annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Effetto fotovoltaico home

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Effetto fotovoltaico home

    L'idea risale al 1930,ma nulla vieta di riprenderla e di fare misure elettriche in casa o in laboratorio.B. Lang fu il primo che utilizz nella cella fotovoltaica non il silicio ,ma del semplice rame. Un wafer di rame e ossido di rame capace di trasformare la luce solare in corrente elettrica.Quanto sia il rendimento lo ignoro completamente,ma bisogna considerare il fatto che il rame ha un costo commerciale centinaia di volte inferiore al silicio.E' probabile invece che il rame+ossido sopporti meglio le alte temperature,proibitive purtroppo per il silicio drogato dei comuni pannelli fv.Se avete qualche idea o intuizione su come realizzare un piccolo pannellino rame fv,ben venga!! P.S. per creare dell'ossido verderame sufficiente lasciare del comune sale da cucina a contatto con una piastrina di rame,il giorno dopo sarà bella verde:meglio ancora se il sale leggermente umido <img src=">

  • #2
    Ho visto qualcosa del genere con la differenza che utilizzavano un filo di alluminio presumo, avvolto ad spirale ,il tutto racchiuso in una scatolina di vetro ho plexiglass , pi ho meno 10x10 .Il voltaggio che tiravano fuori di 1,5 volt altre informazioni non n ricordo , appena ritrovo il file aggiungo informazioni.

    Saluti ernest

    Commenta


    • #3
      come costriuto in particolare questo pannellino?
      ci fai un disegnino? :P

      ciao
      matteom

      Commenta


      • #4
        Ciao a tutti <img src=">
        CITAZIONE (OggettoVolanteIdentificato @ 15/4/2006, 18:54)
        L'idea risale al 1930,ma nulla vieta di riprenderla e di fare misure elettriche in casa o in laboratorio.B. Lang fu il primo che utilizz nella cella fotovoltaica non il silicio ,ma del semplice rame. Un wafer di rame e ossido di rame capace di trasformare la luce solare in corrente elettrica.Quanto sia il rendimento lo ignoro completamente,ma bisogna considerare il fatto che il rame ha un costo commerciale centinaia di volte inferiore al silicio.E' probabile invece che il rame+ossido sopporti meglio le alte temperature,proibitive purtroppo per il silicio drogato dei comuni pannelli fv.Se avete qualche idea o intuizione su come realizzare un piccolo pannellino rame fv,ben venga!! P.S. per creare dell'ossido verderame sufficiente lasciare del comune sale da cucina a contatto con una piastrina di rame,il giorno dopo sarà bella verde:meglio ancora se il sale leggermente umido <img src=">

        Ciao OVI! Senza andare molto lontano qui sullo stesso forum andando indietro nel tempo in Progettomeg sulla costruzione delle celle fotovoltaiche c' addirittura un forum specifico, un mio post del 13 maggio 2004 ! e anche un link riferito alla costruzione di celle con ossido di rame, buon divertimento!!
        http://www.forumcommunity.net/?t=625867

        Salutoni
        Furio57 <img src=">

        Edited by Furio57 - 30/4/2006, 17:50
        L' ACQUA E' IL MIGLIOR COMBUSTIBILE, BASTA SAPERLA ACCENDERE. ( Capitano Claudio F. )
        LA DIFFERENZA TRA UN GENIO ED UNO STUPIDO E' CHE IL GENIO HA I PROPRI LIMITI...
        Ma se "L'UNIONE FA LA FORZA", allora perch "CHI FA DA SE' FA PER TRE"?

        Commenta


        • #5
          Salve a tutti , la prima volta che scrivo in questo forum.
          Ho letto diversi post interessanti e ho deciso di iscrivermi.
          Sono un appassionato di tecnologia e mi affascina l'energia e la produzione in genere.
          Lavoro come manutentore di una struttura ricettiva , il mio lavoro mi porta giornalmente a confrontarmi con problematiche da risolvere in tempi rapidi e che riguardano l'elettronica, l'idraulica , problemi termotecnici ecc..
          Sin da piccolo ho avuto la passione per tutte le scienze , e sino ad oggi, momento in cui internet accelera tutto mi ritrovo nella mia piccola officina hobbistica a realizzare di tutto.
          Ho trovato interessante l'aspetto della produzione elettrica con il rame , e mi chiedo se le rese sono confrontabili con i pannelli al silicio.

          Commenta


          • #6
            CITAZIONE (OggettoVolanteIdentificato @ 15/4/2006, 18:54)
            L'idea risale al 1930,ma nulla vieta di riprenderla e di fare misure elettriche in casa o in laboratorio.B. Lang fu il primo che utilizz nella cella fotovoltaica non il silicio ,ma del semplice rame. Un wafer di rame e ossido di rame capace di trasformare la luce solare in corrente elettrica.Quanto sia il rendimento lo ignoro completamente,ma bisogna considerare il fatto che il rame ha un costo commerciale centinaia di volte inferiore al silicio.E' probabile invece che il rame+ossido sopporti meglio le alte temperature,proibitive purtroppo per il silicio drogato dei comuni pannelli fv.Se avete qualche idea o intuizione su come realizzare un piccolo pannellino rame fv,ben venga!! P.S. per creare dell'ossido verderame sufficiente lasciare del comune sale da cucina a contatto con una piastrina di rame,il giorno dopo sarà bella verde:meglio ancora se il sale leggermente umido <img src=">

            Salve,

            sono nuovo del forum e mi ha incuriosito questo sistema...

            Ho preso una lastra di rame, ho seguito le indicazioni facendola ossidare con del sale su una facciata.

            Ora mi giunge una domanda dove posiziono i due cavetti in uscita??

            Si riesce ad alimentare una piccola lapadina e se si con quanta superficie di rame??


            Allego un'immagine della situazione.

            image

            Commenta


            • #7
              Ciao
              Se il tuo scopo quello di ottenere fotovoltaico da una lastra di rame penso che hai sbagliato ossido.
              Quello verde carbonato di rame e non ha proprietà semiconduttrici. Solo il CuO ossido di rame monovalente ne ha. A questo link puoi trovare le istruzioni per fare una cella in casa : http://www.scitoys.com/scitoys/scitoys/ech....html#solarcell

              Comunque non ti aspettare grandi risultati : tensioni di 10-20 di mV al massimo e correnti nell'ordine di decine di microAmpere.

              Commenta


              • #8
                credo che sia la cosa + anti economica ke io abbia mai visto...
                www.energeticambiente.it

                www.energoclub.org

                Commenta


                • #9
                  CITAZIONE (SolarPrex @ 8/6/2006, 11:00)
                  credo che sia la cosa + anti economica ke io abbia mai visto...

                  Avevo del rame di scarto e volevo solo effettuare un esperimento.

                  Garlick grazie per il link. Ho letto il primo messaggio di questa discussione e si diceva di usare il sale per ossidare il rame...



                  Commenta


                  • #10
                    Certo che confrontate con le celle attuali in commercio hanno una resa risibile, dal punto di vista didattico per possono avere un senso anche perch sarebbe un p difficile realizzare in casa una cella al silicio!!!

                    Commenta


                    • #11
                      L'intento di questo thread non era quello di fare concorrenza ai pannelli solari della Kyocera,quanto quello di offrire a chiunque (anche a chi ha 8 anni) la possibilità di trasformare l'energia luminosa in energia elettrica.Il rame alla portata di chiunque,e ha proprietà duttili e di laminazione particolarissime:basta un foglietto sottile dal peso di milligrammi per giocherellare con un tester voltmetrico.La valenza del silicio semiconduttore molto piu' energetica,questo indubbio.

                      Commenta

                      Attendi un attimo...
                      X
                      TOP100-SOLAR