annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Telecamera termografica

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Telecamera termografica

    salve a tutti del forum
    sapete per caso dove posso trovare telecamere termografiche semplici , senza
    assurde precisioni , mi servirebbe per vedere le perdite di calore a casa mia.
    Oppure possibile modificare il sensore di una semplice telecamera amatoriale aggiungendo
    filtri ottici ?
    grazie

  • #2
    con i filtri ottici non ci fai niente, e temo che una termocamera costi parecchio...

    Commenta


    • #3
      ciao ElFranz grazie per risposta:
      ma guarda ho trovato telecamere della Fulke a circa 5-6.000 euro sarei quasi tentato di
      acquistarla , volevo solo vedere se era possibile adattare una telecamera normale.
      Avevo letto da qualche parte qualcosa ma come al solito quando serve non trovi piu niente
      saluti

      Commenta


      • #4
        Posso suggerirti l'acquisto di un termometro ad infrarossi con puntatore laser per segnare il punto di misura.
        Si trova qualcosa di utile anche se non professionale intorno ai 100 euro.
        Sarà scomodo da usare, ma per controllare le perdite di calore e fare un controllo termico saltuario potrebbe essere sufficiente.
        Io lo uso anche per segnare dove passano i tubi in un pavimento radiante.
        Quando autoconsumiamo 1 kWh di energia del nostro impianto FV stiamo "evitando" di far produrre in Italia 2,43 kWh di energia primaria.

        Commenta


        • #5
          ecco, io seguirei il consiglio di dotting, se poi hai la possibilità di spendere quelle cifre, sta a te la scelta. Non so per quanto convenga acquistare un oggetto cos tecnico, va a finire che lo usi poco rispetto alla spesa iniziale.
          per quanto riguarda gli adattamenti sulle videocamere amatoriali, ripeto, puoi fare poco: potresti acquistarne una con la funzione 0 lux, o night mode, o equivalente, e poi trovare un filtro PF infrarosso alla lunghezza d'onda che ti serve. cos per perdi tutti i vantaggi di una termografia vera, vedresti i punti pi caldi semplicemente pi chiari rispetto al resto dell'ambiente.

          Altra soluzione sarebbe la sostituzione dei filtri posti sul ccd, ma qui si va sul trascendente <img src="> e soprattutto rischi di buttare via tutto.
          Ancora, se hai una vecchia reflex, ti compri una pellicola Ilford TriX 200 per infrarosso e un filtro uv...
          boh, di pi non so onestamente <img src=">

          Commenta


          • #6
            Elfranz mi ha anticipato...

            una "vecchia" macchina fotografica con rullino e filtro... dovresti riuscire a contenere di mooolto i costi.

            Od in alternativa un visore notturno Ir di derivazione militare o "soft air"a qualche mercatino o in rete... ignoro i costi.

            Commenta


            • #7
              un mesetto fa mi era venuta una voglia incredibile di comprarne 1. <img src=">

              per il rilevamento delle temperature quoto 100% dotting.

              ma che foto incredibili che escono da quelle macchine <img src=">
              Dopo un momento di esaltazione mi sono pero' reso conto che (purtroppo) non me ne sarei fatto nulla. Ho provato ad inventarmi un pretesto per comprarla...... ma non l'ho trovato <img src=">

              comunque confermo +- i prezzi (ne avevo vista 1 nuova attorno i 5.000$).

              Commenta


              • #8
                vengo ora da ebay... i visori notturni partono da 60 euro... per arrivare a 1700.

                In qualche maniera nulla vieta, volendo fare un filmato di provare ad abbinarli ad una telecamera digitale...

                anche a me era venuta l'idea di usare questi strumenti per individuare punti della casa da cui scappa il calore.

                Commenta


                • #9
                  e si dotting avevo pensato anch'io al termometro digitale a distanza
                  e i prezzi sono quelli da tu detti (gestisco un laboratorio tecnico tvc e inst sat e i miei fornitori ne hanno disponibili come attrezzature per laboratori).
                  Interessante l'utilizzo della pellicola con reflex
                  Anch'io non che navigo nell'oro solo che la termocamera mi attira parecchio.
                  Potrebbe essere un inizio di nuova attività , io abito in valle d'aosta e qui stanno costruendo parecchie case
                  con isolamenti vari , solo che girovagando per i tetti per lavoro di satellitare vedo cose molto strane come ad esempio tetti isolati solo su una falda l'altra si come materiale in fattura ma non installata !!! e cose del genere.
                  Comunque grazie per i suggerimenti , con un p di tempo libero far delle prove e caso mai
                  vi render partecipi dei risultati

                  Commenta


                  • #10
                    Una termocamera completamente diversa da un visore notturno, vengono captate lunghezze d'onda completamente diverse.

                    Commenta


                    • #11
                      CITAZIONE (paolo57 @ 27/6/2007, 14:21)
                      salve a tutti del forum
                      sapete per caso dove posso trovare telecamere termografiche semplici , senza
                      assurde precisioni , mi servirebbe per vedere le perdite di calore a casa mia.
                      Oppure possibile modificare il sensore di una semplice telecamera amatoriale aggiungendo
                      filtri ottici ?
                      grazie

                      Il sensore delle fotocamere digitali e' sensibile agli IR (almeno quelli attivi ) se punti l'obbiettivo della fotocamera verso il led IR di un telecomando , vedrai il lampeggio nel display , (infatti e' un metodo per vedere se funziona un telecomando) , ora da qui a riuscire a fare una foto nell'infrarosso ne passa , dovresti avere un filtro che non lascia passare il visibile , fai un po' di prove....

                      CITAZIONE (Paolo Cattani @ 27/6/2007, 19:54)
                      Una termocamera completamente diversa da un visore notturno, vengono captate lunghezze d'onda completamente diverse.

                      E piu' che altro i visori notturni che si trovano sui bancherelli sono degli intensificatori di luce , se voglio usarli nel campo infrarosso ,credo se dico una caz... correggetemi , che bisogna dotarsi di un proiettore infrarosso ....
                      AUTO BANNATO

                      Commenta


                      • #12
                        puoi trovare termovisori entro i 200 euro (ai mercatini surplus militare o Russi). Funziona da 0 in poi come immagine.

                        Commenta


                        • #13
                          Una termocaamera, ripeto, completamente diversa da un visore notturno (intensificatori a parte, i quali non usano gli infrarossi)
                          Un sensore ccd ha una certa sensibilità anche nell'infrarosso vicino (fino a 3 micron) e si pu usare come visore notturno togliendo il filtro davanti al CCD, ma una termocamera ha sensibilità fino ai 12 micron di lunghezza d'onda. Ed impossibile arrivarci con una camera normale, non si usa un CCD ma un sensore microbolometrico.
                          I sensori sono spesso raffreddati, e le lenti sono di materiali speciali, come il germanio.
                          Un led infrarosso ovviamente pi facile da "vedere", ha una lunghezza d'onda fra 0,8 e 1 micron, siamo quasi nel visibile.
                          Sui 10 micron circa si visualizzano gli oggetti a temperatura ambiente, all'incirca la banda 8-13 micron corrisponde a temperature fra -50 e 90 gradi.

                          Commenta


                          • #14
                            scusate se ho dato un' indicazione sbagliata ... credevo che i visori notturni sfruttassero gli infrarossi... come si vede nei film quando vedono le persone e le altre fonti di calore al buio...

                            Commenta


                            • #15
                              Ce ne sono anche ad infrarosso short wave, ma sono poco diffusi. Sono soprattutto usati sugli elicotteri militari.

                              Commenta


                              • #16
                                CITAZIONE (marcomato @ 28/6/2007, 15:34)
                                scusate se ho dato un' indicazione sbagliata ... credevo che i visori notturni sfruttassero gli infrarossi... come si vede nei film quando vedono le persone e le altre fonti di calore al buio...

                                Come nel film Predator ? Quello e' un sensore termografico .... <img src=">
                                AUTO BANNATO

                                Commenta


                                • #17
                                  Si, quello un termografico (oppure l'hanno imitato molto bene...).
                                  Del resto, basta digitare su google "termocamera IR" per trovare ampie spiegazioni e foto interessanti.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Paolo57,
                                    hai provato a vedere se nella tua zona qualcuno effettua il servizio di videotermografia a ore?
                                    La sola termocamera non serve quasi a niente, se non hai fatto un corso.
                                    Il servizio viene fatto da un termografista che in un paio d'ore ti risolve il problema.

                                    Ciao
                                    Mario
                                    Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
                                    -------------------------------------------------------------------
                                    Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
                                    -------------------------------------------------------------------
                                    L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
                                    Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
                                    ------------------------------------------------

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Verissimo, Mario!

                                      Commenta


                                      • #20
                                        certo mariomaggi ho richiesto all'arpa di Aosta un intervento:
                                        costo normale sulle 350.00 non lo trovo caro anzi , ma parlandone per telefono
                                        mi sono cadute le p...e.
                                        Non per niente dovuta intervenire striscia la notizia mesi fa per trovare l'origine di un disturbo
                                        che bloccava gli automatismi delle auto e cancelli causati da un trasmettitore audio video
                                        che servono per trasmettere il segnale di un decoder ad esempio sat da una camera all'altra.
                                        Avevano fior di analizzatori di spettro , ma altro che corso tecnico.
                                        Questi non capiscono una mazza e in piu' li paghiamo anche ...ma l'Italy cosi'
                                        Comunque ho avuto tra le mani una di queste telecamere e non che voglio fare chissa' che cosa , non relazioni
                                        o studi vari , semplicemente premendo il grilletto vedi sullo schermo ad esempio un muro con dietro
                                        il termosifone caldo , quindi mi indica una perdita di calore.
                                        Poi essendo nel campo tecnico potrei in futuro ampliare le mie conoscenze che come tutte le cose richiedono
                                        pratica teoria e farsi il mazzo.
                                        bene ciao e grazie

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Scusate per il ritardo, ma per caso stavo leggendo questo post e posso darvi una dritta :B):
                                          http://www.metacafe.com/watch/385098/trans...n_infrared_cam/

                                          Salutoni ...

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Bene, ho proprio quella telecamera, l'ho messa da parte perch ha i driver solo per W98.
                                            Ho visto il filmato un solo dubbio cosa intende per BLACKENED PHOTO FILM.
                                            grazie
                                            Quando autoconsumiamo 1 kWh di energia del nostro impianto FV stiamo "evitando" di far produrre in Italia 2,43 kWh di energia primaria.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              ... e infatti, come si vede nel filmato, non funziona come termocamera, perch i sensori CCD semplicemente non vedono gli infrarossi termici. Altrimenti le mani (calde) sarebbero pi chiare della tastiera (fredda).
                                              Impossibile ottenere un'immagine termica con una video camera.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                CITAZIONE (dotting @ 23/7/2007, 17:33)
                                                Bene, ho proprio quella telecamera, l'ho messa da parte perch ha i driver solo per W98.
                                                Ho visto il filmato un solo dubbio cosa intende per BLACKENED PHOTO FILM.
                                                grazie

                                                Tradotto letteralmente 'pellicola fotografica annerita' in pratica si sta riferendo al negativo (completamente oscurato) di una pellicola fotografica BN, la puoi recuperare da un fotografo qualsiasi eventualmente.


                                                CITAZIONE (Livingreen @ 23/7/2007, 23:16)
                                                ... e infatti, come si vede nel filmato, non funziona come termocamera, perch i sensori CCD semplicemente non vedono gli infrarossi termici. Altrimenti le mani (calde) sarebbero pi chiare della tastiera (fredda).
                                                Impossibile ottenere un'immagine termica con una video camera.

                                                E' CHIARO CHE SI TRATTA DI UNA SEMPLICE SOLUZIONE ECONOMICA NON AD ALTO LIVELLO!

                                                Premesso che si tratta di un semplice filtro negativo, anzi doppio, che filtra appunto gli infrarossi con una certa attenuazione. La cosa abbastanza sufficiente a dimostrare che la TC riceve cos SOLO gli IR e non la banda del visibile.

                                                Le TC specialistiche costose (vanno un min di 5000 a 40000 euro) hanno inoltre dei sistemi costosi di raffreddamento del sensore CCD e un software di auto adattamento che permette all'immagine di output ottenuta di auto adattarsi nel range di colori con la maggiore distribuzione rilevata. Qui il software va fatto ad hoc o andrebbero utilizzati a valle dell'acquisizione dei programmi di foto ritocco, che hanno tutte le funzioni di grafica avanzata (tipo LUT, Gamma, contrasto, luminosità,... ).
                                                Uno abbastanza semplice da consigliare e facile da reperire il Paint Shop Pro. Ma andrebbe adattata a mano una modifica della nostra immagine acquisita (bmp o jpg), per mostrarre o meglio accentuare i valori di grigio intermedi.

                                                Infine faccio inoltre notare che l'emissione IR data dalle nostre mani ridicola, alquanto bassa rispetto la luce diretta o riflessa data da dei LEDs all'infrarosso come quelli di un telecomando contro una tastiera o un muro o altro.

                                                Concludo dicendo che per migliorare il progetto bisognerebbe far precedere la telecamera da un intensificatore di luce (ancor meglio infrarossa) per amplificare ancor prima della acquisizione le informazioni all'infrarosso. A questo proposito ricordo che questi intensificatori (normalmente basati su di una valvola al fosforo, con un elevatore a migliaia di volts di tensione per alimentare la placca resa positiva), sono stati visti diversi tipi buttati a prezzi di surplus sulla bancarelle in giro soprattutto in quelle dei polacchi e dei russi, che addirittura convertono già la banda dell'infrarosso in quella del visibile.

                                                Meditate gente meditate ...

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  No, non ci siamo: non affatto una questione di intensità, e quindi di intesificazione di luce con valvole al fosforo (si chiamano fotomoltiplicatori) o di aumento del contrasto con l'uso di programmi di grafica.

                                                  Le videocamere sono sensibili agli infrarossi di corta lunghezza d'onda, prossimi al visibile, che corrispondono a sorgenti TERMICHE di centinaia di gradi, oppure a sorgenti luminose quantiche come i led;
                                                  NON SONO assolutamente in grado di ricevere infrarossi di lunghezza d'onda pi lunga, corrispondenti alle temperature che vogliamo monitorare, cosi come i nostri occhi non possono vedere gli infrarossi o i raggi X.
                                                  Il sensore delle termocamere completamente diverso, segue altri principi di funzionamento e usa materiali diversi.

                                                  QUOTE
                                                  Un sensore ccd ha una certa sensibilità anche nell'infrarosso vicino (fino a 3 micron) e si pu usare come visore notturno togliendo il filtro davanti al CCD, ma una termocamera ha sensibilità fino ai 12 micron di lunghezza d'onda. Ed impossibile arrivarci con una camera normale, non si usa un CCD ma un sensore microbolometrico.
                                                  I sensori sono spesso raffreddati, e le lenti sono di materiali speciali, come il germanio.
                                                  Un led infrarosso ovviamente pi facile da "vedere", ha una lunghezza d'onda fra 0,8 e 1 micron, siamo quasi nel visibile.
                                                  Sui 10 micron circa si visualizzano gli oggetti a temperatura ambiente, all'incirca la banda 8-13 micron corrisponde a temperature fra -50 e 90 gradi.

                                                  Commenta

                                                  Attendi un attimo...
                                                  X
                                                  TOP100-SOLAR