annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Allevamenti o macelli?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Allevamenti o macelli?

    Secondo voi è lecito, secondo i dettami della nuova agricoltura,
    ammazzare gli animali d'allevamento.
    Mi si stringe sempre il cuore quando vedo un agnellino sulle tavole degli umani.
    Io alleverei gli animali solo per certe cose e li farei vivere fino a morte naturale.
    Per esempio dalle galline solo uova e pollina,
    dalle pecore solo latte e lana,
    dalle vacche solo latte e letame,
    dai buoi solo lavoro, ecc.
    Che ne pensate?

  • #2
    mai mangiato carne?
    un'altra doamnda: dei pulcini maschi che ci fai?

    ciao
    Ultima modifica di primus71; 23-01-2011, 19:34.

    Commenta


    • #3
      Io personalmente negli ultimi ho meno propensione a mangiare carne,
      forse la mia evoluzione spirituale mi sta portando a uno stadio che è troppo avanzato per il comune modo di alimentarsi.
      Però volevo vedere questo problema dal punto di vista del produttore.
      Mi ripugna, ora, l'idea di uccidere animali che allevo.
      Se possibile cercherei di far vivere quelli che non sono utili per altre cose, facendo rimanere la comunità specifica animale in uno stato più vicino a quello naturale e morale.

      Commenta


      • #4
        forse nn hai capito:
        credi che nascano solo galline e mucche?

        ciao ciao

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Franco52 Visualizza il messaggio
          Secondo voi è lecito, secondo i dettami della nuova agricoltura,
          ammazzare gli animali d'allevamento...
          Se non si vuole mangiarli vivi, non c'è altro modo....
          E poi io non li "allevo", mi limito a proteggerli dalla volpe e dalle intemperie, per il resto fanno da sé; diciamo che sono semi-selvatici.

          Anche a me dispiace tantissimo ammazzare i miei polli, ma mi consolo che hanno avuto una vita piena e degna, e una morte rapida e senza angoscia (sparati in testa con la carabina).
          E ancor più mi consolo quando per l' ultimo viaggio escono dal forno nella teglia-catafalco addobbati di patate e profumati di rosmarino, ben lardellati in un sudario di croccante pancetta, zeppi di aglio fritto con la salvia e, accompagnati da qualche salsiccia, benedetti di vino rosso, trovano infine degna sepoltura nella mia pancia, e gli ossi al cane.
          "Pulvis es, et in pulvere reverteris", gli dico tutte le mattine quando apro il pollaio, così quando gli tocca sono preparati.

          E alla volpe piombo, in forma metallica, con molta energia cinetica.

          Commenta


          • #6
            Ce lo vedi un angioletto, per definizione senza sesso, che divora una cosciona di Amir, col rosmarino...

            Commenta


            • #7
              amico mio, ma tu pensi che i vitelli producano il latte?

              ciao ciao

              Commenta


              • #8
                I vitelli producono letame e, quando sono grandi, lavoro...

                Commenta


                • #9
                  Ieri per l' appunto mi son fatto un brasato che parlava con gli angeli, poverini si strappavano le penne dalla disperazione che sono esseri spirituali e incorporei e potevano solo annusare.
                  Per farli schiattare dall' invida gli sventolavo sotto il naso questo disegno:

                  Gnam gnam gnam ... e il bollito con la lingua la coda e la salama da cotta? E il panino con il lampredotto e la salsa verde? E uno spiedino di merli e tordi inframezzati di pancetta e pezzetti di pane? E il cuore in fricassea, il fegato con le cipolle, i nervetti sotto aceto?
                  E LA PAJATA? Dopo che ho assaggiato la pajata, ogni agnello di latte che vedo è seriamente a rischio della vita, merita di morire fosse solo per quello; certo, una volta ucciso, sarebbe assurdo non farsi anche il cervello infarinato e fritto, e la corata alla brace.
                  E l' ossobuco coi piselli, con quel cilindretto di midollo con un pizzico di sale? ahhh. AAAHH.
                  Questa è Nobiltà, questa è Civiltà, questa è Cultura, altro che!

                  amir

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Franco52 Visualizza il messaggio
                    I vitelli producono letame e, quando sono grandi, lavoro...
                    si?
                    che lavoro ti hanno fatto ultimamente, i vitelli?

                    ciao

                    Commenta


                    • #11
                      Amir
                      Pensa che gli angeli si nutrono dell'amore degli uomini
                      e i diavoli dell'odio degli stessi..

                      Primus
                      Questo è lavoro animale:
                      File allegati
                      Ultima modifica di nll; 27-01-2011, 11:37. Motivo: Unione messaggi consecutivi dello stesso utente

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Franco52 Visualizza il messaggio
                        ...Pensa che gli angeli si nutrono dell'amore degli uomini...
                        Dell' amore degli uomini per chi/cosa?
                        Guarda che io ai miei animalini gli voglio proprio bene, se la volpe mi mangia una gallina non ho pace finché non l' ho vendicata, non è amore questo?
                        Ultima modifica di amir; 27-01-2011, 00:26.

                        Commenta


                        • #13
                          Primus, è semplice
                          I vitelli vengono fatti crescere e intanto producono letame,
                          poi quando diventano buoi, vengono messi ai lavori di campagna.

                          Commenta


                          • #14
                            Priorità strategica

                            Per me l' uso della trazione animale per la lavorazione della terra dovrebbe essere considerata di interesse strategico per la sicurezza alimentare italiana, e dovrebbe essere sussidiata/incentivata con fondi della Difesa per mantenere attive qualche centinaio di migliaia se non qualche milione di piccole aziende agricole. Questi fondi potrebbero venire dalla riduzione della nostra capacità di "proiezione di potenza" a raggio planetario. Una adeguata capacità di autoproduzione del minimo di base a sua volta ridurrebbe la necessità di "proiettare potenza" fino agli antipodi.

                            In questa ottica ripristinerei la leva obbligatoria, tutti in campagna un annetto o due, a imparare qualcosa di utile; io Stato ho interesse a che i miei cittadini siano addestrati nelle tecniche di autodifesa, la prima autodifesa è restare vivi, senza cibo ciò non è possibile, perciò dobbiamo essere in grado di produrre il nostro cibo se non vogliamo essere sotto scopa da chi ci sfama.

                            In caso di necessità ci dovrebbe essere immediatamente disponibile sia il know-how necessario all' addestramento e all' impiego degli animali da lavoro, che abbastanza animali in condizione di riprodursi, in modo che in tempo relativamente breve si possa sostituire una quota significativa della capacità di lavoro oggi assicurata da mezzi meccanici con la trazione animale, tanto da produrre almeno il minimo indispensabile alla nostra sopravvivenza.
                            Credo che oggi, in tutta la Toscana, di buoi da lavoro e persone capaci di condurli, ci siano solo quelli che trainano il Brindellone (Scoppio del Carro - Wikipedia). In caso di problemi generali, quei buoi verrebbero fatti a pezzi e mangiati in un baleno, ma se ci fossero molte aziende diffuse qua e là qualcosa potrebbe sopravvivere.

                            amir
                            Ultima modifica di amir; 27-01-2011, 15:33.

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Franco52 Visualizza il messaggio

                              poi quando diventano buoi, vengono messi ai lavori di campagna.
                              certo che ne hai di fantasia;
                              mai provato a condurre un'azienda?

                              ciao

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da Franco52 Visualizza il messaggio
                                ...
                                I vitelli vengono fatti crescere ...
                                poi quando diventano buoi....
                                Ehm. I vitelli quando crescono diventano tori ...

                                Commenta


                                • #17
                                  Macchè azienda!
                                  Io mi sto preparando e quando sarò pronto farò un'arca di Noè...

                                  Commenta


                                  • #18
                                    auguri
                                    quando l'hai fatta posta il prossimo messaggio

                                    ciao

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Seitan

                                      mangiate Seitan al posto della carne!

                                      Seitan - Wikipedia

                                      Commenta


                                      • #20
                                        personalmente mangio poca carne ma quello che non sopporto sono gli allevamenti intensivi che boicotto tramite una spesa etica e per questo non ritengo coerente un vegetariano che mangia uova o formaggi provenienti da allevamenti intensivi.

                                        Per me viene prima di tutto una vita dignitosa per la bestia (che sia agnello, pollo, coniglio, maiale, vitello, ecc.). Spesso i capi, dopo essere sfruttati in lager per crescere in fretta o produrre alimenti sono costretti a viaggi estremi e macellazioni assurde.

                                        In un'azienda agricola le gallinelle, come altri animali, possono avere il loro importante ruolo per la produzione di pollina, uova, pulcini, caccia ai parassiti, ecc. e a questo punto non andrebbe disprezzato se forniscono anche carne. Un discorso diverso è l'allevamento per "produrre" esclusivamente prodotti o carne.

                                        Ricordiamo sempre che siamo noi consumatori a orientare il mercato.
                                        «Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo». Mahatma Gandhi

                                        Commenta


                                        • #21
                                          @Vegan: anche per i prodotti vegetali come il seitan vale lo stesso discorso. non condivido quando la materia prima proviene da semi OGM e magari viene sottopagato il lavoratore e il mercato si regge solo con incentivi statali pagati da noi per andare nelle tasche delle multinazionali
                                          «Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo». Mahatma Gandhi

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da amir Visualizza il messaggio
                                            Se non si vuole mangiarli vivi, non c'è altro modo....
                                            E poi io non li "allevo", mi limito a proteggerli dalla volpe e dalle intemperie, per il resto fanno da sé; diciamo che sono semi-selvatici.

                                            Anche a me dispiace tantissimo ammazzare i miei polli, ma mi consolo che hanno avuto una vita piena e degna, e una morte rapida e senza angoscia (sparati in testa con la carabina).
                                            Originariamente inviato da iP Tom Visualizza il messaggio
                                            personalmente mangio poca carne ma quello che non sopporto sono gli allevamenti intensivi che boicotto tramite una spesa etica e per questo non ritengo coerente un vegetariano che mangia uova o formaggi provenienti da allevamenti intensivi.

                                            Per me viene prima di tutto una vita dignitosa per la bestia (che sia agnello, pollo, coniglio, maiale, vitello, ecc.). Spesso i capi, dopo essere sfruttati in lager per crescere in fretta o produrre alimenti sono costretti a viaggi estremi e macellazioni assurde.
                                            Anch'io come IP mangio poca carne e cerco se possibile di mangiare solo quella proveniente da allevamenti che rispettano gli animali e fanno di tutto per aumentare il loro benessere, pochi purtroppo,ma ce ne sono

                                            Tutti muoiono, il papa, il re d'Inghilterra come il pollo, la cosa che rende bella la vita è come l'abbiamo vissuta e vi assicuro esistono allevamenti (uno lo conosco molto bene) dove i capponi,i tacchini,le oche, ed altro vengono trattati come bambini

                                            Li uccidono, ma ciò che è stato importante è come hanno vissuto, degnamente come dice giustamente Amir

                                            Una delle più grandi civiltà mai esistita, quella greca, affidava ai sacerdoti il compito di uccidere, perché togliere la vita ad un essere animale poteva essere solo dio, ed il sacerdote è il suo funzionario

                                            Commenta


                                            • #23
                                              non credo che un cappone possa aver vissuto molto degnamente
                                              «Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo». Mahatma Gandhi

                                              Commenta


                                              • #24
                                                la c*.*.*.*.e è qualcosa contro natura sicuramente, ma se fatta con certi modi è indolore e da lì in poi si possono aprire più strade

                                                Quella dell'allevamento sostenibile,rispettoso degli animali o quello invece di grandi capannoni dove gli animali vivono in pochi decimetri quadri e costantemente nella loro m

                                                Per curiosità hai un agriturismo amir?

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Beh, non serve avere un agriturismo per allevare qualche animale, lo faccio anch'io, pardon, lo fanno i miei familiari in mia assenza visto che sono all'estero, per uso esclusivamente personale, così come coltivare l'orto.

                                                  Chiaramente per chi alleva, anche principalmente per uova e latte, arriva il momento di dover pensare a uccidere uno dei propri animali giunto in età meno produttiva, almeno finché c'è ancora il tempo per sfruttarne le carni (se li lasci morire di vecchiaia ti costano in tempo e denaro, purtroppo occorre fare anche di queste valutazioni).

                                                  Ho usato il termine "uccidere" e non "sopprimere", per evitare di usare un termine meno cruento, ma forse ipocrita, e porre l'attenzione sul fatto che comunque si sta togliendo la vita a un essere vivente, del quale ho grande rispetto, fino a cibarmene senza sprecarne nulla.

                                                  ••••••••••••

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originariamente inviato da Mauro1980 Visualizza il messaggio
                                                    la c*.*.*.*.e è qualcosa contro natura sicuramente, ma se fatta con certi modi è indolore e da lì in poi si possono aprire più strade
                                                    sono dubbioso anche sul fatto che stai ingrassando un animale solo per mangiarlo mentre il pollame può avere più funzioni nel sistema, come già detto.

                                                    ... e da lì in poi si possono aprire più strade
                                                    in che senso?

                                                    «Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo». Mahatma Gandhi

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      io ho i miei tacchini e le mie galline...... quando ne ho voglia li ammazzo.... sono liberi di razzolare nei campi... la cosa fondamentale (visto che ho 2 bimbi piccoli) è accettare il fatto che la loro morte è la vita nostra.... i miei bimbi quando macello mi aiutano (anche solo per portare un piatto) magari la parte più cruenta non li chiamo , ma da quando sono "appesi " fino alla bistecca non mi faccio problemi.... alle loro domande rispondo sempre con onestà , "perchè lo fai ?? non ti dispiace??" io rispondo "si ma non lo faccio con cattiveria, è solo sopravvivenza..."
                                                      Faccio il contadino....ma... Www.attoripersbaglio.it :dev::dev:
                                                      cosa ne pensate?...http://www.energeticambiente.it/agri...ansgenico.html

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originariamente inviato da nll Visualizza il messaggio
                                                        Beh, non serve avere un agriturismo per allevare qualche animale, lo faccio anch'io, pardon, lo fanno i miei familiari in mia assenza visto che sono all'estero, per uso esclusivamente personale, così come coltivare l'orto.

                                                        Chiaramente per chi alleva, anche principalmente per uova e latte, arriva il momento di dover pensare a uccidere uno dei propri animali giunto in età meno produttiva
                                                        Ho pensato avesse un agriturismo perché dimostra una conoscenza di tagli di animali, piatti, gastronomia, non comune, anzi rara
                                                        per cui ho pensato che fosse qualcuno che lo fa per lavoro

                                                        Bisogna ammettere che esistono persone, pochissime, che amano gli animali, li allevano bene e poi sanno altrettanto bene come trasformarli in piatti eccezionali, come dicevi l'importante è che la loro vita sia stata dignitosa e che non venga buttato niente (ricordo ancora mia nonna quando lavorava le zampe di gallina, bei ricordi)

                                                        Originariamente inviato da iP Tom Visualizza il messaggio
                                                        sono dubbioso anche sul fatto che stai ingrassando un animale solo per mangiarlo mentre il pollame può avere più funzioni nel sistema, come già detto.

                                                        in che senso?

                                                        Non solo ingrassa,ma vive, e quando dico che si possono aprire più strade dopo la castrazione intendo che c'è una bella differenza tra mettere un cappone in mezzo ad altri 10000 tutti ammassati sotto un capannone a vivere nei loro escrementi piuttosto che uno che può liberamente scorrazzare in boschi, campi, fienili, siepi, cespugli

                                                        E' quest'ultima la vita che ogni cappone dovrebbe vivere, ovvero liberamente, in un luogo che è incline alla sua natura,non merce,ma animale da cui l'uomo trae nutrimenti

                                                        Originariamente inviato da giuggiolo0107 Visualizza il messaggio
                                                        io ho i miei tacchini e le mie galline...... quando ne ho voglia li ammazzo.... sono liberi di razzolare nei campi...
                                                        alle loro domande rispondo sempre con onestà , "perchè lo fai ?? non ti dispiace??" io rispondo "si ma non lo faccio con cattiveria, è solo sopravvivenza..."
                                                        L'uccisione di un animale indifeso ha sempre sollevato questione etiche, tant'è che una delle più grandi civiltà mai esisti, culla dell'occcidente, l'antica Grecia, civiltà però anche molto combattiva, permetteva solo ai funzionari degli dei di togliere la vita ad un animale e durante il rituale chiedevano espressamente a dio il permesso per eseguire l'atto.

                                                        L'uomo di natura è onnivoro,per avere una dieta bilanciata ha bisogno anche di proteine animali, in quantità modesta perché i grassi animali, in quantità eccessiva sono invece cause di malattie cardiovascolari.

                                                        L'importante è la sostenibilità dell'allevamento e ripeto dare dignità all'animale, se questo animale ha vissuto bene un periodo ragionevole non possiamo che ritenerci soddisfatti.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da iP Tom Visualizza il messaggio
                                                          non credo che un cappone possa aver vissuto ....degnamente
                                                          come potrebbe essere la degna vita di un cappone?
                                                          vivere libero in un bosco dove la prima notte viene sbranato da una volpe o da una faina?
                                                          oppure il giorno dopo,ammesso si sia salvato ,venire ucciso da una poiana?
                                                          riguardo le macellazioni assurde,la legge è ben chiara,e non fidatevi troppo degli scoop di striscia la notizia....

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Mi viene da pensare che non tutti sanno cosa sia un cappone.
                                                            Ora immaginate di essere nelle sue condizioni. pensate di avere qualche possibilità di vivere degnamente?
                                                            «Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo». Mahatma Gandhi

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR