Welcome!

Benvenuto nel Forum EnergeticAmbiente! Siamo un insieme di persone che hanno a cuore il Pianeta Terra e che si prendono in qualche modo la responsabilità di proteggerlo dalla stupidità umana. Per poter scrivere o scaricare foto e documenti devi prima registrarti. Vedrai anche meno pubblicità. Basta 1 minuto, un nome inventato e una mail dove ricevere le notifiche delle risposte.

La registrazione è gratuita e puoi farla -QUI-

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Tesla Powerwall 2

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Si, pero' sei OT ora come allora. C'e' un intero topic dedicato al 110%. Io scriverei li'. Ci sono molti utenti interessati, probabilmente ti risponderanno. A parte che ho visto la tua domanda in giro per il forum almeno in altri due topic.
    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

    Commenta


    • Salve a tutti,

      È possibile installare 2 powerwall su un impianto monofase dov'è presente un fv da 6kw.
      Intendo collegarle in serie e tenerne una sola collegata alla rete.

      Grazie a tutti

      Commenta


      • Originariamente inviato da Davidep80 Visualizza il messaggio
        Salve a tutti,

        È possibile installare 2 powerwall su un impianto monofase dov'è presente un fv da 6kw.
        Intendo collegarle in serie e tenerne una sola collegata alla rete.

        Grazie a tutti
        Se l'accumulo non e' monitorato Tesla non garantisce gli stessi oltre i due canonici anni. Ad ogni modo se per collegato alla rete, intendi rete elettrica, lo saranno entrambi. Avrai ovviamente un unico gateway che gestira' l'accumulo come uno unico da 27kWh. Certo, e' fattibile. Chiaro che in inverno, caricherai ben poco. Da me e' da inizio dicembre che e' coperto e il mio impianto da 6 ha produzioni inutili, nell'ordine di 1/2 kw giorno. In queste condizioni puoi pure avere un impianto da 20 kW, non carichi nulla.
        Ultima modifica di fedonis; 13-12-2020, 13:05.
        Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

        Commenta


        • [QUOTE=fedonis;120008741Certo, e' fattibile. Chiaro che in inverno, caricherai ben poco.[/QUOTE]

          Che ti frega che è inutile. Paga lo stato

          Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

          Commenta


          • Mi sono spiegato male...avendo un inverter da 6kw del fv, aggiungendo 2 da 5kw degli inverter delle batterie enel mi costringerebbe a passare al trifase.
            Collegando una sola batteria invece avrei un solo inverter collegato alla rete e resterei nel monofase.

            Commenta


            • Originariamente inviato da Davidep80 Visualizza il messaggio
              Mi sono spiegato male...avendo un inverter da 6kw del fv, aggiungendo 2 da 5kw degli inverter delle batterie enel mi costringerebbe a passare al trifase.
              .
              No, la batteria viene considerata una sola volta. Ne puoi mettere anche 5 connesse, sempre 5kW dovrai aggiungere. Se ti hanno detto cose diverse, cambia impiantista, non conosce il suo lavoro. Ovviamente, nel caso superassi gli 11.08 kW, dovrai installare il dispositivo protezione interfaccia. Ma non mi pare sia il tuo caso.
              Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

              Commenta


              • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                No, la batteria viene considerata una sola volta. Ne puoi mettere anche 5 connesse, sempre 5kW dovrai aggiungere. Se ti hanno detto cose diverse, cambia impiantista, non conosce il suo lavoro. Ovviamente, nel caso superassi gli 11.08 kW, dovrai installare il dispositivo protezione interfaccia. Ma non mi pare sia il tuo caso.
                da quello che dici mi pare di capire che posso realizzare un impianto fotovoltaico da 9 kwp gestito tramite inverter da 6 kw, integrarlo sul lato post produzione con 2 powerwall da 13.5 KWh e connetterlo alla rete mantenendo la mia attuale fornitura domestica di 3 kw in monofase senza costi aggiuntivi in bolletta?

                Commenta


                • I costi del contratto di fornitura da 3kW sono quelli. Al tuo gestore non frega nulla del tuo impianto fv. Non sa neanche se lo hai o meno. Pero' la domanda e': ma devi mettere una pdc? Il punto e' che se anche hai due pw2, in inverno sara' difficile caricarle. Il rischio e' che i 3kW di fornitura non saranno sufficienti a coprire i picchi durante gli sbrinamenti o il funzionamento a frequenza elevata. Lo potrai coprire solo con accumuli sempre carichi. In inverno e' tuttaltro che facile si carichino al punto da coprire il fabbisogno in caso di pdc.
                  Ultima modifica di fedonis; 08-01-2021, 10:13.
                  Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                    I costi del contratto di fornitura da 3kW sono quelli. Al tuo gestore non frega nulla del tuo impianto fv. Non sa neanche se lo hai o meno. Pero' la domanda e': ma devi mettere una pdc? Il punto e' che se anche hai due pw2, in inverno sara' difficile caricarle. Il rischio e' che i 3kW di fornitura non saranno sufficienti a coprire i picchi durante gli sbrinamenti o il funzionamento a frequenza elevata. Lo potrai coprire solo con accumuli sempre carichi. In inverno e' tuttaltro che facile si carichino al punto da coprire il fabbisogno in caso di pdc.
                    sì, ho una casa isolata di 93 mq in zona C, installerò una PdC 8 kw con accumulo d'acqua da 500 litri integrata da due collettori solari a svuotamento. In inverno la farò funzionare in riscaldamento finchè avrò energia elettrica fornita dal FV (posso installare fino a 8.8 kw ottimizzati per produzione invernale) e batterie di accumulo . Quando l'energia elettrica non sarà sufficiente, invece che attingere alla rete, farò funzionare la PdC solo per produrre acqua calda sanitaria, mentre la casa sarà riscaldata esclusivamente dalla caldaia a pellet che ho attualmente montata e lavorerà solo in situazioni d'emergenza. L'obbiettivo è di non aumentare il costo in bolletta (già attualmente basso), per questo vorrei sapere se posso realizzare un impianto FV così dimensionato mantenendi i 3 kw monofase senza dover pagare a e-distribuzione oneri maggiori di quelli attuali, imputabili a fornitura trifase o aumento di potenza. Qui tutti gli installatori mi dicono che se supero i 6 kw in immissione devo passare alla trifase e pagare la connessione per 6kw o più.
                    Con il numero verde di e-distribuzione non potrò parlare finchè non avrò inviato la richiesta di connessione, ma vorrei avere le idee chiare sulle regole prima di inoltrare la richiesta.
                    Quindi, superato il problema degli assorbimenti della PdC che non funzionerà mai in giornate climaticamente critiche, torno alla domanda: posso connettere alla rete un impianto di 8.8 kw gestito da un adeguato inverter 6 kw + 2 powerwall restando in bassa tensione e 3 kw di fornitura? Oppure e-distribuzione mi imporrà un aumento di fornitura o, addirittura la linea trifase come dicono gli installatori di zona?

                    Commenta

                    Sto operando...
                    X
                    TOP100-SOLAR