annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Costruzioni termostato differenziale (era centralina solare)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Costruzioni termostato differenziale (era centralina solare)

    Sto cercando di costruire una centralina solare, ma in rete ho trovato solo questo schema http://www.chirio.com/solare_termico_centralina.htm

    Qualcuno sa se potrebbe funzionare ? oppure allegare altri schemi migliori.


    Grazie.

  • #2
    In questo thread, a pag. 31,
    http://energierinnovabili.forumcommunity.n...=9711882&st=450
    trovi un post di Pinetree che segnala il kit di un termostato a NTC, molto economico, 9 euro, più le spese postali, presso la ditta Futura Elettronica.
    Il modello è siglato MK138.
    Si tratta di un termostato assoluto, cioè con un solo sensore, ma sostituendo un secondo sensore identico al primo, alla resistenza dell'altro ramo del Ponte di Wheaston, ottieni un termostato differenziale, che cioè agisce sulla differenza di temperatura dei due sensori.
    La modifica è piuttosto semplice, poichè al kit è allegato lo schema circuitale.
    Nel sito di quella ditta trovi un catalogo con altri modelli più complessi e costosi.

    Lo schema che alleghi certamente funziona, ma a mio modo di vedere introduce una complicazione, sia pure selezionabile in opzione, in quanto realizza una routine di funzionamento discontinuo acceso/spento con tempi 3/12 minuti, ed inoltre è dotata di un dispositivo che esclude il circolatore al raggiungimento di una temperatura preimpostata nel boiler (70 C° ?). Probabilmente allo scopo di evitare temperature eccessive nello stesso.
    Questa soluzione, discussa più volte nel forum è controversa.

    Edited by Wilmorel - 19/12/2007, 08:33

    Commenta


    • #3
      ciao

      La mia centralina e' simile allo schema che hai linkato, a vederla cosi' dovrebbe funzionare salvo voler correggere le soglie di accensione e spegnimento...
      Se sei interessato appena ho tempo metto lo schema della mia ma non cambia molto se non che ho usato LM335 anziche' le NTC e le soglie sono regolabili.

      La vuoi realizzare te? te ne intendi di elettronica ?

      ciao
      Eddy

      Commenta


      • #4
        CITAZIONE
        Se sei interessato appena ho tempo metto lo schema della mia ma non cambia molto se non che ho usato LM335 anziche' le NTC e le soglie sono regolabili.

        Si sono interessato grazie.

        CITAZIONE
        La vuoi realizzare te? te ne intendi di elettronica ?

        Diciamo che qualche hanno fa avevo come hobby la costruzione di circuiti elettronici. quindi ho tuta l'attrezzatura necessaria: PCB, Cloruro ferrico, trapanino, trasferelli...

        Il mio problema sta nel trovare gli schemi perchè non sono in grado di progettarli.



        Ciao.

        Commenta


        • #5
          Ciao
          fatto

          So che non e' molto chiaro ; purtroppo non ho i mezzi per disegnarlo a pc.
          Molti dei trimmer non sono strettamente indispensabili ; il volmetro digitqale deve essere alimentato a pile oppure con una alimentazione a parte
          Eddy

          Edited by Eddy79 - 21/12/2007, 00:12

          Commenta


          • #6
            Aggiungerei , che oggigiorno , con un microcontrollore ( PIC , ST , Atmel ecc.. ) un display LCD e pochi altri componenti (del costo di qlc decina di euro ) realizzi una centralina che non ha niente da invidiare a quelle professionali , l'unico problema e' trovare chi ti realizza il programma ( se conosci il Basic o il C invece puoi farti il programma da te) , ottimo per questo scopo per i PIC e' il Pic Simulator Ide della ohnsoft , che ti permette di programmare e simulare perfettamente il programma ..... se qualcuno si vuol dilettare puo' scaricare ,la versione limitata, sul sito ohnsoft .
            AUTO BANNATO

            Commenta


            • #7
              centralina di controllo solare termico

              sono sicuro che l'argomento è stato già trattato ma non riesco a trovarne traccia. vengo al sodo : esiste uno schema o un kit di autocostruzione per controllare lo stato (temperatura dell'acqua nel boiler, temperatura dell'acqua a valle della valvola miscelatrice, posizione della valvola a tre vie) ? il pannellino dovrebbe essere sistemato a circa dieci metri dal pannello solare (a circolazione naturale)
              saluti

              Commenta


              • #8
                Prova a cercare termostato differenziale anche su nuova elettronica o GPE kit!

                Commenta


                • #9
                  X frame
                  Io ho un'idea di come fare..... ma dovresti masticare Visual Basic comunque ti spiego magari te o qualcun altro trova spunto

                  Premetto che il progetto è complicatissimo ma anche di più di quello che pensate ma se va in porto è una figata pazzesca, per contro dovrebbe essere abbastanza economico.

                  Problema N°1 sonda termica.
                  Le elettrovalvole dovranno aprirsi e chiudersi a seconda delle temperature, quindi ci serve qualcosa che legga le temperature nei punti che ci interessano. Ad aiutarci interviene l'integrato LM35. Collegare questo integrato è una fesserie ci riesce un neonato, questo integrato ha la peculiarità di modificare il voltaggio in uscita a seconda della temperatura che sente.

                  Adesso si ride.

                  Dato che LM35 lavora in termini di millivolt colleghiamo la sua uscita alla "LINEA IN" della scheda audio del computer, il computer (se non si brucia) ascolterà la temperatura come se fosse musica.
                  Adesso entra in gioco Visual Basic o meglio ancora altri linguaggi tipo C o realbasic. Dobbiamo scrivere un software che legga il "volume" della sonda e quindi prenda una decisione su quale valvola bisogna aprire e quale bisogna chiudere.
                  Il computer attiva le valvole tramite relé. Attivare un relé tramite computer è un'altra storia ma non è complicatissimo.
                  Dato che abbiamo bisogno di diverse sonde sarà il computer a fare uno scanning ciclico delle varie temperature.

                  Effettivamente non credo basti "masticare" programmazione, bisogna essere abbastanza ferrati.

                  Io ci proverò ma ci vuole ancora tempo per me.

                  Commenta


                  • #10
                    tenere un computer a servizio del pannello solare forse non è comodissimo.
                    che ne pensate di questo controller PID Temperature Controller SSR Kiln Furnace Fah/Celsius su eBay.it Industrial Automation, Control, Electrical Test Equipment, Business Industrial m i sembra di capire che può essere utile allo scopo, e il prezzo assolutamente accessibile.
                    saluti

                    Commenta


                    • #11
                      Bè, penso non sia così semplice programmarlo a patto che abbia in se la funzione temperatura differenziale perchè in un pannello solare quella interessa!
                      Comunque per la cronaca a fine mese dovrebbe essere pronta la mia centralina, molto semplice, legge la differenza delle due sonde ed attiva un relè; nasce così ma visto che è basata su integrato voglio implementarla per portarla a livello di quelle commerciali che si usano adesso!
                      Se funziona la metto in vendita in rete!

                      Commenta


                      • #12
                        Adesso si ride.

                        Dato che LM35 lavora in termini di millivolt colleghiamo la sua uscita alla "LINEA IN" della scheda audio del computer, il computer (se non si brucia) ascolterà la temperatura come se fosse musica.
                        Adesso entra in gioco Visual Basic o meglio ancora altri linguaggi tipo C o realbasic. Dobbiamo scrivere un software che legga il "volume" della sonda e quindi prenda una decisione su quale valvola bisogna aprire e quale bisogna chiudere.
                        Il computer attiva le valvole tramite relé. Attivare un relé tramite computer è un'altra storia ma non è complicatissimo.
                        Dato che abbiamo bisogno di diverse sonde sarà il computer a fare uno scanning ciclico delle varie temperature.
                        Purtroppo non funziona, perchè l'ingresso LINE-IN è per un segnale in frequenza audio e quindi un segnale stabile in microvolt viene filtrato.


                        Ciao.
                        Solare Termico: 60 tubi SHCMV a svuotamento superficie lorda 12mq, orientamento Ovest pieno inclinazione 21°, Boiler Sanicube 500L.

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Belot Visualizza il messaggio
                          Purtroppo non funziona, perchè l'ingresso LINE-IN è per un segnale in frequenza audio e quindi un segnale stabile in microvolt viene filtrato.


                          Ciao.
                          E come facciamo a fare un voltmetro in visual basic?????????

                          Commenta


                          • #14
                            Avevo trovato un Kit della Nuova Elettronica per l'autocostruzione di un termostato differenziale a 19 euro, purtroppo è esaurito.
                            File allegati

                            Commenta


                            • #15
                              Ho trovato questo fai da te: Un termostato differenziale per pannelli solari termici
                              Ultima modifica di CaloRE; 20-05-2009, 14:29.
                              Prendete il posto dove siete nati, metteteci la centrale a gas a ciclo combinato più grande d'italia, la seconda discarica di rifiuti del Piemonte, una nuova centrale ad olio di palma, la rete di teleriscaldamento mai terminata e la vostra salute messa a rischio... Poi provate a pensate al vostro futuro...

                              Commenta


                              • #16
                                regolando il partitore regoli il differenziale di intervento
                                File allegati

                                Commenta


                                • #17
                                  Wattos, che ne diresti di mettere almeno i valori delle resistenze ?
                                  Anche se a occhio dovrebbero essere comprese tra i 5 e 10Kohm
                                  Ultima modifica di NinoS; 20-05-2009, 17:51.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    non c'è 1 vincolo preciso + basse sono e + consumano fai 50k ciascuna, ovviamente quella in mezzo è variabile

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da NinoS Visualizza il messaggio
                                      Avevo trovato un Kit della Nuova Elettronica per l'autocostruzione di un termostato differenziale a 19 euro, purtroppo è esaurito.
                                      Ho riprovato a collegarmi di nuovo è risultava disponibile, l'ho ordinato, vediamo se arriva.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Un pc per fare un termostato mi pare esagerato, al limite un microcontroller con due sensori di temperatura con bus I2C.
                                        Occhio anche all'alimentazione di backup delle pompe.
                                        Se va via la corrente in una giornata assolata anche per poco tempo il liquido nel circuito può andare facilmente in ebollizione e danneggiare l'impianto.
                                        Penso che la cosa migliore sia un impianto a circolazione naturale ma se proprio non è possibile allora occorre prevedere questa eventualità

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Altro schema che usa una tecnica diversa per la misura delle temperature:
                                          '+'

                                          Anche se quello di Wattos mi sembra semplice, essenziale e funzionale, penso che lo proverò nonostante ho già ordinato quello di N.E.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Centralina semidifferenziale

                                            ciao, mi sono accorto di 1 cosa a te in realtà basterebbe 1 circuito ancora+ semplificato tanto di notte non deve intervenire la pompa
                                            File allegati

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Ma se le ntc sono da 10K, lasciando invariate le altre a 47K, funziona ugualmente ?
                                              Io suppongo di si, magari cambia la sensibilità.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                sisi funziona lo stesso, la sensibilità non dovrebbe cambiare perchè i sensori lavorano in coppia e quindi è sempre il differenziale che "muove" il circuito

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Ho già comprato i componenti, ma non ho trovato i termistori da 50K e li ho presi da 10k.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    facci sapere, io specialmente sono molto curioso

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da Wattos Visualizza il messaggio
                                                      facci sapere, io specialmente sono molto curioso
                                                      Ho provato a fare il circuito su una millefori, mi si è bruciato il transistor e forse pure l'integrato, mi sà che hai dimenticato la resistenza sulla base del transistor nel secondo schema.
                                                      (tranne che non ho sbagliato io qualche collegamento.....

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        no guarda ke ti stai sbagliando e di grosso, il transistor fa solo da buffer di corrente e l'ho usato per non farti comprare 1 diodo ma se ti piace la configurazione con la resistenzina mettila pure, in pratica messo così eroga la tensione del integrato con + corrente per corrente intendo tipo 0,5A dissipando 0,3W come fa ad esplodere? devi avere acceso anche 1 candelotto di dinamite...e per fare questo perdi ai suoi capi solo 0,7 volt, lo uso io per alimentare 1 batteria con 1 pannellino solare da 20W, vuoi non usarlo tu per alimentare 1 bobina? anche fosse 1A sono 0,7W, per me hai collegato qualcosa male o hai fatto qualche pasticcio, anche perchè gli integrati non esplodono da soli che io sappia hanno le protezioni, prova a usare 1 semplice led dopo l'operazionale, e vedi se si accende ovviamente con la resistenzina il led

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Wattos, sei grande.

                                                          Il tuo schema è corretto e funziona perfettamente.
                                                          Anche il mio circuito era corretto, purtroppo il deficente del negozio di componenti mi ha dato un equivalente del BC327 (PNP) invece di un BC337 (NPN), io ingenuamente non ho controllato prima di installare e BUM. In effetti il transistor non si è bruciato, era semplicemente polarizzato diversamente da come mi aspettavo quando l'ho controllato, l'integrato invece si (o magari era già difettoso all'origine).
                                                          Ho sostituito l'integrato e ho messo un TIP31c (recuperato) e tutto a funzionato perfettamente.

                                                          N.B. Il led l'avevo già messo, anche nella prima realizzazione, in realtà mancava il relais.
                                                          Ultima modifica di NinoS; 25-05-2009, 08:08.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            bah almeno fatti rimborsare, digli che ti si è bruciato tutto quanto anche altri 3integrati a monte e 5 led XD per colpa del suo errore , ti saluto

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR