annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

tesi: innovazioni nel settore della produzione dell'energia.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • tesi: innovazioni nel settore della produzione dell'energia.

    ciao a tutti
    sono appena entrato in tesi.
    il titolo provvisorio della mia tesi è:
    "L'INNOVAZIONE NEL SETTORE DELLA PRODUZIONE DELL'ENERGIA"
    laurea in "economia dei mercati e dell'innovazione"
    potete aiutarmi?

    in particolare avrei bisogno di tutti i nuovi metodi di produzione dell'energia, o appunto delle innovazioni nei metodi tradizionali.
    (ad esempio la prof mi ha detto ke si sta cercando un modo x produrre energia tramite gli aquiloni)
    insomma, mi servirebbere tutte queste cose x poi avere una base x iniziare a fare le ricerke..grazie mille!!!

  • #2
    Originariamente inviato da marco1309 Visualizza il messaggio
    in particolare avrei bisogno di tutti i nuovi metodi di produzione dell'energia, o appunto delle innovazioni nei metodi tradizionali.
    Ce ne sono dei più vari, alcuni dei quali molto promettenti (fusione calda, fusione fredda, fissione di IV generazione, sfruttamento di maree, eolico offshore, ecc.).
    Se navighi in questo forum troverai discussioni su molti di essi
    Se posso darti un consiglio, cerca pure materiale in rete, ma verifica quello che trovi, perché sono presenti molte inesattezze dovute a scarsa conoscenza o sparate propagandistiche tese ad accreditare un sistema o a screditarne un altro in base alle proprie convinzioni ideologiche.
    La cosa importante secondo me, in ognuno di questi metodi, occorre ricercare la fattibilità tecnica (se esiste e che tempi sono previsti), la possibilità di sviluppo, la possibilità di utilizzo su larga scala (il fabbisogno energetico è notevole ed andrà ancora a crescere nel futuro), la compatibilità ambientale e i costi, specialmente in relazione a quelli delle fonti energetiche attualmente sfruttate.

    Originariamente inviato da marco1309 Visualizza il messaggio
    (ad esempio la prof mi ha detto ke si sta cercando un modo x produrre energia tramite gli aquiloni)
    Si chiama kite-gen. Non ne so molto, ma è stato trattato nel forum e sicuramente in rete trovi altro materiale.

    In bocca al lupo per la tesi.

    Saluti.

    Federico

    Commenta


    • #3
      le biomasse secondo voi rientrano nella catagoria rikiesta?

      Commenta


      • #4
        Generazione distribuita dell'energia

        Ciao marco1309, per me l'innovazione nella produzione di energia è l'abbandono dei grandi impianti produttivi termoelettrici o nucleari per passare delocalizzazione, alla Generazione distribuita di energia. Questo è innovativo

        La generazione distribuita dell'energia si verificherà necessariamente con l'uso delle FER: biomasse, solare, eolico, cogenerazione.
        Prendete il posto dove siete nati, metteteci la centrale a gas a ciclo combinato più grande d'italia, la seconda discarica di rifiuti del Piemonte, una nuova centrale ad olio di palma, la rete di teleriscaldamento mai terminata e la vostra salute messa a rischio... Poi provate a pensate al vostro futuro...

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da marco1309 Visualizza il messaggio
          le biomasse secondo voi rientrano nella catagoria rikiesta?
          L'innovazione è basata su fonti rinnovabili che rendono indipendenti i paesi dall'approvvigionamento esterno.
          Nel caso dell'Italia si tratta di fotovoltaico, solare termico, eolico, maree, geotermia, idroelettrico, biogas, biomasse, fusione fredda ed efficienza energetica.
          In relazione stretta con il tema, i vettori energetici rappresentati dell'Idrogeno e dagli accumuli idrici.
          :rain:L'uomo ha scoperto la bomba atomica, però nessun topo costruirebbe una trappola per topi.
          (Albert Einstein):preoccupato:

          Commenta


          • #6
            Stai però attento a non farti coinvolgere dalle teorie fondambientaliste intrise di demagogia: per i prossimi decenni le FER non potranno soddisfare il fabbisogno energetico italiano.

            Saluti.

            Federico

            Commenta


            • #7
              Credo che il passaggio alla Generazione distribuita di energia sarà un processo lento ma irreversibile (attuabile solo con le FER) e sarà proprio ostacolato dal fondamentalismo e dalle chiusure demagogiche delle grandi società che hanno investito per produrre energia in modo Centralizzato.

              Se, grazie alla FER, una, dieci, cento, mille case saranno semi-autonome l'esigenza di produrre energia in modo Centralizzato per una città andrà a diminuire proprio perché supportato dalla produzione decentralizzata.
              Prendete il posto dove siete nati, metteteci la centrale a gas a ciclo combinato più grande d'italia, la seconda discarica di rifiuti del Piemonte, una nuova centrale ad olio di palma, la rete di teleriscaldamento mai terminata e la vostra salute messa a rischio... Poi provate a pensate al vostro futuro...

              Commenta


              • #8
                di innovativo vi e' l'accumulo pre-"ingresso" della rete ,
                dove la convergenza delle energie rinnovabili saranno usate direttamente per pompare acqua dalla falda a un bacino in superfice,
                ACCUMULO=EQUALIZZAZIONE
                e poi gestite partendo dalla produzione minihidro con scarico che va dal livello della superfice alla falda (pozzo perdente)...
                del tutto simile a bacini sui pendii, ma TUTTO interrato.....
                recuperando acqua meteorica e facendo GESTIONE DELLE ACQUE DI SUPERFICE
                H2O=kWh=$$


                ma , per non perdere l'introito da accisa (finanziamento pubblico) sara necessario il federalismo fiscale.....

                Commenta


                • #9
                  Mi chiedevo quando avresti riproposto le tue comprovate castronerie, Ham. Hai voglia di mostrare al povero Calore i piani dei tuoi 'sistemi di accumulo'? Poverino, anche lui ha diritto a farsi una risata ogni tanto...

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da HAMMURABY Visualizza il messaggio
                    di innovativo vi e' .................................................. ..................... il federalismo fiscale.....
                    Se invece di fare la supercazzòla, provassi a spiegare in Italiano quello che proponi, ne potrebbe anche scaturire qualcosa di interessante.

                    Saluti.

                    Federico
                    Ultima modifica di mariomaggi; 04-10-2008, 21:31.

                    Commenta


                    • #11
                      Se invece di fare la supercazzòla, provassi a spiegare in Italiano quello che proponi, ne potrebbe anche scaturire qualcosa di interessante.
                      Fatica sprecata, Fede: ci abbiamo provato fino alla nausea, ma è come cavare una parlantina decente dagli alieni di ID4. Però, dato che non si tratta di dati riservati, fatti questi link.

                      energia e pompa-pozzo per AFRICA
                      gestione dell acqua di superfice = developpement durable

                      E poi non dire che non ti penso

                      Commenta


                      • #12
                        accumulazione distribuita....

                        credo che caloRE abbia annusato la vera evoluzione energetica, che e' la generazione distribuita....
                        ma, certamente se questa usera fonti rinnovabili dirette (e cioe', non bio-combustibili)
                        dovra per forza passare da un capace accumulatore ON PLACE......
                        e siccome oltre ad usura e inquinamento, 1000kg di batterie al piombo (20Am al kilo) equivalgono a 20kWh,
                        ottenibili
                        con unDUREVOLE bacino di acqua di 8000m3,e, con un solo metro di dislivello SENZA usura ed inquinamento
                        si otterrebbero i 20kWh (dell esempio)...

                        quindidi conseguenza, un pozzo "perdente"usato come condotta, di ottanta metri di profondirta' fornira =1600kWh capacita'

                        e, il tutto--- espandibile in superfice per cubature ---- , messo in sicurezza riempiendo il bacino stesso di materiale idroassorbente come cotto, o, pomice....ed ETERNO.....

                        il tutto alla fine ,sara esteticamente GIARDINO,
                        che con il pozzo (interrato!) risultera' ad impatto ambientale ZERO, anzi......

                        ps: ultimo kilometro rete Terna, gas, e telephone ai comuni....gestione territoriale= a federalismo impositivo , con in piu :
                        servizi energetici -telefonici (wi-max) gratuiti per servizi comunali.....e, assistenziali !!
                        Ultima modifica di HAMMURABY; 05-10-2008, 11:23.

                        Commenta


                        • #13
                          Ham, ti prego: se non vuoi rispettare la lingua italiana, almeno rispetta l'altrui intelligenza.
                          Delle tue arzigogolate soluzioni se ne è ampiamente discusso, precisamente QUI

                          http://www.energeticambiente.it/ai-c...compressa.html

                          E come è finita? Fu chiusa per la tua cronica incapacità di dare spiegazioni coerenti a specifiche domande (fra le altre cose). Se hai fatti nuovi, esponili, altrimenti si chiama SPAM

                          Commenta


                          • #14
                            crisi da risorse TROPPO abbondanti?? SI

                            --------------------------------------------------------------------------------

                            vorrei portare a considerare il FATTO che le risorse non sono in esaurimento.... ma proprio QUA sta il problema;
                            sembra che noi comuni "scimmie evolute" dobbiamo continuare a difendere i frutti dell albero delle BANANE a petrolio,utilizzando la NATO, che, nel contempo, impedisce che altri alberi ed economie certamente produttive diano i loro FRUTTI, e questo solo perche cosi potremo (secondo gli editori) mantenere la FIDUCIA e il "VALORE" del prodotto.


                            perche naturalmente se l' offerta aumenta il prezzo cala, FIDATEVI....
                            ma 3000000 di persone sotto-nutrite SOLO in usa (700000 bambini) non dovrebbero essere considerati come un necessario "effetto colllaterale"....

                            QUINDI, per quanto riguarda produttivita, di gestione delle entrate e delle SPESE PUBBLICHE, i parametri risulterebbero sistematicamente alterati
                            considerando che SUBenta anche il VERO problema "locale" che e':
                            lo stato ITALIA e' alimentata dalle IMPOSTE accisa, e non dalle TASSE sul reddito, contrariamente a quanto dice l' art 53 della costituzione

                            altro problema e che un aproccio,fatto con i metri di misura correntemente in uso nel mondo economico, sarebbero incapaci di dare le certezze necessarie per prendere decisioni politiche;
                            ma, qui torniamo e proviamo a ripartire da"gli effetti collaterali":

                            1 meglio un mondo pulito che uno inquinato
                            2 la cultura attraversa i tempi ed ha un valore OGGETTIVO , mentre la borsa di milano e' STIMATA come opinionLEADER da soli trent anni (...'82-bancoambrosiano)
                            3 E' meglio abbondanza con meno monopolisti, che carenza per colpa di monopolisti "DI FATTO" , main sponsor degli editori che diffondono IL VERBO:
                            bisogna essere ottimisti.....
                            e noi lo siamo, a discapito di LORO,
                            CERTAMENTE non riusciranno a bloccare il futuro
                            (anche se fanno EVIDENTEMENTE di tutto per provarci...)
                            4 anche in africa hanno sole-energia gratuita utile per pompare acqua
                            5 l' acqua e' PIU essenziale del petrolio.....
                            h20=kWh= $$$ ovvero.....WATER ECONOMY

                            SOLUZIONE: imposte sostituite dalle concessioni :telefoniche(wi-max) energetiche idriche, con gestione del territorio e federalismo.....
                            hi dud
                            scoprite la "TALPA" in energeticambiente
                            Ultima modifica di mariomaggi; 03-12-2008, 19:07.

                            Commenta


                            • #15
                              Per ora abbiamo solo scoperto che la tua evoluzione culturale è seriamente compromessa.

                              Commenta


                              • #16
                                Qui un elenco di 100:

                                Congress:Top 100:Complete List - PESWiki

                                ciao,francesco

                                Commenta

                                Attendi un attimo...
                                X
                                TOP100-SOLAR