annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

doppio ciclo di coltivazione

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • doppio ciclo di coltivazione

    E' un po di tempo che mi ronza in testa una certa idea e vorrei sottoporla ad un esperto per sapere se potrebbe essere fattibile o se invece è una stupidaggine.
    semplicemente vorrei rivolgervi la seguente domanda :

    premesso che nella mia zona ma suppongo on po in tutta la pianura padana la produzione di latte per prodotti caseari si sostiene sull'alimentazione a base di insilato di mais; in inverno invece nessuna coltivazione .
    sarebbe possibile dopo la trinciatura del mais in autunno passare alla coltivazione del cavolo verza possibilmente di una varieta grande e molto produttiva per poi fare la trinciatura dello stesso a primavera e fare un insilato di cavolo proprio come si fa con il mais ?
    io so che per il cavolo ci sono diversi batteri che favoriscono la fermentazione pero non so se si possa usare con successo per fare un insilato per alimentare i bovini.
    se fosse possibile fare l'insilato e chiudere il ciclo di coltivazione mais d'estate e cavolo d'inverno avremmo la possibilita di liberare terreno d'estate per produrre energia da fonte vegetale o produzione di cereali per l'alimentazione umana.inoltre cambiando l'alimentazione dei bovini con il cavolo si potrebbe avere la produzione di formaggi con caratteristiche organolottiche diverse magari migliori .
    oppure si potrebbe usare il cavolo per i bovini da carne in questo modo gli agricoltori con allevamenti da carne che hanno poco terreno potrebbero chiedere agli altri coltivatori di usare il loro terreno (altrimenti inutilizzato) per la produzione di cavolo .

    io non so se questa idea che mi ronza nella testa da un po di tempo è buona e fattibile o semplicemente una baggianata.
    me lo potete chiarire voi ??

    grazie ciao

  • #2
    Vuoi argomentare perché il cavolo e non un'altra coltura? Vi sono altre colture che reggono il clima invernale e magari non rischiano d'imputridire in un silo, con grave danno per le scorte di frumento.

    Ti ricordo che il riposo del terreno non è sempre casuale, sovente è necessario per avere una migliore produzione nei mesi estivi.

    ••••••••••••

    Commenta


    • #3
      altre colture che resistono al freddo io non ne conosco.
      ho pensato al cavolo verza perche è abbastanza produttivo e non ha problemi con il clima rigido della mia zona.

      ciao a tutti.

      Commenta

      Attendi un attimo...
      X
      TOP100-SOLAR