annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Sistemi di accumulo per Fotovoltaico

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • rauf1982
    ha risposto
    Qualcuno del Forum ha già le Huawei luna in funzione?

    Lascia un commento:


  • Fede717
    ha risposto
    Originariamente inviato da dolam
    sono entrambe sotto LG e Tesla, top di gamma sicuramente, ma buone batterie come tante altre , non acquisterò batterie per ora almeno fino a che ci sarà lo SSP, ma di sicuro , dovessi farlo , prenderei Tesla a seguire LG e poi tutte le altre.
    Ok grazie mille

    Lascia un commento:


  • marco8619
    ha risposto
    Delle solaredge energy bank da 10 kWh qualcuno ha qualche feedback?

    Lascia un commento:


  • faustom
    ha risposto
    Sonnen, Tesla, LG, Huawei sono introvabili. Almeno dalle ditte che conosco io.

    Lascia un commento:


  • Editor
    ha risposto
    dolam che dici delle Sonnen?

    Lascia un commento:


  • Fede717
    ha risposto
    Originariamente inviato da dolam
    ti hanno proposto due ottimi impianti sia il Fronius con le BYD che i QCells, peraltro 9kWp su 6KW di inverter è la soluzione che preferisco

    6000 cicli al 90 percento del DOD significa che se non le scarichi mai sotto al 10% della capacita nominale, avranno una durata più lunga e se installi 20KWh di batteria ne usufruirai quindi di 18,
    in quel caso loro ti garantiscono quei cicli di vita .
    Per la verità un pò ottimistici , però calcola che la metà li farai sicuramente
    Grazie mille per la risposta! Le batterie BYD invece sono garantite 10 anni al 60%, mi pare di capire che quindi sono un gradino sotto le QCells? Rispetto a LG e Tesla come si pongono le BYD e le QCells, tenuto conto che mi sembra siano uscite l’anno scorso a settembre (o mi sono perso qualcosa?)

    Grazie ancora

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da unsoindovo Visualizza il messaggio
    chiedendo se panasonic, partner fondamentale di Tesla, abbia qualche prodotto valido per l'accumulo Domestico. Grazie mille !
    Si, ma non sono disponibili o comunque sono mosche bianche in Europa. In Giappone ovviamente tutta altra questione. Basta guardare in giro e si trova.
    Tuttavia in Giappone, in luogo dell'accumulo usano tanto Enefarm (fuelcell) di Panasonic. Non vuole dire che non abbiano accumuli, semplicement hanno anche la possibilita di scegliere la tecnologia fuel cell che a mio parere e' sicuramente piu' green, quanto meno per il litio.
    Comunque, tutta roba che in Europa non c'e'.
    https://pacificservice.it/2017/03/28...ico-panasonic/
    https://fuelcellsworks.com/news/pana...-condominiums/

    Lascia un commento:


  • unsoindovo
    ha risposto
    Originariamente inviato da dolam
    "darò disdetta CE e andrò completamente ad isola più veicolo elettrico"
    innanzitutto il 2,88 puoi retrofittarlo senza fare nulla , comunichi solo a cose fatte e non vedo perchè perdere tutto il rimanente CE.

    L'impianto ad isola non lo condivido che ti costa farlo in RID come minimo o in CER ?

    la Spring della Dacia è un'ottima auto, così come la Twingo Renault , una sola cosa : quando leggete 300Km calcolate 150 km effettivi che comunque non sono male se ricaricate a casa.
    Scusate l'ignoranza... cos'è la CE? Mi riferisco all'affermazione di cui sopra "darò disdetta CE".
    Ho capito che è Conto energa. Ma significa che c'è la possibilità di staccarsi da enel?
    Grazie.

    Lascia un commento:


  • unsoindovo
    ha risposto
    Originariamente inviato da dolam
    Decreto legislativo pubblicato in gazzetta 30 nov us e entro novanta giorni dal 15/12/2021 saranno pubblicati i nuovi incentivi che comunque saranno quelli delle comunità energetiche, tariffe incentivanti sull'autoconsumo e batterie che dovranno essere disponibili per la rete , ovvero comandabili da remoto.

    Credo che se non ci saranno adeguati divieti nasceranno molti impianti in Isola pura con i Cinesi a festeggiare per l'enorme numero di batterie Litio che ci rifileranno
    e pensare che ho appena acquistato una Plug-in per caricarla di notte , a saperlo prendevo un'elettrica pura.
    Proprio vero in Italia non è possibile nessuna programmazione, si naviga a vista , ma sto già adottando le contromisure , bella sfida.
    Scusa ma sono nuovo e quindi molte cose non le do per scontate. Ma perché? Con la nuova normativa sarà possibile andare off grid senza dover più pagare il pizzo ad Enel/Stato? Ho capito bene?

    Lascia un commento:


  • unsoindovo
    ha risposto
    Originariamente inviato da Hydra 29 Visualizza il messaggio
    Buongiorno, sono un installatore e in risposta alla domanda di Carlowatt posso dire che non ci sono inconvenienti in inverno. Ho appena fatto partire un impianto simile al tuo: 8.36 Kwh di pannelli LG NeON C1-390W pieno sud su un tetto di un’ abitazione. Inverter Solaredge SE 6000H e 2 LG CHEM RESU 16 H PRIME.L’ impianto è partito il 18 dicembre e sto raccogliendo dei dati veramente interessanti.
    Prima cosa: il fw dell’ inverter gestisce la carica delle batterie con questa logica: carica la batteria A e solo quando questa è al 100% carica la batteria B.
    Il giorno successivo inverte il processo per fare in modo che le batterie abbiamo un ciclo di carica e scarica abbastanza simile nel tempo.
    Premetto che l’ impianto è installato ad Udine, in città, e seppur la prima stringa sia in ombra( la rete verde anticaduta dell’ impalcatura ombreggia molto) l’ impanto produce bene (2,7 Kw il 18 dicembre). Ho stimato che nei giorni di sole, senza impalcatura, sarei riuscito a caricare la prima e un pezzo della seconda batteria.
    Confermo che le Resu non scendono sotto il 5% di carica residua, poi su mettono in sleep aspettando il sole del giorno dopo.
    L ‘ unica pecca che in Solaredge devono risolvere, ho già contattato Treviso per segnalare il problema, è quello dell’ App. Infatti appena la batteria si mette in sleep inizia a dare numeri insensati. Molti clienti me l’ hanno segnalato( anche chi ha solo una batteria).
    Ciao.
    Salve! Visto che è un installatore, provvigioni a parte :-), mi piacerebbe conoscere la sua opinione sulla qualità delle batterie PowerWall 2 versus le LG RESU 16... Inoltre mi stavo chiedendo se panasonic, partner fondamentale di Tesla, abbia qualche prodotto valido per l'accumulo Domestico. Grazie mille !

    Lascia un commento:


  • Fede717
    ha risposto
    Buongiorno a tutti!
    Mi sto affacciando anche io al mondo del fotovoltaico, installandone uno a casa (zona climatica E), con sistema di accumulo (usufruisco del 110).
    Un installatore mi ha proposto la coppia Inverter Fronius + batterie BYD (non so ancora che pannelli propone, mi deve mandare il preventivo a giorni) ed un altro mi ha proposto una soluzione integrata QCells, quindi pannelli (ancora non so il modello preciso) con inverter e batteria sempre di QCells con inverter 6Kw e pannelli 9Kw.
    Mi sono letto milioni di discussioni qui sul forum, ma non ho trovato nessuna referenza sui sistemi Qcells... voi sapete dirmi qualcosa? Ho letto che montano batterie LFP, quindi dovrebbe essere ok, e sulla scheda tecnica ho letto che sono garantite 6000 cicli con il 90% di DoD: che vuol dire?
    Infine, avete riscontri invece sull'altro sistema proposto BYD + Fronius? Mi sembra di aver capito che è una soluzione più economica rispetto ai competitor ...

    Grazie mille in anticipo per l'aiuto che mi darete!

    Lascia un commento:


  • Carlowatt
    ha risposto
    Concordo che la situazione batterie sia abbastanza fluida ma nel mio caso specifico si parla di inverter Solaredge e batterie LG, non proprio gli ultimi arrivati. Comunque vedo che ci stanno lavorando ( soprattutto SE lato meter, che da quando mi hanno installato le 2x16 kWh sta dando "i numeri" ) quindi vediamo cosa succede. Hai riscontri sulle Prime ? Vedo poco o nulla sul Forum, per il momento

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Monitoraggio SE adesso.jpg 
Visite: 446 
Dimensione: 155.1 KB 
ID: 2178710

    Lascia un commento:


  • ligabue82
    ha risposto
    La tecnologia delle batterie si sta evolvendo molto velocemente e gli installatori, presi da mille impegni, spesso non hanno tempo per aggiornarsi su tutto e sperimentano direttamente sul campo le varie caratteristiche di funzionamento dei sistemi di accumulo.
    In genere ci sono due tipologie di installatori: chi abbraccia un solo prodotto specializzandosi su quello, magari conoscendolo veramente bene, effettuando corsi e avendo certificazioni opportune, con il rischio però di essere di perdere grosse fette di mercato; e poi c'è chi installa più tipologie di storage, senza conoscerle approfonditamente tutte...
    Vedremo nel corso degli anni come evolverà la situazione perchè mi sembra di essere tornato al 2010 quando con la corsa agli incentivi (Salva Alcoa), si finiva per installare pannelli e inverter di ogni tipo, che dopo pochissimi anni hanno cominciato a dare problemi e spesso la casa madre è nel frattanto fallita...
    Spero non capiti lo stesso per i sistemi di accumulo, ma vedo molta disinformazione in giro...

    Saluti

    Lascia un commento:


  • Carlowatt
    ha risposto
    Originariamente inviato da Carlowatt Visualizza il messaggio
    [USER="2382551"] ...dolam - chiederò questa cosa anche al mio installatore domani e se riesce a darmi una risposta la posto
    dolam Ho chiesto al mio installatore il discorso della programmabilità della carica delle batterie, come chiedevi qualche giorno fa. Secondo lui questa cosa non è fattibile, è un algoritmo dell'inverter a regolare la carica di ciascuna batteria e sembra funzioni un po' diversamente da quanto ci diceva @ Hydra 29: non carica un giorno una e il giorno dopo l'altra ma si basa sul SOC di ciascuna batteria e dà la priorità alla batteria che necessita più carica rispetto all'altra. Comunque prendiamolo con le pinze, perchè ho l'impressione che su queste Prime non ci sia ancora una grande conoscenza del funzionamento.

    Ti ho anche inviato un MP riguardo alla faccenda del massimale batterie.

    Lascia un commento:


  • Carlowatt
    ha risposto
    Hydra 29 sui massimali: il tuo modo di vedere la cosa coincide con quello del mio TT/asseveratore ( che ti confermo non ha preso nessun compenso per la parte FV ) ma leggi anche il post di dolam #920 di questa discussione:

    https://www.energeticambiente.it/for...31#post2177503

    Questo dà tutt'altra impostazione alla detrazione dell'accumulo e nel mio caso non avrei diritto a quei 12K dell'eccedenza...
    Che macello....

    Lascia un commento:


  • Hydra 29
    ha risposto
    Buongiorno Dolam,
    L’inverte ur a un’interfaccia integrata.una volta era esterna, e nel caso di Solaredge si chiamava sesti quattro.
    Ora hanno integrato in verter e interfaccia in un unico blocco, che grazie a un Meter, che può essere integrato dell’inverte oppure esterno a seconda del versione acquistata, capisce i flussi energetici dell’impianto e va a caricare o scaricare la batteria.
    La logica di funzionamento è la seguente: tutta l’energia non consumata viene immessa nella batteria, o nelle batterie, senza alcun limite di potenza.poniamo il caso di avere installato un SE 6000 H E che questo stia producendo 9000 W. questi 9000 W in continua possono entrare tranquillamente in batteria andandola a caricare.diversamente se la batteria carica l’immissione in lato alternata è 6 kW.questo perché l’inverte è limitato in immissione.
    Questa spiegazione l’ho ricevuta direttamente dal responsabile commerciale dell’Italia di Solaredge. Scusate gli errori ma sono in cantiere e sto dettando al telefono.

    Per quanto riguarda la domanda di Carlo watt i massimali come ben sai sono di 2400 € al kilowatt per il fotovoltaico è 1000 € al kilowatt ora per le batterie.
    questi massimali sono comprensivi di Iva.
    State solo attenti a non farsi fregare dai tecnici perché chiedono una percentuale per le spese tecniche anche per il fotovoltaico, chi come me fa tutto da solo compreso le pratiche di connessione, vede spesso l’architetto, ingegnere che sta facendo la pratica 110 trattenere una percentuale come spese tecniche. Ma come sappiamo bene il fotovoltaico non ha bisogno di un nessuna separazione perché viaggia su binari già stabiliti. Grazie a tutti ora torno al lavoro

    Lascia un commento:


  • Carlowatt
    ha risposto
    Hydra 29 - grazie mille per il tuo contributo, mi fa piacere sapere che tutto sommato anche il mio impianto ha una sua logica. Confermo che il caricamento delle 2 batterie avviene nella sequenza che mi dici, il livello più basso che raggiungono, nel mio caso è anche il 4% e ti confermo anche gli strani numeri che dà la app appena la batteria va in sleep ( posto qui la foto ). Domani avrò di nuovo l'installatore, la SE ha inviato un nuovo inverter perchè quello installato un mese fa non riesce a gestire bene la carica delle 2 batterie. Una sola domanda: dal punto di vista dei massimali come è stata gestita la cosa ? non so se hai seguito l'altra questione di cui ho messo il link al post #15249 qui sopra

    dolam - chiederò questa cosa anche al mio installatore domani e se riesce a darmi una risposta la posto
    File allegati

    Lascia un commento:


  • Hydra 29
    ha risposto
    Buongiorno, sono un installatore e in risposta alla domanda di Carlowatt posso dire che non ci sono inconvenienti in inverno. Ho appena fatto partire un impianto simile al tuo: 8.36 Kwh di pannelli LG NeON C1-390W pieno sud su un tetto di un’ abitazione. Inverter Solaredge SE 6000H e 2 LG CHEM RESU 16 H PRIME.L’ impianto è partito il 18 dicembre e sto raccogliendo dei dati veramente interessanti.
    Prima cosa: il fw dell’ inverter gestisce la carica delle batterie con questa logica: carica la batteria A e solo quando questa è al 100% carica la batteria B.
    Il giorno successivo inverte il processo per fare in modo che le batterie abbiamo un ciclo di carica e scarica abbastanza simile nel tempo.
    Premetto che l’ impianto è installato ad Udine, in città, e seppur la prima stringa sia in ombra( la rete verde anticaduta dell’ impalcatura ombreggia molto) l’ impanto produce bene (2,7 Kw il 18 dicembre). Ho stimato che nei giorni di sole, senza impalcatura, sarei riuscito a caricare la prima e un pezzo della seconda batteria.
    Confermo che le Resu non scendono sotto il 5% di carica residua, poi su mettono in sleep aspettando il sole del giorno dopo.
    L ‘ unica pecca che in Solaredge devono risolvere, ho già contattato Treviso per segnalare il problema, è quello dell’ App. Infatti appena la batteria si mette in sleep inizia a dare numeri insensati. Molti clienti me l’ hanno segnalato( anche chi ha solo una batteria).
    Ciao.

    Lascia un commento:


  • Carlowatt
    ha risposto
    Ho postato in altra discussione ( post #896 su https://www.energeticambiente.it/for...30#post2177434 ) i dettagli del mio 110 e stanno emergendo criticità sulle 2 x 16kWh LG Prime. Lasciando a quella discussione gli interventi su cosa potrò detrarre/cedere e quanto mi è stato asseverato, vorrei chiedervi qui qualche valutazione su queste 2 batterie collegate a 8kWp di pannelli. Come ho spiegato nell'altro thread, pensando che 2x10kWh fossero sottodimensionate e non potendo tecnicamente collegare 1x10kWh e 1x16kWh, avevo deciso per le 2 da 16. So che in inverno non si caricheranno in modo soddisfacente ma lo avevo fatto per l'estate. Quali sono gli inconvenienti di questo impianto ? Grazie

    Lascia un commento:


  • cristian29
    ha risposto
    Be sicuramente con l eliminazione dello ssp purtroppo ci si dovra accollare un altra spesa per la batteria d accumulo ora non so se per l installazione di quest ultima valga lo sconto in fattura oppure la detrazione sul reddito tanto sian ancora 2 anni piu o meno per farlo comunque sia secondo voi le eccedenze ora e meglio prendersele visto che io in 3 anni di fv non le ho mai prese e sano parecchi kwh (che tenevo belli belli la tranquilli sino all installazione della pompa di calore che dovrebbero installarmi a meta fine grnnaio sempre se ne arrivano)

    Lascia un commento:


  • Carlowatt
    ha risposto
    Originariamente inviato da rcravero Visualizza il messaggio
    Lascia fare all'inverter che ne sa piu' di tutti noi nel gestire la tua batteria. ...
    Messaggio ricevuto ! Seguirò senza dubbio il tuo suggerimento. Era che mi preoccupavo dei cicli di carica/scarica massimi che la batteria può sopportare e quindi in prospettiva, di una futura sostituzione. Questa volta non ci sarà nessun 110% e sai che risate, ricomprare 2 batterie da 16kWh di tasca propria

    Se c'e' qualcuno che ha già installato questo tipo di batteria me lo farebbe sapere ? O per ora sono l'unico fe.so ?

    Lascia un commento:


  • Carlowatt
    ha risposto
    Originariamente inviato da dolam
    ...Quindi se è prima casa va solo dichiarato all'AdE ed accatastato mi sembra sotto la voce pertinenza.
    Cavolo sei una enciclopedia vivente, Dolam.... Grazie!
    Un giorno bisogna che ti rompa le scatole sulla domotica... seguo i tuoi interventi sul Forum ma non ci chiappo granchè in questa materia.... zero assoluto su Linux ecc: ho Raspi, SDM, diavolerie varie per creare un sistema di monitoraggio ma ho mollato ... troppo difficile.

    Lascia un commento:


  • rcravero
    ha risposto
    Originariamente inviato da Carlowatt Visualizza il messaggio
    Salve, sto cercando nel Forum qualche discussione o commento sulle LG Prime, ma non trovo quasi nulla. Nell'ambito del mio 110% me ne sono state installate 2 da 16kWh ( con SE 6000H ibrido e 20x400Wp Viessmann ) e vorrei sapere se qualcuno di voi le ha già, come si trova, come/se vanno gestite rispetto ai cicli di carica/scarica. Ho letto che generalmente l'inverter gestisce questa funzione, ma la mia arriva a sera a un livello minimo del 5% mentre avevo trovato su alcuni post che il livello minimo dovrebbe rimanere su % più alte. Si deve lasciar fare al sistema o è consigliabile intervenire e impostare livelli ad hoc ? Grazie.
    Lascia fare all'inverter che ne sa piu' di tutti noi nel gestire la tua batteria. ... anche perche' sono variabili (livello minimo, massimo) che non si possono toccare quindi...

    Lascia un commento:


  • Carlowatt
    ha risposto
    dolam grazie mille per le tue dritte. Lunedi avrò l'installatore e chiederò chiarimenti. Ma avrei piacere di sentire almeno un'altra voce giusto per confrontare quanto mi verrà detto.

    Per l'accatastamento, grazie ma ne ero già a conoscenza grazie a interventi di altri utenti di questo preziosissimo forum. Ho già avvisato i miei professionisti di questo aspetto e ci stanno lavorando: la mia è prima casa, quindi secondo te non dovrei avere aumenti della rendita catastale causati dal Fv ?

    Lascia un commento:


  • Carlowatt
    ha risposto
    Salve, sto cercando nel Forum qualche discussione o commento sulle LG Prime, ma non trovo quasi nulla. Nell'ambito del mio 110% me ne sono state installate 2 da 16kWh ( con SE 6000H ibrido e 20x400Wp Viessmann ) e vorrei sapere se qualcuno di voi le ha già, come si trova, come/se vanno gestite rispetto ai cicli di carica/scarica. Ho letto che generalmente l'inverter gestisce questa funzione, ma la mia arriva a sera a un livello minimo del 5% mentre avevo trovato su alcuni post che il livello minimo dovrebbe rimanere su % più alte. Si deve lasciar fare al sistema o è consigliabile intervenire e impostare livelli ad hoc ? Grazie.

    Lascia un commento:


  • ligabue82
    ha risposto
    penso darò disdetta CE e andrò completamente ad isola più veicolo elettrico
    Non conosco le tue motivazioni ma secondo me è una scelta assolutamente sbagliata rinunciare al Conto Energia. C'è gente che si sta mangiando le mani per non aver fatto in tempo a rientrarci...
    Altra scelta sbagliata, sempre secondo me, è l'impianto in isola, almeno alle attuali condizioni tecnico-economiche.
    Ho due clienti che hanno effettuato impianto in isola e non sono molto contenti (hanno anche un gruppo elettrogeno di sostegno).

    Io ci penserei due volte...

    saluti

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Aspettiamo di vedere cosa decideranno, magari cambia qualcosa sul RID in merito alla tassazione.
    Per i CE non sono molto esperta ma la convenzione non dovrebbe durare 20 anni. Perché lo disdici?
    Ps una macchinina così l’ho sognata per anni : quando ho avuto il secondo figlio ho dato via la Smart e per anni ho sognato una Smart a 3 posti…
    Per l’auto elettrica devo aspettare che ci siano abbastanza colonnine per riuscire a caricarla in strada…
    Ultima modifica di JO GREEN; 10-12-2021, 19:29.

    Lascia un commento:


  • Peace and Love
    ha risposto
    Originariamente inviato da JO GREEN Visualizza il messaggio
    Con il RID è molto più semplice: ti pagano ogni kWh che versi in rete a prescindere da quanto prelevi durante l’anno.
    Peccato che ti tassano il reddito degli introiti RID.Ora il prezzo energia è alto ma in futuro,tra 2 anni,chi lo sà.Io il CE sono giunto al pareggio e un pochino, un mille,ho guadagnato ma ora dovrei retrofittarlo per problemi moduli...penso darò disdetta CE e andrò completamente ad isola più veicolo elettrico ( https://www.uniti.earth/global/uniti-one/ ) se si decidono ad immatricolarlo anche in IT.Altrimenti ebike.

    Lascia un commento:


  • matador0975
    ha risposto
    Originariamente inviato da dolam
    "pero inverter, bms e altro?"
    su internet e su You tube trovi link passo passo per costruire sistemi, monitorati, con tutte le Litio che vorrai, sia Second Life che nuove prismatiche, che per l'accumulo è il meglio.
    grazie1000

    Lascia un commento:


  • JO GREEN
    ha risposto
    Con il RID è molto più semplice: ti pagano ogni kWh che versi in rete a prescindere da quanto prelevi durante l’anno.

    Lascia un commento:

Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR