annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ipotesi x il futuro - mio avviso

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ipotesi x il futuro - mio avviso

    Salve a tutti; l'altro giorno rovistando in cantina ho trovato una calcolatrice solare, omaggiatomi dalla dash nel 1981 (avevo 8 anni) in seguito all'acquisto di un fustino di detersivo da parte di mia madre; la calcolatrice esponendola alla luce del sole ancora funziona. Non è questo il punto. Com'è che dopo 29 (!!) anni un pannello fotovoltaico costa mediamente 4€/Wp ??? 11 anni fa quando erano esposti i primi tv schermi piatti ricordo che non era raro imbattersi in prezzi del tipo 18.900.000 lire; oggi quasi li regalano insieme le bomboniere ed i confetti.
    Immaginiamo che fra 5/10 anni quando un impianto 3kwp costerà completo di tutto facciamo 4000€, quanto vi giocate che verrà immessa una nuova tassa fissa del tipo 10k€ per avere accesso alla connessione o chissà quant'altro ... magari fine per tutti anticipata del CE .... in altre parole non la vedo affatto bene.
    Roberto Gerlando
    5,94KWp - 66 Moduli Sharp Na-901 - Inverter Powerone Aurora 6000

  • #2
    Originariamente inviato da robix73 Visualizza il messaggio
    Salve a tutti; l'altro giorno rovistando in cantina ho trovato una calcolatrice solare, omaggiatomi dalla dash nel 1981 (avevo 8 anni) in seguito all'acquisto di un fustino di detersivo da parte di mia madre; la calcolatrice esponendola alla luce del sole ancora funziona. Non è questo il punto. Com'è che dopo 29 (!!) anni un pannello fotovoltaico costa mediamente 4€/Wp ??? 11 anni fa quando erano esposti i primi tv schermi piatti ricordo che non era raro imbattersi in prezzi del tipo 18.900.000 lire; oggi quasi li regalano insieme le bomboniere ed i confetti.
    Immaginiamo che fra 5/10 anni quando un impianto 3kwp costerà completo di tutto facciamo 4000€, quanto vi giocate che verrà immessa una nuova tassa fissa del tipo 10k€ per avere accesso alla connessione o chissà quant'altro ... magari fine per tutti anticipata del CE .... in altre parole non la vedo affatto bene.
    Sono daccordo..ma sono le leggi spietate di mercato purtroppo..
    al giorno d'oggi potremmo già andare in giro con auto ad idrogeno e vivere con l'energia che ci danno il sole, l'acqua ed il vento..ma però a chi ci tiene per le palle (scusate il termine ma quando ci vuole ci vuole..) non stà bene e pensa solo a farsi i propri sporchi interessi..sono pronti a pestare sulla testa dei propri figli preparandogli un bel futuro inquinato e lercio a patto di avere il tanto, il tutto e subito...
    scusa lo sfogo..
    Leo.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da robix73 Visualizza il messaggio
      ..... quanto vi giocate che verrà immessa una nuova tassa fissa del tipo 10k€ per avere accesso alla connessione o chissà quant'altro ... magari fine per tutti anticipata del CE .... in altre parole non la vedo affatto bene.
      tranne per il fatto che viviamo nella repubblica delle banane, il CE è un contratto che dura 20 anni con delle caratteristiche fissate per 20 anni. Purtroppo ritornando alla premessa, nessuno è in grado di poter negare con certezza quello che sostieni.

      Commenta


      • #4
        [QUOTE]
        al giorno d'oggi potremmo già andare in giro con auto ad idrogeno
        [QUOTE]

        sarò controcorrente ma ci sono centinaia di persone che continuano a parlare di idrogeno come panacea di tutti i mali.

        L'idrogeno NON è altro che un vettore energetico, tra l'altro dispendioso energeticamente da ottenere, e difficile da stoccare.

        E' molto piu' realistico, ma forse meno poetico, dedicare "energie" per implementare le tecnologie attuali di storage per rimpicciolire, ed aumentare di capacità, i super capacitor o le batterie.
        Questa è la strada per la mobilità elettrica.

        Avete idea del potenziale di rischio che c'è girando con idrogeno nel bagagliaio.
        Forse no. avete idea di quanto costano gli stack per tenerlo in pressione ? le valvole ? i sistemi distributivi ? la rete da realizzare da zero ?!?!?
        Tempo fa scherzavamo con dei ricercatori del poli, pensavano di fare degli adesivi per il retro dell'auto con scritto "stammi lontano, vado ad idrogeno"
        " stai attento, se mi tamponi vado ad idrogeno fai te"

        E l'ecologia da "falde del kilimangiaro", dire andiamo tutti ad idrogeno e poi come si produce ?
        con le centrali attuali !
        Invece pensare di usare le batterie attuali evolute, le reti elettriche attuali fa brutto, sempre meglio fare qualcosa di nuovo.
        L'energia rinnovabile è RISPARMIARE, RIUTILIZZARE, RICICLARE , non pensare di mettere serbatoio sottopressione nelle auto.
        In caso forse ...ma anche li...

        per quanto riguarda il post del precedente woodstock, non potremo sapere cosa ci riserva il futuro. quindi ogni teoria, come le chiacchere sul III conto energia, rimangono chiacchere...
        TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
        http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
        web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

        Commenta


        • #5
          [QUOTE=andreaporta;119038259][QUOTE]
          al giorno d'oggi potremmo già andare in giro con auto ad idrogeno
          [QUOTE]

          sarò controcorrente ma ci sono centinaia di persone che continuano a parlare di idrogeno come panacea di tutti i mali.

          L'idrogeno NON è altro che un vettore energetico, tra l'altro dispendioso energeticamente da ottenere, e difficile da stoccare.

          Sono assolutamente daccordo che l'idrogeno non sia la panacea di tutti i mali e non ho voluto fare un discorso tecnico..ho fatto solo un esempio di come si potrebbe ridurre o eliminare (volendolo tutti però..) il problema idrocarburi..
          Se oggi, nel 2010 andiamo da Milano a New York in 7 ore, e con un click possiamo discutere simultaneamente fra noi di queste problematiche a distanze considerate sino a qualche decennio fà inpensabili da coprire, penso, che tutti noi potremmo già oggi fare rifornimenti alle nostre auto con altri metodi..purtroppo chi tira le fila rimanda e rimanderà quest'appuntamento il più tardi possibile a scapito del futuro di noi tutti esseri umani..
          Leo.

          Commenta


          • #6
            l'idrogeno NON elimina gli idrocarburi.
            La dipendenza da una fonte energetica non rinnovabile ( petrolio ) si riduce, o elimina ( magari ) sostituendola con un altra FONTE energetica rinnovabile, o con un mix di fonti FER e non ( eolico, solare , hydro etc.etc. )
            L'idrogeno NON è una fonta di energia.

            Ma è molto trendy, prova ne è che è citato sempre dai politici, noti comunicatori che dicono nulla parlando tanto, insieme alle SMART GRID .
            Quando ci sono decine di comuni in Italia in cui la rete elettrica e la rete idrica è dimensionata ed è rimasta al ventennio.

            Il problema idrocarburi , solo per i trasporti, si riduce diminuendo i trasporti, incentivando la rotaia e abolendo la gomma, non facendo parcheggi per le nuove concezioni edilizie ( londra e svezia ) e bloccando il traffico al 1 giorno di sforamento dai parametri, che sia domenica o giovedi o lunedi.
            Non facendo una cacchio di mini con 2 posti con scritto Hydrogen !!!
            TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
            http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
            web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da robix73 Visualizza il messaggio
              Com'è che dopo 29 (!!) anni un pannello fotovoltaico costa mediamente 4€/Wp ??? 11 anni fa quando erano esposti i primi tv schermi piatti ricordo che non era raro imbattersi in prezzi del tipo 18.900.000 lire; oggi quasi li regalano insieme le bomboniere ed i confetti.
              Cosa centrano le Tv con gli schermi al plasma o lcd?
              Le prime hanno come maggiore costo la progettazione, I secondi la produzione, il trasporto, il montaggio, tieni conto che la quantità di materiale necessaria per fabbricarli é molto diversa, una tv 32 pollici pesa 13 Kg 3 kW di pannelli pesano 350 Kg

              Per il pannello della calcolatrice sarà stato farla grande di 10 mW che a 4 € wp farebbe 4c€.....

              P.s. il prezzo dei pannelli é intorno ai 2 euro kWp non 4

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da andreaporta Visualizza il messaggio
                Non facendo una cacchio di mini con 2 posti con scritto Hydrogen !!!
                Per non parlare della BMW 12 cilindri 6000 cc a idrogeno ! (tra l'altro e' pure scarsa di motore ).
                O vogliamo parlare delle Hummer a idrogeno, oppure dei super SUV ibridi ?
                Nel settore auto c'e' una valanga di ipocrisia, la cosa migliore rimane sempre usarla meno possibile l'auto.

                Le auto ad idrogeno non mi hanno mai convinto, pero' sulla sicurezza c'e' da dire che in Italia da decenni circolano centinaia di migliaia di auto a metano con bombole a 200 bar.

                ciao
                Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
                Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Roby Visualizza il messaggio
                  Cosa centrano le Tv con gli schermi al plasma o lcd?


                  Per il pannello della calcolatrice sarà stato farla grande di 10 mW che a 4 € wp farebbe 4c€.....

                  P.s. il prezzo dei pannelli é intorno ai 2 euro kWp non 4
                  Ciao Rob
                  allora quando ho inizato con i computer, in particolare il Commodore Pet ci volevano multipli dello stipendio medio di un operaio; oggi ci sono offerte mediaworld di pc complecto (ok base) a 199€

                  I primi schermi piatti come ho scritto costavano un botto e oggi costano poco
                  la mia calcolatrice solare era omaggio in un prodotto 29 (quasi 30) anni fa ed oggi i pannelli continuano a costare un botto.
                  Riguardo al prezzo del Wp come utente finale vedo che i pannelli da 90Wp che compongono li'impianto che uso costano circa 340€
                  Se poi parli del prezzo grossista questo non lo so.

                  Puoi mandarmi qualche link dove poter vedere pannelli con quei prezzi?
                  Inoltre ho un amico che ha dei pannelli degli anni 80, sono bianchi plastificati dove vi sono delle aperture circolari, le celle, insomma il Fv non è certo una novità; mi chiedo come mai continuano a costare un botto, ecco qua. Immagino speculazione
                  Roberto Gerlando
                  5,94KWp - 66 Moduli Sharp Na-901 - Inverter Powerone Aurora 6000

                  Commenta


                  • #10
                    Modulo solare Sharp NA-901 Wp (Pannelli solari (rete) » Sharp) - solarshop-europe.net: comprare online energia solare. pannelli solari, batterie solari, invertitore
                    Sono riuscito a trovarlo a 305 euro ma manca l'iva. Quindi 3,38 €/wp + iva.
                    Qualcuno può indicarmi un qualsiasi pannello che costi 2€/wp??
                    Roberto Gerlando
                    5,94KWp - 66 Moduli Sharp Na-901 - Inverter Powerone Aurora 6000

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da andreaporta Visualizza il messaggio
                      l'idrogeno NON elimina gli idrocarburi.
                      La dipendenza da una fonte energetica non rinnovabile ( petrolio ) si riduce, o elimina ( magari ) sostituendola con un altra FONTE energetica rinnovabile, o con un mix di fonti FER e non ( eolico, solare , hydro etc.etc. ) ...
                      L'idrogeno NON è una fonta di energia.
                      Il problema idrocarburi , solo per i trasporti, si riduce diminuendo i trasporti,
                      L'idrogeno non è una panacea, ma nessuno lo pretende!
                      Ridurre i trasporti è senz'altro un'ottima idea. E' sul 'come' che casca l'asino. I discorsi sulle bici, i mezzi pubblici e i blocchi del traffico li quoto a piene mani. Sono solo molto dubbioso che incontrino nell'applicazione un centesimo dell'entusiasmo con cui sono proposti. Vedremo! Un pò di sano scetticismo mi resta.

                      L'idrogeno comunque non è dietro l'angolo e nessuno lo pretende. La prospettiva di uso dell'idrogeno non è certo l'oggi, visto che ci sono gli idrocarburi che funzionano molto meglio.
                      Ma, appunto. Questi idrocarburi ci sono OGGI! Ed oggi è molto facile fare ironia sui prototipi e sulle loro prestazioni e pericolosità. Purtroppo che gli idrocarburi finiscano non è un'ipotesi, ma una certezza. Quando la benzina o il gasolio costeranno cinque volte quello che costano ora non è escluso che qualcuno riveda con occhio meno critico altre soluzioni.
                      Certo ci sono le solite batterie, tirate fuori a ogni discussione sull'idrogeno. Per carità nulla da eccepire! La resa è molto superiore. Ma il trasporto non è costituito solo dal pendolare che fa 20 Km/die! I TIR a batterie a me per ora paiono un pelino più comici perfino della mini a idrogeno eh!
                      Sulla pericolosità della bombola concordo in pieno. Io non acquisterei mai un'auto a gas. Comunque fra metano, GPL e idrogeno compressi il meno pericoloso in caso di incendio è proprio l'idrogeno (ci sono i video in internet sul serbatoio d'auto che si incendia), ma è un particolare che conta poco. In realtà quello che conta è che SOLO l'IDROGENO ha la prospettiva, per quanto ancora lontana dall'applicazione, di essere immagazzinato in forma molecolare negli idruri metallici o nel boroidruri o in altre forme che renderebbero del tutto impossibile incendi ed esplosioni.
                      Allora tutti tranquilli e via a comprare le BMW?
                      Ovviamente no! I problemi sono ancora moltissimi. Costo delle fuel-cell, immagazzinamento, distribuzione e produzione (ma ovviamente l'idrogeno ha senso solo se viene prodotto da FER e ovviamente è già possibilissimo farlo, se non si fa è solo per problemi di costo. Problemi che penseranno gli idrocarburi a risolvere da sè comunque).
                      E' solo una delle ipotesi sul tappeto, che non merita di essere assunta a panacea salvifica ma nemmeno a essere denigrata come trucco mediatico dei petrolieri, perchè non è NESSUNA delle due cose.
                      Sarà un'utopia, ma non è più utopica del pensare ai milanesi che vanno al mare in bici. Ognuno ha la sua idea, ma prima o poi una qualsiasi delle utopie dovremo ingoiarcela volenti o nolenti!

                      Originariamente inviato da robix73 Visualizza il messaggio
                      Non è questo il punto. Com'è che dopo 29 (!!) anni un pannello fotovoltaico costa mediamente 4€/Wp ??? 11 anni fa quando erano esposti i primi tv schermi piatti ricordo che non era raro imbattersi in prezzi del tipo 18.900.000 lire; oggi quasi li regalano insieme le bomboniere ed i confetti.
                      Per capire il problema dovresti trasferirti in un paese (non so dire quale) dove gli schermi TV piatti sono venduti in 100 pezzi annui a baite, fari ed eremiti. Scopriresti allora con sorpresa che il prezzo di 18.900.000 si sarebbe trasformato in 18.000 eurozzi più o meno.
                      Il costo che tu citi di 4€/Wp solo due anni fa era oggetto di grasse risate su questo stesso forum da parte degli scettici di allora. Che ora esternano il loro scetticismo su altri particolari ovviamente.
                      Basta fare una ricerca nei 3D passati e ti rendi conto facilmente del balzo verso il basso che il costo del FV ha fatto in 4 o 5 anni.
                      Il prezzo di un bene è dato dal mercato. Dal numero di pezzi vendibili e dalle spese di produzione ammortizzabili.
                      Se la gente trovasse lo stesso gusto che trova a spendere 2.000€ per vedere finalmente Bruno Vespa in HD a 50 pollici (e nei) i prezzi del FV seguirebbero lo stesso trend dell'informatica e home theatre. Ma così non è e servono i conti energia! Che tu non vedrai affatto bene, ma per ora si comportano molto meglio di quanto pensassero tutti.
                      Ultima modifica di BrightingEyes; 26-02-2010, 17:12.
                      “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                      O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                        L'idrogeno non è una panacea, ma nessuno lo pretende! Ognuno ha la sua idea, ma prima o poi una qualsiasi delle utopie dovremo ingoiarcela volenti o nolenti!
                        ...mi sono permesso di sintetizzare il tuo pensiero in poche righe che secondo me è molto veritiero....

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da robix73 Visualizza il messaggio
                          Ciao Rob
                          allora quando ho inizato con i computer, in particolare il Commodore Pet ci volevano multipli dello stipendio medio di un operaio; oggi ci sono offerte mediaworld di pc complecto (ok base) a 199€
                          Ripeto, nell'elettronica a bassa potenza i costi cono "di progetto" una volta ammortizzati produrre costa poco, nella produzione di energia i costi sono materie prime costruzione trasporto ecc.... il problema dei pannelli fotovoltaici è che oltre un certo quantitativo di energia per m^2 non possono produrre.


                          Per i pannelli ti posso dire che con 4000 euro Kwp ti fai un impianto chiavi in mano(per circa 5-6 kw)

                          Commenta


                          • #14

                            Note di Moderazione:
                            Discussione spostata in altra sezione più adeguata

                            “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                            O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                            Commenta

                            Attendi un attimo...
                            X
                            TOP100-SOLAR