annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Doppi vetri fai da te

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Doppi vetri fai da te

    Ciao, in una casa ho delle porte e finestre in legno con un solo vetro, vorrei applicare da me un secondo vetro. Io farei tagliare dei vetri a misura, ma poi per applicarli si possono mettere cos come sono o si devono fissare prima ad una mascherina?? E poi si usa del mastice per vetri oppura c' qualche altro adesivo o colla specifica??

    C' qualcuno che pu darmi dei consigli??
    Grazie 1000

  • #2
    ho letto, tanto tempo fa, che si possono applicare nelle fessure originali del vetro dei telai per doppi vetri.
    | |
    | |
    | |
    _____
    |
    ___|___
    | |

    Commenta


    • #3
      Grazie per aver risposto.
      Io pensavo di non togliere il vetro che c' già, ma di applicarne un altro a 1 o 2 cm da quello esistente fissandolo in qualche modo artigianale (mastice, colla, boh..) all'infisso di legno, magari dalla parte esterna, cos dall'interno non si nota anche se non viene proprio bene...



      Commenta


      • #4
        Capisco, interessante, ma molto antiestetico e accroccato, inoltre se i telai sono di pregio, mette male usare anche un solo chiodino, ed io non mi fido delle colle superpotentieprofessionali.
        ho lo stesso problema, e la casa non mia, stavo pensando di applicare del plexi per esterni con del silicone al telaio. Il silicone non idoneo a materiali porosi, quindi ci vuole prima una (5 O 6) bella passata di turapori e poi il flatting che si usa sugli elicotteri. Cosa ne pensi?

        Commenta


        • #5
          Solo che il plexiglas non trasparente proprio come il vetro e quindi poi si noterebbe anche di pi dal di fuori e oltretutto da dentro casa se guardo fuori dalla finestra vedrei un paesaggio "opaco", o no...??
          Nel caso del vetro credo sia meglio mettere una mascherina in legno intorno e poi applicare il tutto all'infisso in legno esistente, naturalmente verniciando tutte le parti in legno (mascherina + infisso) con lo stesso flatting da esterni. Com' quello da elicotteri...????

          Commenta


          • #6
            c'e' sempre il problema della condensa interna
            nei doppi vetri c'e' un sale che assorbe l'umidita' all'interno del profilo metallico

            Commenta


            • #7
              Ci sono artigiani che fresano l'infisso ed inseriscono una vetrocamera di spessore adeguato. la soluzione migliore.
              I doppi vetri sono chiusi ermeticamente con un sale contenuto nei distanziatori che assorbe l'umidità, per evitare che appannino all'interno.
              Generalmente le lastre sono di spessore diverso, questo per aumentare l'isolamento acustico.
              Morale della favola, da incallito sostenitore del "fai da te", ti consiglio di far fare il lavoro a chi ha le mani in pasta.

              Ciao.
              *** Firma irregolare rimossa d'ufficio. ***

              Commenta


              • #8
                Ok, forse meglio...
                Non avevo pensato alla condensa e ad altre cosucce...

                Grazie dei consigli
                Ciao

                Commenta


                • #9
                  ciao claudiomenegatti
                  visto ke siamo dell'argomento: non esistono doppi vetri con gas particolari all'interno per renderli tipo isolanti o fonoassorbenti?
                  ...

                  Commenta


                  • #10
                    si ci sono finestre con vetri a triplacamera e gas speciali che arrivano a 0,8 di coefficiente di trasmittanza termica (una decente finestra in legno con doppio vetro ha coefficiente 2,7)
                    i singoli vetri possono arrivare anche a 0,5 o giu' di li (quasi come una parete <img src="> )

                    guardati questo sito, hanno dei prodotti spettacolari come caratteristiche (i costi sono da vedere)

                    Commenta


                    • #11
                      il sale il silicagel, x si pu usare qualche altra cosa, tipo il verderame in cristalli x esempio: non dovrebbe rovinare il flatting.

                      Commenta


                      • #12
                        CITAZIONE (claudiomenegatti @ 25/7/2006, 17:03)
                        Ci sono artigiani che fresano l'infisso ed inseriscono una vetrocamera di spessore adeguato. la soluzione migliore.
                        I doppi vetri sono chiusi ermeticamente con un sale contenuto nei distanziatori che assorbe l'umidità, per evitare che appannino all'interno.
                        Generalmente le lastre sono di spessore diverso, questo per aumentare l'isolamento acustico.
                        Morale della favola, da incallito sostenitore del "fai da te", ti consiglio di far fare il lavoro a chi ha le mani in pasta.

                        Ciao.

                        fotocopio Claudio...... <img src=">


                        per aumentare l'isolamento termico della porta della cantina o del garage, applica una seconda lastra di LEXAN (pi antigraffio del plexi) con della colla trasparente, in tal modo lo fai anche "antisfondamento" o "di sicurezza" se un figliolo ci sbatte contro in bici, in quanto i pezzi restano incollati su.


                        Ma sulle finestre di casa meglio far fare ad un' artigiano...

                        Comprando i vetri i profilati e tutti gli strumenti che ti servono al dettaglio, rischi di spendere quasi uguale, e se non sei un bravo falegname rischi di fare un lavorone con un risultato che rischia di venire deludente.

                        Commenta


                        • #13
                          Ciao...io sono anche un falegname, non e' vero che non si possa applicare un doppiovetro in un infisso di legno ( se fosse alluminio le cose cambiano parecchio comunque) il veri problemi sono : il peso che si aggiunge...parecchio, se non hao un infisso almeno con 3 cardini, e belli robusti....provate a pesare un doppio vetro....secondo--- i geldi silice sono una situazione oramai abbandonata, in quanto si doveva poi provvedere allla loro periodica "rigenerazione"..non vogliamo una scadenza, quindi...come ?
                          il gas inerte !...il problema e' la quantita' e l'attrrezzatura occorrente. Si mette un vetro, pulitissimo, sdraiato su un tavolo poroso-gommoso...si mettono i 4 distanziali(secondo la misura finale voluta) si inizia ad iniettare sui bordi il mastice/tipo carrozzeria, vari colori, e' ottimo...prima di chiudere si satura la camera con un cannello,(il gas inerte) pochi secondio bastano....subito si sigilaa il foro usato per il gas ed e' fatta...si aspetta che asciughi ...i distanziali soino piccoli e sottili...si possono anche abbandonare tra i due vetri....il vero problema e' procurarsi il gas, non e' costoso esageratamente, ma ci vuole...se hai tre vetri..ne vale la pena prendere una bombola di parecchi litri ? per incassare il doppio vetro, con un po dipazienza ed idee MOLTO chiare, si puo'..vi potrei dire...no problem, ma i cardini piu' forti ? quello e' un osso duro, eh si'...francesco.

                          Commenta


                          • #14
                            visto che nella casa in cui andro ad abitare non ho doppi vetri su tutte le finestre mi sa che un pensierino ce lo faccio intanto cerchero informazioni,perche il lavoro non penso propio do farlo prima di subito
                            ciaoo!!

                            Commenta


                            • #15
                              Io lo ho fatto approfittando che le mie vecchie finestre, forse perche vecchie erano robustissime.
                              Il doppio vetro non pesa tantissimo, solo un poco piu' del doppio.
                              approfittando delle capacita' acquisite nel progetto che avevo fatto di una macchina per vetreria.
                              Quella che lava asciuga incolla i vetri per intenderci
                              Il secondo vetro lo ho messo sottile con il rivestimento di ossido di titanio che riduce la trasparenza agli infrarossi.
                              unica cosa che ho comprato e' il profilato speciale di alluminio, ma potevo usare qualsiasi porcheria,e del silicone nero,
                              Il sale ho messo il verderame di mio nonno,e ho usato argon che ho preso dalla bombola del carrozziere
                              Sono dell'idea che nel 2006 certe tecnologie sono ridicole vi puo essere uno capace a produrre microchip ma a lavare ed incollare vetri noo
                              Forse avro blagliato ma ho persino comprato la macchinetta che scava il legno, e ho speso quasi nulla perche' lo rivenduta, certo che recuperando 17 finestre due vetri li ho rotti, e due week end ho mobilitato tutta la familia
                              Adesso vorrei fare quelli di casa di mio padre (Torino). Se qualcuno gli apre un cantiere gli insegno piu' nel dettaglio.

                              Commenta


                              • #16
                                salve! Buona festy della Natalità a tutti.
                                come collante ho notato che il nastro biadesivo (di quella marca l x) eccezzionale.

                                Commenta

                                Attendi un attimo...
                                X
                                TOP100-SOLAR