annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

AUTOSUFFICIENZA. Elettrica o mista?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • AUTOSUFFICIENZA. Elettrica o mista?

    Salve
    Mi sono trasferito in una villetta singola che vorrei rendere energeticamente autosufficiente.
    Ho un ampio giardino con una gran quantità di alberi la cui potatura, insieme alla eventuale raccolta del legname morto nel territorio circostante, mi potrebbe garantire cippato sufficiente all'autosufficienza termica.
    attualmente il riscaldamento è GPL (mi costa un occhio della testa) tramite una vecchia caldaia arrivata alla frutta.
    Potrei istallare una caldaia multicombustibile (pellet/gusci/cippato/legna) con un accumulo termico e pannelli termosolari, per una spesa indicativa intorno ai 7000/9000 €,
    Ma Una caldaia del genere ha bisogno di attenzioni: carico combustibile, scarico ceneri e pulizia.
    Siccome avevo in progetto di mettere anche un impianto microeolico ad asse verticale da 3Kw, per una spesa di circa 6000€, per avere un autosufficienza elettrica (la zona è molto ventosa, essendo lo sbocco di una valle) mi è venuto un dubbio.
    Non conviene forse istallare un impianto eolico direttamente da 10Kw, convertendo tutto all'elettrico e rinunciare alla caldaia, anche se un simile impianto costerebbe intorno ai 30.000€?
    Una simile soluzione sarebbe si più costosa, ma mi permetterebbe di staccarmi completamente dal contratto GPL (fornelli elettrici o a induzione) e, con delle buone batterie e un eventuale gruppo di soccorso, anche dalla rete elettrica, inoltre sarebbe una scelta veramente ecologica (zero emissioni).
    Anche come gestione e manutenzione sarebbe più pratico.
    Le uniche 2 perplessità sono il costo iniziale, veramente elevato, e l'affidabilità.
    Cosa ne pensate? voi che scelta fareste?
    Lunga vita e prosperità \\//_
    Cactaceo

  • #2
    Io prima valuterei i consumi, per ridurli...
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

    Commenta


    • #3
      quoto chi ti ha risposto prima.

      Sono d'accordo anche io che la prima cosa da fare è ridurre al massimo i consumi.
      Quando intervieni per ridurre i consumi intervieni per sempre.
      Non ci sono problemi ambientali nella riduzione dei consumi.
      Non occupi spazio, non fai rumore, non fai impatto visivo.

      Nel tuo caso probabilmente devi isolare la casa e cambiare i serramenti e l'impianto termico.
      E' il momento giusto per intervenire.
      Lo stato ti regala gli interventi.
      Devi solo fare un lavoro intellettuale di informarti e seguire le procedure.
      Ultima modifica di autostop; 03-06-2020, 16:39.

      Commenta

      Sto operando...
      X
      TOP100-SOLAR