrebbero anche incendiarti la barca. Per controllare ciò verifica dove vanno e come sono collegati tutti i negativi (filo nero).

      Secondo, è una maniera per sbilanciare le batterie in serie che penalizzerebbe sicuramente la durata delle batterie. Ti consiglio come ho fatto io sulla mia auto elettrica una Zagato Zele che casualmente è alimentata a 48V con otto batterie a ioni di litio da 100A collegate in due banchi da quattro in parallelo, di usare uno step-down con ingresso 56 Volt massimi ed una uscita costante a 12,4 Volt per i servizi luci, frecce, tergicristallo ecc. Funziona benissimo e non ronza/fischia. Qui sul forum ne ho parlato nell'ambito delle auto elettriche. Qualcosa del genere era stato linkato qualche tempo fa come segue: http://www.elifeinternational.com/inverters.html nota che il mio è 80Ah esiste anche da 150Ah.

      Salutoni
      Furio57
      Ultima modifica di Furio57; 06-01-2016, 16:44.
      L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
      LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
      Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perchè "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

      Commenta


      • #4
        Perfettamente d'accordo con Furio... 4A+4A+5A .... uno DC-DC step down da 48->12V@20A dovrebbe essere più che sufficiente e le batterie avranno miglior vita (qui ne trovi qualcuno)
        Domotica: schemi e collegamenti
        e-book Domotica come fare per... guida rapida

        Commenta


        • #5
          prese intermedie da batterie in serie

          Originariamente inviato da Lupino Visualizza il messaggio
          Perfettamente d'accordo con Furio... 4A+4A+5A .... uno DC-DC step down da 48->12V@20A dovrebbe essere più che sufficiente e le batterie avranno miglior vita (qui ne trovi qualcuno)
          Grazie a Furio e Lupino, è l'uvo di Colombo! Tranquillizzo Furio perchè l'impianto è veramente ben fatto, il negativo non è comune, tutte le utenze sono servite da singoli cavi bipolari antifiamma, ogni utenza è comandata da quadro con interruttore bipolare 15A con a valle per ogni interruttore fusibili sia per il negativo che per il positivo, dovrei stare tranquillo, se mi è concesso vorrei fare un'altra domanda: il futuro regolatore relativo ai pannelli solari può essere alimentato anche dal caricabatterie? vi rigrazio per l'aiuto e per la pazienza, francomestre

          Commenta


          • #6
            Ciao Franco, ovviamente concordo con Furio e Lupino e aggiungo un'altra considerazione.

            Le batterie in serie andrebbero monitorate singolarmente. Anzi più esattamente andrebbero monitorate le singole celle, quindi 24 celle.

            Se come credo non sono accessibili comunque sarebbe consigliabile monitorare almeno le 4 batterie, per evitare che una o più di esse vadano in sovrascarica o in sovracarica.

            Se ne parla molto nella sezione veicoli elettrici e anche in questa (vedi il mio 3d sulle LiFeYPO4), perchè per usi intensi e prolungati come la trazione piccoli sbilanciamenti sono INEVITABILI nel tempo, anche senza prese intermedie di prelievo.

            Quindi, a maggior ragione evita ASSOLUTAMENTE i prelievi intermedi, anche se i cavi sono ben separati.
            I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
            https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

            Commenta

            Attendi un attimo...
            X