annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Finalmente entro anch'io nel mondo della stampa 3D

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Finalmente entro anch'io nel mondo della stampa 3D

    Provo a rinverdire questa sezione di E.A. grazie al mio recente acquisto (regalo di Natale) di una stampante 3D.
    Il modello in questione è la Geeetech A20.
    La scelta di questa stampante è frutto di una mediazione tra: il costo di acquisto, le caratteristiche tecniche, la facilità di assemblaggio ...non che fosse un problema ma con la mia pigrizia sarebbe rimasta a lungo nello scatolone se l'assemblaggio avesse richiesto molto tempo... e le varie recensioni lette su internet.
    Partendo dal presupposto che sono un assoluto newbie in questo campo, le mie impressioni sono ottime.
    Acquistata su Amazon approfittando del black friday, è costata, assieme ad 1kg di PLA, 235€
    L'assemblaggio è velocissimo. La base con l'asse Y ed il piatto è già montata e (abbastanza) tarata, allo stesso modo gli assi X e Z per cui le uniche operazioni che rimangono al acquirente sono l'unione, con 4 brugole, delle due parti e la connessione con i relativi connettori (7) dei cablaggi. Mezz'oretta in tutto di lavoro.
    C'è da dire che, a discapito di un manuale praticamente inesistente (2 fogli), sul sito della casa costruttrice si trovano svariati video in grado di dirimere ogni dubbio.
    E via che si stampa .... si, magari!!! Tocca imparare tutto un nuovo mondo che passa tra i settaggi dello Slicer, il programma che trasforma i nostri modelli 3D in codice (gcode) "digeribile" dalla stampante, alla taratura del piatto di stampa, dal impostazione del offset del asse Z, alla temperatura del estrusore o del piatto di stampa, dalle impostazioni di raft o brim (particolari ancoraggi del modello al piatto), alle velocità di stampa differenti per i vari layer, sino ad arrivare alla velocità della ventola di raffreddamento.
    In soldoni, se volete modelli di buona fattura, tocca studiare.
    Domotica: schemi e collegamenti
    e-book Domotica come fare per... guida rapida

  • #2
    Tocca sempre studiare. Sono finiti i tempi di pialla e martello...
    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

    Commenta


    • #3
      Vero! Da dire che questo campo tra carta vetro, lime, sbavatori, eventuale primer e verniciatura finale e escamotage vari per la conservazione del PLA sembra essere la via di mezzo tra tecnologia e artigianato. Di sicuro per avere modelli di una buona qualità serve una sufficiente manualità
      Domotica: schemi e collegamenti
      e-book Domotica come fare per... guida rapida

      Commenta


      • #4
        A dire il vero questa cosa della stampa 3D affascina anche me. Ma davvero non saprei da dove iniziare. Ne ho solo vista una di sfuggita lo scorso anno. Ma non ho mai approfondito. Eppure potrebbe essere una soluzione per tante piccole cose in casa. Comunque, complimenti per l'acquisto!
        Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

        Commenta

        Sto operando...
        X
        TOP100-SOLAR